giovedì 31 ottobre 2019

6 modi efficaci con cui il CBD ti aiuta a sconfiggere lo stress 

Jessica Smith
Edward Morgan
Sa Defenza 







Lo stress, sia emotivo che fisico, può renderti incapace di svolgere attività di routine e condurre una vita sana. Colpisce i tuoi schemi di sonno, l'umore e le funzioni mentali, il metabolismo, l'appetito per il cibo e molte altre aree. Gli studi indicano anche che lo stress può aumentare il livello complessivo dell'ormone dello stress cortisolo, che a sua volta riduce i livelli di testosterone. Esiste un ampio profilo degli effetti avversi dello stress e i casi cronici possono provocare sintomi potenzialmente letali.

Sebbene ci siano diversi farmaci OTC e FANS disponibili per la gestione dello stress, la maggior parte dei farmaci viene fornita con la sua serie di effetti collaterali indesiderati. Negli ultimi anni, i composti di cannabis come CBD e THC sono diventati le opzioni principali per alleviare diverse condizioni mediche, tra cui dolore cronico, stress, ansia e disturbi di panico. Ecco un breve sguardo a come il CBD aiuta a combattere lo stress.

1. Allevia il dolore muscolare e lo stress ossidativo


Il CBD è un tonico muscolare che può aiutare a ridurre il dolore muscolare e l'infiammazione. Come tale, è perfetto per alleviare lo stress ossidativo, che è un tipo di stress che deriva da uno squilibrio tra radicali liberi (ossidanti) e antiossidanti. Un'attività intensa può lasciarti con più ossidanti e radicali liberi che ostacolano le varie funzioni del corpo.

Il dolore muscolare può rendere difficile il riposo o la concentrazione. I radicali liberi sono anche molto dannosi per il corpo e gli organi. L'assunzione di CBD può aumentare il numero di antiossidanti e alleviare la tensione muscolare consentendo di dare il via allo stress ossidativo. Tuttavia, è essenziale scegliere il giusto rapporto di consegna CBD e THC per le tue esigenze specifiche.

2. Aumenta i neurotrasmettitori e ormoni per "sentirsi bene"


Lo stress mentale è forse la forma più diffusa della condizione. I suoi tratti distintivi sono stanchezza, sbalzi d'umore e perdita di appetito, disturbi del sonno, pensieri suicidari, comportamento irregolare ed emozioni che sono "ovunque". Il CBD può aumentare i recettori e i neurotrasmettitori GABA come la serotonina e i cannabinoidi naturali come l'anandamide. Questi sono ormoni e neurotrasmettitori di aumento dell'umore che possono animare le tue emozioni. Lo svapo di isolati di CBD o l'ingestione di eduli possono dare una spinta al tuo umore e ridurre il trauma emotivo e lo stress.

3. Promuove la salute mentale


Il disagio psicologico può causare tumori al cervello. Secondo gli studi , il CBD può aiutare a combattere le cellule tumorali e rimuovere i radicali liberi nel cervello. Dopo il metabolismo, il CBD si attacca ai recettori CB-1 e CB-2 nel sistema endocannabinoide per stimolare vari benefici per la salute mentale. Il CBD può aiutarti a risolvere i sintomi di ansia e disturbo di panico, stress post-traumatico e esaurimento del cervello. Il CBD promuove anche la crescita di nuove cellule nel cervello, aiutandoti a sostituire quelle morte e danneggiate. Ciò può avere un effetto calmante e risolvere lo stress derivante dal mal di testa e dall'esaurimento mentale.

4. Migliorare il riposo, la qualità del sonno e il recupero


Lo stress provoca interruzioni nei modelli di sonno e ti impedisce di ottenere un riposo di qualità.
Se non trattato, lo stress può provocare disturbi del sonno come insonnia e OSA (apnea ostruttiva del sonno). La scarsa qualità del sonno esercita inoltre una maggiore pressione sul corpo. L'assunzione di CBD rilassa i muscoli del cervello e del corpo rilassandoti nel sonno. Il CBD migliora anche la qualità e la durata complessiva del sonno. Ti assicura di svegliarti completamente riposato e riduce anche l'infiammazione. Ecco perché la maggior parte degli atleti si rivolge al CBD. È uno dei composti naturali che puoi tranquillamente utilizzare per favorire un buon riposo notturno. Alcuni ceppi sono più efficaci nel migliorare il sonno rispetto ad altri, quindi puoi esaminare i migliori semi e ceppi di marijuana prima di acquistare prodotti a base di CBD.

5. Sollievo dal dolore


Lo stress e il dolore hanno una relazione complicata. Lo stress provoca dolore e viceversa. Il dolore da artrite cronica può lasciarti irrequieto, insonne e stressato. Questi sintomi contribuiscono anche al dolore sia fisico che emotivo. Il sollievo dal dolore è una delle aree in cui il CBD funziona eccezionalmente bene. In Canada, è possibile trovare facilmente il dispensario di erbe infestanti canadesi che offre varie forme di CBD per alleviare il dolore, inclusi edibili, concentrati, oli, frantumi e balsami. Riduce il dolore e l'infiammazione e lenisce anche i nervi danneggiati nei pazienti post-chemioterapia. Come tale, il CBD è raccomandabile per i pazienti che hanno artrite, mal di schiena, chemioterapia, post-intervento chirurgico e donne in menopausa. Se lo stress deriva da dolore, infiammazione e altre condizioni mediche, il CBD può aiutarti a risolverlo.



6. Miglioramento della salute generale

Mentre la maggior parte delle persone pensa allo stress in termini di funzioni ed emozioni psicologiche, vari fattori influenzano la condizione. Lo stress può derivare da malattie degenerative, condizioni mediche, esaurimento fisico, attività faticose e complicate e cattiva alimentazione, tra gli altri. Mantenere una salute e una forma fisica ottimali è uno dei modi efficaci per tenere a bada lo stress. Ciò include una dieta equilibrata, un regolare esercizio fisico e la partecipazione ad attività di crescita personale come la meditazione e lo yoga. L'assunzione di CBD può fornire surplus di energia, aumenta la mobilità e aiuta la gestione del peso. Il CBD è anche fondamentale per la salute cardiovascolare e puoi usarlo per raggiungere l'equilibrio in vari aspetti della tua vita. Poiché il CBD migliora la salute generale, può aiutarti a combattere lo stress sia fisico che emotivo.

Conclusione

Il CBD per stress, ansia e altre condizioni mentali non è un'idea nuova. Tuttavia, ci sono diversi fattori da considerare prima di iniziare a usare il CBD per qualsiasi condizione medica. Si consiglia di consultare un medico professionista per determinare la corretta modalità di consegna e dosaggio. È anche essenziale acquistare prodotti di CBD di alta qualità da rivenditori e distributori rinomati.


*****

https://sadefenza.blogspot.com/2019/10/6-modi-efficaci-con-cui-il-cbd-ti-aiuta.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

mercoledì 30 ottobre 2019

La tecnologia di lettura della mente è il prossimo grande incubo per la sicurezza personale


Jo Best 
Sa Defenza 


La tecnologia della lettura della mente sta per diventare mainstream. I tuoi pensieri sono a rischio?




La tecnologia che consente ai nostri pensieri e sentimenti di essere tradotti in una forma digitale - e condivisa - è già una realtà. Le interfacce cerebrali del computer (BCI) ci consentono di collegare le nostre menti ai computer per alcuni scopi limitati, e le grandi aziende tecnologiche come Facebook e molte startup vogliono rendere questa tecnologia un luogo comune.


Per quelli di voi terrorizzati dalla prospettiva della tecnologia di registrazione - e diffusione - le vostre opinioni sul capo, le vostre paure segrete o qualsiasi altra cosa - si rilassino. Almeno per ora.

I BCI non sono attualmente abbastanza sofisticati per raccogliere tali informazioni granulari. I dati che possono raccogliere sono più basati sulla misurazione dei movimenti fisici che le persone vogliono fare o sul loro stato emotivo. Tuttavia, man mano che gli algoritmi di apprendimento automatico diventano più sofisticati e l'hardware BCI diventa più capace, potrebbe essere possibile leggere i pensieri con maggiore precisione.

Esistono attualmente due approcci per collegare il cervello umano a sistemi informatici esterni, invasivo e non invasivo.

I sistemi non invasivi leggono i segnali neurali attraverso il cuoio capelluto, in genere utilizzando l'EEG, le stesse tecnologie utilizzate dai neurologi per interpretare gli impulsi elettrici del cervello al fine di diagnosticare l'epilessia. I sistemi non invasivi possono anche trasmettere informazioni nel cervello con tecniche come la stimolazione magnetica transcranica, ancora una volta in uso dai medici.

I sistemi invasivi, nel frattempo, coinvolgono il contatto diretto tra il cervello e gli elettrodi e vengono utilizzati sperimentalmente per aiutare le persone che hanno sperimentato la paralisi a operare protesi, come gli arti robotici, o per aiutare le persone con problemi di udito o vista a recuperare qualche elemento del senso che hanno perso.

Chiaramente, ci sono pericoli più immediati per i sistemi invasivi: la chirurgia comporta sempre dei rischi, in particolare per quanto riguarda i tessuti delicati del cervello. Quindi, visti i rischi connessi, perché scegliere un sistema invasivo rispetto a un sistema non invasivo - perché inserire l'elettronica nella stessa materia grigia? Come sempre, c'è un compromesso. I sistemi invasivi eliminano il disordine e semplificano la decodifica di ciò che accade nel cervello.

I sistemi non invasivi usano elementi simili all'ELETTROENCEFALOGRAMMA per leggere l'attività cerebrale, che ha bisogno di milioni di neuroni che agiscono in sincronia tra loro per dare un'idea utilizzabile di ciò che sta accadendo nel cervello creando un campo elettrico abbastanza grande che può essere rilevato al di fuori del superficie del cuoio capelluto. Ma è una misura molto grezza.

"È l'equivalente di stare fuori da uno stadio di calcio e cercare di capire cosa sta succedendo nel gioco ascoltando gli applausi. Puoi avere una foto di alcuni dei grandi eventi, ma è difficile ottenere informazioni dettagliate, " afferma Ian Daly, docente presso la School of Computer Science and Electronic Engineering della University of Essex.

I sistemi invasivi, tuttavia, sono in contatto diretto con i neuroni - quindi anche se possono raccogliere solo un segnale da un centinaio di neuroni, quel segnale è abbastanza chiaro da dare un'idea del processo di pensiero che lo attraversa.

Prendi Ian Burkhart, un uomo con paraplegia che ha riacquistato una certa funzione delle armi usando la neurochirurgia e un software della società canadese BCI Battelle, così come un vettore in Utah impiantato nel suo cervello. Tipicamente, il pensiero necessario per muovere un braccio è il lavoro di migliaia di neuroni; Burkhart può muovere il sistema Battelle con poche decine di neuroni dopo essersi allenato ad usare il sistema. "Il nostro cervello ha 98 miliardi di neuroni, la corteccia motoria ha 1,2 miliardi responsabili di movimenti delle mani o degli arti. Stiamo registrando da meno di 100", afferma Gaurav Sharma, ricercatore senior di Battelle.

Fino ad oggi, la maggior parte degli usi dei sistemi invasivi è stata mirata ad aiutare le persone con paralisi a spostare di nuovo gli arti; i maggiori rischi dei sistemi invasivi possono valere la pena per loro.

Pertanto, per le applicazioni di fascia consumer, è probabile che il futuro a breve e medio termine dei BCI non sia invasivo.

Mentre i sistemi non invasivi potrebbero non corrispondere alla precisione delle loro controparti invasive, ci sono nuove strade tecnologiche che potrebbero aiutare i ricercatori a far salire di livello i sistemi non invasivi. Ad esempio, i progressi nell'apprendimento automatico stanno aiutando gli scienziati a separare meglio i segnali dal rumore, il che significa che l'accuratezza dei sistemi non invasivi aumenterà solo in futuro.

Oltre ai miglioramenti del software, i sistemi BCI stanno iniziando a utilizzare altri tipi di scansione: l'ecografia focalizzata e la stimolazione transcranica a corrente continua, ad esempio, potrebbero offrire un nuovo modo di leggere i segnali cerebrali.

Altri ritengono che le tecnologie non invasive esistenti possano offrire le stesse capacità di lettura del cervello dei sistemi invasivi, almeno per quanto riguarda il controllo motorio.

I laboratori CTRL di New York, ad esempio, utilizzano l'EMG (elettromiografia), che legge l'attività elettrica nei muscoli scheletrici e viene utilizzato dai neurologi per rilevare le prestazioni nervose degli arti e altrove. CTRL Labs produce cinturini da polso che misurano gli impulsi elettrici, noti come potenzia l'azione, nei neuroni all'interno dei muscoli e li modella in software. Quando muovi la mano, il sistema CTRL Labs lo traduce come movimento della mano, includendone direzione, forza e tipo. È stato acquisito da Facebook all'inizio di questo mese.

"Riteniamo che se ciò che ti interessa fare è il controllo, puoi ottenere tutto il segnale che desideri e ottenerlo più facilmente con mezzi non invasivi", ha detto a ZDNet all'inizio di questo mese Adam Berenzweig, responsabile R&D di CTRL Labs.

"Il segnale che desideri è disponibile su EMG di superficie se lo fai abbastanza bene, e più di questo, il segnale è più facile da ottenere perché nella corteccia, tutti i miliardi di neuroni nel cervello interferiscono e sono rumore", afferma Berenzweig . Quindi, se tutto ciò che ti interessa è raccogliere segnali di movimento dal cervello, nella maggior parte delle persone, i sistemi non invasivi potrebbero comunque fare il trucco.

Mentre i sistemi invasivi continueranno ad essere utilizzati da coloro che hanno il maggior guadagno dai BCI, come le persone con lesioni spinali o condizioni neurologiche come il morbo di Parkinson, è probabile che un più ampio assorbimento tra i consumatori si concentri su sistemi non invasivi.

Poiché la lettura dei segnali dal cervello attraverso il cuoio capelluto richiede un contatto diretto tra la pelle e gli elettrodi, rende improbabile e altamente evidente la lettura indesiderata dei pensieri di qualcuno alla fonte - ti aspetteresti che la maggior parte delle persone si accorga che uno sconosciuto ti tocca inaspettatamente la testa, soprattutto con un set di elettrodi. La lettura della mente alla fonte sarebbe troppo facile da rilevare.

Detto questo, una volta che i dati vengono raccolti da BCI e trasmessi ad altri software, è sicuro come qualsiasi altra serie di informazioni. Sulla scia di molte, molte violazioni dei dati è chiaro che non ci sono garanzie che le informazioni sensibili siano meglio protette di altri tipi di dati.

Scoprire che le tue informazioni hanno avuto accesso a una violazione dei dati non è mai piacevole, e che qualcuno avrebbe potuto sfogliare i tuoi schemi di pensiero o stati emotivi? Non sopporto il pensarci.




*****
Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

lunedì 28 ottobre 2019

BENJAMIN FULFORD: La terza (quarta?) Morte dell'agente del Mossad Shimon Elliot “al-Baghdadi” significa in realtà un grande cambiamento in Medio Oriente

Benjamin Fulford
Sa Defenza 


Mentre solo pochi irriducibili propagandisti delle corporate, i tracannatori di Kool-Aid credono all'annuncio americano che il "maestro terrorista al-Baghdadi" sia stato ucciso ancora una volta, questa volta però significa qualcosa, dicono fonti del Pentagono. Il terzo annuncio della sua morte significa che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump "è pronto con l'aiuto russo a tagliare il traffico illegale di petrolio, armi, esseri umani e droga a beneficio dei sionisti, della CIA e dello stato profondo", spiegano.

https://www.veteranstoday.com/2015/04/27/isis-leader-al-baghdadi-dies-in-israeli-hospital/

https://www.dailymail.co.uk/news/article-4685292/ISIS-admits-leader-Abu-Bakr-al-Baghdadi-dead.html

https://edition.cnn.com/politics/live-news/abu-bakr-al-baghdadi-isis-intl-hnk/index.html

Fondamentalmente, ora che è finita la pretesa di combattere l'ISIS o Al Qaeda o qualsiasi marchio commerciale usato, Trump ora sta apertamente dicendo la verità: le guerre in Medio Oriente riguardano il furto di petrolio. Il fatto che Trump menzioni la Exxon Mobil controllata da Rockefeller come la società che può sviluppare i giacimenti petroliferi siriani significa anche che Trump è ora un portavoce ufficiale dei big del petrolio.

https://lawandcrime.com/crazy/trumps-plan-to-take-syrian-oil-slammed-as-clear-violation-of-international-law-and-imperial-looting/

In ogni caso, Gordon Duff di Veteran's Today , che ha fonti mediorientali migliori delle mie, afferma che l'agente del Mossad Shimon Elliot, detto anche "al-Baghdadi", è ancora vivo. Puoi leggere il suo eccellente rapporto qui:

https://www.veteranstoday.com/2019/10/27/exclusive-russia-says-bagdadi-killing-faked-by-us-part-of-new-move-against- la-regione per deep-state /

Si presume che si sta godendo la sua morte ufficiale in una casa sicura insieme al suo amico del Mossad Jeffrey Epstein.

Questa foto dell'agente della CIA Tim Osman, alias "Bin Laden", con i suoi gestori, immagini inviateci dai tedeschi, sostiene ciò che riferisce Duff.




Sebbene non possiamo confermare se queste immagini sono autentiche, la storia che trasmettono ci è stata confermata da più fonti nel corso degli anni.

Nel frattempo,  un segno della guerra civile non dichiarata negli Stati Uniti sta raggiungendo un crescendo, l'elenco dei politici scomparsi a Washington, DC continua a crescere. Né il presidente della Camera Nancy Pelosi né il capo del Comitato per i servizi segreti della Camera, Adam Schiff, sono apparsi in pubblico dal loro improvviso viaggio in Giordania la scorsa settimana.

La frusta repubblicana alla Camera Steve Scalise ha cercato di tenere il passo con questa frase ampiamente citata: “I miei colleghi e io siamo andati a confrontarci faccia a faccia con Schiff nella sua stanza chiusa nel seminterrato del Campidoglio per vedere cosa si nascondeva. Quando siamo arrivati, ha immediatamente chiuso l'udienza ed è fuggito con il testimone. ”

Https://twitter.com/SteveScalise/status/1187100490888335360?ref_src=twsrc%5Etfw%3EOctober

Tuttavia, un collega a Washington, DC con un pass per la stampa afferma che Pelosi, Schiff e molti altri non sono stati visti in pubblico durante la scorsa settimana benché non siano emersi nuovi video. Anche l'ex capo della CIA John Brennan, che appariva costantemente nei media, non si è più visto in pubblico da due settimane, ha osservato il giornalista. (Nota per gli agenti grafici del computer: è ora di mettervi al lavoro.)

Inoltre, il fatto che i resoconti dei media sulle corporate in corso nei procedimenti con l'impeachment "Ucraina" contro Trump ora citano altri politici diversi da Schiff o Pelosi , che conferisce credibilità all'idea che se ne siano andati.

Fonti del Pentagono spiegano: "Quando le accuse sigillate raggiungono le 130.000, molti notabili possono scegliere la morte piuttosto che il disonore, il Gitmo o i tribunali militari, e può essere dato loro il Trattamento di Rommel. "(Il maresciallo di campo Erwin Rommel ha avuto la possibilità di suicidarsi ed essere elogiato come eroe di guerra dopo il suo fallito tentativo di colpo di stato contro Adolph Hitler.) Quindi tenete d'occhio gli annunci della prematura morte dell'eroe di guerra Generale James Mattis e alcuni dei suoi colleghi.

L'ultimo annuncio ufficiale di morte è stato del deputato  di lunga data afroamericano John Conyers.



https://www.bbc.com/news/world-us-canada-50203276

Conyers, "che è stato espulso nel 2017 per cattiva condotta sessuale", è stato ucciso dai suoi capi della mafia di Detroit "mentre i loro soldi provenienti dalla Siria e dall'Iraq vengono bloccati", affermano le fonti del Pentagono.

Alla domanda sull'indagine Russiagate di venerdì, Trump ha detto: "Non posso dirvi cosa sta succedendo", ma "Vi dirò questo: penso che vedrete molte cose davvero brutte. Penso che vedrete cose a cui nessuno avrebbe mai creduto ", ha aggiunto.



http://www.startribune.com/ap-source-doj-review-of-russia-probe-now-a-criminal-inquiry/563831482/

Trump ha anche lasciato intendere che la scorsa settimana l'ex presidente Barack Obama era stato giustiziato quando lo aveva accusato pubblicamente del reato di tradimento. “Quello che hanno fatto è stato un tesoro, ok? È stato un tesoro.



Https://www.washingtonexaminer.com/washington-secrets/trump-accuses-obama-of-treason-for-spying-on-his-2016-campaign

Il presidente del Pentagono l'abbiamo installato per contrastare la mafia khazariana (Hillary Clinton, ecc.) Ha reagito alla spazzatura sull'intelligence russa che purtroppo è stata messa insieme da uno dei nostri a Londra. Inutile dire che ci sono alcune persone molto scomode a Londra dal punto di vista della ricezione ”, è stato il modo in cui una fonte dell'MI6 senior ha descritto l'azione a Washington, DC. Alla fine della giornata, le agenzie occidentali di "intelligence" hanno accidentalmente "lavorato per scopi trasversali", ha aggiunto. Questo ora viene corretto, ha detto.

Nel frattempo, il resto del mondo si sta stufando di tutta l'attività puerile del mondo politico anglosassone. "Dopo che lo stato islamico è stato sconfitto dall'esercito del governo siriano con il sostegno delle forze aerospaziali russe all'inizio del 2018, l'ennesima" morte "di Abu Bakr al-Baghdadi non avrà alcun impatto né sulla situazione in Siria né sulle azioni dei terroristi che soggiornano a Idlib ", ha detto il portavoce del ministero della Difesa russo Igor Konashenkov.



https://tass.com/defense/1085522

Tass ha anche citato "l'agente" russa Maria Butina, recentemente rilasciata, dicendo: "Gli Stati Uniti hanno perso il loro sistema giudiziario".

Https://tass.com/society/1085481

L'agenzia cinese Xinhua News ufficiale, da parte sua, dopo aver citato Trump su "al-Baghdadi", ha osservato che "Nel corso degli anni, al-Baghdadi, è stato segnalato più volte che sia stato ucciso".

Http: //www.xinhuanet .com / inglese / 2019-10 / 27 / c_138507679.htm

Naturalmente i turchi, gli iraniani e altri hanno pubblicamente affermato cose simili.

Allo stesso tempo, il piano americano di utilizzare l'India come contrappeso alla Cina è esploso, l'India ha sospeso la sua cooperazione nella difesa con gli Stati Uniti , la scorsa settimana.



http://greatgameindia.com/india-us-officially-suspends-defense-cooperation/

Ciò significa che il regime USA e i suoi controllori sionisti stanno perdendo la capacità di controllare la trama. Questo sta accadendo anche all'interno dei paesi che ancora controllano come gli Stati Uniti. Un esempio di questo è stato visto quando il candidato democratico Tulsi Gabbard ha dichiarato in un dibattito presidenziale che gli Stati Uniti stavano sponsorizzando Al Qaeda. Ha vinto il dibattito con il 40% di supporto mentre i top runner ufficiali come Elizabeth Warren e Joe Biden hanno ottenuto il 7%, secondo un sondaggio Drudge Report . Quindi, con una mossa orwelliana, il Comitato Nazionale del Partito Democratico ha annunciato di non avere abbastanza supporto per partecipare al prossimo dibattito.

https://www.zerohedge.com/political/tulsi-gabbard-needs-be-stopped-shes-telling-people-truth-about-us-wars

Nel frattempo, la California brucia di nuovo. Fonti dell'intelligence militare giapponese affermano che gli incendi della California degli ultimi anni sono stati deliberatamente impostati per preparare la terra per un collegamento ferroviario dalla California alla Cina attraverso l'Alaska. Questo è fatto come parte di un accordo per prevenire il fallimento del governo corporate americano, affermano le fonti. La mappa a questo link di incendi passati mostra che sembrano effettivamente essere in una linea di formazione lungo quello che sarebbe un buon percorso per una ferrovia.

https://www.directrelief.org/product/california-wildfire-map/

https://www.zerohedge.com/energy/california-faces-biggest-blackout-ever-25-million-pge-customers-may-have-no-power-days?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed%3A+ Zerohedge% 2Ffeed +% 28zero + copertura + - + sul + a + lungo + abbastanza + cronologia% 2C + il + sopravvivenza + tasso di + per + tutti + gocce + a + a zero% 29https: //www.youtube.com/watch time_continue? = 39 & v = nCckz_FtRSA




L'altra cosa da notare sugli Stati Uniti è che un improvviso e radicale picco di declassamento dei prestiti è l'ultimo chiaro segnale che una sorta di evento finanziario da cigno nero è imminente.

https://www.zerohedge.com/s3/files/inline-images/loan%20upgrades%20and%20downgrades.jpg?itok=QNtQsZg5

Secondo fonti della famiglia reale europea, i negoziati stanno proseguendo verso "una dichiarazione veramente globale della BRI / FMI / Banca mondiale / ONU che sostenga la pace e le prosperità permanenti" che verrebbe sottoposta al voto del Consiglio di sicurezza dell'ONU. L'FMI ​​(Francia e Germania) e il Vaticano (loggia P2), gli svizzeri e la City di Londra sono tutti coinvolti in questi negoziati, dice la fonte. Gli inglesi stanno spingendo affinché venga istituita una futura agenzia di pianificazione con personale meritocratico per sovrintendere a ciò, mentre i controllori vaticani del vecchio sistema vogliono mettere in carica il FMI,  dice la fonte. Un compromesso che darà a entrambi un ruolo è stato elaborato, ha aggiunto. Naturalmente i cinesi e gli asiatici dovrebbero approvare, ha detto.

Questa settimana i cinesi terranno un incontro speciale per discuterne insieme ad altre questioni, affermano fonti della società segreta asiatica.



http://www.xinhuanet.com/english/2019-10/28/c_138509152.htm

Da parte sua, il complesso militare-industriale, rilascia brevetti sulla tecnologia "UFO", reattori a fusione compatti e altre meraviglie, ha indicato che è pronto per una trasformazione delle spade in vomeri ([come detto nella profezia di Isaia. Is:2,4 ]). Come parte di questo, "Boeing potrebbe essere soggetto al controllo militare con l'ex ammiraglio  John Richardson paracadutato nel suo consiglio, poiché il CEO Dennis Muilenburg potrebbe essere licenziato", affermano fonti del Pentagono.

Il Pentagono sta anche pensando di scuotere il complesso militare-industriale gonfio e inefficiente condividendo la tecnologia e aprendo un contratto di difesa e fa offerte alle società russe, dicono le fonti.

In ogni caso, possiamo aspettarci più drammi nelle prossime settimane e mesi quando il vecchio sistema crollerà. La domanda è: sarà una demolizione controllata seguita da ricostruzione, o sarà una discesa nel caos, nell'anarchia e nella miseria. Le nostre fonti affermano che una demolizione controllata e un'emergenza fenomenica di qualcosa di nuovo e migliore è lo scenario più probabile. Le riunioni previste per novembre che coinvolgono il Papa, gli asiatici e il Pentagono possono rivelarsi decisive.

Inoltre, anche se non sono un grande amante di UFO e alieni, mi è stato detto che è un buon momento per tenere gli occhi sul cielo e cercare eventi insoliti come ologrammi giganti.



*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/10/benjamin-fulford-la-terza-quarta-morte.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Quello strano accordo tra Governo Conte(M5S) e Servizi Segreti. Il calzino umido. Parte 1

Con Intervista all'ex dissidente Massimo Acciaro


Chris Barlati

Che i 5 Stelle puntassero ai Servizi Segreti, ne scrissi ampiamente parecchio tempo fa. Anzi, fui tra i primi ad avvisare le platee del mondo digitale e giornalistico di tale pericolosa ed andreottiana virata.

Al di là dei noti collegamenti tra Casaleggio e la finanza internazionale il pentapartito nutriva ancora una speranza per via della sua componente popolare. Grillo, pensavo, dopo tutto, è stato sempre un intimo amico di Fabrizio De Andre', nonché un personaggio che ha cantato pesta e corna di tutto e tutti. Ma, in men che non si dica, ecco la più profonda delusione: Beppe si è rimangiato ogni parola.

Dal 2016, come se non bastassero l'ipocrisia e l'inettitudine politica, le cose cambiano, e da male in peggio. L'attenzione dei grillini si indirizza nei riguardi degli ''Arcana'', servendosi di Angelo Tofano, che organizza convegni, presentazioni, ed approfondite tematiche sul tema ''Servizi''. Cosa alquanto anomala, ma da istituzione, pensandoci, essendo il M5S forza di Governo.

Nonostante le contraddizioni, la barca pentastellata va, se non fosse che il Movimento, o meglio Di Maio, si avvicini di soppiatto ad una fucina di impiegati di intelligence, formatisi presso l'università della vecchia volpe democristiana Scotti, la quale sembra proprio essere in profumo d'intelligence nazionale e di collegamenti oltre Atlantico ed Urali.

Servizi, politica, finanza. Insomma, i 5 stelle, trasformandosi da Movimento a Partito, decretano la definizione del nuovo corso pentastellato: la conquista del potere in ambito politico, economico e d'intelligence.

I 3 gradi del potere, e la trombata da parte della Lega
In molti, prima del climax del Movimento di Grillo, avevano avvertito del pericolo insito nel partito della ''democrazia diretta'', percependo in esso un ''fascismo 2.0'', uno spauracchio di democrazia, allo stesso modo che Syriza, il finto partito Comunista greco che ha condannato alla fame un'intera nazione, privatizzando ogni servizio e svendendo i mercati.
Insomma, quei famosi dissidenti, primi fra tutti i campani ''ostili'' a Roberto Fico(da tutti ritenuto un bamboccio manipolabile), avevano messo in guardia fin da subito i propri elettori: '' i 5 Stelle non sono altro che un'incubatrice di consensi, finalizzata alla sterilizzazione dei dissensi e delle rivendicazioni delle masse.'' Ho avuto il piacere di incontrare alcuni di loro, in particolare Massimo Acciaro, caro amico, di cui in seguito riporterò un'interessante intervista. Ma veniamo al dunque dell'articolo: questo amore unilaterale(e dico, sì, unilaterale) tra Governo e Servizi cosa ha provocato nell'attuale stato di crisi degli ultimi due governi Conte?

La politica è sangue e merda, ma anche peste e corna
Che tra 5 Stelle, Lega e Servizi ci fosse un poliamore, un triangolo amoroso, lo scrissi parecchio tempo fa. E' dal 2017, infatti, che Giggino Di Maio, detto faccia di bronzo, corteggia stranamente i Servizi, lodando la loro funzione di protezione e difesa, sia in campo nazionale che in materia di lotta al terrorismo. Dal quel lontano luglio 2017, quando ancora Aldo Giannuli rientrava tra le schiere dei consiglieri e simpatizzanti dei 5 Stelle, molte cose sono cambiate, ed i segnali della trasformazione si sono manifestati in tutta la loro funesta materializzazione. I Servizi Segreti, dalla chimera omicida che aveva condannato a morte Ilaria Alpi, eccoli miracolosamente diventare l'unico elemento in grado di difenderci dal male e dai musulmani cattivi nemici della democrazia(ma l'I.S.I.S non era finanziato da U.S.A., Israele e Turchia?Ah, scusate. Ora gli U.S.A. sono nostri alleati).

Si sono ''trombati'' Di Battista
Tutto è molto strano, eppure è così. I Servizi Segreti, in passato bersaglio delle ferocissime invettive di Grillo e dei suoi protetti, primo fra tutti del capopopolo Di Battista, sono evoluti: ora sono i poteri buoni, quelli ''necessari'' per la tutela dell'istituto democratico italiano e dei suoi ''interessi'' internazionali.

Povero Alessandro. Il quasi leader ''Dibba'', che non si è mai fatto problemi a ribadire come i nostri cari Servizi vendano e traffichino in armi, e all'occorrenza eliminino anche chi scopra i loro ''affari''(vedi la martire Alpi), è stato infine censurato e l'argomento Servizi dimenticato. Un tempo si parlava di Mafia, di 'Ndrangheta, di traffico di droga. E addirittura di riconoscere lo stato di Palestina. Giunti al Governo da maggioranza, nulla più di tutto questo. Le parole chiave adesso sono diventate: ''alleati atlantici, mercati, ripensamento delle politiche europee''. Fuffa per popolino, insomma.

Governo giallo verde e la vittoria dei Servizi. Sì, ma di quali?
Il Partito dell' ''Onestà'' e della ''Trasparenza'' si è disintegrato in pochi mesi, passando dall'inquisizione di ogni politico no M5S invischiato in strani affari, al goder del principale esponente di Governo, nonché Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, sotto lente del Copasir per presunti legami con i servizi americani neocon, i quali avrebbero preparato, con il favore onnipresente e lecchino degli Italiani, il falso scandalo dell'appoggio russo alla campagna presidenziale di Trump.

Ma davvero è tutto qui?
Chi di servizi ferisce di servizi perisce, e non a caso Conte è stato ''inquisito'' proprio come ''Salvini'', ma per ''peccati'' completamente diversi.
Conte, l'avvocato del popolino, viene accusato per un reato che non esiste e per colpe che nemmeno ha commesso. Essendo il Capo di un Governo ha il diritto di impartire direttive ad agenti del Servizio, seppur informalmente. La relazione tra capo di Governo ed agenti è, quanto meno, importante che avvenga per scopi di sicurezza Nazionale. Tutto qui, senza bisogno di chissà quale avallo o permesso in materia(o ci siamo dimenticati di quando Cossiga ed Andreotti erano Premier?).

Dunque, senza voler dare troppe ragioni a Massimo D'Alema, insegnante, guarda caso, della stessa Università Link, fucina dei nuovi dirigenti del Movimento e collega del proff. ''scomparso'', non vi è nulla di strano in quello che avrebbe fatto Conte.

In sintesi, perché Conte è ''innocente''
La vera accusa nei confronti di Conte è di nascondere il proff. Mifsud della Link University del volpone Scotti, proff. che, secondo le indiscrezione, bazzicava tra Cia/Fbi e Servizi Russi/Oligarchi filo putiniani.
Il proff., stando alle fonti ufficiali, avrebbe ricevuto soffiate riguardo l'esistenza di ''email imbarazzanti'', in possesso dei russi, che avrebbero potuto rovinare la Clinton. Sarebbe per questo entrato in contatto con l'intelligence statunitense, avvisando i relativi Servizi di sicurezza(ma a quale scopo?). Complotto o meno, il tutto sarebbe stato inutile, poiché l'esistenza di Wikileaks e la diffusione di interi archivi statunitensi attraverso il wiki dizionario dei segreti mondiali, diretto dall'oramai spacciato Julian Assange, aveva già fatto danni, e ne avrebbe fatto a seguire. Si potrebbe, dunque, interpretare il presunto gesto di Misfud anche como un avvicinamento alle posizioni multipolari di Trump, e non un aiuto per prevenire disastri all'oramai compromessa Clinton, se volessimo dubitar bene e pensar egregiamente male. Il tutto sta nel capire Misfud con quali sezioni dell'intelligence statunitense sia venuto in contatto.
Conte, per proteggere quindi il proff., lo avrebbe nascosto o per difendere il complotto organizzato da Renzi e dalla sinistra filo obamiana, o per offrire a Trump un regalo di distensione, visti i buoni rapporti che, nonostante la disinformazione, intercorrono tra i due.

Chi vuol fare i conti con Conte?
Sia per l'una che per l'altra, non sono gli U.S.A. che premono per le dimissioni di Conte. E' la sinistra finanziaria, neocon e obamiana che vuole eliminarlo. All'estero, poco o nulla si muove e se si muove è per direzionare i giochi in senso multipolare. Ergo, Conte o no Conte, Trump vuole che le cose vadano come dice lui e sicuro che tra un Conte o un Renzi preferisce un Conte, e non l'obamiano truffaldino di Firenze.

Il Movimento contro la Lega. Lo spauracchio dei Russi per arrivare ai servizi.
Dalla stipula dell'alleanza di governo ''giallo-verde'' sono stati in molti ad aver sentito puzza di teatrino, di ''manine'' o meglio di ''servizi''. Che questi Servizi dirigano le sorti del Paese, in direzioni ben determinate, lo dimostrarono gli omicidi dei giudici Falcone e Borsellino, nonché lo scandalo della terra dei fuochi e, in ultimo, del traffico di esseri umani(senza contare il Ponte Morandi e la perenne sottomissione agli acquisti degli F-35). Consiglio sempre la lettura degli ultimi capitolo di un libro edito da chi vi scrive, che potete scaricare gratuitamente al seguente link, per capire chi e cosa abbia ucciso Falcone e Borsellino, e chi diriga realmente le sorti del nostro Paese.

Intervista al protagonista
 Vi lascio ad un'interessante intervista che ho avuto il piacere di rivolgere a Massimo Acciaro, ''dissidente'' 5 Stelle, che, tra i primi, denunciò pubblicamente quanto stava accadendo nel Movimento, nonché della strana devianza di Roberto Fico, per temi quali la partecipazione del ''uno vale uno'' e della ''democrazia diretta''.


Massimo Acciaro

Chi erano i ''dissidenti della prima ora''?
«Noi (i dissidenti) all'inizio eravamo utilizzati come manovalanza, ed onestamente, avendo già fatto politica, non credevo nell'uno vale uno. Credevo però nel concetto, ed era interessante, di democrazia partecipata dal basso.»

Cosa puoi dirmi di Fico in quel periodo?
«Fico gestiva in maniera quasi militare le ''agorà'' servendosi dei suoi strettissimi collaboratori, diventati dopo chi onorevoli, chi senatori, chi portaborse, chi invece addetto stampa.»

Cosa succedeva in queste ''agorà''?
«Che, automaticamente, impedivano di esprimere liberamente le nostre idee, quando queste potevano creare un dissenso critico e far sviluppar e un pensiero critico all'interno del Movimento.»

E nel Movimento?
«In maniera molto subdola manipolavano anche il corretto andamento della dialettica nel Movimento, tant'è vero che noi ricorremmo nel vederci su facebook, in un gruppo chiuso che chiamammo ''Napoli Libera'', per poter esprimere le nostre idee.»

E con Fico? Quando i primi diretti dissapori?
«Il primo dissapore con Fico diciamo si ebbe con l'espulsione di Rosa Capuozzo a Quarto, ma risalgono a qualche tempo prima, quando si doveva avere un incontro con Bersani. Noi auspicavano che ci fosse una dialettica con Bersani su alcuni punti ed una convergenza su alcuni argomenti che Bersani era disposto a delineare.
Il primo punto di crisi ci fu, come detto, con il caso di Rosa Capuozzo. Noi non vedevamo di buon occhio quell'espulsione, anche per il carattere irrispettoso dell'azione, ed anche in virtù di una ragione ben precisa: esiste la presunzione d'innocenza e non si possono effettuare espulsioni preventive.

Noi, ma in maniera molto naturale, eravamo una corrente di circa 36-37 persone che, spinte dal cameratismo locale di effettuare delle azioni sul territorio, sviluppammo delle affinità elettive, quindi un pensiero critico nei riguardi di quello che non andava all'interno del Movimento.

Vedemmo, col passare del tempo, che le candidature riguardavano personaggi che avevano il carisma di un calzino umido, e che venivano calate in buona sostanza dall'alto, violando quell'uno vale uno che ci era stato tanto propinato. Fu allora che decidemmo e maturammo di avallare delle candidature alle regionali ed alle comunali, ed in pubblico consesso. E fu proprio in quel momento che mettemmo in rete tale pensiero, su facebook, in quel gruppo chiuso chiamato ''Napoli Libera''.»

Nelle assemblee non avete potuto nulla?
«All'interno di queste assemblee, sistematicamente, gli adepti di Fico ci impedivano con qualsiasi strategia, con interventi, anche alle volte violenti, di esprimere in maniera compiuta i nostri pensieri.»

Perché non vi siete fin da subito organizzati?
«Dobbiamo dire che, mentre loro erano organizzati, noi assolutamente, all'inizio, non lo eravamo. Col tempo, man mano, avendone capito i meccanismi, ci organizzammo pure noi e creammo una vera e propria corrente. Nel momento in cui ci candidammo alle comunali, nel 2016, fummo raggiunti dalle espulsioni, perché avevamo creato questo gruppo su Facebook. Voce giunta da presunti soggetti, i cui nomi non sono attualmente noti, e su segnalazioni di persone non attiviste, i cui nomi anche sono sconosciuti.»

Come vi espulsarono?
«Ci inviarono queste espulsioni con una fredda email.»

Cosa vi scrissero?
«Ci dissero di formulare delle nostre contro deduzioni, ma le nostre espulsioni arrivarono comunque. Contattammo pure un avvocato, anch'esso espulso dal Movimento, Lorenzo Borrè, avvocato di Roma, il quale perorò le nostre posizioni. Date le nostre situazioni, avallammo una causa, ed avemmo come magistrato il giudice Graziano, giudice monocratico del tribunale di Napoli, il quale, alla fine, per mezzo di sentenza, sancì che le espulsioni erano illegittime e che il Movimento non doveva espellerci poiché aveva impedito ad una corrente di esprimersi; corrente che magari avrebbe fatto una differenza nella politica e nel panorama regionale, e che avrebbe cambiato magari le sorti del Movimento nazionale.»

E nei riguardi di Casaleggio?
«Noi maturavamo le intenzioni anche di mettere in discussione le piattaforme dati che venivano trattati dalla Casaleggio. Volevamo una piattaforma informatica dove votare, che fosse però ratificata da un ente terzo super partes. Oggi le votazioni vengono in buona sostanza effettuate su di una piattaforma, Rosseau, i cui dati passano per le mani della Casaleggio, e che vengono portati da un notaio che si limita semplicemente a ratificarli.»

Nessuna affidabilità terza, in sintesi?


«Non c'è un vero e proprio ente super partes che valuti la veridicità delle votazioni.»

Prossimo capitolo: Lega, 5Stelle e Servizi Segreti...


****

https://sadefenza.blogspot.com/2019/10/quello-strano-accordo-tra-governo.html

domenica 27 ottobre 2019

Gli scienziati riscontrano infiammazione cerebrale cronica nei bambini con autismo

Kate Raines
thevaccinereaction

ASPETTI SALIENTI DELLA STORIA
Un nuovo studio dell'Università di Tufts suggerisce che l'infiammazione può essere il "principale fattore" nello sviluppo del disturbo dello spettro autistico (ASD).
L'infiammazione cronica, del cervello e dell'intestino, è stata a lungo riconosciuta come un ruolo nell'ASD, anche se le relazioni giocate da ciascuno rimangono instabili.
L'ASD, insieme a molti altri disturbi autoimmuni e neurologici associati all'infiammazione, è aumentato drammaticamente in questo paese, poiché gli alti tassi di vaccinazione hanno sostituito le malattie infettive con malattie croniche.
Un recente piccolo studio di Tufts University Medical Center di Boston, Massachusetts ha concluso che, “l'infiammazione può essere il driver principale dietro l'autismo.” 1 Come riportato nei Proceedings della National Academy of Sciences, i ricercatori hanno confrontato il cervello di 16 maschi deceduti, bambini caucasici di età compresa tra i tre e i 14 anni. Otto dei bambini avevano un disturbo dello spettro autistico (ASD) e otto no. Lo studio ha stabilito che i bambini con ASD avevano tutti livelli aumentati di Interleuchina-18 (IL-18), una proteina nota per innescare una risposta infiammatoria grave.

Le aree del cervello maggiormente colpite erano l'amigdala, responsabile dell'elaborazione di emozioni come paura, rabbia e piacere; e la corteccia prefrontale dorsolaterale, che svolge un ruolo in una serie di funzioni cognitive del cervello tra cui il mantenimento della memoria, attenzione, modifica del comportamento e valutazione dei premi. Il danno a questa zona del cervello può causare deficit di cognizione sociale, il controllo degli impulsi e integrazione multi-sensoriale. 2 3

I ricercatori hanno anche scoperto un aumento dei livelli della proteina antinfiammatoria IL-37 nei bambini con ASD rispetto al gruppo di controllo, sebbene le differenze non fossero così drammatiche come quelle per le proteine ​​infiammatorie. I ricercatori hanno affermato che “ASD non ha una patogenesi distinta o un trattamento efficace. Crescente evidenza supporta la presenza di disfunzione immunitaria e l'infiammazione nel cervello dei bambini con ASD.”Hanno ipotizzato che il trattamento con farmaci che hanno come target di IL-37 può essere un approccio terapeutico promettente per diminuire la quantità di IL-18 nel cervello. 4


Risposta immunitaria mirata alle cellule cerebrali nell'autismo
In un altro studio pubblicato su Annals of Neurology l'8 ottobre 2019, i ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center che esaminano il cervello donato ad Autism BrainNet, una banca dei tessuti senza scopo di lucro, hanno riferito di aver trovato prove che suggeriscono che una risposta immunitaria mirata a cellule specializzate nel cervello provoca infiammazione cronica in due terzi dei cervelli autistici analizzati post mortem. I ricercatori hanno ipotizzato che l'autismo, come la sclerosi multipla, potrebbe essere un disturbo autoimmune che comporta una risposta immunitaria anormale mirata alle cellule cerebrali. 5 Spiegando lo scopo del loro studio, i ricercatori hanno detto:

Il disturbo dello spettro autistico (ASD) colpisce 1 su 59 bambini ma, fatta eccezione per rare cause genetiche, l'eziologia nella maggior parte degli ASD rimane sconosciuta. Nel cervello ASD, le citochine infiammatorie e la profilazione della trascrizione mostrano una maggiore espressione di geni che codificano per i mediatori della risposta immunitaria innata. Abbiamo valutato il tessuto cerebrale post mortem per le cellule immunitarie adattive e il danno citotossico mediato dalle cellule immunitarie che potrebbe guidare questa risposta immunitaria innata nel cervello ASD. 6
Hanno concluso che:
Coerentemente con la lesione multifocale mediata dalle cellule immunitarie alle barriere cerebrali CSF perivascolari, un sottogruppo di vasi di sostanza bianca ha aumentato lo spazio perivascolare (con contorni frastagliati) e collagene nell'ASD rispetto al cervello di controllo. La patologia della barriera cerebrale del CSF è evidente anche sulla superficie della corteccia cerebrale e delle superfici ependimali ventricolari nell'ASD ... Questi risultati suggeriscono che l'immunità cellulare disregolata danneggia gli astrociti a fuoco lungo la barriera cerebrale CSF nell'ASD. 6


L'infiammazione cronica è un segno distintivo riconosciuto da lungo tempo di ASD

Il concetto che l'infiammazione cronica sia uno dei tratti distintivi dell'ASD non è nuovo. Nel 2013, il Journal of Neuroinflammation ha pubblicato un articolo e dichiarato che, “Una crescente evidenza indica che l'infiammazione del cervello è coinvolto nella patogenesi delle malattie neuropsichiatriche”, tra cui ASD. 7 Ricordando che molti bambini con ASD regresso "a circa 3 anni di età, spesso dopo un evento specifico come una reazione a vaccinazione, infezione, trauma, esposizioni tossiche o stress ", gli autori dell'articolo continuano a discutere di prove crescenti di disfunzione immunitaria / infiammazione nell'ASD e di dettagliati più marcatori di infiammazione nel cervello e liquido spinale cerebrale di bambini con ASD.

Altre prove del legame tra infiammazione cronica e ASD sono presentate in uno studio collaborativo tra Johns Hopkins e l'Università dell'Alabama, pubblicato nel 2014. 8 I ricercatori che hanno condotto tale studio si sono chiesti se l'infiammazione cerebrale fosse una "causa principale" o un "downstream conseguente "dell'ASD. Hanno osservato che nel cervello autistico le cellule della microglia, "che sorvegliano il cervello da agenti patogeni e altre minacce ... sembravano essere perpetuamente attivate, con i loro geni per le risposte all'infiammazione attivate".


L'infiammazione intestinale e cerebrale va di pari passo


Più recentemente, gli scienziati hanno riferito che "Sebbene le precise fisiopatologie alla base dell'ASD non siano chiare, la crescente evidenza supporta un ruolo per la neuroinfiammazione disregolata". 9 Notando che la ricerca sul ruolo svolto dall'infiammazione nell'ASD si estende anche alla potenziale interazione tra l'intestino. e il cervello:

[T] L'asse intestino-cervello che coinvolge il cross talk microbico-immunitario-neuronale è anche un'area crescente della ricerca sulla neuroinfiammazione. Una maggiore comprensione di queste interazioni in condizioni patologico / fisiologiche e l'identificazione di anomalie coerenti del profilo immunitario possono potenzialmente portare a misure diagnostiche e trattamenti più affidabili nell'ASD. 9
La relazione tra infiammazione intestinale e ASD è stata a lungo riconosciuta. Secondo un recente studio su larga scala, i bambini con ASD hanno il 67% in più di probabilità di essere diagnosticati con malattia infiammatoria intestinale (IBD) rispetto ai loro coetanei senza ASD. Quei ricercatori suggeriscono che le variabili genetiche e interruzioni nel intestino microbiome potrebbe essere un fattore comune sia ASD e IBD, e ha concluso che la possibilità che entrambi i disturbi condividono basi biologiche meriti esplorazione. 10

Prendere in giro le connessioni precise tra infiammazione cronica e lo sviluppo di ASD è una sfida, ma una pletora di dati sostiene che l'infiammazione è un attore importante. Numerosi fattori possono portare all'infiammazione del cervello e dell'intestino.

L'infiammazione cerebrale può essere collegata all'encefalite in seguito a vaccinazione, placenta difettosa o risposta immunitaria materna all'infezione, barriera emato-encefalica immatura, parto prematuro e tossine ambientali. L'infiammazione dell'intestino può essere causata da uno squilibrio nel microbioma causato da fattori come il parto cesareo o un microbioma materno anormale, una formula per bambini o alimenti trasformati, tra molti altri. 11


Infiammazione cerebrale indotta da vaccino e autismo segnalati per la prima volta nel 1985

L'associazione tra vaccinazione e autismo è stata segnalata per la prima volta dallo storico medico Harris L. Coulter e Barbara Loe Fisher, co-fondatrice del National Vaccine Information Center, nel loro libro del 1985 DPT: A Shot in the Dark (Harcourt Brace Jovanovich). Tra le descrizioni dei casi clinici di lesioni e morte da vaccino DPT c'erano casi di bambini sani che hanno sofferto di infiammazione cerebrale e danni cerebrali dopo le vaccinazioni DPT e sono stati diagnosticati con autismo.

Nel 2000, Loe Fisher ha scritto un rapporto speciale per la newsletter di The Vaccine Reaction pubblicata dal National Vaccine Information Center (NVIC). Ha dichiarato:

L'incidenza di autismo, come quella delle difficoltà di apprendimento, disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), asma, diabete, artrite, sindrome da affaticamento cronico, malattie infiammatorie intestinali e altri disturbi autoimmuni e neurologici, è aumentata drammaticamente negli Stati Uniti e in altri paesi tecnologicamente avanzati , mentre alti tassi di vaccinazione hanno causato la caduta drammatica dell'incidenza delle malattie infettive nell'infanzia in questi paesi. Invece di epidemie di malattie infettive, ora ci sono epidemie di malattie croniche. 12

Nel 2008, Loe Fisher ha pubblicato Vaccini, autismo e infiammazione cronica: la nuova epidemia, che ha fornito un'analisi e un riepilogo degli studi nella letteratura medica che documentano complicanze di malattie infettive e vaccinazioni che producono infiammazione cronica nel corpo. Ha osservato:

Una revisione di oltre un secolo di letteratura medica rivela ampie prove che la disfunzione neurologica e del sistema immunitario causata da malattie infettive sono spesso identiche alla disfunzione neurologica e del sistema immunitario causata da vaccini creati utilizzando gli stessi virus e batteri. Un'interazione ospite / malattia o ospite / vaccino provoca infiammazione, inizialmente acuta, che diventa cronica piuttosto che risolversi e lasciando l'ospite in buona salute. In entrambi i casi, il risultato finale è un'infiammazione non risolta che porta a disfunzione cerebrale immunomediata di vari gradi di gravità, che è lo stesso profilo che molti hanno osservato nei bambini con disturbi dello spettro autistico. 13

Riferimenti:

Annali di neurologia , ASD , autismo , autismo BrainNet , disturbo dello spettro autistico , Barbara Loe Fisher , Beth Israel Deaconess Medical Center , barriera emato-encefalica , infiammazione cronica del cervello , Harris L. Coulter , infiammazione , Interleuchina-18 , Journal of Neuroinflammation , Kate Raines , National Vaccine Information Center , NVIC , The Vaccine Reaction , Tufts University Medical Center

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/10/gli-scienziati-riscontrano.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!