sabato 7 dicembre 2019

EUROPEISTA, UMANISTA ED ECOLOGISTA: L’IDENTIKIT DELL’ANTICRISTO DEL 2000 TRACCIATO DA SOLOVEV E RILANCIATO DAL CARD. BIFFI E DA BENEDETTO XVI

Antonio Socci





Il racconto dell’Anticristo di Solov’ëv fu pubblicato nel 1900 e Il padrone del mondo di Benson nel 1907. Ma entrambi collocano temporalmente i loro romanzi attorno all’anno 2000.

In entrambi i romanzi – al tempo in cui si svolge la storia – «il papato era stato scacciato da Roma». Inoltre l’Imperatore/Anticristo di Solov’ëv viene eletto presidente degli Stati Uniti d’Europa (da lì s’impadronisce del mondo intero e pure delle Chiese) e anche Julian Felsenburgh, che è l’Anticristo di Benson, ne Il padrone del mondo, diventerà presidente dell’Europa (da lì poi presidente del governo mondiale).

Egualmente, in questi anni recenti, Michael O’Brien, nel suo romanzo L’inviato (ultimo di una trilogia) rappresenta l’Anticristo come «Presidente dell’Unione europea, leader politico mondiale che predica un nuovo mondo e il superamento di tutte le differenze in chiave umanitaria».

Dunque, come oggi O’Brien, quei due autori, agli inizi del Novecento, prefiguravano la possibilità che l’Europa, dopo essere stata per due millenni la terra cristiana per eccellenza, (…) potesse diventare, a cavallo del 2000, la terra dell’apostasia dalla fede, la guida e l’esempio della scristianizzazione del mondo. E che tutto questo potesse avvenire nel nome di un umanitarismo senza Cristo, in nome di un’ideologia filantropica, ecumenica, ecologista, oggi diremmo «politicamente corretta», avversa al cristianesimo. (…) Un avvertimento profetico?

È martedì 27 febbraio 2007. Il cardinale Giacomo Biffi sta tenendo gli esercizi spirituali alla Curia romana. Benedetto XVI, che lo ha scelto per questo compito, lo ascolta attentamente.

Il cardinale introduce un filosofo a lui caro (…): si tratta del russo Vladimir Sergeevicˇ Solov’ëv (1853-1900). Autore de Il racconto dell’Anticristo (…).Addirittura Biffi pone come titolo a questa meditazione L’ammonimento profetico di Solov’ëv, riconoscendo dunque un valore fortissimo al suo insegnamento (…).

Ma in che cosa consiste la profezia? Il cardinale Biffi ricorda che alla fine dell’Ottocento dominava un euforico ottimismo: si «prevedeva per il secolo che stava per iniziare un avvenire di progresso, di prosperità, di pace».

Lo scrittore russo, invece, (…) «prevede che il secolo XX sarà contrassegnato da grandi guerre, da grandi rivoluzioni cruente, da grandi lotte civili».

È esattamente ciò che è avvenuto (…). Ma lo scrittore in quell’opera va oltre e centra perfettamente anche un’altra «profezia». Infatti – spiega il cardinale Biffi – vi si legge che «sul finire del secolo, i popoli europei – persuasi dei gravi danni derivati dalle loro rivalità – daranno origine, egli dice, agli Stati Uniti d’Europa. “Ma […] i problemi della vita e della morte (…) rimangono come per l’addietro senza soluzione. Viene in luce soltanto un unico risultato importante, ma di carattere negativo: il completo fallimento del materialismo teoretico. Ciò non comporterà però l’estendersi e l’irrobustirsi della fede. Al contrario, l’incredulità sarà dilagante. Sicché, alla fine si profila per la civiltà europea una situazione che potremmo definire di vuoto. In questo vuoto appunto emerge e si afferma la presenza e l’azione dell’Anticristo».

Un’Europa unita, scristianizzata e nichilista, dopo il crollo del materialismo, diventa dunque il trampolino di lancio dell’Anticristo per Solov’ëv che parla espressamente di abbattimento degli Stati nazionali e delle identità nazionali (le «vecchie tradizionali strutture del mondo in nazioni separate»),a vantaggio di una «organizzazione internazionale […] di tutta la popolazione europea» chiamata «Stati Uniti d’Europa», e poi prospetta vagamente un’analoga «unificazione» del mondo intero (potremmo chiamarla «globalizzazione»).

(…) Le caratteristiche dell’Anticristo di Solov’ëv sono sorprendenti (…). Potremmo definirlo oggi un campione dell’umanitarismo progressista, un messia dell’ecumenismo politically correct, un perfetto simbolo dell’ideologia attualmente dominante (…)

Era anche «un convinto spiritualista» con «altissime dimostrazioni di moderazione, di disinteresse e di attiva beneficienza». E il suo spirito ecumenico lo porterà a voler unire tutte le diverse confessioni. (…)

Ripeto: a riproporre tale profezia è uno dei più autorevoli cardinali della Chiesa cattolica (…) tenendo gli esercizi spirituali per la Curia romana, davanti a Benedetto XVI, nel febbraio 2007.

Questo episodio ha anche – come sfondo storico – la «battaglia culturale» che Giovanni Paolo II prima e Benedetto XVI poi hanno combattuto dagli anni Novanta del XX secolo attorno al tema delle «radici cristiane» dell’Europa. (…) Un’epocale questione spirituale e politica.

Infatti, con il crollo del Muro di Berlino e del comunismo, quella che era la Comunità economica europea, nata dai Trattati di Roma del 1957, nata peraltro su spinta americana in contrapposizione al blocco dell’Est europeo, con un’identità cristiana legata alle diverse Dc che governavano l’Europa occidentale e con la limitazione a una cooperazione economica fra Stati (nel rispetto della sovranità e dell’identità di ogni singolo Stato), si trasforma radicalmente.

La svolta è realizzata con il Trattato di Maastricht del 1992, quando nasce l’Unione europea. Una struttura tecnocratica – a egemonia franco-tedesca – che svuota progressivamente le sovranità degli Stati, sottraendo a essi anche la sovranità monetaria (con la nascita dell’euro) e la politica economica.

L’impronta ideologica della Ue è per un verso mercatista – in quanto sottomette gli Stati alla sovranità assoluta dei mercati –, per altro verso fortemente laicista, rispecchiando così le due corsie della globalizzazione:deregulation finanziaria e deregulation antropologica.

Così (…) «il sogno dei padri storici e autentici dell’idea d’Europa è rimasto irrealizzato e, per di più» scrive Renato Cristin «è diventato l’incubo dei popoli europei di oggi

(…) Il mese dopo quegli esercizi spirituali, il 24 marzo, Benedetto XVI tenne un discorso agli episcopati europei in occasione del 50° anniversario della firma dei Trattati di Roma (25 marzo 1957).

Benedetto XVI elencò le criticità che si erano manifestate con la nuova Unione europea nata nel 1992, a partire dal grave crollo demografico («Si deve purtroppo constatare che l’Europa sembra incamminata su una via che potrebbe portarla al congedo dalla storia») che ha pure enormi ricadute economiche (…).

Benedetto XVI mise infine il dito nella piaga: “Il processo stesso di unificazione europea si rivela non da tutti condiviso, per l’impressione diffusa che vari ‘capitoli’ del progetto europeo siano stati ‘scritti’ senza tener adeguato conto delle attese dei cittadini. Da tutto ciò emerge chiaramente che non si può pensare di edificare un’autentica ‘casa comune’ europea trascurando l’identità propria dei popoli di questo nostro Continente. Si tratta infatti di un’identità storica, culturale e morale”.

(…) Pochi mesi dopo, nel novembre dello stesso anno, papa Ratzinger pubblicava la sua enciclica Spe salvi nella quale – anch’egli – evocava, a un certo punto, a sorpresa, l’Anticristo e lo faceva – significativamente – con una citazione di Immanuel Kant (…): “Se il cristianesimo un giorno dovesse arrivare a non essere più degno di amore […] allora il pensiero dominante degli uomini dovrebbe diventare quello di un rifiuto e di un’opposizione contro di esso; e l’anticristo […] inaugurerebbe il suo, pur breve, regime (fondato presumibilmente sulla paura e sull’egoismo). In seguito, però, poiché il cristianesimo, pur essendo stato destinato a essere la religione universale, di fatto non sarebbe stato aiutato dal destino a diventarlo, potrebbe verificarsi, sotto l’aspetto morale, la fine (perversa) di tutte le cose”.


Antonio Socci da “Il dio Mercato, la Chiesa e l’Anticristo” (Rizzoli)





















*****
Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRA


giovedì 5 dicembre 2019

Riscaldamento globale e strato di ozono: cosa c'è di più pericoloso, CO2 o guerra nucleare?
Una panoramica

Michel Chossudovsky
globalresearch
Sa Defenza 




COP 25 di Madrid. L'emergenza climatica è presentata come "la questione più urgente e determinante del nostro tempo e non può essere evitata senza uno spostamento globale dalla dipendenza dai combustibili fossili".

Il nostro messaggio agli attivisti climatici:

CHIEDITI PERCHÉ  I GRANDI PETROLIERI FINANZIANO GENEROSAMENTE IL MOVIMENTO DI PROTESTA PER IL CLIMA?

PERCHÉ L'UE SOSTIENE L'ENERGIA NUCLEARE COME SOLUZIONE ALLA CRISI CLIMATICA?

QUAL È LO SCOPO DELLA " 
NEW DEAL VERDE", UN'OPERAZIONE MULTIMILIARDARIA? 
SEGUI LA STRADA DEI SOLDI

PERCHÉ LE TECNICHE DI MODIFICA AMBIENTALE PER L'USO MILITARE NON FANNO PARTE DEL DIBATTITO SUL CLIMA?


Pubblicato novembre 2019

#FridaysForFuture:

4500 attacchi climatici in oltre 100 paesi. Diversi milioni  di manifestanti chiedono che i governi di tutto il mondo "prendano provvedimenti" sugli impatti ambientali devastanti dei cambiamenti climatici.

Molti attivisti del clima indicano gli impatti distruttivi del capitalismo globale sulla loro vita.

"Capitalismo = morte (o estinzione)".

"Cancella il capitalismo".

Le vite delle persone vengono distrutte. I politici sono cooptati dalle grandi Corporation tra cui i Giganti del Petrolio (Big Oil). Le strutture economiche, ambientali e sociali sono minate. Il risultato è un processo di impoverimento mondiale.

I giganti del petrolio erano indelebilmente sotto tiro. A New York City, gli attivisti del clima hanno affrontato "Big Oil":

"ExxonKnew: 
Make Them Pay"  fuori di una riunione di amministratori delegati  petrolieri e rappresentanti del governo presso la Biblioteca e il Museo Morgan , a pochi isolati dal vertice sul clima delle Nazioni Unite a New York. 

Chi finanzia il movimento di protesta


"Exxon: Make Them Pay"?

La verità non detta è che Big Oil finanzia la campagna contro Big Oil. Sembra una contraddizione?

Gli attivisti del clima sono stati ingannati.
Il Climate Movement (New Deal Verde) è finanziato da importanti enti di beneficenza e fondazioni aziendali tra cui il National Endowment for Democracy, Soros Open Society Foundations, il Rockefeller Brothers Trust, Shell Foundation, BP, Goldman Sachs, tra gli altri.

Considerando che "Big Oil" è ritenuto responsabile degli impatti devastanti dell'industria dei combustibili fossili, l' architetto di Big Oil , ovvero la famiglia Rockefeller, è il principale protagonista del New Deal Verde:

"A partire dagli anni '80, il Rockefeller Brothers Fund è diventato il principale sostenitore dell'agenda sul riscaldamento globale. ... Nella loro revisione del programma di sviluppo sostenibile, il Rockefeller Brothers Fund si vanta di essere uno dei primi principali attivisti sul riscaldamento globale, citando la sua forte difesa sia per la formazione del 1988 del pannello intergovernativo delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (IPCC) sia per l'istituzione del 1992 del Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici. "(L'Istituto legale per l'energia e l'ambiente pubblicato nel 2016).

Il dibattito sul clima mondiale è di importanza cruciale.

Ma chi controlla quel dibattito?
Alla fine sono le grandi fondazioni capitaliste a decidere?

C'è un'ovvia relazione contraddittoria. Il movimento di protesta è finanziato da fondazioni Corporate.

Secondo William Engdahl, il New Deal Verde è un "progetto economico" di svariati miliardi:

Principe Carlo, ... insieme a Bank of England e City of London hanno promosso "strumenti finanziari verdi", guidati da Green Bonds, per reindirizzare piani pensionistici e fondi comuni di investimento verso progetti verdi . Un attore chiave nel collegamento delle istituzioni finanziarie mondiali con l'Agenda verde è Mark Carney, capo uscente della Banca d'Inghilterra . Nel dicembre 2015, la Bank for International Settlements 'Financial Stability Board (FSB), presieduta poi da Carney, ha creato la Task Force sulla divulgazione finanziaria legata al clima (TCFD), per consigliare "investitori, finanziatori e assicurazioni sui rischi legati al clima". Questo è stato certamente un obiettivo bizzarro per i banchieri centrali mondiali.
E il movimento di protesta tra cui l'Estinction Rebellion fornisce una giustificazione per investire in obbligazioni verdi:
La onnipresente banca di Wall Street, Goldman Sachs, ... ha appena svelato il primo indice globale di titoli ambientali di prim'ordine, realizzato insieme al CDP di Londra, precedentemente Carbon Disclosure Project (CDP). Il CDP, in particolare, è finanziato da investitori come HSBC, JPMorgan Chase, Bank of America, Merrill Lynch, Goldman Sachs, American International Group e State Street Corp. 
Il nuovo indice, denominato CDP Environment EW e CDP Eurozone EW, mira ad attirare fondi di investimento, sistemi pensionistici statali come CalPERS (il sistema pensionistico dei dipendenti pubblici della California) e CalSTRS (il sistema pensionistico degli insegnanti dello Stato della California) con un combinato di + di 600  miliardi  di attività, da investire in obiettivi scelti con cura.
Una breve rassegna suggerisce che le principali organizzazioni climatiche sono invariabilmente finanziate dal capitale aziendale (inclusi i giganti del petrolio):
  • Climate Action ha legami con un certo numero di partner finanziari al fine di promuovere "investimenti verdi" in quella che viene definita "industria della sostenibilità globale". 
  • Il Climate Institute di Climate.org è un'importante entità di ricerca finanziata da Ford Motor Company Fund, GE Foundation, Goldman Sachs, Rockefeller Brothers Fund, Shell Foundation, The Rockefeller Foundation, tra gli altri. 


Riscaldamento globale. I concetti

Mentre gli attivisti climatici esprimono preoccupazione per i nefasti impatti del capitalismo globale sul clima, compresi quelli relativi alla militarizzazione (e alla spesa per la difesa), l'analisi scientifica del clima sotto gli auspici dell'IPCC si concentra in gran parte su una singola variabile: l'anidride carbonica (CO2) , ovvero l'impatto dell'aumento delle emissioni di CO2 derivate dai combustibili fossili (incluso il fracking) sulla temperatura media globale.

L'esaurimento dello strato di ozono è ciò che innesca il riscaldamento globale. Lo strato di ozono si trova nella stratosfera terrestre. “ L'ozono viene costantemente prodotto e distrutto naturalmente. Questo strato di ozono filtra i raggi ultravioletti (UV) dal Sole e protegge la vita sulla Terra. "

Le emissioni di gas serra che colpiscono lo strato di ozono sono in gran parte costituite da vapore acqueo (50%), anidride carbonica (CO2) (20%) e nuvole (25%). I restanti gas serra (5%) sono costituiti da piccole particelle di aerosol, metano (CH4) e protossido di azoto (N2O) (sia un gas serra che un "distruttore di ozono" con impatti devastanti sul clima). ( cifre approssimative fornite dalla NASA per il 2011).

La diminuzione dello strato di ozono "aumenterà la quantità di radiazione ultravioletta che raggiunge la superficie terrestre e peggiorerà gli impatti dovuti all'esposizione ai raggi UV".

Il gruppo intergovernativo di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) è l'organismo chiave delle Nazioni Unite "per valutare la scienza relativa ai cambiamenti climatici".

L'obiettivo dell'IPCC è stimare il gas serra aggiuntivo di CO2 generato dall'estrazione di combustibili fossili . Si presume che l'aumento delle emissioni di gas serra dal Pianeta Terra derivi esclusivamente dalle emissioni di CO2 legate all'estrazione di combustibili fossili (incluso il fracking).

Nota: le emissioni di CO2 risultanti dall'estrazione di combustibili fossili costituiscono una percentuale molto piccola delle emissioni totali di CO2 (stimata al 20% delle emissioni totali di gas a effetto serra), vale a dire una percentuale molto piccola del 20%.

L'attuale focus sul dibattito sul clima dell'IPCC è costituito dai seguenti:


-L'aumento delle emissioni di CO2 (dai combustibili fossili) costituisce l'unica causa del riscaldamento globale, attribuibile all'esaurimento dello strato di ozono.-Per ridurre l'esaurimento dello strato di ozono è necessario ridurre l'estrazione di combustibili fossili, che costituisce la causa principale dell'aumento delle emissioni di CO2.

Il rapporto IPCC di maggio 2018 intitolato Riscaldamento globale di 1,5° C presenta la seguente metodologia:

"Una comprensione degli impatti del riscaldamento globale di 1,5°C al di sopra dei livelli preindustriali e dei relativi percorsi di emissione globali nel contesto del rafforzamento della risposta alla minaccia dei cambiamenti climatici, dello sviluppo sostenibile e degli sforzi per sradicare la povertà".



La maggior parte dei risultati di questo studio IPCC si basa su simulazioni di modello di probabili impatti confrontando un aumento di 2° C della temperatura globale media con il riscaldamento globale di 1,5 ° C al di sopra dei livelli preindustriali.

Il rapporto evidenzia i principali impatti ambientali e sociali che si basano su simulazioni di aumento della temperatura attribuibili all'aumento delle emissioni di CO2 attribuibili all'estrazione di combustibili fossili.

Questi includono gli impatti sulla biodiversità e sugli ecosistemi, la perdita e l'estinzione delle specie (piante, insetti e vertebrati), gli impatti su oceani e corsi d'acqua, nonché gli impatti sociali tra cui la povertà.

Il rapporto distingue tra ecosistemi terrestri, d'acqua dolce e costieri. Esamina gli impatti del riscaldamento globale sulle temperature degli oceani. Affronta anche "aumenti associati dell'acidità degli oceani e diminuzioni dei livelli di ossigeno nell'oceano" e gli impatti sulla vita marina e sulla biodiversità. Anche gli impatti sociali su (ad esempio sulle comunità di pescatori) sono riconosciuti.

Sulla terra, si prevede che gli impatti sulla biodiversità e sugli ecosistemi, compresa la perdita e l'estinzione delle specie, saranno inferiori a 1,5 ° C di riscaldamento globale rispetto a 2° C. Allo stesso modo, "si prevede che limitare il riscaldamento globale a 1,5° C per ridurre i rischi per la biodiversità marina, la pesca e gli ecosistemi e le loro funzioni e servizi per l'uomo"

Critica: analisi a singola variabile


Esistono molti altri fattori complessi che influenzano direttamente o indirettamente le strutture climatiche e ambientali, incluso lo strato di ozono, che sono stati esclusi dalle simulazioni del modello IPCC.

I risultati quantitativi dell'IPCC sono a dir poco deterministici. Secondo il professor Richard S Lindzen del MIT :

“Ora ecco la narrativa attualmente popolare riguardante questo sistema. Il clima, un sistema multifattoriale complesso, può essere sintetizzato in una sola variabile, il cambiamento di temperatura mediamente globale , ed è principalmente controllato dalla perturbazione dell'1-2% nel bilancio energetico dovuta a una singola variabile - l'anidride carbonica - tra molte variabili di importanza comparabile. 
Questa è una straordinaria coppia di affermazioni basate sul ragionamento che rasenta il pensiero magico. È, tuttavia, la narrazione che è stata ampiamente accettata, anche tra molti scettici. ”
Omettono le variabili che influenzano il clima. Ad eccezione del combustibile fossile, non affrontano gli impatti della politica del governo sul clima, né affrontano il modo in cui le guerre guidate dagli Stati Uniti e l'economia di guerra multi-trilionionarie di dollari minacciano il Pianeta Terra.

È l'arte dell'omissione:


  • Un singolo biossido di carbonio (CO2) variabile altamente rilevante "spiega tutto". (ceteris paribus).
  • Con tutte le altre variabili escluse, per omissione, la CO2 "non spiega nulla". 
  • Le emissioni di CO2 non possono ragionevolmente spiegare la complessità dei cambiamenti climatici. 
  • Concentrandosi esclusivamente sulla CO2, il dibattito sul clima ha escluso "tutto il resto".

Sono state identificate le crisi climatiche e ambientali nelle diverse regioni del mondo. La causalità sottostante è l'approccio a singola variabile: emissioni di CO2 derivanti dall'estrazione di combustibili fossili.

E i risultati stilizzati dell'IPCC vengono quindi utilizzati per giustificare la bontà delle Corporation multi miliardarie del New Deal Verde.

Un'intera serie di importanti processi, tra cui biodiversità, vita animale, povertà, perdita di specie, ecc., È stata spiegata dall'IPCC riferendosi esclusivamente all'impatto dell'aumento delle emissioni di CO2 sul riscaldamento globale, nient'altro.

Misurazione: letture della temperatura globale distorte e imperfette


Esistono seri problemi nella stima delle emissioni di CO2 (da combustibili fossili) e della temperatura globale media.

Il riscaldamento globale non può essere identificato e spiegato da un'unica temperatura globale. Esistono numerose temperature regionali che descrivono le condizioni climatiche. Una temperatura media (ponderata) globale stabilita dalle principali letture geografiche non fornisce una comprensione delle complessità del clima.

Inoltre, ci sono prove che la temperatura media globale è manipolata. Questa temperatura ha un impatto diretto sugli utili e sulle perdite nelle transazioni di commercio del carbonio da miliardi di dollari:


Quando le generazioni future guarderanno indietro alla paura del riscaldamento globale degli ultimi 30 anni, nulla li scioccherà più della misura in cui i registri ufficiali della temperatura - su cui alla fine si è posato l'intero panico - sono stati sistematicamente "adattati" per mostrare alla Terra come ha riscaldato molto più di quanto i dati reali certificano. ( Telegraph , 7 febbraio 2015) 
Questa convinzione si basa su ... record di dati ufficiali. ... l'amministrazione nazionale oceanica e atmosferica degli Stati Uniti (NOAA), ... l'Unità di ricerca climatica dell'Università dell'Anglia orientale, l'Hadley Centre for Climate Prediction, UK Met Office. [nonché] ... misurazioni effettuate da satelliti, compilate da Remote Sensing Systems (RSS) ( The Telegraph , 24 gennaio 2015)

L'impatto della radioattività sul clima


L'aumento delle emissioni di CO2 da combustibili fossili è l'unica causa dei cambiamenti climatici e del degrado ambientale?

In questo articolo, ci concentriamo brevemente sugli impatti sullo strato di ozono derivanti dall'esplosione di bombe nucleari , un problema che non è stato affrontato dal New Deal Verde, nonché dalle radiazioni delle centrali nucleari. Ci concentriamo anche sulle tecniche di modifica ambientale (ENMOD) e sulla "militarizzazione del clima".


Radiazioni dalle centrali nucleari (Fukushima)

Lo scarico di acqua altamente radioattiva nell'Oceano Pacifico costituisce un potenziale fattore scatenante di un processo di contaminazione radioattiva globale.

A questo proposito, dal 2011,è ampiamente documentato, la vita marina e la perdita di specie sono state colpite dal rilascio di plutonio radioattivo nell'Oceano Pacifico a seguito del disastro di Fukushima-Daichi.

Gli elementi radioattivi non sono stati rilevati solo nella catena alimentare in Giappone, ma di acqua piovana radioattiva è stato registrato anche in California.

Test nucleari e Fallout radioattivo


I test sulle armi nucleari sono in corso durante l'era successiva alla seconda guerra mondiale. Tra gli oltre 2000 test, un gran numero di questi test sono "non sotterranei" o "sottomarini", ovvero i test in atmosfera. Secondo un rapporto del 2000 del Comitato scientifico delle Nazioni Unite sugli effetti delle radiazioni atomiche all'Assemblea generale

"Il principale contributo artificiale all'esposizione della popolazione mondiale [alle radiazioni] è venuto dai test sulle armi nucleari nell'atmosfera, dal 1945 al 1980. Ogni test nucleare ha provocato un rilascio illimitato nell'ambiente di notevoli quantità di materiali radioattivo , che erano ampiamente dispersi nell'atmosfera e depositati ovunque sulla superficie terrestre. "
I procedimenti risolutamente promessi contro i criminali climatici potrebbero forzare un'azione urgente per il clima

Il rapporto di cui sopra evidenzia gli impatti delle radiazioni sulle cellule viventi e sull'incidenza concomitante di leucemia, tumore della tiroide, polmone e carcinoma mammario.


Quale sarebbe l'impatto dell'esplosione delle armi nucleari sul clima mondiale?

La questione dell'inverno nucleare è stata affrontata per la prima volta in uno studio del 1983 da RP Turco, OB Toon, TP Ackerman, JB Pollack e Carl Sagan (indicato come TTAPS) "Global Atmospher Consequences of Nuclear War"

La pubblicazione dello studio TTAPS al culmine della guerra fredda ha suscitato preoccupazione per gli impatti devastanti della guerra nucleare, compresi i suoi impatti climatici.

Il freddo estremo, i livelli elevati di radiazioni e la diffusa distruzione delle infrastrutture industriali, mediche e dei trasporti, insieme alle forniture alimentari e alle colture, causerebbero un enorme tributo di morte per fame, esposizione e malattie.

Lo studio TTAPS ha concluso: "... la possibilità dell'estinzione dell'Homo Sapiens non può essere esclusa."

Ha anche creato una consapevolezza tra i responsabili delle politiche estere statunitensi, che oggi è totalmente assente. Trump non ha la più pallida idea degli impatti di una guerra nucleare.

Secondo Atomic Archive.com, che riassume essenzialmente i concetti dello studio TTAP (p. 22) "Quando un'arma nucleare esplode nell'aria, l'aria circostante è soggetta a un grande calore, seguito da un raffreddamento relativamente rapido".

Queste condizioni sono ideali per la produzione di enormi quantità di ossidi nitrici. Questi ossidi vengono trasportati nell'atmosfera superiore, dove riducono la concentrazione di ozono protettivo. L'ozono è necessario per impedire alle radiazioni ultraviolette dannose di raggiungere la superficie terrestre.


Gli ossidi di azoto formano un ciclo catalitico per ridurre lo strato protettivo di ozono. 
Gli ossidi nitrici prodotti dalle armi potrebbero ridurre i livelli di ozono nell'emisfero boreale fino a 30-70 percento. Tale esaurimento potrebbe produrre cambiamenti nel clima terrestre e consentirebbe più radiazioni ultraviolette dal sole attraverso l'atmosfera alla superficie terrestre, dove potrebbe produrre ustioni pericolose e una varietà di effetti ecologici potenzialmente pericolosi.

È stato stimato che vengono prodotte fino a 5.000 tonnellate di ossido nitrico per ogni megaton di potenza esplosiva nucleare. Vedi Atomic Archive

La simulazione del conflitto nucleare del 2008. Impatti sullo strato di ozono

In un importante studio del 2008 di Michael Mills e altri. Intitolato Massiccia perdita globale di ozono prevista a seguito di un conflitto nucleare regionale (Accademia delle scienze degli Stati Uniti) è stata condotta una simulazione (in gran parte basata sui concetti delineati nello studio del TTPS 1983) di un conflitto nucleare coinvolgendo 100 bombe di dimensioni Hiroshima. La simulazione ha confermato che le esplosioni nucleari "potrebbero produrre danni a lungo termine allo strato di ozono, consentendo a livelli superiori a" estremi "radiazioni ultraviolette di raggiungere la superficie terrestre , (vedi GSN , 16 marzo 2010).


L'aumento dei livelli di radiazione UV dal sole potrebbe persistere per anni, probabilmente con un impatto drastico sull'uomo e sull'ambiente, anche a migliaia di miglia dall'area del conflitto nucleare. ...
"Uno scambio nucleare regionale di 100 armi da 15 chilotoni ... produrrebbe colonne senza ozono senza precedenti su aree popolate in combinazione con le temperature superficiali più fredde sperimentate negli ultimi 1.000 anni e probabilmente si tradurrebbe in una carestia nucleare globale", ...
La ricerca di Mills e colleghi è stata la prima a esaminare la possibilità che un'esplosione nucleare possa portare ad un aumento dei livelli di radiazione ultravioletta sulla Terra , secondo un comunicato stampa dell'NCAR pubblicato durante la conferenza dell'American Association for the Advancement of Science. NTI

Secondo il prof. Allan Robock :

Negli anni '80, utilizzando semplici modelli climatici, abbiamo scoperto che gli arsenali nucleari globali, se usati su città e aree industriali, potrebbero produrre un inverno nucleare e portare alla carestia globale. 
Il fumo degli incendi sarebbe durato per anni nell'atmosfera superiore, bloccando la luce solare e rendendola fredda, scura e asciutta sulla superficie terrestre. Distruggerebbe anche l'ozono, migliorando la radiazione ultravioletta che raggiunge la superficie. 
Mentre gli effetti immediati degli attacchi nucleari potrebbero uccidere centinaia di migliaia, i numeri che morirebbero di fame negli anni seguenti potrebbero ammontare a miliardi.
Nel vero senso della parola, la guerra nucleare potrebbe potenzialmente portare a un processo di estinzione umana:
Una guerra nucleare molto ampia sarebbe una calamità di proporzioni indescrivibili e conseguenze assolutamente imprevedibili, con le incertezze che tendono verso il peggio. . . Una guerra nucleare totale significherebbe la distruzione della civiltà contemporanea, gettando indietro l'uomo secoli, causando la morte di centinaia di milioni o miliardi di persone e, con un certo grado di probabilità, causerebbe la distruzione dell'uomo come specie biologica. . . Andrei Sakharov , Affari esteri, estate 1983

Tali preoccupazioni sono state in gran parte escluse dal dibattito sul clima e dalla rivolta dell'estinzione.

L'Extinction Rebellion Protest Movement ha gli occhi puntati sulle crescenti emissioni di anidride carbonica (da combustibili fossili), annunciata come "il gas serra più pericoloso e prevalente".

Tutte le altre variabili sono escluse. Bugie scientifiche per omissione.

Impatti dei prodotti chimici sullo strato di ozono


Nella storia recente, l' esaurimento dello strato di ozono è stato causato da clorofluorocarburi o CFC. I CFC sono un gas a effetto serra precedentemente utilizzato nelle unità di condizionamento e raffreddamento, compresi i frigoriferi.

L'uso dei CFC è stato vietato ai sensi del protocollo di Montreal. Uno studio del giugno 2016 conferma tuttavia che il protocollo di Montreal non è riuscito a risolvere completamente il divieto dei CFC:

"Quando i paesi hanno iniziato a eliminare gradualmente i CFC, i produttori li hanno sostituiti con idrofluorocarburi (HFC). Gli HFC non riducono l'ozono, ma sono potenti gas serra, che contribuiscono al riscaldamento globale. La sfida futura sarà, quindi, quella di sviluppare nuove alternative agli HFC e far sì che il mondo li adotti ancora una volta. "
Inoltre, il protocollo di Montreal non ha eliminato il bromuro di metile (MeBr) che è una sostanza che impoverisce l'ozono .
Il bromuro di metile (MeBr) viene utilizzato sempre più come fumigante biocida , principalmente nei terreni agricoli prima della semina delle colture. Questo utilizzo comporta un potenziale di riduzione dell'ozono stratosferico a causa della catalisi dell'atomo di Br, a seconda di quanto MeBr fuoriesca dai terreni fumigati nell'atmosfera.

Le simulazioni IPCC trascurano il fatto che HFC e MeBr costituiscono una minaccia allo strato di ozono.

Un recente rapporto delle Nazioni Unite conferma tuttavia che, nonostante la campana di allarme IPCC, "lo strato di ozono protettivo della Terra sta finalmente sanando dai danni causati da spray aerosol e refrigeranti, un nuovo rapporto delle Nazioni Unite".

Lo strato di ozono si era assottigliato dalla fine degli anni '70. Gli scienziati hanno lanciato l'allarme e le sostanze chimiche che riducono lo strato di ozono sono state eliminate gradualmente in tutto il mondo. 
Di conseguenza, lo strato di ozono superiore sopra l'emisfero settentrionale dovrebbe essere completamente riparato negli anni 2030 e il buco nell'ozono antartico dovrebbe scomparire negli anni 2060, secondo una valutazione scientifica pubblicata lunedì in una conferenza a Quito, in Ecuador. L'emisfero australe è un po in ritardo e il suo strato di ozono dovrebbe essere curato entro la metà del secolo. (AP novembre 2018)
Questo rapporto sulla riparazione dello strato di ozono non solo contraddice la montatura del combustibile fossile del CO2 IPCC, ma suggerisce anche che l'analisi delle singole variabili e le proiezioni di CO2 sono imperfette.

Tecniche di modifica ambientale (ENMOD)


La militarizzazione del clima è raramente menzionata nel dibattito sul clima. "Nel 1977, una Convenzione internazionale è stata ratificata dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite che ha vietato" l'uso militare"o altro ostile di tecniche di modifica ambientale con effetti diffusi, duraturi o gravi ".

Ha definito le "tecniche di modifica ambientale" come "qualsiasi tecnica per cambiare - attraverso la deliberata manipolazione dei processi naturali - la dinamica, la composizione o la struttura della terra, compresi il suo biota, litosfera, idrosfera e atmosfera o spazio esterno"
Mentre la sostanza della Convenzione del 1977 è stata riaffermata nella Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) firmata al vertice della Terra del 1992 a Rio, il dibattito sulla modifica del clima per uso militare è diventato un tabù scientifico.
Gli analisti militari sono muti sull'argomento. I meteorologi non stanno indagando sulla questione e gli ambientalisti si concentrano sulle emissioni di gas a effetto serra ai sensi del protocollo di Kyoto. Né la possibilità di manipolazioni climatiche o ambientali come parte di un'agenda militare e di intelligence, sebbene tacitamente riconosciuta, fa parte del più ampio dibattito sui cambiamenti climatici sotto l'egida delle Nazioni Unite. (Michel Chossudovsky, The Ecologist, 2007)

Gli Stati Uniti possiedono un vasto arsenale di armi elettromagnetiche che sono in grado di sconvolgere il clima attraverso tecniche di modifica ambientale (ENMOD). ( Vedi gli scritti precedenti dell'autore )

Gli effetti delle tecniche ENMOD per uso militare sono stati documentati dalla CBC TV all'inizio degli anni '90. Il rapporto ha riconosciuto che la struttura HAARP in Alaska (ora chiusa o trasferita in un'altra posizione) sotto l'egida dell'aeronautica americana aveva la capacità di innescare tifoni, terremoti, inondazioni e siccità:

“L'energia diretta è una tecnologia così potente che potrebbe essere utilizzata per riscaldare la ionosfera per trasformare il tempo in un'arma di guerra. Immagina di usare un'alluvione per distruggere una città o tornado per decimare un esercito in avvicinamento nel deserto. I militari hanno dedicato molto tempo alla modifica del clima come concetto per gli ambienti di battaglia. Se un impulso elettromagnetico scoppiasse su una città, praticamente tutte le cose elettroniche in casa sarebbero ammiccanti ed uscivano, e sarebbero state distrutte in modo permanente. "

Video CBC


"Possedere il clima" per uso militare


Secondo il documento finale dell'Aeronautica militare statunitense AF 2025, (originariamente all'indirizzo http://csat.au.af.mil/2025/volume3/vol3ch15.pdf)

l'esercito degli Stati Uniti alla fine avrebbe "posseduto il tempo".

Capacità richiesta: Perché dovremmo voler pasticciare con il tempo? [titolo del capitolo 2, dopo l'introduzione]

Secondo il gen. Gordon Sullivan, ex capo di stato maggiore dell'esercito, "Mentre saltiamo la tecnologia nel 21° secolo, saremo in grado di vedere il nemico giorno o notte, con qualsiasi tempo - e inseguirlo senza sosta". Globale, preciso, reale - una solida, sistematica e sistematica modifica delle condizioni meteorologiche fornirebbe ai CINC di guerra un potente moltiplicatore di forze per raggiungere obiettivi militari. Poiché il tempo sarà comune a tutti i possibili futuri, una capacità di modifica del tempo sarebbe universalmente applicabile e avrebbe utilità in tutto lo spettro del conflitto. La capacità di influenzare il tempo anche su piccola scala potrebbe cambiarlo da degradatore di forza in un moltiplicatore di forza.

Tecniche avanzate di guerra climatica tra cui tecniche di modifica ambientale:
"Offre al combattente di guerra una vasta gamma di possibili opzioni per sconfiggere o costringere un avversario", le capacità, si dice, si estendono all'innesco di alluvioni, uragani, siccità e terremoti:

''La modifica del clima diventerà parte della sicurezza nazionale e internazionale e potrebbe essere effettuata unilateralmente ... Potrebbe avere applicazioni offensive e difensive e persino essere utilizzata per scopi dissuasivi. La capacità di generare precipitazioni, nebbia e tempeste sulla terra o di modificare il tempo spaziale ... e la produzione di tempo artificiale fanno tutti parte di un insieme integrato di tecnologie [militari]. ”(Enfasi aggiunta) Documento dell'aeronautica americana AF 2025 Rapporto finale


fonte: documento finale dell'aeronautica statunitense AF 2025


Osservazioni conclusive


L'instabilità climatica è una preoccupazione importante. Ma non può essere analizzato in modo isolato. È un processo estremamente complesso.

Mentre c'è un significativo movimento di base di giovani attivisti, il consenso sul clima per la CO2 ha distratto milioni di persone dalla comprensione delle minacce più ampie e in corso alla vita umana sul Pianeta Terra. A sua volta, il dibattito sul clima ha escluso il fatto ampiamente documentato che il clima può essere utilizzato per servire obiettivi militari.

Questi attacchi climatici si stanno verificando in un momento di crisi, in gran parte segnato dalle minacce statunitensi di portare la guerra contro l'Iran. È previsto l'uso di armi nucleari tattiche contro l'Iran.

Gli attivisti vengono spesso ingannati da coloro che finanziano la campagna, tra cui Rockefeller e altri, nonché dagli organizzatori e dagli agenti di pubbliche relazioni che coinvolgono celebrità di Hollywood, et altri.

La metodologia scientifica di base è sotto molti aspetti imperfetta.
In un'amara ironia, il movimento contro il capitalismo è finanziato dal capitalismo. Si chiama "dissenso prodotto".

Guerra globale


La guerra globale che utilizza sistemi d'arma avanzati abbinati ad atti deliberati di distruzione, sabotaggio e destabilizzazione dei paesi sovrani costituisce la più grave minaccia alla sopravvivenza dell'umanità.

La globalizzazione della guerra è accoppiata alla deroga dei diritti civili, allo Stato di sorveglianza, alle riforme macroeconomiche neoliberali del FMI-Banca mondiale applicate in tutto il mondo che innescano la povertà di massa, la disoccupazione e la distruzione ambientale. Questo quadro politico globale (controllato da potenti interessi finanziari) abroga i diritti dei lavoratori, distrugge l'agricoltura familiare, mina lo stato sociale porta alla privatizzazione della salute e dell'istruzione, ecc.

Ciò che è richiesto è un ampio movimento di protesta che comprenda queste dimensioni correlate. Le cause alla base di questa crisi mondiale devono essere comprese. Non è causato da una singola variabile (ovvero le emissioni di CO2).

Il dibattito sull'estinzione e la guerra nucleare


Nove paesi tra cui Stati Uniti, Russia, Francia, Cina, Regno Unito, Israele, Pakistan, India, Corea del Nord possiedono insieme quasi 14.000 armi nucleari . (Dati 2017) Gli Stati Uniti e la Russia hanno rispettivamente 6185 e 6500.

Secondo l' ICAN , "Gli Stati Uniti e la Russia mantengono circa 1.800 delle loro armi nucleari in stato di massima allerta - pronti per essere lanciati in pochi minuti dopo un avvertimento".

Le bombe nucleari odierne (ad eccezione delle cosiddette mini-bombe nucleari) sono significativamente più potenti in termini di capacità esplosiva rispetto a una bomba di Hiroshima.

Le "mini-nuke" B61.11 (classificata come bomba nucleare "a basso rendimento" "più utilizzabile") ha una capacità esplosiva tra un terzo e dodici volte una bomba di Hiroshima.

Le persone dovrebbero capire. Ci sono abbastanza bombe nucleari per distruggere la vita sul pianeta Terra più volte . Sicuramente questo dovrebbe far parte del dibattito sull'estinzione.

Mentre si può concettualizzare la perdita di vite umane e la distruzione derivante da guerre precedenti tra cui Iraq e Afghanistan, è impossibile comprendere appieno la devastazione che potrebbe derivare da una terza guerra mondiale, usando "nuove tecnologie" e armi avanzate, fino a quando non si verificherà e diventerà una realtà. La comunità internazionale ha appoggiato la guerra nucleare in nome della pace mondiale. "Rendere il mondo più sicuro" è la giustificazione per l'avvio di un'operazione militare che potrebbe potenzialmente provocare un olocausto nucleare. (Michel Chossudovsky, 2011)
La guerra piuttosto che le emissioni di CO2 è la più grande minaccia per l'umanità. Ops, secondo i media, le armi nucleari sono un mezzo per raggiungere la pace nel mondo.

Trump ha un programma di armi nucleari da 1,2 trilioni di dollari, inizialmente istituito da Obama.



Mentre questo progetto da molti miliardi di dollari ha lo scopo di "rendere il mondo più sicuro", queste (costose) armi nucleari sono classificate come "bombe umanitarie" più "utilizzabili", "sicure per la popolazione circostante", secondo l'opinione scientifica sul contratto con il Pentagono .

US-NATO e i loro alleati sono coinvolti in atti di guerra illegali. La guerra nucleare è sul tavolo da disegno del Pentagono.

Ma queste guerre non sono più illegali: fanno parte della "responsabilità di proteggere" (R2P ). Si tratta di "guerre umanitarie" o operazioni di "antiterrorismo" nonostante il fatto che milioni di persone siano state uccise e intere nazioni siano state distrutte. Si chiama "danno collaterale".

Inutile dire che ci sono potenti interessi finanziari dietro la globalizzazione della guerra. e senza un'ampia propaganda mediatica, non potevano avere una gamba su cui stare.

La guerra fa bene agli affari. E fortunatamente per il complesso industriale militare, il movimento contro la guerra è morto.

Prevale il rituale di ribellione. 


Max Gluckman
(1911-1975), sociologo dell'Università di Manchester, nei suoi scritti ha mostrato come forme ritualizzate di ribellione da parte di coloro che protestano contro coloro che detengono il potere "attraverso un'espressione controllata di ostilità verso l'autorità" alla fine portano al rafforzamento delle strutture stabilite dell'autorità.

Non è quello che sta succedendo oggi?


Il movimento contro il capitalismo è finanziato e sostenuto dal capitalismo.

Il movimento contro la guerra è morto. Non ci sono proteste dirette contro la guerra globale e l'uso di armi nucleari in base al primo colpo.

Cos'è  più pericolosa, la CO2 o la guerra nucleare?


*****

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

mercoledì 4 dicembre 2019

L'INQUINAMENTO DA SOLFURI E IDROCARBURI POLICICLICI AROMATICI VETTORE DI CANCRO E MALATTIE POLMONARI IN SARDINYA, A SARROCH SEDE DELLA SARAS.

Gianni Vargiu

Raffineria SARAS a Sarroch Sardinya 
Sarroch è un paese di seimila anime in provincia di Cagliari dove sorge una raffineria di petrolio della Saras, raffinerie sarde SPA. Lo stabilimento di Sarroch è uno dei e più grandi del Mediterraneo e la principale raffineria in Italia. Il direttore è Massimo Moratti. A meno di omonimie, credo che sia il fratello di Letizia e il presidente dell'Inter. La raffinieria esiste dagli anni sessanta, ma continua ad ingrandirsi, e nel 2006 la Foster Wheeler Italiana ha avuto una concessione per costruire un nuovo impianto di idrodesulfurizzazione per il trattamento del petrolio amaro. Una sorta di "centro oli" sardo da aggiungere agli impianti che già hanno.

Intanto, la qualità dell'aria di Sarroch è pessima, stando ai dati elaborati dalla provincia di Cagliari nel 2005. In quell'anno vennero superati anche i limiti legali italiani (spesso più larghi di quelli altre società occidentali) per le emissioni in aria di SO2, diossido di zolfo. Questo accadde non una, non due volte ma per ben 126 volte - un giorno si e due no. Il limite massimo raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità per l'SO2 è di 0.2 parti per milione (0.2ppm). A Sarroch si sono registrate punte finanche di 500 ppm, cioè duemila volte maggiori!

La concentrazione di polveri sottili di 10 micron di diametro, i PM 10 (1 micron = 0.001 millimetri. PM significa particulate matter in inglese) nella zona ha superato per 55 volte il limite massimo di 50 microgrammi/metro cubo come stabilito dalla comunità europea.

Dagli studi effettuati sulla popolazione si scopre che (in Italia è tutto preliminare e i report definitivi sono sempre più rari!):
"I risultati preliminari dello studio DRIAS (Disturbi Respiratori nell'Infanzia e Ambiente in Sardegna hanno rilevato nei bambini delle scuole elementari di Sarroch una frequenza più elevata di sintomi ostruttivi e bronchitici rispetto ai coetanei delle scuole nei comuni di confronto"
Fra gli altri inquinati, oltre al diossido di zolfo, il benzene, il toluene, il cilene. Il benzene è un cancerogeno certificato, e dunque non ci sorprende come a Sarroch, i tumori siano, come a Falconara, sempre più in crescendo. Sarroch supera la media regionale sarda per il cancro al polmone. La percentuale di bimbi con asma è il DOPPIO rispetto a quelli che vivono lontano dal polo di Mr. Moratti.
"L'evidenza epidemiologica relativa alla raffinazione del petrolio documenta un aumento di rischio per il tumore della cute, e i tumori del sistema linfoematopoietico; essa suggerisce incrementi di rischio per il tumore del polmone, della vescica, e del fegato"
"Sulla base dell'evidenza epidemiologica disponibile il ruolo delle esposizioni occupazionali negli incrementi di rischio osservati negli uomini per malattie dell'apparato respiratorio, tumori di polmone, pleura, fegato e tessuto linfoematopoietico può essere considerato possibile;" 
"A Sarroch si verificano eccessi rispetto alla media regionale tra gli uomini del 10% per le malattie dell'apparato respiratorio e del 13-24 % per i tumori al polmone, tra le donne del 10-16% per le malattie dell'apparato respiratorio e del 20 % per i tumori al polmone".

Oltre alla raffineria Sarroch vanta operazioni della Sasol Italy, della Liquigas e della Polimeri Europa, la stessa dell'incendio di Gela dell'altro giorno e che emette pesanti quantità di SO2 e di idrocarburi policiclici aromatici (fra cui il benzene).

L'otto marzo 2008 ci fu anche una fuga di "notevoli quantità di idrogeno solforato". Non si sa quanto, non si sa per quanto tempo, non si sa di chi sia la colpa. Si sa solo che è sopra i limiti di legge, il che vuol dire che e' di gran lunga superiore a quanto possa far bene al corpo umano.

"Le centraline di controllo delle emissioni di idrogeno solforato hanno registrato per l’ennesima volta valori fuori norma. L’aspetto più inquietante – sottolinea Vincenzo Tiana, Presidente di Legambiente Sardegna - è che la centralina che nella sola giornata di ieri, ha rilevato sei superamenti dei valori di soglia di legge è situata al di fuori dell’impianto. Questo può far solo desumere che i valori devono essere necessariamente più alti nei punti di emissione ai camini.

La ditta che fa i controlli e' pagata dalla Saras................ M.R.D.


#sadefenza #sarroch #saras #petrolio #cancro #idrocarburipolicicliciaromatici

VIDEO: l'America crolla in uno stato farmaceutico comatoso; proprio come uno "stato di narcos" ma gestito da cartelli della droga a prescrizione 

Mike Adams
Sa Defenza 





Uno "stato di narco" è una nazione in cui quasi ogni aspetto della società - politica, forze dell'ordine, media, ecc. - è controllato dai trafficanti di stupefacenti. Il Messico è uno stato di narcos moderno.
L'America è crollata da uno stato farmaceutico , dove tutte le società, i regolatori e le entità governative più potenti sono legate agli interessi farmaceutici.

I media dell'establishment sono in gran parte finanziati da Big Pharma e usano la loro influenza per promuovere prodotti farmaceutici mentre attaccano la nutrizione e gli integratori naturali.

Regolatori federali come la FDA e il CDC funzionano poco più che da ragazze pon-pon di squadre farmaceutiche che promuovono i benefici dei farmaci da prescrizione (e dei vaccini) e proteggono i profitti di Big Pharma attraverso il monopolio normativo.

I fascisti hi-tech come Google, Facebook e Amazon puntano tutto su Big Pharma, promuovono i farmaci da prescrizione e censurano le informazioni sul benessere della medicina naturale, inoltre con le loro operazioni di vendita di medicinali e vaccini sostengono lo scopo di lucro delle multinazionali farmaceutiche .

Le forze dell'ordine sono interamente controllate da Big Pharma, motivo per cui i CEO di potenti compagnie farmaceutiche come GlaxoSmithKline non sono mai stati incriminati, anche quando quella società ha ammesso di aver condotto una campagna nazionale di corruzione che coinvolge 44.000 medici . Invece di andare in prigione, hanno pagato una multa al DOJ e continuano a fare affari come al solito negli Stati Uniti.

Anche il sistema giudiziario è apertamente truccato a favore di Big Pharma. Il vaccino ha un'immunità legale assoluta contro le cause legali derivanti da milioni di bambini che vengono danneggiati (e in alcuni casi uccisi) ogni anno da vaccini difettosi realizzati con ingredienti tossici e pericolosi. In America, nessun genitore può chiedere a un produttore di vaccini il danno causato ai propri figli dai vaccini per l'immunizzazione infantile.

L'istituzione della "scienza" è totalmente corrotta da Big Pharma e le riviste mediche sono quasi interamente finanziate da interessi farmaceutici. Le scuole di medicina insegnano ai dottori a essere poco più che distributori automatici di prodotti farmaceutici, e persino le voci "scientifiche" su Wikipedia sono quasi interamente progettate da burattini Big Pharma che fingono di essere "editori" imparziali.

I legislatori di Washington DC vengono acquistati e "posseduti" da donazioni della campagna Big Pharma e lobbisti ben finanziati. L'industria farmaceutica ha più lobbisti pagati in DC persino dell'industria manifatturiera di armi o l'industria petrolifera.

Anche la medicina veterinaria è totalmente corrotta da Big Pharma, al punto che i veterinari spingono in gran parte i vaccini e i farmaci su cani, gatti e persino cavalli.

Questi stessi giganti farmaceutici stanno spingendo la FDA a mettere fuori legge i prodotti a base di CBD e criminalizzare persino la cannabis non-THC come forma di medicina naturale. Questo viene fatto, ovviamente, per proteggere i profitti monopolistici dei produttori di oppioidi che ogni anno uccidono decine di migliaia di americani, mentre raccolgono miliardi di profitti.

Guarda questo potente mini documentario, di seguito, per saperne di più su come l'America è crollata in uno "stato farmaceutico". Condividi il video ovunque per aiutare a spargere la voce. Big Pharma è un grave pericolo per gli Stati Uniti e il mondo quanto i cartelli della droga per il Messico. Se non poniamo fine a questa tirannia farmaceutica sull'America, questa nazione crollerà con la fuga dall'"assistenza sanitaria" e di pagamento delle pensioni sanitarie ai giganti farmaceutici.

Oh è così, che Elizabeth Warren vuole pompare altri $ 51 trilioni nelle tasche di Big Pharma scatenando l'"Assistenza sanitaria per tutti" che non è altro che un imponente colpo di fortuna finanziato dai contribuenti a favore  delle aziende farmaceutiche e i centri oncologici che mantengono le persone curate malate.


Tieniti informato. Guarda altri video vocali gratuiti su salute e medicina su Brighteon.com

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/12/video-lamerica-crolla-in-uno-stato.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

martedì 3 dicembre 2019

MA “BELLA CIAO” E’ UNA CANZONE PATRIOTTICA E “SOVRANISTA”, NON CERTO COMUNISTA

Antonio Socci
Sa Defenza 


Ma l’hanno mai ascoltata “Bella ciao” quelli che oggi la cantano dovunque, sardine, preti migrazionisti, compagni e militanti vari? È vero che la foga ideologica, la faziosità e il fanatismo – tipici della Sinistra – spesso accecano, ma – a quanto pare – possono anche rendere sordi.

Perché se avessero ascoltato bene le parole di quella canzone, anche loro avrebbero facilmente compreso che è un meraviglioso inno “sovranista, tanto che si potrebbe consigliare a Matteo Salvini e a Giorgia Meloni di adottarlo nelle loro manifestazioni pubbliche. Nessuno più di loro può riconoscersi in quelle parole.

Invece paradossalmente oggi quel canto popolare è diventato una specie di simbolo polemico della Sinistra. Lo cantano le sardine, lo canta il prete migrazionista in chiesa, lo cantano tutti in polemica con Salvini e Meloni, mentre, a destra, non pochi lo ritengono – erroneamente – un inno “comunista”.

In realtà nel testo di quella canzone non c’è nulla di comunista e non c’è una sola parola che possa rimandare alla militanza di Sinistra. Anzi, questa canzone d’amore è squisitamente patriottica (riecheggia, peraltro, i canti alpini della Grande guerra e la letteratura risorgimentale).

L’unico riferimento politico infatti è all’“invasore” e alla lotta partigiana per cacciarlo via e riconquistare “la libertà” per la nostra Patria.

Pare che sia un canto nato dopo la guerra, quindi non fu intonato dai partigiani durante la lotta di liberazione. Ma esprime effettivamente il sentimento della stragrande maggioranza di coloro che andarono in montagna e fecero la Resistenza.

Se infatti, in seguito, vi fu una politicizzazione delle formazioni partigiane e un certo numero di loro divenne comunista, così non fu all’inizio: la motivazione originaria della maggior parte – spesso soldati dell’esercito italiano – fu quella di sfuggire all’arruolamento forzato dell’occupante tedesco (infatti molti furono internati nei campi di concentramento nazista per questo e anche loro furono “resistenti”).

Per esempio il comandante Bisagno, “primo partigiano d’Italia, era sottotenente dell’esercito e, con le sue formazioni, si concepì sempre come un soldato italiano.

Il movente dei partigiani fu combattere l’esercito straniero che aveva invaso la penisola, perciò “Bella ciao esprime perfettamente il senso della Resistenza. Quante volte nelle lettere dei partigiani condannati a morte si trova, come riferimento ideale, proprio l’amor di Patria.

Per esempio, nella sua ultima lettera prima dell’esecuzione, il partigiano cattolico Giancarlo Puecher Passavalli scriveva:
Muoio per la mia Patria. Ho sempre fatto il mio dovere di cittadino e di soldato. Spero che il mio esempio serva ai miei fratelli e compagni. […] Non piangetemi, ma ricordatemi a coloro che mi vollero bene e mi stimarono. Viva l’Italia. Raggiungo con cristiana rassegnazione la mia mamma che santamente mi educò e mi protesse per i vent’anni della mia vita. L’amavo troppo la mia Patria; non la tradite, e voi tutti giovani d’Italia seguite la mia via e avrete il compenso della vostra lotta ardua nel ricostruire una nuova unità nazionale. Perdono a coloro che mi giustiziano perché non sanno quello che fanno e non sanno che l’uccidersi tra fratelli non produrrà mai la concordia. […] A te papà l’imperituro grazie per ciò che sempre mi permettesti di fare e mi concedesti. […] Gino e Gianni siano degni continuatori delle gesta eroiche della nostra famiglia e non si sgomentino di fronte alla mia perdita. I martiri convalidano la fede in una Idea. Ho sempre creduto in Dio e perciò accetto la Sua volontà”.

Dalla lettera di Puecher emergono i tre pilastri della sua vita: l’amore di Patria, la fede in Dio e la famiglia. Inoltre notevolissimo è il suo appello accorato a una nuova “unità nazionale da ricostruire dopo la guerra civile. Un’idea che sulle labbra di un giovane di vent’anni, che si prepara a essere fucilato, è davvero toccante (commovente la totale mancanza di odio e di volontà di vendetta: Giancarlo perdona coloro che lo fucilano chiamandoli “fratelli).

Le parole di Puecher sono la migliore spiegazione di quello che poi ha fatto per l’Italia, nel dopoguerra, un capo dei partigiani cattolici, quel gigante che fu Enrico Mattei, che in fondo è il vero simbolo del “sovranismo per come – creando l’Eni – difese l’interesse nazionale italiano e la nostra indipendenza economica.

Oggi l’indipendenza e la libertà dell’Italia sono di nuovo minacciati e fortemente condizionati, proprio per via economica e politica, da tanti fattori, in particolare dalla desovranizzazione della UE dominata da Germania e Francia. Il caso Mes è solo l’ultimo episodio.

Ma c’è anche il recente documento con cui Francia e Germania vogliono ridisegnare una UE a loro totale arbitrio, nella più assoluta marginalità dell’Italia che appare drammaticamente inconsapevole o addirittura eterodiretta dall’estero. Bisognerebbe davvero cantare “Bella ciaocontrol’invasor”.


Antonio Socci

Da “Libero”, 1 dicembre 2019

(nella foto: Enrico Mattei)


*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/12/ma-bella-ciao-e-una-canzone-patriottica.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Antico Egitto: IL LIBRO DEI MORTI

Anthony Holmes
Sa Defenza 


Il libro dei morti è il nome comune per gli antichi testi funebri egiziani più correttamente conosciuti come "Gli Incantesimi della Fortezza  Arrivano di Giorno in Giorno" . Il libro dei morti non era un singolo documento. Era una raccolta di incantesimi, inni e illustrazioni. Insegnano password, fornisce indizi e rivela percorsi, il Libro dei Morti ha permesso allo spirito del defunto di superare gli ostacoli negli inferi. I testi della piramide del Vecchio Regno (2.600 a.C.) furono il primo modo registrato di fornire queste istruzioni ai morti. Gli "inni" o le "espressioni" sono stati scolpiti nelle pareti delle camere piramidali.







Successivamente informazioni simili furono scolpite all'interno delle bare del Medio Regno (2000 a.C.). Al momento del Nuovo Regno (1600 a.C.), il Libro dei Morti si era ulteriormente sviluppato. È stato scritto su un rotolo di papiro e sepolto con la mummia.

La maggior parte delle persone desiderava avere un libro dei morti sepolto con loro. Siamo fortunati ad avere diversi esempi che sono sopravvissuti ai tempi moderni. Ogni papiro era scritto a mano in geroglifici e illustrato dagli scribi. Quanto più lunga e decorativa è la versione, tanto più “costa” in termini di offerte di beni e tempo al tempio. Se il potenziale proprietario di un libro fosse ricco e la sua morte non prematura, potrebbe incaricare uno scriba di scrivere un testo basato sulla sua scelta personale di incantesimi e capitoli.




Il rotolo di papiro compilato per il Royal Scribe of the Divine Offerings il cui nome era Ani era originariamente lungo 78 piedi (23,8 m), diviso in 37 fogli. La pergamena è ora nel British Museum. Esamineremo questo libro in maggiore dettaglio in seguito. I clienti facoltosi dovrebbero accontentarsi di un testo già pronto, scoperto nelle officine funerarie, con spazi lasciati per il successivo inserimento del nome del defunto.


Nel Nuovo Regno, gli incantesimi sono stati illustrati con le immagini . In molti manoscritti le vignette costituiscono una fila di immagini, con testi posti sotto di esse. I testi sono suddivisi in singoli incantesimi o capitoli, circa duecento in totale, sebbene finora nessun singolo papiro scoperto li contenga tutti.


La religione egiziana si basava sul culto di un massimo di 2000 divinità e dee. I due dei principali erano Amun-Ra e Osiride . Amun il "re degli dei" e Ra il "dio del sole" furono uniti in un'unica divinità. Osiride era il "dio degli inferi" che alla fine decise il destino dello spirito del defunto. I morti hanno ricevuto il titolo di "Osiride" per indicare il loro stato di defunto.

Gli estratti di seguito sono tratti da "Il libro egizio dei morti" [Il papiro di Ani - Scriba reale delle offerte divine] tradotto dal dott. Raymond O. Faulkner (stampato nel 1994) con illustrazioni basate sul volume di fax prodotto nel 1890 sotto la supervisione di P.le Page Renouf e EAWallis Budge. Stampato da The American University in Cairo Press. Una traduzione completa di Ani's Book of the Dead di EAWallis Budge può essere trovata su  http://bit.ly/aMixqO  , ma la traduzione più recente del dottor Faulkner è considerata da molti di gran lunga superiore a quella di Wallis Budge.


Cosa si aspettava di trovare lo spirito di Ani e cosa doveva fare mentre varcava la falsa porta della sua tomba nel mondo dei morti?

La prima attività dello spirito fu di recitare un inno di lode al dio Sole Ra , spesso raffigurato come sollevato sopra l'orizzonte dal dio scarabeo scarabeo chiamato Kheper . L'inno inizia con le parole "Ave a te, essendo venuto come Kheper, persino Kheper che è il creatore degli dei", e continua con la lode completa di Ra in tutte le sue forme. Ani chiede quindi di poter viaggiare con Ra sulla corteccia della notte (attraverso gli inferi) e sulla corteccia del giorno (attraverso il cielo). "Possa egli concedere che io veda il disco solare e vedere la luna incessantemente ogni giorno." L'inno termina con le parole "che io possa essere ricevuto alla presenza di Osiride e Sbarcare alla Rivendicazione. Per la Ka di Ani. "



Il secondo inno è quello di Osiride . Il dio dei morti è lodato da titoli come "Grande Dio", "Re dell'eternità" e "Il Signore dell'Eterno" e termina con l'appello per i piaceri dell'aldilà, "Possa il pane della mia Casa l' Acqua fresca e una tabella di offerte di Heliopolis, con le dita dei piedi ben piantate nel campo delle canne. Possa l'orzo e il farro che vi si trovano appartenere a Ka degli Osiris Ani. "



Un aspetto importante del giudizio finale dello spirito dei morti è la "dichiarazione di innocenza". In una forma di "confessione negativa", lo spirito recita un elenco di tutte le trasgressioni che non ha fatto. Invoca i nomi di ciascuno dei 42 dei valutatori (uno per ogni nome o provincia della terra antica). La dichiarazione afferma cose come: 
  • O Vasta-battaglia da cui è venuta fuori heliopolis, Non ho fatto nulla di male.
  • O abbraccio di fuoco che è venuto fuori da Kheraha, non ho derubato ...
  • O Mangiatore di ombre che è venuto fuori da Kernet, non ho ucciso le persone ...
  • O colui che vede ciò che ha portato dalla casa di Min, non ho (erroneamente) copulato ...
  • E così via. Alcuni dei peccati non sembrano particolarmente gravi ai nostri occhi 3.500 anni dopo, ma devono aver avuto rilevanza ai loro tempi.
  • O Ihy che uscì dalle acque primordiali, la mia voce non era forte ...
  • O possessore di volti che sono venuti fuori da Nedjefet, non sono stato impaziente ...
  • O Alzata di testa, che è uscito dal santuario, non ho rubato i dolci Khenef dai Beati. "
" Il capitolo più importante si trova all'inizio del libro di Ani. Subito dopo gli inni di lode arriva un capitolo noto come " Capitolo per non lasciare che "il cuore di Ani crei opposizione contro di lui nel Dominio di Dio". Questo capitolo contiene "La scena del peso" e "L'introduzione di Ani ad Osiride ". Il cuore di Ani è posto su una pentola della bilancia e una piuma (il simbolo di Ma'at, dea della giustizia e dell'ordine) è posta sull'altra. Anubi , il dio canino dell'imbalsamazione controlla l'equilibrio mentre Thoth , il dio della saggezza, è in attesa di registrare il risultato. Una bestia orribile chiamata Ammit attende speranzosa, perché se il cuore fallisce la prova viene gettato alla bestia per consumarlo. Gebil dio della terra, le sue figlie Iside e Nefti e altri dei sono presenti. Ani supplica che il suo stesso cuore non lo deluderà "Oh mio cuore che avevo da mia madre! .... non far puzzare il mio nome a (nel) Entourage che fa uomini. Non dire bugie su di me alla presenza del dio "


Il giudice della verità, il dio Thoth , dichiara le sue scoperte al Grande Ennead. Thoth dice: "Ho giudicato il cuore del defunto e la sua anima ne è testimone. Le sue azioni sono giuste nel grande equilibrio, e in lui non è stato trovato alcun peccato ... " L'assemblea degli dei del Grande Ennead risponde a Thoth , " Questa tua affermazione è vera. La rivendica Osiris Ani è semplice, non ha peccato ... Ci sia dato a lui le offerte che vengono emessi in presenza di Osiride e può una sovvenzione di terra essere stabilito in materia di offerte come per i seguaci di Horus." A questo punto il cuore di Ani ha superato la prova dell'equilibrio ed è guidato da Horus alla presenza di Osiride che viene mostrato sul suo trono con le sue sorelle Iside e Nefti e con i quattro figli di Horus in piedi su un fiore di loto. Ani lo Scriba viene mostrato seduto davanti al trono di Osiride .



Ani dice: "Eccomi alla tua presenza, o Signore dell'Occidente. Non c'è niente di male nel mio corpo, non ho intenzionalmente detto bugie; non c'è stato nessun secondo errore. Concedi che potrei essere come i favoriti che sono nella tua suite, o Osiride, uno molto favorito dal buon dio, uno amato dal Signore delle Due Terre (il Faraone) , Ani, rivendicato prima di Osiride. "

Con la benedizione di Osiride, lo Scriba Reale Ani passa nel Campo delle Canne per godersi l'eternità nell'aldilà.

Questo breve articolo non può sperare di presentare un pieno apprezzamento della bellezza e della profondità del contenuto del Libro dei morti. La mia raccomandazione per ulteriori studi sarebbe quella di ottenere una copia della traduzione del Dr. Faulkner del Papiro di Ani e, se possibile, visitare la mostra speciale de Il Libro dei Morti nel British Museum che si terrà dal 4 novembre 2010 alle 6 Marzo 2011. Questo breve articolo non può sperare di presentare un pieno apprezzamento della bellezza e della profondità dei contenuti del Libro dei Morti.



La Creazione 
Vasta distesa di oceano infinito. Il silenzio totale governa questo posto.Nero come la notte e privo di movimento. Regno del nulla; spazio vuoto.Mancanza di gioia mentre la suora mi circonda . Tedio infinito.Il mio cuore chiede compagnia in questo mezzo senza vita.
Dico a mia figlia, ' Ma'at mia cara, cambierà questa zona senza vita.Il mio potere è immenso, quindi non abbiate paura. Non vivrò più da solo.Genererò dal mio seme l'essenza di una razza appena nata! 'Mio figlio risponde: "Ritorna la notte! Fai un sole per illuminare il posto. '

E così ho fatto sì che il sole fosse, luce e calore di cui tutti avrebbero avuto bisogno.L'ho chiamato Ra , e tutti possono vedere lo stupore della mia mistica azione.Ho creato degli dei per usare la mia volontà. Hanno modellato il mondo. Thoth e PtahE Atum-Ra ha rivelato la loro abilità, e Ra-Harakhte è schizzato lontano.

"Coloro che hanno reso gli dei così onesti, dei creatori che sono diventati.Shu fu il primo, dio dell'aria. Di brezza e vento il dio era lui;Ho quindi creato Tefnut , tempesta e tempo. Lei di umidità, pioggia e acqua.Shu e Tefnut si unirono, generarono due gemelli; un figlio e una figlia.

La ragazza sarà la regina del cielo, bellissima Nut che domina sopra.La terra era Geb che guardava in alto; vide sua sorella, innamorarsi.Irate era Shu , strappò via Nut . Ha fatto a pezzi il cielo e la terra."Non concepirai in nessun giorno, né voi due creerete una nascita."

Per gli amanti delle stelle incrociate niente di peggio, ma Nut ha deciso di vincere la giornata.Non poteva contrastare la maledizione di suo padre. Doveva esserci un altro modo.Lanciò i dadi con Thoth e vinse altri cinque giorni al di fuori dell'anno.I primi tre giorni hanno dato alla luce un figlio, poi ha avuto due figlie care.

Osiride era il figlio primogenito con gli occhi azzurri la cui pelle era chiara.Il prossimo fu Seth , il secondo, il bambino della notte con i capelli neri come la pece.Haroer è il prossimo con potenza e guida.Isis seguì la stella gloriosa.Nephthys portò la covata a cinque. Nut ha visto la sua prole da lontano.


La storia di Isis e il suo destino è insegnato a tutti ed è questo:Osiride fu la sua compagna scelta, ma Seth distrusse la loro storia di felicità.Assassinato da suo fratello Seth , sezionato dalla mano di suo fratello,Osiride fu l'ospite della morte, il suo corpo sparpagliato per la terra.

Ma Isis raccolto ogni parte, il compito era serio e cupo.Le braccia, le gambe, anche il cuore. Nephthys aiutò a legare ogni arto.Il corpo intero ma privo di vita Isischiamato Atum per potere.Rianimata da Dio, era sua moglie - un momento in un matrimonio da sposa.

Osiride, dopo aver seminato di nuovo il suo seme, tornò allo stato di morteDivenne il Signore dei defunti e sedette in giudizio lì ad aspettare.Quando gli uomini muoiono danno il loro cuore, viene pesato in base alle loro azioni.Coloro che superano il processo di Ma'at entrano nel campo delle canne.

Isis presto avrebbe avuto un figlio, la progenie del Signore due volte morto.Horus fu scelto come quello per sfidare Seth a combattere con la spada.Il figlio e il fratello, dalla punta ai piedi, hanno combattuto a lungo e duramente in una guerra brutale.Entrambi furono feriti ma non lanciati in basso, e quando si fermarono fu un pareggio.

Seth per governare il sud fu mandato mentre Horus era seduto sul trono d'Egitto .Il tempo degli dei fu presto trascorso mentre l'umanità imparava a governare da sola.Attraverso parole magiche i racconti di un tempo raccontano l'età del regno dei Faraoni.Gli dei ora scolpiti nella pietra e nell'oro attendono la chiamata a governare di nuovo.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/12/antico-egitto-il-libro-dei-morti.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!