giovedì 31 gennaio 2019

LA SITUAZIONE DELLA NOSTRA ISOLA E' DRAMMATICA... NECESSITA DI ZONA FRANCA INTEGRALE.

ANDREOLI TANIA
Ex Consigliere comunale
30-01-2019
COMUNICATO  STAMPA
SA DEFENZA 





A poche settimane dalle consultazioni regionali, lo scenario che si presenta in Sardegna è a dir poco apocalittico.

Complici la connivenza con il malaffare che ormai ha travolto il nostro sventurato Paese e la consapevolezza che uno scranno nell’Olimpo dei Potenti possa risparmiare fatiche e sacrifici futuri.
Ho origini sarde e sono da sempre legatissima alla mia isola, pur vivendo in –continente-”, afferma Tania Andreoli, un’agguerrita attivista politica, ex Consigliera comunale, ex candidata alle Elezioni Provinciali di Modena del 2009, ex candidata Sindaco per ben tre volte e da sempre in prima linea in difesa delle fasce più deboli e dei diritti “Francamente auspicavo che queste consultazioni potessero essere un’occasione di riscatto per la nostra amata isola, invece, tra brogli ed artefizi vari, denunciati anche in questi giorni sulla carta stampata, all’insaputa degli elettori, per l’ennesima volta vengono violati i fondamentali diritti dei cittadini.”


Candidata fino al 2 gennaio 2019 in una lista di centrodestra per il Collegio Sulcis, la giovane Andreoli, confidando nel Direttivo, disconosceva il contenuto dell’art. 6 della Legge Statutaria Sardegna, la nr. 1 del 12 novembre 2013, per intenderci, la quale prescrive l’obbligo di residenza e di iscrizione nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune sardo, ai fini dell’elettorato passivo.
Non mi spiego una tale incompetenza e una tale leggerezza”, afferma l’ex Consigliera, “e soprattutto non comprendo perché ci siano candidati di serie A e candidati di serie B. Ai primi è concesso candidarsi in qualsiasi situazione, anche in presenza di vizi e/o mancanza di requisiti, mentre ad altri viene richiesto di onorare il dettato normativo.


La trasparenza e l’onestà devono passare attraverso tutte le fasi del procedimento elettorale, che non dovrebbe sottostare ad interpretazioni personalizzate o a pressioni esterne di qualsivoglia natura!

Accade, altresì, che taluni degli Organi di Vigilanza preposti all’esame delle liste e delle candidature omettano di applicare la normativa vigente consentendo, anche in assenza dei requisiti, l’ammissione di talune liste e candidature.

“Ho ancora un bel ricordo, pur essendo giovane, di quando la politica si faceva per passione, di quando la politica era una missione, di quando le riforme si facevano per davvero ed il politico era al servizio della comunità. Ora è una continua prostituzione di valori, ideali e colori politici. Non è moralmente possibile che una persona eletta dai cittadini sia come una bandiera al vento. L’Italia ha bisogno di politici competenti e la Sardegna di politici coraggiosi che finalmente sfidino i Palazzi romani. Non c’è bisogno, nella nostra amata isola, che venga qualcuno da Milano o da Roma a dirci come dobbiamo risolvere determinate problematiche, ormai incancrenite nei cassetti di Montecitorio. Le risposte le abbiamo davanti ai nostri occhi, ma forse non vogliamo vederle o fingiamo di non vederle, perché è più comodo lasciare che ci pensi qualcun altro. Qualcun altro che sicuramente vorrà soltanto speculare su risorse e persone per un proprio tornaconto.Vogliamo che la Sardegna resti una colonia estiva per passerelle di Vip e magnati?Io vorrei molto di più per la mia isola.”

Con le consultazioni regionali ormai alle porte, qualora verrà confermata la regolarità delle operazioni elettorali, gli elettori sardi saranno per l’ennesima volta depredati della propria identità, della propria storia e delle proprie radici.


L’auspicio è che si avvii seriamente un percorso di autonomia ed indipendenza dallo Stato centrale, lo stesso Stato a cui molti politici sardi hanno in questi anni si sono sottomessi per proprio tornaconto personale, e che vuole mantenere la Sardegna come una COLONIA. Sapere, ad esempio, che nella città di Genova esiste la ZONA FRANCA, fa davvero riflettere….


Ma per fare ciò la politica deve voltare pagina e votarsi alla TRASPARENZA, all’ONESTA’ e alla MEROTOCRAZIA.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/01/la-situazione-della-nostra-isola-e.html





Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
I TERRORISTI PRESENTI A  IDLIB  TRAMANO ANCORA ATTACCHI FALSE FLAG CHIMICI 

South Front


I terroristi di Hayat Tahrir al-Sham (ex Jabhat al-Nusra, il ramo siriano di al-Qaeda), che controllano la maggior parte della zona di disallentamento Idlib della Siria, non rinunciano a mettere in scena attacchi falsi con armi chimiche contro civili, russi. La portavoce degli esteri Maria Zakharova ha comunicato: 


"Le tensioni attorno alla zona di de-escalation di Idlib non sono in declino", ha detto. "I militanti dell'alleato di al-Nusra Hay'at Tahrir al-Sham,  stanno conducendo uno show, non solo coprono gli insediamenti vicini quotidianamente, ma stanno anche costruendo attivamente i loro contingenti vicino alla linea di contatto con le forze governative siriane".

La Zakharova ha espresso serie preoccupazioni per le notizie in arrivo secondo cui i terroristi "non hanno abbandonato gli sforzi per inscenare un attacco chimico contro i civili". Ha aggiunto che secondo i rapporti, un gruppo di membri dei Caschi Bianchi  ha preparato degli ospedali a Idlib per filmare queste provocazioni in anticipo.

Le preoccupazioni di Mosca, Damasco e Teheran sui preparativi di attacchi chimici nella zona de-escalation di Idlib sono su base costante. Tuttavia, questa minaccia non può essere rimossa finché l'area rimane nelle mani dei terroristi.





Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

mercoledì 30 gennaio 2019

Il processo ai militari italiani accende sospetti di legami tra i test sulle armi e le malformazioni alla nascita in Sardegna

Emma Alberici



Le gambe di Maria Teresa Farci iniziano a tremare mentre legge ad alta voce il diario che descrive, in dettagli strazianti, gli ultimi momenti della torturata vita della figlia venticinquenne.

"È morta tra le mie braccia, il mondo intero mi è crollato addosso, sapevo che era malata, ma non ero pronta."

La figlia, di Maria Grazia, è nata sull'isola di Sardegna con una parte del suo cervello malformato e una spina dorsale così deformata che sua madre non ha mai permesso che fosse pubblicata la sua foto.

Questo era solo uno dei tanti misteriosi casi di deformità, cancro e distruzione ambientale che sono stati definiti la "sindrome di Quirra".

Otto ufficiali militari italiani - tutti ex comandanti del poligono di Quirra in Sardegna - sono stati portati davanti ai tribunali.

È una vicenda senza precedenti che i militari italiani hanno tenuto conto di ciò che molti sardi affermano essere uno scandaloso insabbiamento di un grave disastro sanitario con conseguenze internazionali.

Bombe e difetti alla nascita - c'è un collegamento?

Nell'anno in cui è nata la piccola della signora Maria Grazia,  un bimbo su quattro dei nati nella stessa città, ai margini del poligono di Quirra, hanno sofferto di disabilità.

Alcune madri hanno scelto di abortire piuttosto che dare alla luce un bambino deforme.
Durante la sua prima intervista televisiva, la signora Maria Teresa ha riferito al corrispondente estero che, quando era incinta,  sentiva il rimbombo delle bombe che esplodevano al poligono di Quirra .

Enormi nuvole di polvere rossa avvolgevano il suo paese.

FOTO: LA Sardegna è famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e le sue spiagge incontaminate. (Corrispondente estero )


Più tardi, le autorità sanitarie furono chiamate a studiare un allarmante numero di pecore e capre nate con deformità.

I pastori della zona avevano regolarmente pascolato i loro animali dentro il poligono di tiro.

"Agnelli sono nati con gli occhi nella parte posteriore della testa", ha detto lo scienziato veterinario Giorgio Melis, uno dei ricercatori.

"Non avevo mai visto niente del genere."

Un contadino gli racconta il suo orrore: "Avevo paura di entrare nella stalla al mattino ... erano delle mostruosità che non volevo vedere".

I ricercatori hanno anche scoperto che un allarmante 65% dei pastori di Quirra ha avuto un cancro.

Le notizie hanno colpito duramente la Sardegna. Ha rafforzato le loro peggiori paure mentre sfidava anche la loro orgogliosa reputazione internazionale come un luogo di incomparabile bellezza naturale.

L'esercito ha contrattaccato, con un ex comandante della base di Quirra che diceva alla televisione svizzera che i difetti alla nascita negli animali e nei bambini provenivano dalla consanguineità.

"Si sposano tra cugini, fratelli, l'uno con l'altro", ha affermato il generale Fabio Molteni, falsamente e senza prove.

"Ma non puoi dirlo o offenderesti i sardi".

Il generale Molteni è uno degli ex comandanti sotto processo.

Anni di indagini e inchiesta legale hanno portato i sei generali e due colonnelli a essere accusati di aver violato il loro dovere di diligenza per la salute e la sicurezza di soldati e civili.

Dopo ripetuti tentativi, il corrispondente estero ha rifiutato di intervistare gli alti funzionari militari italiani e il ministro della Difesa.

I governi guadagnano molto affittando i poligoni in Sardegna

La Sardegna ha ospitato i giochi di guerra delle forze armate dall'ovest e da altri paesi da quando aree considerevoli del suo territorio sono state divise dopo la seconda guerra mondiale.

Si dice che Roma realizzi circa 64.000 dollari l'ora ad affittare le tratte verso i paesi della NATO e altri, compreso Israele.

Per ottenere informazioni precise su ciò che è stato fatto saltare in aria, testato o sparato nei siti militari e da quali paesi è stato compiuto è quasi impossibile saperlo, secondo Gianpiero Scanu, a capo di un'inchiesta parlamentare che ha riportato l'anno scorso.

Molti, tra cui l'attuale ministro della Difesa Elisabetta Trenta, hanno precedentemente accusato i militari italiani di mantenere un "velo di silenzio".

FOTO: Mazzeo crede che esista un legame tra problemi di salute e test militari, ma afferma che ciò è stato difficile da dimostrare. (Corrispondente estero )


Parlando nell'esclusiva data al nostro giornale ABC, il procuratore capo per la regione, Biagio Mazzeo, ha detto di essere "convinto" di un legame diretto tra l'aggregato e la tossicità degli elementi che vengono fatti esplodere nella base della difesa e il cancro a Quirra  .

Ma il processo penale contro l'esercito si scontra con un ostacolo importante.

"Sfortunatamente, provare quello che chiamiamo un nesso di causalità - cioè un collegamento tra un incidente specifico e conseguenze specifiche - è estremamente difficile", ha affermato Mazzeo.

Cosa viene utilizzato nelle basi?

Una recente inchiesta parlamentare ha rivelato che 1.187 missili MILAN fabbricati in Francia erano stati sparati a Quirra.

Ciò ha focalizzato l'attenzione sul torio radioattivo come sospetto nella crisi sanitaria.

È usato nei sistemi di guida dei missili anticarro. L'inalazione di polvere di torio è nota per aumentare il rischio di cancro del polmone e del pancreas.

Un altro sospetto è l'uranio impoverito. L'esercito italiano ha negato l'utilizzo di questo materiale controverso, che aumenta la capacità di armare delle armi.

Ma questo è una briciola, secondo l'Osservatorio Militare, che fa campagne per il benessere dei soldati italiani.

"I poligoni di tiro della Sardegna sono internazionali", ha dichiarato Domenico Leggiero, capo del centro di ricerca ed ex pilota di aviazione.

"Quando un paese della NATO chiede di usare un raggio di terra o mare, non è tenuto a rivelare ciò che viene usato".

FOTO: I militari noleggiano parti della Sardegna ad altri eserciti per giochi di guerra. (Corrispondente estero )


Qualunque cosa sia esplosa sui poligoni di tiro dell'isola, sono nanoparticelle fini mille volte più piccole di un globulo rosso che vengono incolpate per aver fatto ammalare le persone.

Queste cosiddette "nanoparticelle" sono una nuova frontiera nella ricerca scientifica.

Hanno dimostrato di penetrare facilmente attraverso il polmone e in un corpo umano.

L'ingegnere biomedico italiano Dott.sa Antonietta Gatti ha fornito le prove a quattro indagini parlamentari.

Ha suggerito un possibile collegamento tra la malattia e l'esposizione industriale alle nanoparticelle di alcuni metalli pesanti.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che un legame causale deve ancora essere stabilito in modo definitivo e occorre effettuare ulteriori ricerche scientifiche.

La Dr.sa Gatti ha detto che gli armamenti hanno il potenziale per generare pericolose nanoparticelle in polvere fine perché sono normalmente esplose o sparate a più di 3.000 gradi Celsius.

L'inchiesta conferma i nessi causali

In quella che è stata definita una "pietra miliare", dell'indagine parlamentare, durata due anni, sulla salute delle forze armate oltreoceano e nei poligoni di tiro ha fatto una scoperta.

"Abbiamo confermato il nesso causale tra l'esposizione inequivocabile all'uranio impoverito e le malattie sofferte dai militari", ha annunciato il capo dell'indagine, allora deputato del governo di centro-sinistra Gianpiero Scanu.

FOTO: La sig.ra Farci dice che il" mondo intero gli è crollato addosso" dopo la morte della figlia. (Corrispondente estero)

I militari militari italiani hanno respinto il report, e stanno combattendo per la loro reputazione internazionale nel tribunale di Lanusei per il poligono di Quirra, dove gli otto alti ufficiali sono sotto processo.

ABC comprende che i comandanti responsabili di un altro poligono di tiro nel sud della Sardegna a Teulada potrebbero presto essere accusati di negligenza mentre la polizia è in conclusione di  un'indagine che dura da due anni.

Finora i militari sono stati accusati di agire nell'impunità.

Ma presto arriverà  la  resa dei conti.

Leggete i segreti sulla Sardegna su ABC.

*****




Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
PER ATTACCARE SALVINI USANO PURE VIRGILIO, MA E’ UN CLAMOROSO AUTOGOL

Antonio Socci


Tutto fa brodo per andare addosso a Matteo Salvini, perfino l’Eneide. Ma sembra che le tante menti erudite e illuminate che in queste ore si stanno rimbalzando su Twitter e Facebook certi versi del poema virgiliano, non si siano rese conto di aver fatto un curioso autogol.

Ecco perché. Un paio di giorni fa mi sono accorto che impazzava su twitter e su facebook questa citazione dell’Eneide: 
In pochi a nuoto arrivammo qui sulle vostre spiagge./ Ma che razza di uomini è questa?/ Quale patria permette un costume così barbaro, che ci nega perfino l’ospitalità della sabbia;/ che ci dichiara guerra e ci vieta di posare i piedi sul lido./ Se non nel genere umano e nella fraternità tra le braccia mortali, credete almeno negli Dei, memori del giusto e dell’ingiusto”.

E’ tratta dal primo libro del poema virgiliano (versi 538-543). Anche Giuliano Ferrara, ormai tornato nel salotto della sinistra da cui proviene, vestiti i panni del Giornalista Collettivo, ha rilanciato un tweet della collega Monica Guerzoni, del “Corriere della sera”, con questa citazione e l’hashtag “migranti”.

Come se Virgilio parlasse della nave Diciotti o della Sea-Watch. Da una rapida ricerca mi sono reso conto che tutto il solito coro progressista del “restiamo umani” da giorni diffonde questa citazione semi colta.

Così, tramite i versi virgiliani, esibiscono la loro raffinatissima cultura (sono tutti grandi classicisti) e redarguiscono duramente il cattivone Salvini mostrando che la voce della civiltà fin dall’antichità lo condanna. 
C’è solo un piccolo problema: non basta far rimbalzare su twitter una citazione dell’Eneide, estrapolata dal contesto; bisognerebbe anche conoscere quel poema. Sarebbe utile.

Se lo si legge infatti si comincia a sospettare che il poema virgiliano (a cominciare da quella citazione) potrebbe portare più acqua al mulino di Salvini che a quello degli autoproclamati umanitari.
I versi citati sono pronunciati dal venerando Ilioneo a nome dei troiani. Intanto va detto che i suddetti troiani sono da considerare profughi– che fuggono dalla nota guerra che ha distrutto la loro città – e come tali, se vogliamo rapportarli al presente, rientrerebbero in quella piccola minoranza di immigrati a cui tutti (Salvini compreso) riconoscono diritto di asilo

In secondo luogo Ilioneo – che sta lamentando la brutta accoglienza ricevuta lì a Cartagine, “in Libia”(per una curiosa coincidenza) – sta parlando alla regina Didonee le chiede di non far bruciare le sette navi troiane perché loro non hanno intenti ostili, sono stati spinti su quella costa dalle tempeste e un’altra è la loro meta, perciò ripartiranno appena hanno riparato le loro imbarcazioni.

Quindi parliamo di pochi profughi che intendono pure restare per poco tempo e poi andarsene. Non parliamo – com’è il caso nostro, oggi – di 600 mila migrantiche sono sbarcati da noi in cinque anni, che sono nostri ospiti, vogliono restare qua e hanno dietro altri milioni di personeche intendono raggiungerli. Sono due casi non paragonabili.

Nell’Eneide dunque accade che Didone accoglie a Cartagine questi profughi capeggiati da Enea. Fra i due scoppia l’amore, ma finisce male perché Enea dà una fregatura (peraltro annunciata) alla regina: se ne va, con i suoi, e Didone è tanto disperata che si suicida per essere stata illusa così da colui che aveva accolto e amato. Quindi una storia tragica.

L’approdo vero e definitivo dei troiani è l’Italia. Ma anche in questo caso il parallelocon coloro che arrivano oggi sulle nostre coste come migranti non regge.

Tanto che un professore di lettere, su internet, dopo aver invitato a rispettare almeno Virgilio, commenta:Enea è l’esempio dell’immigrato pericoloso per la cultura e la società italiana. Giunge in Italia, uccide Turno, legittimo re dei Rutuli ed eroe locale e poi si prende la sua promessa sposa, Lavinia”. Quindi fonda una nuova civiltà che spazza via le precedenti

Se usiamo i classici per banali polemiche politiche sull’attualità è facile fare autogol e infatti in questo caso qualcuno potrebbe usare proprio la vicenda di Enea e concludere: “ecco il futuro dell’Italia. Se non chiudiamo le frontiere saremo spazzati via da chi viene da lontano e vuole sostituire la nostra civiltà con un’altra cultura e altri costumi”.

In realtà bisognerebbe rispettare sempre i classici e salvaguardarli dall’uso politico improprio. E’ utile capirne la complessità che è ricca di spunti sorprendenti. 

Fra l’altro, se vogliamo approfondire il “caso Enea”, scopriamo che le cose sono ancora più complesse, infatti per Virgilio i troiani non sono proprio degli stranieri che sbarcano su coste sconosciute, ma sono praticamente degli oriundi.

Infatti il re Latinoli accoglie perché dice di essere a conoscenza che Dardano, capostipite dei Troiani, era nato nella città etrusca di Corito (Tarquinia): “Di qui, dalla sede etrusca di Còrito egli è partito” (VII, 209)

Perciò, in qualche modo, sono tornati alle origini. E Ilioneo conferma: “Sì, qui Dardano è nato:/ qui ci richiama, e insiste con gravi moniti, Apollo,/ al Tevere etrusco, ai sacri stagni del fonte Numìco” (VII, 240-242).

Così infatti era stato detto ai troiani:  “la stessa terra che vi generò per prima dalla stirpe dei padri vi accoglierà reduci nel suo fertile grembo. Ricercate l’antica madre” (III, 93-96).
Tutta l’architettura dell’“Eneide”, che celebra la gloria di Roma, si radica in questo “ritorno” fatale. Perché Roma sboccerà proprio da questa sintesi dei popoli italici. 

L’“Eneide” vuole cantare la grande epopea dei popoli italici che “civilizzano” il mondo, non può essere ridotta a un manifesto migrazionista, per uso propagandistico. 

E’ semmai il poema dell’identità italiana, infatti la parola “Italia” risuona fin dal suo secondo verso: “Armi canto e l’uomo che primo dai lidi di Troia/ venne in Italia fuggiasco per fato”. E’ il poema dei popoli italici.
.
Antonio Socci
Da “Libero”, 28 gennaio 2019

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/01/per-attaccare-salvini-usano-pure.html



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

lunedì 28 gennaio 2019


BENJAMIN FUFORD: La Cabala non riesce a prendere il petrolio venezuelano; Incombe il  fallimento delle corporation statunitensi 

Benjamin Fulford
Sa Defenza 


La battaglia per il pianeta Terra si intensifica mentre la cabala satanica occidentale è bloccata,  è pericolosa perché lotta letteralmente per salvarsi. La Cabala  lotta disperatamente per rimanere al potere e cerca di rubare le riserve petrolifere del Venezuela, perché se perdono sono condannati e perdono il controllo del sistema finanziario e quindi la loro capacità di assumere mercenari per la loro protezione viene meno. Sempre più informatori si dissociano dai loro ranghi e confermano le torture e l'assassinio di bambini,  confermano che continuano a mantenere fermo il loro pensiero e idea perversa di voler  assassinare la maggioranza della popolazione Terrestre.

Ad esempio, il quotidiano britannico The Guardian conferma quello che abbiamo segnalato da tempo, ovvero che l'HIV / AIDS è stato deliberatamente diffuso nel tentativo di spopolare l'Africa.


https://www.theguardian.com/world/2019/jan/27/south-african-intelligence-officers-spread-aids-black-communities

Anni fa abbiamo riferito che un dottor Michael Meiring ci ha detto che lui, insieme al pioniere del vaccino antipolio, il dott. Jonas Salk, ha partecipato alla diffusione dell'HIV inserendolo in vaccini contro la poliomielite somministrati a 2 milioni di africani. La geografia iniziale della diffusione dell'HIV/AIDS in Africa corrisponde esattamente alla geografia della campagna di vaccinazione antipolio. Non ne parleremo più in dettaglio, ma ti assicuriamo che ebola, SARS, influenza aviaria, ecc. Sono stati deliberatamente diffusi come parte di questo programma di spopolamento mondiale.
















https://www.presstv.com/Detail/2018/02/22/553227/US-bioweapon-viruses-insects-Georgia-Dilyana-Gaytandzhieva-Pentagon-Russia

https://sputniknews.com/military/201809111067942351-lugar-center-alleged-us-biolab/

Sentiamo da più informatori che descrivono come membri dell'élite dirigente occidentale sacrificano i bambini come parte della loro adorazione a Baal, altrimenti nota come Moloch, Set, Satana, ecc. Discuteremo di un paio delle più recenti macabre rivelazioni sotto ma prima diamo un'occhiata alla continua lotta per il potere globale.

Nella loro ultima mossa, la mafia khazariana satanica sta cercando di mantenere il controllo del sistema finanziario basato sul petrodollaro con la rapina delle riserve petrolifere del Venezuela. L'auto-descrittosi satanista  Leo Zagami chiede a tutti i massoni di sostenere "il leader dell'opposizione, il massone Juan Guaido", come presidente che lotta per "Massoneria e cristianesimo", contro il comunista papa Francesco e i "gesuiti comunisti".



Https://leozagami.com/ 2019/01/25 / gesuiti-in-venezuela massoni-vs-/

Il Venezuela possiede 303 miliardi di barili di petrolio, le più grandi riserve petrolifere del mondo, e i suoi sforzi per rimuovere questo petrolio dal sistema dei petrodollari della mafia khazariana sono la vera ragione del tentativo di rovesciare il presidente Nicolas Maduro.



https://www.zerohedge.com/s3/files/inline-images/2019-01-24_16-59-31_0.jpg?itok=85Nbaoy9
https://www.zerohedge.com/news/2019-01-24/american-empire-pivots-toward-venezuela

In effetti, il fallimento di rovesciare Maduro è un tipo di "caduta del muro di Berlino" come momento clou per la mafia khazariana. Come spiegano le fonti del Pentagono, "il colpo di stato dei Neocon contro Maduro è fallito, con l'apporto di esercito americano, il Vaticano, il Messico l'UE, il Sudafrica, la Russia, la Cina, l'Iran, la Turchia, l'India, Cuba, il Nicaragua, la Bolivia e altre nazioni che non sono d'accordo ". Inoltre," Brasile e Colombia hanno rifiutato di invadere o consentire l'uso delle loro basi, e non è stato un riconoscimento delle Nazioni Unite del fantoccio Guaido, e persino l'Organizzazione degli Stati americani ha fallito (16 su 34) per ottenere voti sufficienti. " Va anche notato che la Russia ha inviato bombardieri nucleari per proteggere il Venezuela e le guardie del corpo d'élite per proteggere Maduro.

L'intera operazione, tra l'altro, è stata gestita dal criminale condannato per l'Iran Contra Elliott Abrams, dal senatore Marco Rubio e dal ministro israeliano criminale e satanista Benjamin Netanyahu.

Questa mossa contro il Venezuela arriva quando l'UE, dichiaratamente antidemocratica, ha inferto un altro colpo al sistema del petrodollaro Khazariano designando l'Arabia Saudita come un paese che finanzia il terrorismo. Questo annuncio arriva quando l'UE ha messo a punto un metodo per evitare le sanzioni a guida Khazariana contro l'Iran.



https://www.zerohedge.com/news/2019-01-25/eu-adds-saudis-terror-funding-list-iran-sanction-evading-spv-reaches-advanced-stage


WILL EU’S SCHEME TO BEAT U.S. SANCTIONS AGAINST IRAN BE A GAME CHANGER?
Would the EU’s help to Iran thwart the impact of US sanctions or are US sanctions too powerful for the EU's aid to make a difference?

BY YONAH JEREMY BOB
JANUARY 24, 2019 17:42



European Union High Representative for Foreign Affairs and Security Policy Federica Mogherini and Iran's Foreign Minister Mohammad Javad Zarif attend a meeting in Vienna, Austria July 6, 2018. (photo credit: REUTERS/LEONHARD FOEGER)
https://sadefenza.blogspot.com/2019/01/benjamin-fuford-la-cabala-non-riesce.html
https://www.jpost.com/Arab-Israeli-Conflict/Will-EU-financial-vehicle-to-beat-USs-Iran-sanctions-be-a-game-changer-578541

Questo ci porta all'arresto da parte del Canada del  CFO Meng Wanzhou di Huawei "per aver commesso frodi" mentendo alle banche americane sui legami della sua compagnia con una società di telecomunicazioni che opera in Iran "in violazione delle sanzioni contro l'Iran". Lo schiavo sionista canadese il primo ministro Justin Trudeau è stato costretto a licenziare l'ambasciatore del Canada in Cina perché l'ambasciatore ha detto la verità menzionando, tra le altre cose, che il Canada non ha nemmeno appoggiato le "sanzioni iraniane" alle quali era apparentemente legato il pretestuoso arresto .

Anche questo  riguarda  il controllo del sistema finanziario internazionale. I cinesi, attraverso Huawei, stanno costruendo un sistema di pagamenti internazionale che non si affida al sistema SWIFT controllato dai Khazariani, e questo è il vero problema di questa lotta - alle inesistenti motivazioni  "sanzioni iraniane".

Il governo statunitense, nel frattempo, sembra aver rubato i rimborsi dei contribuenti per finanziare la fine di tre settimane di chiusura del governo, fino al 15 febbraio. Noi lo ipotizziamo perché il caso dell'annuncio di un ritorno temporaneo al lavoro da parte del governo è coinciso con l'annuncio che i rimborsi fiscali sarebbero stati inferiori a quanto ci si sarebbe aspettati.

https://www.postbulletin.com/news/business/tax-preparers-warn-your-refund-may-be-smaller-than-usual/article_2019b754-4d83-503e-ac96-17e0ffcde602.html

Le fonti del Pentagono hanno una spiegazione diversa, e dice: "Trump ha solo sospeso la chiusura fino al 15 febbraio in modo da poter pronunciare il discorso sullo stato dell'Unione, smascherare la Corte Suprema senza scrupoli, pagare il grand juries e confermare i giudici e il procuratore generale William Barr, mentre l'FBI può essere utile avere i mandati e dichiarare l'emergenza nazionale ".

L'esercito americano pensa che Trump sia il loro salvatore, ma a meno che non usi la sua dichiarazione di emergenza nazionale per annunciare un giubileo e una grande campagna per aiutare il pianeta, - del tutto simile in scala al progetto OBOR cinese -, allora  significa che tutto quello che sta facendo serve per cercare  di preservare il governo delle corporation statunitense in bancarotta.

A proposito di bancarotta, le fonti del Pentagono osservano che "non riuscendo a ottenere salvataggi dalle tasse Californiane e dai contribuenti, l'agente Rothschild, Roger Kimmel, si è dimesso dalla Pacific Gas and Electricity per utilità con i libri in bancarotta." Speriamo che le procedure fallimentari espongano l'uso di quella compagnia che ha usato le armi a energia diretta e per promuovere la politica genocida dell'Agenda 21.

In ogni caso, nonostante le turbolenze negli Stati Uniti e l'attacco al Venezuela, il mondo si sta muovendo in una buona direzione mentre gli Stati Uniti svolgono le loro campagne militari in tutto il mondo. L'ultima mossa su questo fronte è stato l'accordo di pace raggiunto in Afghanistan. Inoltre, sembra che una lunga guerra di guerriglia nelle Filippine è sulla strada del tramonto.



https://www.japantimes.co.jp/news/2019/01/27/world/foreign-troops-exit-afghanistan-18-months-draft-deal-taliban-sources-say/
https://www.nst.com.my/world/2019/01/454495/muslim-self-rule-backed-philippines-troubled-south

La pace mondiale è un prerequisito per il riavvio del sistema finanziario, quindi questi sono segnali molto buoni.

Un altro buon segno è l'aumento delle persone aderenti a gruppi satanici che abbandonano con rivelazioni sul culto. Di seguito sono due tali rivelazioni. Il primo proviene da un informatore di famiglia reale europeo che ha recentemente contattato questo scrittore. Ecco che cosa aveva da dire:
"Satana è un titolo occulto, non una persona / cosa. Gli elementi satanici sono un culto che portano a una realtà falsa e a credenze insolite. Quando quella falsa realtà è finita, Satana semplicemente non esiste; è chiamato in fisica un cambio di paradigma. Ho esaminato l'intero argomento nell'archeologia forense dei Khazariani; risale ai culti babilonesi di Baal e ai sacrifici umani, soprattutto di bambini. Si è tramutato in quello che ora è conosciuto apertamente come la Chiesa Cattolica - un rituale sanificato altamente-sanguinario - il culto di Baal, o per il quale suona la campana. Le origini risalgono dai gesuiti a noi. Riferiscono che le prove dell'incidente di Fukushima risalgono a quando il gesuita [papa nero Peter Hans Kolvenbach] si proclamò Satana. È un alto titolo della chiesa nera molto simile al papa. Non lascio che questa assurdità ci minacci; sono criminali psicotici e nient'altro. 
"Tendo a rimanere al di sopra di questo per un questione di autoconservazione, ma c'è stato un episodio molto insolito  mentre stavo rivedendo alcune prove di alto livello di quanto detto sopra: un rituale satanico in Australia a cui partecipava la polizia, di tutte le persone, dove una donna incinta la donna fu aperta dallo sterno all'inguine, il suo bambino è stato sezionato e mangiato, poi una fila di bambini drogati furono decapitati, nientemeno, la solita orgia sessuale imbevuta di sangue, com'è accaduto al crollo del World Trade Center. L'11 settembre è stato un sacrificio di sangue per chiamare in causa questo assurdo concetto di anticristo o seconda venuta, messianica. Mi ha colpito molto questo caso chi mi ha fatto ammalare gravemente.
"Ci sono stati alcuni incidenti simili nel corso degli anni, mentre ho dovuto esaminare scenari di casi di uso così ampio, per progettare questo sistema finanziario. L'altra piccola pepita in questa faccenda era il CERN con il LHC, che restituiva un messaggio "Tekel". Questa è una vecchia frase babilonese "Meme tekel Parsin" o "la scritta è sul muro" e risale a Nabucodonosor. Capisco quando questo è stato appreso dagli elementi di alto livello satanici delle varie classi dominanti in tutto il mondo,  perché i sistemi finanziari  li proteggevano, li sostenevano, le mani che hanno permesso la loro scalata stanno finendo. Nell'opinione, c'è stata molta menzione delle parole della PNL "Quantum Shift", che si riferisce a questo incidente, e l'adozione rapida davvero strabiliante dell'intera rivoluzione tecnologica della DLT, incluso il nuovo sistema finanziario mondiale. "
L'altra rivelazione è stata trovata la scorsa settimana in una discussione sulla chat room.

https://8ch.net/pol/res/12708444.html

Eccone una citazione:
"Vengo da una famiglia benestante dell'industria automobilistica, ma sono stato esiliato perché non sono del loro genere. Non temere, ho fondi sufficienti per durare per sempre, o finché non mi uccido. Ma prima di allora, vorrei spiegarti chi potrebbe essere interessato, come i ricchi pedofili possono acquistare singoli o gruppi di bambini. I servizi offerti comprendono anche la distruzione delle prove, la protezione della polizia, l'educazione sessuale del bambino prima dell'acquisto e la spedizione in tutta Europa. È il pedo Amazon per la classe superiore. La principale struttura di stoccaggio opera dal cantone della mia famiglia. Bellinzona è dove si trova la capitale delle organizzazioni criminali pedofile. È gestito da alcuni ebrei e altri. Grazie a tutti voi, ho imparato la verità sugli ebrei".
Quelli che questa persona chiama "ebrei", naturalmente, non sono veri ebrei, ma membri del culto di Ba'al che fingono di essere ebrei. Si travestono anche da musulmani, come nella famiglia reale saudita, o cristiani, come nella famiglia Bush, ecc. 

Il loro tempo sta finendo.

*****




Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

domenica 27 gennaio 2019

Francia e Germania compiono un passo importante verso l'esercito UE per 'proteggere' "l'Europa minacciata dal nazionalismo"

Tyler Durden
zerohedge
Sa Defenza 


La spinta del presidente francese Emmanuel Macron per quello che in precedenza aveva definito "un vero esercito europeo" ha avuto un grande impulso, martedì scorso, tra la Francia e la Germania che ha firmato un trattato storico aggiornando e ribadendo i loro stretti legami con l'impegno di sostenersi a vicenda, questo detto, nella cerimonia nella città di Aquisgrana, una città di confine collegata a Carlo Magno e al Sacro Romano Impero. Ma la tempistica per il rinnovo dell'accordo di riconciliazione postbellico tra i due paesi del 1963 è la cosa più interessante, sia per l'aumento del nazionalismo euroscettico, per l'incertezza della Brexit, sia per le massicce proteste dei "Gilet Gialli" in tutta la Francia per la decima settimana consecutiva.

Macron ha affrontato questa tendenza popolare alla cerimonia della firma con queste parole : "In un'epoca in cui l' Europa è minacciata dal nazionalismo, che  cresce all'interno ... Germania e Francia devono assumersi le proprie responsabilità e mostrare la via da seguire".

Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron partecipano alla firma di un nuovo accordo di cooperazione e integrazione bilaterale, noto come Trattato di AquisgranaImmagine via Reuters


La cancelliera tedesca Angela Merkel è d'accordo, aggiunge le sue osservazioni : "Lo stiamo facendo perché viviamo in tempi speciali e perché in questi tempi abbiamo bisogno di risposte risolute, distinte, chiare e lungimiranti." L'accordo, che viene descritto come scarso su specifiche o dettagli, si concentra sui legami di politica estera e di difesa reciproca  tra Berlino e Parigi. 
"Il populismo e il nazionalismo si stanno rafforzando in tutti i nostri paesi", i funzionari di Merkel dell'UE alla cerimonia. "Settantaquattro anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, ciò che sembra evidente da sé stesso viene rimesso in discussione ancora."
Macron ha detto che "chi dimentica il valore della riconciliazione franco-tedesca si rende complice dei crimini del passato . Coloro che ... diffondono menzogne ​​stanno facendo del male alle stesse persone che fingono di difendere, cercando di ripetere la storia ".
E in un commento che ha formulato un'altra affermazione secondo cui i due leader stanno cercando di formare un "esercito dell'UE", Merkel ha detto poco prima di firmare il trattato:  "Il quarto articolo del trattato dice che noi, Germania e Francia, siamo obbligati a sostenerci e aiutarci a vicenda , anche attraverso la forza militare , in caso di attacco alla nostra sovranità ". 
Il testo del trattato aggiornato include l'obiettivo di uno "spazio economico franco-tedesco con regole comuni" e una "cultura militare comune" che la Merkel ha affermato potrebbe "contribuire alla creazione di un esercito europeo" .
Più avanti, prima di un incontro con la stampa, la Merkel ha sostenuto ulteriormente l'idea di un esercito europeo comune:
Abbiamo fatto passi avanti importanti nel campo della cooperazione militare, questo è positivo e ampiamente supportato in questa casa. Ma devo anche dire, vedendo gli sviluppi degli ultimi anni, che dobbiamo lavorare su una visione per stabilire un vero esercito europeo, un giorno .
Ha chiarito che la nuova organizzazione militare non esisterebbe come contropartita o in concorrenza con la NATO, in modo analogo ai precedenti commenti che ha fatto davanti al Parlamento europeo.
In precedenza a novembre aveva assicurato: "Questo non è un esercito contro la NATO, può essere di buon complemento alla NATO". Questo è stato detto  a sostegno delle dichiarazioni di Macron di inizio novembre in cui ha parlato del proposto esercito UE , "Dobbiamo proteggerci  dalla Cina, dalla Russia e anche dagli Stati Uniti"  - parole che sono state rilasciate dopo l'annuncio iniziale del presidente Trump che il Gli Stati Uniti si ritirerebbero dal Trattato sulle forze nucleari a intervallo intermedio (INF).
Nonostante tali assicurazioni, gli analisti sostengono che il sottoprodotto naturale e a lungo termine di un "vero esercito europeo"  come suggeriscono Macron e Merkel   sarebbe la lenta erosione e distruzione del potere degli Stati Uniti nella regione, che indebolirebbe senza dubbio l'alleanza della NATO
La cosa più vicina a un "esercito UE" che esiste (se può essere chiamato anche questo) - la politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC) - è generalmente percepita come un meccanismo dell'Unione Europea di risposta civile e di emergenza  per essere inefficace sotto la minaccia di una vera invasione militare o di un evento importante. 
Nel frattempo forse un prototipo dell'esercito UE è già in azione per le strade di Parigi, rivelando ciò che i critici temono possa effettivamente essere utilizzato in futuro ...





So now we have combat ready armored vehicles with the EU flag which are being used against unarmed European protesters who are demonstrating against a pro EU authoritarian regime.

Still think the is a “project for peace”?




L'atteso respingimento è arrivato rapidamente e ferocemente quando Marine Le Pen, la leader del partito Raggruppamento Nazionale di Francia, ha attaccato l'aggiornamento del trattato di Aquisgrana definendolo "un atto che rasenta il tradimento" , mentre altri temevano che si trattasse di un tentativo di creare una "super UE" all'interno del blocco.
Alexander Gauland della tedesca Alternative für Deutschland (AfD),  ad esempio, ha avvertito :
Come populisti, insistiamo sul fatto che prima ci si prende cura del proprio paese ... Non vogliamo che Macron rinnovi il suo paese con denaro tedesco ... L'UE è profondamente divisa. Una speciale relazione franco-tedesca ci allontanerà ancora di più .
Il ministro degli Interni di  destra, Matteo Salvini, ha avvertito all'inizio di questo mese che il suo paese potrebbe cercare  un "asse italo-polacco" per sfidare l'intera premessa di un "motore franco-tedesco" che guida la centralizzazione europea.
Notevole aspetto della firma di martedì è che il documento di Aquisgrana dà la priorità alla Germania, che alla fine verrà accettata, come membro permanente del Consiglio di sicurezza dell'ONU, che impone come priorità alla diplomazia franco-tedesca. Un tale scenario futuro nel Consiglio di sicurezza sposterebbe il potere in modo significativo a favore di un blocco degli alleati occidentali , Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, e la Germania   che voterebbe al loro fianco.
*****



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!