giovedì 22 maggio 2014

Nuovo studio: Mangiare con una dieta biologica per una sola settimana può ridurre i livelli dei pesticidi del 90%

naturalnews.
Tony Isaacs
Tradusiu de Sa Defenza



Un nuovo studio dovrebbe essere pubblicato nell'edizione di luglio 2014 del Journal of Environmental Research  ed ha scoperto che il mangiare una dieta biologica per una sola settimana può ridurre i livelli di pesticidi negli adulti di quasi il 90%. Lo studio conferma i risultati di uno studio del 2006 sui bambini ed ha scoperto che le diete organiche abbassano notevolmente i livelli di pesticidi organofosforici nei bambinirisultati dello studio hanno importanti implicazioni nel ridurre l'esposizione ai pesticidi in un momento in cui gran parte dei nostri prodotti non biologici commerciali è pieno di pesticidi , nonché per il valore di consumare regolarmente prodotti biologici, soprattutto per i bambini.

Dettagli del nuovo studio

Lo studio è stato condotto da RMIT University ed è stato condotto dal Dr. Liza Oates. che ha scoperto che il dialkylphosphate urinario (DAP) ai livelli dei partecipanti erano inferiori all'89% quando avevano una dieta biologica per sette giorni consecutivi, rispetto ad una dieta convenzionale per lo stesso periodo di tempo. 

I DAP costituiscono circa dal 70% al 80% dei pesticidi organofosfati. 
Durante la fase organica, i partecipanti hanno consumato, in media, il 93% di alimenti biologici - tra cui 83% "certificati biologici" e il 10% di cibo "probabile biologico". Il Dott Oates ha detto che il forte calo dei livelli dei pesticidi organofosforati dipende dal fatto che la fonte della maggior parte dei pesticidi viene dal consumo alimentare

Tuttavia, ha anche riconosciuto che potrebbe provenire da altre fonti, come l'inalazione e assorbimento cutaneo. La ricerca ha collegato una serie di problemi di salute con i pesticidi, tra cui il cancro e problemi al sistema nervoso centrale. Il Dott. Oates ha detto che quest'ultimo non è sorprendente, dal momento che "molti di questi agenti sono stati inizialmente sviluppati come gas nervini per la guerra chimica." In un recente studio pubblicato sulla rivista Pediatrics , i ricercatori hanno trovato che i bambini che hanno alti livelli di residui di antiparassitari sono il 93% con più probabilità di avere l'ADHD.

I pesticidi nella nostra produzione

Gran parte della nostra produzione è contaminato con livelli significativi di pesticidi. Secondo l'Environmental Working Group (EWG), che ha appena rilasciato la sua lista dei carichi di pesticidi  su frutta e verdura , le mele sono risultate le peggiori di tutti. 

Mele coltivate convenzionalmente più venduti negli Stati Uniti sono trattati con difenilamina (DPA), un prodotto chimico antiparassitario che aiuta anche a prevenire l'imbrunimento e consente alle mele che si trovano in celle frigorifere di mantenerle "integre" anche un anno intero prima che si vendano nel vostro negozio locale. Il problema è che, il più le mele rimarranno inattesa in frigorifero , il più DPA penetra nel frutto

Uno studio sul metabolismo del DPA nelle mele trattate, si pensa che il DPA penetri dalla buccia nella polpa del frutto, e dopo 40 settimane, la polpa contiene 32% dei residui di antiparassitari. Nel 2010, gli scienziati USDA hanno testato mele crude e trovato DPA sul 80% della frutta testata
Gli altri prodotti presenti nel EWG* la "sporca dozzina" per il 2014: fragole, uva, sedano, pesche, spinaci, peperoni dolci, pesche noci importate, cetrioli, ciliegie pomodori, piselli e patate. Ognuno di questi contiene un certo numero di residui di pesticidi e ha alte concentrazioni di pesticidi rispetto ad altre voci produrre. 

Ovviamente, il piano di dieta sana è quello di passare a prodotti biologici certificati (oppure far crescere, da te stesso nel giardino, la tua frutta e la verdura biologica) per contribuire a ridurre esistente livelli di pesticidi e quindi continuare a consumare prodotti biologici per evitare livelli di pesticidi di costruire di nuovo in futuro. Ironia della sorte, mele biologiche, che sono privi di pesticidi sono alcuni dei migliori frutti quando si tratta di rimuovere pesticidi e altre tossine, soprattutto quando le mele sono tagliate e ha permesso di cambiare colore in marrone, e di conseguenza produce pectina, un ottimo disintossicante. 

note
* il paniere di riferimento

Fonti l'autore:

http://medicalxpress.com

http://www.sciencedirect.com

http://www.ncbi.nlm.nih.gov

http://www.naturalnews.com

http://www.ewg.org

http://www.tbyil.com

http://science.naturalnews.com


Il testo di questo articolo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali, citando la fonte sadefenza e l'autore della traduzione Vàturu  

About the author:
"See more articles by Tony Isaacs"

Tony Isaacs, is a natural health author, advocate and researcher who hosts The Best Years in Life website for those who wish to avoid prescription drugs and mainstream managed illness and live longer, healthier and happier lives naturally. Mr. Isaacs is the author of books and articles about natural health, longevity and beating cancer including "Cancer's Natural Enemy" and is working on a major book project due to be published later this year.

Mr. Isaacs also hosts the Yahoo Oleandersoup group of over 2600 members and the The Best Years in Life Radio Show" on Wolf Spirit Radio.




Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!