domenica 26 aprile 2015

MAPPATURA DELLA BATTAGLIA GLOBALE PER PROTEGGERE IL NOSTRO PIANETA...

Leah Temper
thischangeseverything
trd Sa Defenza



Questo post è stato scritto da Leah Temper, coordinatore e co-redattore a EJAtlas , e originariamente apparso su The Guardian il 3 marzo.

Nel 2012 le proteste scoppiate a Banja Luka, Bosnia-Erzegovina sulla demolizione di un gran parco locale amato per costruire un complesso commerciale. 


Un movimento sotto lo slogan " Questo parco è nostro "finalizzato originariamente a proteggere lo spazio verde ben presto ampliato in un movimento collettivo finalizzato alla corruzione, mancanza di trasparenza, la disuguaglianza economica e diminuzione dei servizi sociali. Centinaia di manifestanti provenienti da tutte le classi sociali e religioni si sono riuniti tutti i giorni nel parco in via di chiusura, entrando a far parte di una molla bosniaca che è divenuta la rappresentazione di una lotta per la dignità umana e la responsabilità in movimento civico più articolato nella guerra del 1992-1995.
Da Banja Luka a Gezi Park , in Turchia a Rosia Montana , in Romania alle guerre per la terra in tutta l'India , i conflitti sociali stanno sempre più giocando un ruolo attraverso battaglie intorno alle risorse ambientali e in difesa della terra comune.


Queste lotte hanno talvolta rovesciato governi, come il colpo di stato in Madagascar nel 2008 il problema di "terra-grabbing" ha portato  all'attenzione mondiale il contratto per produrre biocarburanti  per l'esportazione  dato in locazione a Daewoo sulla metà del terreno del paese. Ma la maggior parte del tempo è imposta dagli sfratti, i trasferimenti forzati e la repressione violenta colpite dalla contaminazione da miniere d'oro , l'estrazione del petrolio , le piantagioni e dell'agrobusiness operazioni che vengono raramente riportati dalla stampa. La violenza ecologica inflitta al povero spesso non è una notizia, ma considerata semplicemente come una parte dei costi del consueto  commercio il "business as usual".


Mentre le statistiche sulle azioni di sciopero sono stati raccolti nella memoria storica dalla fine del 19° secolo in molti paesi, ora è raccolta globalmente dalla Organizzazione internazionale del lavoro , non c'è istituzione alcuna che tracci la presenza e la frequenza di mobilitazioni e proteste legate all'ambiente. E' stato questo bisogno di capire meglio e di monitorare tale attività contenziosa che ha motivato il progetto l' Atlante della Giustizia ambientale, una mappa online interattiva che cataloga tutte le storie e azioni di resistenza  locali contro progetti dannosi: dai siti di rifiuti tossici alle operazioni di raffinazione del petrolio alle aree di deforestazione.

EJatlas mira a rendere i conflitti ecologici più visibili  per evidenziare gli impatti strutturali delle attività economiche sulle popolazioni più vulnerabili. Serve da riferimento per gli scienziati, giornalisti, insegnanti è uno spazio virtuale di informazione, messa in rete e condivisione delle conoscenze tra gli attivisti, le comunità e cittadini interessati.

EJatlas è stato ispirato dal lavoro di partecipare di organizzazioni per la Giustizia ambientale, come ad esempio sul grano , il Movimento Mondiale pluviale e Oilwatch internazionale ,OCMAL , l' Osservatorio latinoamericana di di conflitti sul Mining, la cui lotta è sostenere le comunità colpite da 20-30 anni, il lavoro ha aiutato da articolare un movimento globale per la giustizia ambientale. L'atlante globale della giustizia ambientale è un'iniziativa di Ejolt , un progetto europeo di ricerca sostenuto che riunisce 23 organizzazioni per catalogare e analizzare i conflitti ecologici. I conflitti sono inseriti da collaboratori  attivisti e ricercatori,  da un team presso l' Università Autonoma di Barcellona .

Al momento i documenti dell'atlante riferisce di 1.400 conflitti, con la possibilità di filtrare attraverso oltre 100 campi che descrivono gli attori, le forme di mobilitazione dai blocchi ai referendum, impatti e risultati. Assomiglia in molti modi ad una mappa del mondo medievale - mentre alcune regioni sono state mappate, altre rimangono "punti vuoti" ancora da riempire. Mentre molto lavoro resta ancora da fare, il lavoro fatto finora offre diverse intuizioni sulla natura e la forma di resistenza ambientale oggi.

In primo luogo, si evidenzia come quelli in prima linea di queste lotte, spesso non sono gli ambientalisti - sono le comunità che difendono i loro mezzi di sussistenza, il diritto di partecipare al processo decisionale e il riconoscimento dei loro progetti di vita. Né i governi ne le aziende cercano di dipingere un equilibrio tra sviluppo e conservazione. E' piuttosto il significato di sviluppo stesso, che viene sacrificato in nome dello sviluppo decisioniosta

L'inquinamento non è democratico, né è daltonico.

In secondo luogo, mostra come la globalizzazione dell'economia e del materiale e dei flussi finanziari viene seguita dalla globalizzazione della resistenza. Le mobilitazioni sono sempre più interconnesse tra loro: attivisti anti-incenerimento fanno alleanze con i movimenti per la raccolta dei rifiuti  a sostegno, attraverso il riciclo per "raffreddare la terra" Foil Vedanta , un gruppo di attivisti combattono nella miniera di bauxite su una montagna sacra in India, seguono la catena dei rifornimenti il "supply chain" dell'azienda in Zambia, Vedanta  ha come  scopo  le proteste fiscali e di strada . Nuovi punti di convergenza transnazionali  uniscono movimenti che lavorano su questioni come la sovranità alimentare il land grabbing, i biocarburanti e la giustizia climatica.

Questa globalizzazione delle preoccupazioni ha portato a una partecipazione più della società civile nella governance multilaterale, e i risultati sono spesso sulla base di linee guida volontarie. Mentre l'investitore cita lo Stato nei meccanismi di risoluzione delle controversie, come quelli incorporati in accordi commerciali, nella proposta TTIP dell'accordo commerciale UE-USA possono permettere alle aziende di citare in giudizio gli stati, non c'è modo di tenere a bada gli abusi delle aziende. Il caso Chevron , dove l'azienda è riuscita a eludere una multa di 9.500.000.000 € imposto dai tribunali dell'Ecuador per devastazione dell'Amazzonia è solo un esempio di questa sfida.

L'evidenza mostra che "la responsabilità sociale delle imprese" non è una panacea e che perfino le responsabilità delle imprese possono essere applicata con successo, e trasferire i costi il "cost-shifting" , rimarrà una caratteristica distintiva di fare business.

In terzo luogo, la diversità dei conflitti dimostra che le innovazioni tecniche e l'ecocompatibilità del capitalismo attraverso il "pricing nature" non risolveranno la crisi ambientale. Biocarburanti, off-shore dei progetti e anche geo-ingegneria del clima stanno portando a nuovi conflitti in quanto i consumatori del nord occupano sempre più spazio ambientale del sud - per assorbire le emissioni in atmosfera. Naomi Klein ha fortemente sottolineato come incombente il caos climatico può essere affrontata solo attraverso una ristrutturazione dell'economia globale, richiamando l'attenzione alla giustizia intergenerazionale e il mondo che si sta lasciando dietro di noi. Ma le migliaia di realtà esistenti e lotte localizzate di espropriazione ambientale nelle EJatlas sono una chiamata ancora più potente per il bisogno di cambiamento sistemico che affronta la distribuzione del potere e la mancanza di partecipazione democratica che sono alla radice di entrambi ingiustizia sociale e ambientale degrado.

Il pericolo di tali movimenti rappresentano  potenti interessi costituiti attestata dalla intensità della violenza e il gioco maneggiato per reprimerli, con oltre il 30% dei casi riportati nella mappa comporta arresti, omicidi, abusi e altre forme di repressione contro gli attivisti. Non è esagerato dire che in molti paesi si attua una "guerra contro i difensori dell'ambiente" è verità dimostrata dall
a realtà.


Inoltre, il numero di conflitti violenti è destinato ad aumentare perché il rimanente capitale naturale del mondo attualmente si trova sopra o sotto le terre occupate dai popoli indigeni e di sopravvivenza. Comunità che non hanno nulla da perdere sono disposti a usare le tattiche sempre più conflittuali per difendere il loro modo di vivere.

Al di là delle storie di disastri e degrado, le lotte documentate nell'atlante evidenziano come le comunità colpite non sono vittime indifese. Questi non sono solo battaglie difensive e reazionarie, ma lotte proattive
 per la terra comune, per l'energia e la sovranità alimentare, per Buen Vivir , modi di vita indigeni e per la giustiziaL'ambiente è sempre più un canale per le frustrazioni sulla forma dello sviluppo capitalistico. Il monitoraggio di tali spazi di resistenza ecologica attraverso la Giustizia Ambientale Atlas evidenzia sia l'urgenza che il potenziale di questi movimenti per innescare più ampi movimenti trascendentali che possono affrontare le relazioni di potere asimmetriche e muoversi verso sistemi economici veramente sostenibili.

La versione "up-to-date" dell'atlante è stato presentato alla riunione di chiusura del progetto Ejolt a Bruxelles il 3 marzo in cui il progetto ha portato l'attenzione sulla crescente persecuzione dei difensori dell'ambiente e ha invitato dell'Unione Europea politici e parlamentari a integrare la giustizia ambientale all'interno della propria agenda politica e di muoversi verso la riduzione dell'attuale atmosfera di impunità per i crimini ambientali.




Verificate le EJAtlas , e seguire EnvJustice su Twitter. Per una copertura  sul nostro blog di lavoro di Ejolt sui conflitti ecologici, con un focus sulla resistenza al fracking in Europa, clicca qui .



Note di SD:
In Sardinya vi sono attualmente tutta una serie di mobilitazioni di resistenza attiva che toccano molti campi toccati dalla mappa di EJAtlas, abbiamo azioni e assemblee diffuse su tutto il territorio nazionale sardo contro il nucleare, l'importazione delle scorie ed in un recente passato un referendum contro le centrali nucleari e le scorie nucleari da stoccare in Sardinya che il governo coloniale italiota ripropone a distanza di cinque anni, (vedi il manifesto in foto sopra); la lotta contro le basi militari è endemica  il furto di porzioni spropositate della nostra terra a fini militari  il land-grabbing, la lotta contro questa occupazione è attiva  fin dalla fine della anni cinquanta del secolo scorso ; la lotta contro la miniera d'oro di Furtei che ha lasciato un territorio distrutto e inquinato con un lago di cianuro che grava sulla popolazione tutta lasciata dalla SARDINIA GOLD MINING  l'azienda Australiana, l'attività contro le trivelle del progetto Eleonora della Saras, e il gasdotto GALSI, la lotta degli operai del Sulcis per l'occupazione e dei minatori contro l'uso improprio delle miniere e l'abbandono del loro sfruttamento; la volontà di politici e professori poco avveduti che propongono lo sfruttamento del terreno  per la produzione di cardi da trasformare in biocarburanti, la terra data ad aziende spregiudicate per lo sfruttamento del solare o eolico,  la lotta contro l'inquinamento del territorio da parte della industria chimica e delle centrali elettriche a carbone, vedi l'e.ON di Fiumesanto, e molte altre ancora che non stiamo a elencare.

venerdì 24 aprile 2015

Imminente il collasso economico, ambientale e sociale...
trd Sa Defenza


Siamo tutti immersi in un mare di inganni e menzogne. L'élite di potere globali utilizzano tutti gli strumenti che hanno a disposizione per nascondere innumerevoli catastrofi convergenti alla vista del pubblico sino all'ultimo momento possibile. 
Dai dati economici e della disoccupazione completamente fittizie, a Fukushima, per un disattivato (altamente tossico) la manipolazione del sistema climatico del pianeta e molto altro ancora.

La macchina della propaganda dei media tradizionali è stata data la responsabilità di nascondere la realtà al pubblico a tutti i costi, ogni opzione di inganno e illusione a questo punto viene esercitata la struttura di potere. 

Perché? Perché il momento della delusione della precedente realtà si è frantumata (e la gravità di ciò che si sta svolgendo diventa chiaro a tutte le popolazioni), e il nostro paradigma è completamente da ribaltare. 

Le popolazioni sono costrette ad affrontare la realtà e il punto del panico si avvicina, per coloro che governano il mondo sarà più pericoloso che mai. 

Ci saranno molto probabilmente alcune importanti manovre da parte della struttura di potere e molto presto sono sempre più esposti a quello che è  un mondo di risveglio. 

Dovremmo essere preoccupati per le operazioni militari negli Stati Uniti continentali, come l'imminente "Jade Helm"? 

Cosa ne pensi? Quindi cosa c'è di così sbagliato nel mondo? E 'davvero sempre così male? 

Qui di seguito vi è un breve elenco di fatti.

"Jade Helm" esercitazioni militari US da effettuare sul suolo americano

Disordini civili negli Stati Uniti

Il Pentagono si sta preparando ad affrontare disordini civili in tutto il mondo

Il trasporto globale di merci e materiali calano e sono al ribasso

Un crollo del dollaro è imminente

Accordi commerciali globali vengono discussi e decisi a porte chiuse in preparazione del collasso

Crollo globale si trasforma in fascismo

Il dipanarsi del disastro climatico

Ghiaccio nell'artico è al minimo storico

Ingegneria del clima viene utilizzato per raffreddare gli Stati Uniti orientali, al fine di nascondere il vero stato della crisi globale sul clima

14 dei 15 anni più caldi del nostro pianeta si sono verificati a partire dal 2000

Innalzamento del livello del mare è Catastrofica 

Siamo attualmente in corsa per uno scenario del riscaldamento globale galoppante denominata "Sindrome di Venere"

Siamo già in caduta libera verso la sesta estinzione di massa sulla Terra

Un elenco di morie di massa di animali e di pesce in tutto il mondo (in costante aggiornamento)

Fukushima è al meltdown (la fusione)

Strato di ozono distrutto dall'ingegneria del clima

Il contenuto globale di ossigeno è in declino

Riduzione esponenziale di terre arabili seminative  in tutto il mondo


Tutto questo è solo un esempio di ciò che sta accadendo e svolgendo in tutto  il mondo intorno a noi. 
Quelle persone che non vogliono credere che tutto questo è vero, è facile per voi trovare fonti di informazioni che vi dicono che tutto è OK, tutto è a posto. 
Essi possono trovare nei media consenzienti, alle élite, che raccontano che coloro che stanno dando informazioni vere sulla realtà che viviamo e vediamo sono solo degli "allarmisti". 
Qualunque luogo scelgano di andare lungo la strada della negazione non potranno superare la tempesta che sta giungendo,  poiché non ci sarà per loro alcun nascondiglio sicuro.
Il mondo ha disperatamente bisogno di persone che sono determinate a prendere la strada stretta e meno battuta. 
Ha bisogno di coloro che scelgono di prendere il sentiero della decisione e di essere una parte della cura che rifiutano di soccombere alle malattie della paura, della negazione, dell'apatia, e dell'inazione. 
Quale strada sceglierai

Ascolta la voce della lotta per il bene comune, mentre c'è ancora tempo per fare la differenza, domani sarà troppo tardi.


lunedì 20 aprile 2015

WALMART E LA QUESTIONE “IDRAULICA”
RELATIVA AI TUNNEL DEL NETWORK DHS: IN UNO SCENARIO DI LEGGE MARZIALE
“QUESTA SITUAZIONE E' MOLTO REALE”


theeventchronicle
trd Sa Defenza





(SHTF Plan) C’è stata molta speculazione circa le recenti chiusure di negozi Walmart in tutto il paese. Walmart sostiene che i loro negozi, chiusi quasi contemporaneamente in diverse città, è il risultato dovuto a problemi idraulici . Ma molti dipendenti e clienti sospettano che stia succedendo qualcosa, anche se nessuno, inclusi gli store manager, ha qualche idea di cosa potrebbe essere.

Diverse teorie sono spuntate fuori, sostenendo che si tratta di una questione economica e Walmart potrebbe aver chiuso quei negozi a causa di vendite poco brillanti, ma non vogliono annunciare il calo delle vendite al dettaglio in modo da evitare un colpo al prezzo delle loro azioni.

Il risultato è che “mentre WMT (o MCD o GAP o Target) amplifica il livello di vita dei suoi dipendenti per la più piccola delle frazioni, che paralizza la struttura dei costi e dei salari dell’intero ecosistema di fornitori che si alimentano d'esso, e ciò che accade è un effetto valanga vero e proprio, dove alcuni dei cento dollari di aumento per i lavoratori meno pagati MegaCorp risultano in una marea di licenziamenti per i fornitori di MegaCorp. ”
Se questo non risulta essere sufficienti a fronte di un’economia che non è veramente in ripresa e in cui gli acquirenti a basso reddito sono vincolati dal calo (e con questo intendiamo inesistente) della crescita dei salari, dei sacrifici che possono avere  fatto. Il problema è che l'aver mandato a casa il personale dei negozi due mesi dopo l'iniziativa dell'aumento salariale, non ispira molta fiducia e si trasforma in un problema di pubbliche relazioni, certo una cosa potreste fare ed è di essere creativi, e mentre ci sono come dite problemi idraulici, è curioso che cinque negozi Walmart  distinti sono stati chiusi la scorsa settimana tutti per “problemi idraulici  che richiedono vaste riparazioni.”
Fonte: Zero Hedge

Altri hanno suggerito che le chiusure possono avere qualcosa a che fare con le prossime esercitazioni militari e la possibilità che i negozi massicce potrebbero essere utilizzati come centri di detenzione per i cittadini americani.

In un rapporto pubblicato nel mese di luglio 2014 Intellihub.com, Shepard Ambellas ha delineato un piano da parte del Dipartimento della Difesa e FEMA da utilizzare “, abbandonati o inutilizzati i grandi magazzini, centri commerciali e magazzini sono campi per accogliere l’afflusso umano di massa dal Sud America. ”

Sebbene FEMA ha utilizzato il massiccio afflusso di immigrati come motivo per dover aprire centri di detenzione, il loro potere di controllare l’intero paese, nel caso di uno scenario di legge marziale porterebbe più facilmente ad utilizzare i centri di detenzione per custodirvi i cittadini americani. 
 Fonte: Intellihub via The Daily Sheeple

Ma una nuova teoria è stata esposta da un  ricercatore su Youtube Daboo777 , suggerisce che Walmart potrebbe lavorare direttamente per il Department of Homeland Security e le cosiddette problematiche idrauliche danno loro il pretesto di portare macchinari pesanti, senza doverne spiegare le ragioni specifiche a un pubblico troppo curioso.

Ma cosa sarebbero questi macchinari pesanti in essere?

Secondo una teoria, Walmart sta lavorando in collaborazione con DHS per espandere un sistema di tunnel sotterranei che il governo sta integrando con una grande rete, in caso, di emergenza nazionale progettata per spostare le forniture e le persone in caso di crisi:

In queste informazioni … sugli scavi … veniamo a scoprire che ci sono stati progetti in diverse aree … non specificatamente legati esattamente ai Walmarts che sono stati chiusi momentaneamente … ma possono benissimo esserci in corso scavi e attraverso loro e un processo di collegamenti unirli tra loro con una rete sotterranea. 
Questa è una situazione molto reale … questo è stato progettato anni fa .. ottenendo il finanziamento necessario a costruire questi tunnel  … della Homeland Security, al fine di garantire la sicurezza dei cittadini in caso di un fallout nucleare, biologico, chimico o altro attacco … questo è stata una joint venture tra la NSA, DoD, DHS 
Questi tunnel originariamente avevano lo scopo di servire da condotti per movimentare rapidamente forniture di qualsiasi genere e cosa di cui necessitasse questa o altra località.

Ci sono Walmarts che hanno collegamenti sotterranei? Non avrei dubbi neanche un po‘, soprattutto ora che sappiamo che DHS negli ultimi dieci anni ha stipulato un accordo non solo con Walmart, ma anche con grandi stadi sportivi e imprese.

Anche se potrebbe sembrarvi frutto di fervida immaginazione, sappiate che tutto questo è possibile, e che queste chiusure improvvise dei Wallmarts  hanno qualcosa a che fare con il Department of Homeland Security e l’integrazione delle imprese private con i piani di emergenza più ampi di governo...

Video per gentile concessione di DAHBOO777 / YouTube

Fonte: SHTF Plan
Via: Intellihub




Note di SD: 

Walmart e' la catena di supermarket più grande del mondo  ed e' famosa per i suoi prezzi bassi , la qualità del cibo è discutibile, e così anche il trattamento di dipendenti e fornitori.


sabato 18 aprile 2015

Loopwheel una nuova e innovativa tecnologia della sospensione ciclistica integrata per una guida futura più fluida...

Kimberley Mok
treehugger
trd Sa Defenza

© Loopwheels


I ciclisti che precorrono strade sconnesse con buchi od obbligati a salire su marciapiedi lo sanno che causa loro qualche disagio - idem per i proprietari di sedie a rotelle e gli affezionati delle biciclette pieghevoli. Ma questo potrebbe cambiare, presto, con Loopwheels , un innovativo, ammortizzante della ruota che ha molle di sospensione "looping" integrate all'interno della ruota stessa. Il risultato: una guida più fluida con meno vibrazioni, e meno rumore della strada. 


Guarda il video:


© Loopwheels


© Loopwheels
© Loopwheels

Loopwheels utilizza anche un materiale di costruzione di proprietà per aumentare la durata e affidabilità. Lavorare nel circuito delle responsabili locali, il designer e inventore Sam Pearce ha ideato e studiato almeno 70 versioni di applicativi di sospensione prima di arrivare finalmente a quello giusto.

Secondo il sito web :
Le molle Loopwheel sono realizzate con un materiale composito di carbonio, accuratamente sviluppati e testati per dare la compressione, stabilità laterale, resistenza e durata ottimale, dettata dai rivoluzionari connettori appositamente progettati per le molle e il mozzo della ruota. Ci sono tre molle in ogni ruota, che lavorano insieme come un sistema di auto-correzione. La configurazione della molla consente alla coppia di trasferire la potenza uniformemente tra il mozzo ed il cerchio.

© Loopwheels


© Loopwheels


Loopwheels con un look elegante e moderno, e stato recentemente selezionato per  questo anno come la migliore progettazione per il premio dell'anno da Design Museum di Londra. Pearce spiega come gli è balenata l'idea di Loopwheels:

Nel 2007 la mia idea di una ruota a sospensione tangenziale è nata quando ero seduto all'aeroporto di Eindhoven in attesa del mio volo. Ho visto una madre spingere il passeggino con il suo bambino. Le ruote anteriori hanno urtato un leggero cordolo e il bambino è sobbalzato in avanti a causa dell'impatto. Mi sono chiesto perché una ruota non poteva avere la sospensione al suo interno, quindi ripensando al povero bimbo, gli si sarebbe ammorbidito l'impatto in qualsiasi direzione. Ho, così, abbozzato l'idea sul mio taccuino, durante il volo, senza curarmene più per un paio d'anni.


© Loopwheels


Ma l'idea continuava a riaffiorare nei miei pensieri, finché non mi impegnai nello sviluppo di Loopwheel.


Pearce ha definito questo nuovo modo, di technical know, la ruota a "sospensioni tangenziali," e attualmente, l'azienda ne costruisce una piccola versione da 20 pollici che è perfetta per le biciclette pieghevoli. Tuttavia, proprio di recente sono riusciti ad attirare un finanziamento pubblico Kickstarter per questo nuovo sistema costruttivo delle ruote che saranno fatte per sedie a rotelle, secondo Wired , la società intende costruire prossimamente ruote Loopwheels adatte anche per mountain bike. I Prezzi per una Loopwheel a tre velocità parete da USD $ 462, mentre per le Loopwheels pieghevoli da 1.493 dollari. Per ulteriori informazioni, consultate Loopwheels .


giovedì 16 aprile 2015

CONTRA A SAS ISCORIAS NUCLEARES IN SARDINYA ... NO ALLE SCORIE RADIOATTIVE IN SARDINYA!

DETERMINATI A LOTTARE CONTRO L'IMPORTAZIONE DI SCORIE NUCLEARI IN SARDEGNA...

HAI UNA RESPONSABILITA’ GENERAZIONALE DECIDI IL FUTURO DELLA SARDEGNA


  • Responsabilità generazionale:
La generazione sarda vivente non può permettere che altri vincolino la salute delle generazioni future e impongano alla Sardegna un ulteriore gravame che condanna la Sardegna al più grave disastro ambientale e alla più umiliante soggezione che abbia subito nella sua storia.

I SARDI HANNO GIA’ DECISO 

  • Referendum Popolare:
Il 15-16 maggio 2011, il Popolo Sardo ha sovranamente detto no alle scorie attraverso  il referendum d’iniziativa popolare “Sei contrario all’installazione in Sardegna di centrali nucleari e di siti per lo stoccaggio di scorie radioattive da esse residuate o preesistenti? ”, decretando, con il voto favorevole della quasi totalità dei votanti (il 97%), l'assoluta  indisponibilità del territorio sardo all'installazione di centrali nucleari e allo stoccaggio di scorie radioattive.

  • Legge Regionale del Parlamento Sardo: 
La Legge Regionale n.8 del 03.07.2003, pubblicata nel B.U.R.A.S. n. 20 del 8 luglio 2003, il Consiglio Regionale ha dichiarato la Sardegna Territorio Denuclearizzato, che se pur dichiarata illegittima dalla Corte Costituzionale, esprime  la volontà dei sardi ed è un atto ufficiale del Parlamento Sardo.

  • Altri atti ufficiali di contrarietà alle scorie nucleari: 
Diversi Ordini del Giorno approvati dal Consiglio Regionale.
Al Mondo, la paura per le scorie radioattive è al primo posto
LA SARDEGNA E’ IN PERICOLO!

  • Imposizione di smaltimento scorie radioattive altrui: 
Alla Sardegna potrebbe essere imposto IL DEPOSITO UNICO DEI RIFIUTI RADIOATTIVI e un Impianto per  lo Smaltimento di circa 75 mila mc di scorie nucleari di bassa e media attività e di circa 15 mila mc alta attività, prodotti fuori dall’isola e frutto della stagione nucleare italiana chiusa con il referendum del 1987.

  • La Sardegna è uno dei siti più probabili, anche se sulla base dei criteri individuati nella Guida Tecnica prodotta dall’ISPRA, la Sardegna non ha i requisiti geomorfologici, con la scusa della stabilità geologica, e principalmente perché da tempo individuata come territorio di smaltimento, lontana geograficamente dall’Italia, poco popolata, e ricattabile in termini occupazionali.
È in pericolo il tuo futuro e quello dei tuoi figli 
SEI CHIAMATO ALLA MOBILITAZIONE - NONUCLE-DIE  
IL 7 GIUGNO IN TUTTA LA SARDEGNA

ALCUNE RAGIONI DELL’ ESSERE CONTRO

  • Pericolo permanente:
Le scorie ad alto contenuto di radioattività richiedono tempi di decadimento che oscillano indicativamente dai 300 anni al milione di anni, ne deriva che il gravame nucleare sarebbe permanente e graverebbe anche sulle generazioni future per centinaia di anni;

  • Nessuno ha risolto il problema scorie radioattive:
Ad oggi, dopo anni di ricerche e consistenti investimenti, nessuno Stato al mondo è ancora riuscito a trovare un sito idoneo per lo stoccaggio definitivo delle scorie che garantisca l'incolumità dell'ambiente e della salute pubblica;

  • Danno all’immagine : 
Il Deposito Nazionale dei Rifiuti Radioattivi arrecherebbe un forte danno d’immagine alla Sardegna, pregiudicando l’economia isolana che si basa sulla qualità dell'ambiente e delle produzioni agroalimentari e compromettendo i ricavi del settore turistico e delle esportazioni.

  • Una ulteriore servitù con nuovi vincoli sul territorio:
La Sardegna è già sottoposta all’insostenibile gravame delle servitù militari, con circa il 70% del demanio militare statale a terra e quasi tutto il mare e il cielo asserviti alle esigenze militari statali e straniere.

  • Militarizzazione e limiti alla libera circolazione:
Trasformerebbe la Sardegna in una grossa caserma, con una ulteriore occupazione militare  a protezione del Deposito,  che vincolerebbe la libera circolazione dei sardi e dei turisti.

  • Obiettivo sensibile in caso di guerra:
La Sardegna diventerebbe un obiettivo sensibile, con un aumento esponenziale dei rischi per la popolazione residente. 

  • I primi a pagare saranno i bambini:
I bambini che abitano nei pressi  dei depositi nucleari sono soggetti a leucemie 10 volte più che i loro coetanei che abitano lontano .

  • La Sardegna non ha neanche l’idoneità geomorfologica:
Secondo illustri e seri studiosi di Scienze della Natura e del Territorio la Sardegna non rientra minimamente nei criteri d’idoneità richiesti per essere sito di deposito scorie  radioattive.
La decisione più che tecnica sarà politica.


LE LORO ARMI: Ricatto occupazionale – Campagna di Convincimento –
 Sacrificio Nazionale – Le clientele politiche


LE NOSTRE ARMI: LA NOSTRA ARMA PIU’ FORTE SIAMO NOI STESSI, SE I SARDI SAPRANNO ESSERE POPOLO DECIDERANNO IL LORO FUTURO

Presto verrà pubblicato l’elenco dei siti

La SARDEGNA è in PERICOLO e anche il tuo futuro e quello dei tuoi figli 
SEI CHIAMATO ALLA MOBILITAZIONE
NONUCLE-DIE NONUCLE-DAY  IL 7 GIUGNO IN TUTTA LA SARDEGNA

GRANDE VITTORIA! I contadini di El Salvador cacciano la Monsanto...
Rifiutarsi dal prendere semi OGM della Monsanto

CHRISTINA SARICH

naturalsociety

trd Sa Defenza



Gli agricoltori di El Salvador fanno, molti lavori agricoli con il biotech,  tali lavori che sembrano l'opera di un gruppo di persone impazzite. Comunque a El Salvador si rendono anche conto dell'importanza del NON-GM alimentare e del patrimonio delle semenze. Infatti producono molto di più con i raccolti naturali da record e hanno gestito la sconfitta del gigante Monsanto impedendo alla società di OGM la fornitura a El Salvador di semenze trattate con i suoi veleni biotech.


Le colture biotech della Monsanto sono stati collegati con malattie renali, insufficienza epatica, problemi riproduttivi, e altro ancora. Più di recente, il composto chimico biotech chiamato glifosato , è il principale ingrediente chimico dell'erbicida della Monsanto Round Up, è 'probabilmente cancerogeno.'

La resistenza dei contadini di El Salvador è un'ottima notizia considerando il monopolio della Monsanto tra le aziende biotech che ha nella gran parte del resto del mondo. Monsanto negherà di influenzare il governo, compresi i giudici federali negli Stati Uniti - ma in realtà- riesce a farlo bene, anche se non hanno riescono ad avere il controllo ovunque. Mentre in  El Salvador gli agricoltori stanno lavorando con il ministro dell'Agricoltura per ridurre la dipendenza degli agricoltori locali dai semi biotech.

Juan Luna Vides, il direttore di produzione diversificata per il Mangrove Association , un'organizzazione non governativa che è stata creata per sostenere un movimento sociale di base per la conservazione dell'ambiente in El Salvador, dice :

"Ricordate che Monsanto insieme a DuPont,  Pioneer, e tutte le grandi aziende controllano il mercato delle sementi del mondo. Purtroppo, molti  governi in America Latina, e forse anche nel mondo, hanno relazioni troppo accondiscendenti con queste aziende. "
Il ministero dell'Agricoltura ha appena rilasciato un nuovo ciclo di contratti per fornire semenze di sussistenza agli agricoltori in tutto il paese.

Monsanto cerca di fare affari in altri mercati con altri nomi o marchi, ma la presa transnazionale è la stessa. E per non sbagliare, è gestito da Monsanto e le altre Big Six.

Ad esempio, le aziende come Pioneer immettono molti spot nei vari media in El Salvador commercializzando i loro prodotti chimici per l'agricoltura, esercitando grande influenza sugli agricoltori locali del paese.

Molti agricoltori vedono l'importanza di mantenere il loro approvvigionamento di semi locali,  su piccola scala il produttore 
Santos Cayetan di sementi   chiamate Truthout:
"Stiamo perdendo le tradizioni dei semi locali, così stiamo cercando di mantenerle qui. I semi nativi non hanno ciò che questi altri semi hanno modificati con sostanze chimiche."
Cayetan, che è un destinatario di seme di mais del programma di governo che usa, i semi OGM-free locali e mantiene colture di mais nativo, ha detto che la differenza tra l'utilizzo di seme locale contro quello di Monsanto è abbastanza sorprendente.
"[I semi nativi sono] sono sempre gli stessi, producono sempre, e sono sempre lì," ha detto. "[I semi nativi] sono resistenti alla siccità."
Questo e altri agricoltori commentano  il fatto che le sementi locali si sono adattate alle condizioni specifiche della regione, metre le sementi della Monsanto non lo sono. Il seme locale cresce bene anche in terreni asciutti. Gli agricoltori possono anche salvare e riutilizzare le sementi, senza doversi preoccupare di violare nessun brevetto, oltre ad non dovere riacquistare seme ad ogni stagione,  poiché la gran parte dei semi OGM Monsanto, Pioneer e altri in vendita sono destinati ad autodistruggersi dopo una sola stagione, è noto come seme sterile.

Come in molte aree del mondo, uno degli obiettivi della Monsanto è quello di forzare gli agricoltori ad acquistare i semi della società, ogni anno, a prezzi molto gonfiati. Questi semi si basano anche su fertilizzanti industriali tossici e l'erbicida più venduto, è il Round Up.

"[Utilizzando solo seme locale] è molto meglio [per gli agricoltori salvadoregni]; non devono acquistare semi ogni anno, " afferma Vides. "Ha a che fare con la generazione che promuove condizioni di sicurezza alimentare ... si può produrre ciò che si consuma ... produrre e consumare lo stesso prodotto."
Cayetan spiega che la maggior parte degli agricoltori in El Salvador non possono permettersi le semenze di biotech Monsanto.
"Se tutti i produttori comprassero prodotti  seminativi [importati], [i produttori locali] perderebbero il loro business ... e questo è ciò che  vuole la [Monsanto]."

mercoledì 15 aprile 2015

Come fare per disintossicarsi dal fluoruro...

Margie King 
trd Sa Defenza


Nel mondo d'oggi, il fluoro è difficile evitarlo completamente. Ecco come potete disintossicare il vostro corpo.

(Green Med Info) L'aggiunta di fluoruro alle forniture dell'acqua è stata definita omicidio su vasta scala. Se nella vostra città aggiungono fluoro alla vostra acqua potabile, probabilmente state ingerendo questa tossina ogni giorno.

Si è esposti al fluoro se si prendono farmaci da prescrizione come Prozac, nuotare in piscine, o seduti in vasche idromassaggio. E' in prodotti convenzionali, come la lattuga, e pane e prodotti da forno commerciali. Può essere in bevande come tè freddo, il vino e la birra fatta con acqua comunale, o in latte artificiale. E naturalmente è nel dentifricio. Può anche intrufolarsi nel vostro cibo da pentole e padelle rivestite di teflon.

Oltre ad aumentare il rischio di morte , il fluoro agisce anche sulla ghiandola pineale che calcifica e indurisce le arterie . E aumenta il rischio di ipotiroidismo .

Minimizzare l'esposizione al fluoro è importante. Ma al mondo di oggi, questa tossina è difficile da evitare completamente.
Ecco perché è fondamentale disintossicare il corpo dal fluoro.


Lo iodio elimina il fluoro

Risanare il vostro apparato dal fluoro non equivale a liberarsi dal mercurio o dall'arsenico. Il fluoruro non è un metallo pesante. È un alogenuro della stessa famiglia di bromo e cloro. Fluoro, bromo, cloro, e perclorato legano tutto ai recettori di iodio nel corpo e sostituiscono lo iodio.
Perclorato è una molecola artificiale che combina l'ossigeno e cloro. E' utilizzato nel combustibile dei razzi e in processi industriali e contamina le nostre forniture di acqua.
Secondo il Dr. Mark Sircus , l'unico modo efficace per disintossicarsi da perclorato, fluoro o altri alogenuri lo si ottiene con lo iodio. [i] La chelazione e altri metodi di disintossicazione da metalli pesanti non possono essere altrettanto efficaci.
Assumere iodio divide il fluoruro dai recettori cellulari  eliminando il fluoruro attraverso le urine.

Il tuo corpo non può produrre lo iodio, ma, dovete ottenerlo dal cibo o da integratori. E purtroppo si stima che ben il 74% degli americani sono carenti di questo elemento cruciale.

La migliore fonte alimentare di iodio sono le alghe . Le alghe come wakame, nori, kombu (kelp), Arame, e dulse sono le fonti commestibili più ricche di iodio. Solo un cucchiaio di fiocchi di dulse secche contengono circa 750 mcg di iodio. La quantità quotidiana raccomandata dal governo è di circa 150 mcg.

Altre fonti di iodio buone includono il pesce (salmone, aragosta, capesante, merluzzo e gamberetti). Mirtilli rossi, yogurt, patate, fragole e fagioli bianchi contengono iodio, ma in quantità molto inferiori.

È inoltre possibile trovare integratori di alghe sotto forma di compresse presso i negozi di alimentari per salutisti.

Integratori di iodio sono ampiamente disponibili. Iodoral ® compresse contengono 5 mg di iodio, e 7,5 mg di ioduro di potassio. Una dose tipica è 6,25 mg o 12,5 mg di iodio e ioduro combinati.
La disintossicazione dal fluoro con l'iodio può scatenare sintomi come mal di testa, agitazione, e palpitazioni come fluoro viene rilasciato. Per ridurre al minimo tali effetti, è importante lavorare con uno specialista della salute naturale. Secondo il Dr. David Brownstein nel suo libro " Iodine: Why Your Need It, Why You Can't Live Without It " un disintossicante allo iodio dovrebbe includere un piano nutrizionale con sale marino non raffinato, il selenio, la vitamina C, e una vitamina del complesso B.
Allo stesso tempo, come in qualsiasi pulizia, il fegato avrà bisogno di un sostegno supplementare. Il fegato abbisogna di alimenti che generano la sua pulizia e includono l'aglio, la curcuma, i semi di lino, il cardo mariano, i  limoni, limes, e l'avocado.

Inoltre è importante bere sempre molta acqua nel processo di disintossicazione. Dividere il peso per due e bere quel numero di once di acqua priva di fluoro ogni giorno per aiutare a eliminare le tossine.

Anche se lo iodio può essere il modo migliore per disintossicarsi dal fluoro, gli studi dimostrano che altri metodi possono contribuire a invertire il danno fatto dal fluoruro nel corpo.


La curcumina combatte la tossicità del fluoruro 

In uno studio pubblicato in Pharmacognosy Magazine , nella curcumina è stata trovata la protezione contro gli effetti dannosi del fluoruro sul cervello. [ii]

Altri studi mostrano la curcumina, il principio attivo nella spezia curcuma, protegge anche i reni contro la tossicità fluoro. [iii] E la curcumina ha dimostrato di prevenire danni al DNA da fluoro nei linfociti umani. [iv]


Il Tamarindo espelle il Floruro  dalle Ossa

Il Tamarindo è una spezia africana comunemente usato nella medicina Ayurvedica. In uno studio recente di controllo randomizzato [ndt, gli studi controllati o randomizzati sono esperimenti quantitativi, comparativi, controllati nei quali i ricercatori studiano 2 o più interventi su una serie di individui..], la dieta, i ricercatori indiani hanno studiato l'effetto di tamarindo in 30 soggetti che vivono in una zona con alti livelli di fluoro naturale. Dopo due settimane, il gruppo completa la dieta con tamarindo ha avuto un aumento significativo di fluoro escreto attraverso l'urina. I ricercatori hanno concluso che il tamarindo rimuove il fluoruro dalle ossa e viene eliminato con le urine.

In un altro studio, scolari indiani mangiano 10 grammi di tamarindo ogni giorno. Dopo 18 giorni, la loro escrezione di fluoro è risultata significativamente aumentata. I ricercatori hanno concluso che il tamarindo potrebbe ritardare la fluorosi migliorando l'escrezione del fluoruro nelle urine.

Tamarindo è un albero tropicale. La sua polpa, corteccia e le foglie possono essere utilizzati per fare una tintura o  thè . Foglie, fiori, frutti e semi sono usati in cucina per fare il curry, lenticchie, insalate, stufati e zuppe.

Gli studi sugli animali mostrano i suoi benefici nella nutrizione contro fluoro:


Per i composti  naturali che hanno dimostrato di ridurre gli effetti del fluoro vi invitiamo a visitare la pagina Green-Med, Info su fluoruro e tossicità .


Note:

[I] http://drsircus.com/medicine/iodine/iodine-protects-fluoride-toxicity#_edn3

[Ii] Sharma C, Suhalka P, Sukhwal P, N Jaiswal, Bhatnagar M. Curcumina attenua la neurotossicità indotta da fluoro: Una prova  in vivo. Pharmacognosy Magazine . 2014; 10 (37): 61-65. doi: 10,4103 / 0973-1296,126663.

[Iii] Seyed Fazel Nabavi et al, "effetti protettivi della curcumina contro il sodio fluoruro di tossicità indotta nei reni di ratto." Biol Trace Elem Res . 2012; 145 (3): 369-74. Epub 2011 Sep 7 PMID: 21901432

[Iv] Hemlata Tiwari, Mandava V Rao, "integrare curcumina protegge dagli effetti genotossici di arsenico e fluoro."  Food Chem Toxicol  . 2010 Feb 17. Epub 2010 Feb 17. PMID: 20170701


Margie King è laureata presso l'Istituto per la Nutrizione Integrativa. Eè stat avvocato aziendale alla Wharton MBA per 20 anni, ha lasciato il mondo del business per perseguire la sua passione naturalista. Margie è l'autrice di Nourishing Menopause: The Whole Food Guide to Balancing Your Hormones Naturally: per il bilanciamento dei vostri ormoni in modo naturale . Lei è un copywriter professionista della salute naturale, la bellezza e la nutrizione. Per contattare Margie, visitate il sito www.NourishingMenopause.com.


Fonte: Green Med Info
Via: Waking Volte

martedì 14 aprile 2015


Cambiamenti climatici, Geoingegneria e tecniche di modifica dell'ambiente (ENMOD) son cose conosciute dagli scienziati ma taciute... 


Prof Michel Chossudovsky
globalresearch.ca
trd Sa Defenza










Questo articolo è stato pubblicato nel novembre 2013 ha coinciso con il vertice sul clima di Varsavia. 
Prof. Michel Chossudovsk


La 20a Conferenza dell'ONU sul clima a Lima, in Perù saranno presenti più di leader mondiali. E' considerato come giocare un ruolo cruciale nell'aprire la strada a Parigi, "in cui verrà adottato un accordo internazionale vincolante sulla lotta ai cambiamenti climatici.

Il centro dell'attenzione sarà sulle emissioni di gas a effetto serra e il riscaldamento globale.
Il dibattito sulla geo-ingegneria e sulla tecnica di modifica ambientale per uso militare rimane un tabù, per non parlare sulla discussione riguardante gli impatti ambientali della guerra globale.
Michel Chossudovsky, 9 DICEMBRE 2014

I politici, le ONG, scienziati e dirigenti aziendali in precedenti vertici sul clima non sono riusciti a riconoscere il fatto, ampiamente documentato, che il clima può essere manipolato come risultato di tecniche di modificazione ambientale (ENMOD).

La discussione su ENMOD è tabù. Si tratta di una verità non detta. Gli scienziati non osano affrontare come parte del dibattito sui cambiamenti climatici. Mentre ENMOD è saldamente documentata, questi stessi scienziati prontamente affermano senza prove che il riscaldamento globale (derivante da emissioni di CO2 in eccesso) è la causa delle tempeste tropicali.

Tecnologie ENMOD non solo esistono, ma sono pienamente operative. Confermato da documenti militari americani, un tifone, uno tsunami o un terremoto possono essere attivati ​​mediante l'uso di tecnologie ENMOD. La questione, quindi, deve essere affrontata da specialisti del clima.
Quello che stiamo suggerendo è che nell'indagare le cause alla base di eventi meteorologici estremi non si deve in alcun modo escludere la questione della manipolazione climatica.

Ironia della sorte, l'esistenza di tecnologie ENMOD è stato riconosciuto da più di 30 anni fa dalle Nazioni Unite, nel 1977 una vincolante Convenzione sulla proibizione dell'uso militare o di altra ostile tecnica di modificazione ambientale.

La convenzione ha definito ENMOD come una "qualsiasi tecnica per cambiare - attraverso la deliberata manipolazione dei processi naturali - la dinamica, la composizione o la struttura della Terra, tra cui sua litosfera, idrosfera e l'atmosfera, o lo spazio esterno" Quello che è in gioco è "la modifica intenzionale o manipolazione della ecologia naturale, come il clima e meteo, e i sistemi della terra". Nel rimuovere ENMOD dal dibattito sul cambiamento climatico, la UNFCC è in palese violazione della Convenzione del 1977 delle Nazioni Unite.

Tecniche di modificazione ambientali sono state applicate dai militari degli Stati Uniti per più di mezzo secolo. Il matematico John von Neumann americano, in collegamento con il Dipartimento della Difesa USA, ha iniziato la sua ricerca sulla modificazione del clima alla fine del 1940, al culmine della guerra fredda si prevedeva l'uso di "forme di guerra climatica ancora inimmaginabili". Durante la guerra del Vietnam, sono stati utilizzati tecniche di "cloud seeding", a partire dal 1967 nell'ambito del Progetto Popeye, il cui obiettivo era quello di prolungare la stagione dei monsoni e il blocco delle rotte di approvvigionamento nemiche lungo il Sentiero di Ho Chi Minh.

Nel periodo di massimo splendore della guerra del Vietnam, le tecnologie ENMOD per uso militare si sono evolute in modo significativo. Si tratta di sistemi di armi altamente sofisticate.

La possibilità di manipolazioni climatiche e ambientali come parte di un programma militare e di intelligence, è tacitamente riconosciuta, e non viene mai considerato rilevante. Gli analisti militari sono muti sull'argomento. I meteorologi non stanno studiando la questione, e gli ambientalisti si sono infilati sul riscaldamento globale e il protocollo di Kyoto.

Vale la pena notare che appena due mesi prima del disastro "Filippine Typhoon", CBS This Morning, in un'intervista con il Dr. Michio Kaku, un professore di fisica al City College di New York, ha confermato l'esistenza e l'uso di tecnologie ENMOD, e il  declassamento delle loro applicazioni di significatività non tenendo conto della loro importanza strategica e militare (vedi video sotto):





Il coinvolgimento della CIA nel cambiamento climatico attraverso le  "Technologies".

Già nel luglio 2013, MSN news ha riferito che la CIA è stata coinvolta nel contribuire a finanziare un progetto della National Academy of Sciences (NAS) concentrandosi sulla geo-ingegneria e la manipolazione del clima. Il rapporto ha riconosciuto non solo queste tecnologie, ma, ha confermato che l'intelligence USA è stata regolarmente coinvolta nell'affrontare la questione della manipolazione climatica:
La CIA sta aiutando il fondo della ricerca, perché la NAS prevede di valutare "le preoccupazioni per la sicurezza nazionale (che potrebbe essere) legate alle tecnologie di geoingegneria ed essere schierate in qualche parte del mondo", afferma Kearney. 
In un comunicato inviato via email, Christopher White, un portavoce per l'ufficio della CIA degli affari pubblici, ha detto a MSN, "Sul tema del cambiamento climatico, l'agenzia lavora con gli scienziati per comprendere meglio il fenomeno e le sue implicazioni nella sicurezza nazionale."
Anche se la CIA e il NAS sono silenti, la verità potrebbe essere preoccupante, tant'è verro che , un ricercatore osserva che la geoingegneria ha il potenziale per distruggere deliberatamente il meteo o usato per terrorismo o contro obiettivi militari. 
John Pike, direttore di GlobalSecurity.org, una società con sede a Washington specializzata ad affrontare i problemi di sicurezza emergenti, dice che le preoccupazioni circa l'impatto potenziale della geoingegneria non sono così fondamentali come i potenziali problemi di sicurezza che potrebbero sorgere se gli Stati Uniti non utilizzassero tale tecnologia.
afferma  inoltre che "Un fallimento dell'impegno sulla geoingegneria potrebbe influire sulla stabilità politica in altri paesi, e potrebbe portare a problemi seri per gli Stati Uniti".

Il progetto è sostenuto da NAS e dalla comunità di intelligence degli Stati Uniti, la National Oceanic and Atmospheric Administration, la National Aeronautics and Space Administration, e dal Dipartimento dell'Energia.
" esempi storici di tecnologie correlate (ad esempio, il "cloud seeding" e altri modificazione del clima) per le lezioni che possono essere apprese nelle reazioni sociali, bisogna prendere in  esame  gli accordi internazionali esistenti che possono essere rilevanti per il test o la diffusione di tecnologie di geoingegneria sperimentale, ed esplorare brevemente il potenziale sociale e le considerazioni etiche legate alla geoingegneria. Questo studio ha lo scopo di fornire un accurato, chiaro fondamento scientifico che informa discussioni etiche, legali e politici geoingegneria circostanti. (Vedi http://www8.nationalacademies.org/cp/projectview.aspx?key=49540 )

Mentre la geoingegneria e la guerra climatica non sono una novità, sono raramente oggetto di attenzione dei media. La modifica del Meteo per uso militare è stato riconosciuto dalla US Air Force nel documento AF 2025 Final Report :
'[ENMOD] offre al combattente di una guerra una vasta gamma di possibili opzioni per sconfiggere o costringere un avversario', [incluso] l'attivazione di inondazioni, uragani, siccità e terremoti ... la capacità di generare precipitazioni, nebbia e tempeste sulla terra o modificare la meteorologia spaziale ... e la produzione di un clima artificiale; il tutto fa parte di un insieme integrato di tecnologie [militari] ".
Nel corso degli anni 1990, il programma HAARP è stato sviluppato. L'alta frequenza di Active Auroral Research Programma (HAARP) con sede a Gokona, Alaska, è in vigore dal 1992. [E 'stata chiusa nel 2013] E' parte di una nuova generazione di armamenti sotto la Stategic Defense Iniziative degli Stati Uniti (SDI) . Gestito da  Air Force Research Laboratory's Space Vehicles Directorate, HAARP costituisce un sistema di potenti antenne in grado di creare "modificazioni locali controllate della ionosfera" [strato superiore dell'atmosfera]

In un rapporto 1990 CBC TV, circa la modifica del tempo, i militari hanno riconosciuto che HAARP ha avuto la capacità di innescare tifoni, terremoti, inondazioni e siccità:
Una potente tecnologia simile, di energia diretta,  potrebbe essere usata per riscaldare la ionosfera e trasformare il tempo (meteo) in un'arma di guerra. Immaginate con un diluvio si distrugge una città e con trombe d'aria si decima un esercito, oppure si rende la terra un deserto. I militari hanno speso una quantità enorme di tempo sul concetto della modifica del meteo  e degli ambienti di battaglia. Per esempio: se un impulso elettromagnetico colpisce una città, praticamente tutte le cose elettroniche in casa  verrebbero danneggiate o rese inutilizzabili in modo permanente. "
Per visualizzare i  documentari CBS, guarda il video qui sotto:



Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!