sabato 27 giugno 2015

L'Ucraina ammette: 'Non ci sono truppe russe che combattono contro di noi'

21st Century Wire 
Sa Defenza
TRUPPE UCRAINA demoralizzate: L'Occidente ha spinto Kiev in un terribile pantano che non può vincere. 



La Guerra delle bugie infuria, Washington cerca un motivo artificioso a cui appellarsi per elevare altre e più dure sanzioni contro la Russia ... 

Come è stato  riportato in precedenza , l'Occidente ha ripetutamente accusato la Russia di posizionare propri mezzi militari in Ucraina , anche se quelle accuse non avevano alcun fondamento nella realtà.

Come parte della propaganda strategica dell'Occidente, Washington, UE e Kiev hanno attentamente applicato ed etichettato le sommosse in Ucraina con non invasione , ma, definendola invece "aggressione russa" , o come "incursione transfrontaliera" per aiutare "separatisti" , con l'importante avvertimrento di "rapporto non confermato" (quando si vede  nei media statunitensi usare il termine 'confermato' questo si riferisce generalmente ad un evento che non è effettivamente ancora avvenuto). 

Alcuni membri disperati dei media americani sulla recente ammissione (vedi relazione di seguito) che non  c'è "Nessuna truppa russa a combattere in Ucraina" fatta dal generale ucraino Muzhenko,  al pubblico degli Stati Uniti hanno rifilato:Muzhenko dice " Non ci sono unità russe, ma quello che veramente c'è sono  singoli soldati russi sparsi in tutta l'Ucraina orientale ". 

Chi ha la gestione di questa campagna di disinformazione gigantesca a Kiev? 
La CIA è attualmente residente all'interno  del Ministero della Difesa dell'Ucraina. 

Eric Zuesse 
RINF
Alto generale Ucraino contraddice le accuse da parte dell'Amministrazione Obama e dello stesso governo ucraino, dicendo che le truppe russe non stanno combattendo contro le forze governative  ucraine in quello che era  ucraino, ma separatista, dove si svolge la guerra civile ucraina.

Ecco una serigrafia di un auto-traduzione google di questa affermazione :



Il Capo di Stato Maggiore delle Forze Armate dell'Ucraina, generale Viktor Muzhenko , sta dicendo, in quanto alle notizie, che sono datate Giovedi 29 gennaio, che gli unici cittadini russi che combattono nella regione contestata, sono residenti in quella regione, o dell'Ucraina, e anche alcuni cittadini russi (e questo non nega che, forse, alcuni dei cittadini di altri paesi stanno combattendo lì, in quanto sono stati notati mercenari americani  partecipanti  nella guerra dalla parte del governo ucraino ), che "sono membri di gruppi armati illegali", si tratta cioè di combattenti che non vengono pagati da nessun governo, ma sono invece solo " dei singoli cittadini "(a differenza di quelli stranieri-pagati-dal-governo).

Il Generale Muzhenko dice anche, con forza, che l' "esercito ucraino non sta combattendo con le unità regolari dell'esercito russo."
In altre parole: è esplicitamente  chiaro che si stanno negando le basi per le sanzioni dell'UE contro la Russia, e delle sanzioni degli USA contro la Russia: tutte le sanzioni contro la Russia sono basate sulla menzogna che l'Ucraina sta combattendo contro "le unità regolari del esercito russo "- vale a dire, contro le forze di combattimento russo-controllata dal governo e addestrati.

La denuncia secondo la quale l'Ucraina sta invece lottando contro "unità regolari dell'esercito russo" è l'accusa che la Russia di Vladimir Putin ha invaso l'Ucraina, è  la base per le sanzioni economiche che sono in vigore contro la Russia.

Le sanzioni dovrebbero pertanto essere immediatamente rimosse, con scuse, e con la compensazione che viene pagata a tutti gli individui che sono stati offesi; e quindi spetta al governo russo di perseguire, attraverso tutti i canali legali disponibili, la restituzione, oltre a danni, contro gli autori della pericolosa frode delle notizie, che sono già chiarite con precisione su chi siano quelle persone, come funzionari pubblici , 
che hanno affermato l'inganno, ciò che può essere considerata solo come pesante e pericolosa diffamazione ... 


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!