martedì 12 maggio 2015

Studenti designer giapponesi, progettano casa riscaldata e raffreddata dal compost, cioè dalla fermentazione della paglia...

Kimberley Mok
treehugger.com
trd Sa defenza

© Waseda University
Sappiamo che il compost è un buon letame per i nostri giardini, ma per quanto riguarda il riscaldamento delle nostre case? Sfruttare il calore generato dal processo di compostaggio per riscaldare le nostre case suona come un'idea campata in aria, ma è stato proposto prima e sperimentato con successo già decenni fa .

Gli studenti giapponesi della Waseda University hanno costruito questo intrigante prototipo che viene riscaldato mediante il compostaggio della paglia racchiuso all'interno delle finestre di materiale acrilico che compongono le pareti perimetrali della casa, come viene evidenziato nella foto sopra e sottostante.


© Waseda University
Vedi la casa  Inhabitat sopra, questa semplice casa utilizza un semplice, a  tecnica di compostaggio quasi inodore chiamato " Bokashi "(che significa" materia organica fermentata "), la paglia fermenta e rilascia molto calore - sui 30 gradi Celsius (86 gradi Fahrenheit) di calore, infatti - per un massimo di quattro settimane.


© Waseda University


Progettato da, gli studenti designer, Masaki Ogasawara, Keisuke Tsukada e Erika Mikami, la casa, chiamata "formula per la vita" , si trova nella città di Taiki-cho sull'isola di Hokkaido, un luogo che è noto per le sue aziende lattiero-casearie (e la molta paglia prodotta localmente).

D'estate, la paglia si asciuga sulla finestra a scaffalatura, e agiscono all'interno come "pannelli di protezione termica
trasparente, liberando così l'umidità che aiuterà raffreddare la temperatura ambientale interna. Mentre durante l'inverno, al contrario,  la paglia fermenta ed emana calore grazie al processo microbico che si decompone gradualmente la materia organica.


© Waseda University
Il Progetto



© Waseda University
Naturalmente, questa "casa viva" richiede particolare attenzione, la paglia dovrà essere cambiata un paio di volte l'anno, ma questo è un concetto affascinante che sfrutta l'energia creata da un processo naturale. 
Più sopra  Inhabitat e LIXIL(giapponese).

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!