domenica 29 luglio 2018

UCRAINA nel CAOS: L'Esercito Di Kiev e i Gruppi Nazisti in Armi nella "Guerra" Pre-Elettorale


Eduard Popov 
Sa Defenza 



Una delle notizie più importanti degli ultimi giorni è  la guerra non dichiarata dell'esercito ucraino e dei servizi speciali da un lato, e i gruppi paramilitari ucraini nazisti dall'altro. 




Gli eventi di questa guerra sono stati segnalati con molta parsimonia e con molte omissioni, per ovvi motivi, nei media ucraini. Ma sono ampiamente coperti dalla stampa delle repubbliche del Donbass. Si potrebbe essere tentati di scrivere questo come un elemento nella guerra di propaganda dell'informazione condotta da entrambe le parti, se non fosse per le ammissioni pubbliche rilasciate dai nazisti ucraini stessi.

Le mie fonti in ambienti militari e politici nella Repubblica popolare di Donetsk hanno anche confermato l'incidente, e queste sono persone che registrano e analizzano regolarmente scontri tra forze armate ucraine e gruppi nazisti. In questo senso, non è successo nulla di nuovo. Ma è lo "stesso vecchio, stesso vecchio" che ha ora un contesto politico più volatile.

Queste testimonianze hanno dato ulteriore credito il 27 luglio. In quel giorno, una processione religiosa a Kiev ha riunito un enorme numero di credenti - 250.000 persone provenienti da tutte le regioni dell'Ucraina. Nonostante i tentativi delle autorità ucraine di impedire l'evento (la processione è stata organizzata dalla Chiesa ortodossa ucraina del Patriarcato moscovita, che è l'unica chiesa ortodossa canonica e legittima in Ucraina), la marcia è proseguita. Un dettaglio interessante è che la polizia e le unità speciali del Ministero degli affari interni hanno combattuto attivamente contro i nazisti ucraini che hanno cercato di interrompere la processione.

Questa è la prova diretta che le relazioni tra il ministro degli interni Avakov e i gruppi nazisti ucraini sono a pezzi. In questo spirito, solo di recente è apparsa la notizia che i rapporti erano stati interrotti tra Avakov e il principale leader nazista, Biletsky, il fondatore e comandante del Battaglione / Azov.

La cronologia degli eventi del recente scontro è la seguente: il 25 luglio le unità delle forze armate ucraine hanno lanciato un attacco di artiglieria sulle posizioni dei gruppi nazisti del Pravi Sector (Settore destro) e di Azov Batailon nell'area di Lebedinskoe (DPR sud). Di conseguenza, tre militanti sono stati uccisi e cinque sono rimasti feriti. Il bombardamento stesso è stato fatto dalla 36a brigata della Marina dell'Ucraina. Questa informazione è stata riportata dal portavoce ufficiale delle forze armate della Repubblica popolare di Donetsk, Daniil Bezsonov.

Un giorno prima, il 24 luglio, è scoppiato un altro scontro armato tra le forze armate statali ucraine e i nazisti. Le forze speciali del Servizio di Sicurezza dell'Ucraina (SBU) hanno conquistato il quartier generale del Pravi Sector,  i militanti nazisti si sono arresi dopo un breve scontro a fuoco.

Russkaya Vesna ha riportato: "Lo sfondo di questo scontro, potrebbe essere il caso, del 15 luglio, quando un gruppo speciale delle forze armate ucraine è stato inviato in missione per disarmare le unità di Pravi Sector. Il camion che trasportava i soldati del 23 ° battaglione della 56a brigata di fanteria motorizzata è stato fatto saltare in aria da un esplosivo controllato a distanza lungo la strada. "

Questo rapporto sembra affidabile, e arricchisce ulteriormente la prova della verità che c'è stata una guerra segreta in corso nel Donbass tra i battaglioni nazisti e l'UAF.

Tali scontri sono persistenti dalla primavera 2014. L'ultimo caso è nuovo solo dal punto di vista che i media hanno prestato attenzione ad esso - prima in Donbass e poi in Russia. Ma cosa ha causato quest'ultima escalation nelle tensioni?

A mio parere, la risposta a questa domanda non dovrebbe essere cercata in profondità. Bezsonov ritiene che tali azioni siano legate al recente incontro del comandante delle forze unite di isolamento, Sergey Naev, e al leader del partito del Movimento nazionale ucraino e comandante dell'esercito volontario ucraino, Dmitry Yarosh. Questo è lo stesso Yarosh che è stato alla testa di Pravi Sector ed è divenuto una figura importante della scena nazista grazie ai finanziamenti dell'oligarca ebreo Kolomoysky. Sia Yarosh che Kolomoysky sono nativi della regione di Dnepropetrovsk. Nei circoli nazisti ucraini, Yarosh ha una cattiva reputazione ed è considerato mezzo ebreo.

Secondo la formulazione ufficiale, Naev e Yarosh hanno discusso dei nazionalisti che  stanno prestando servizio nelle forze armate ucraine al momento della conclusione di un contratto. Secondo testimonianze non ufficiali, Naev diede a Yarosh un ultimatum: o i battaglioni nazisti ucraini concluderanno un contratto con l'entrata nelle fila dell'UAF o si uniranno tra loro.

Ovviamente, le due parti non si sono incontrati personalmente. Quindi, Naev ha usato l'ultima risorsa dei re: l'artiglieria. L'artiglieria dell'UAF ha bombardato i nazisti ucraini di Pravi Sector per promuovere le loro argomentazioni.

Se si leggono i post pubblici dei nazisti ucraini, è davvero sorprendente quanto odio provino nei confronti del capo dell'operazione delle United Forces. Questo è comprensibile. Negli ambienti militari ucraini, Naev ha una bassa reputazione ed è considerato la "poltrona generale", un protetto personale dell'odiato presidente dell'oligarca Poroshenko.

Molti Nazisti ucraini hanno combattuto in Donbass dalla primavera / estate 2014. Guardano con disprezzo l'esercito e si sono abituati ad agire autonomamente nell'impunità aventi denaro facile. I battaglioni nazisti sono in una posizione privilegiata rispetto a quelli dell'UAF, a cui, ora è stato "offerto loro" lo stesso trattamento di impunità. Quindi il conflitto di interessi è ovvio.

Penso che questi scontri si intensificheranno. Più si avvicinano le elezioni presidenziali, più diventeranno acuti gli antagonismi tra l'oligarca e il duirvirato nazista. Le due principali forze del regime di Kiev - gli oligarchi e i nazisti - ora si odiano a vicenda. Ma la lotta più feroce, credo, si svolgerà non nel Donbass, ma a Kiev e nelle città dell'Ucraina dove i nazisti si sentono a loro agio. Il recente bombardamento di Pravi Sector è solo un piccolo incidente di una guerra più ampia alla vigilia delle elezioni presidenziali in Ucraina.


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!