mercoledì 11 dicembre 2019

La Marina Libica Affonderà Le Navi Turche Afferma Faraz Al-Mahtawi  



TRIPOLI - Determinato a non lasciare applicare l'accordo tra Turchia e il "Governo di accordo nazionale (GNA) in Libia", è il capo militare dell'opposizione, il generale Haftar, che controlla la maggior parte del paese.

In questo contesto, il Capo di Stato Maggiore della Marina, Faraz al-Mahtawi, in un'intervista alla televisione greca Alpha TV, ha dichiarato che se apparivano le navi da ricerca turche  al largo della Libia, gli era stato ordinato di affondarle.

"Ho un ordine. Se arriveranno le navi da ricerca turche, avrò [come unica] soluzione per affondarle da solo ", ha detto.
Ha detto che il generale Haftar avrebbe reagito all'accordo, dandogli fuoco,  tra GNA e il Primo Ministro Saraj riconosciuto a livello internazionale e sostenuto dalla Turchia : "Questo accordo è stato firmato dai turchi e Saraj. I turchi lo hanno scritto come meglio lo desideravano. L'accordo è pessimo (...) Questo accordo che i turchi hanno fatto con Saraj è sbagliato e creerà problemi in Grecia, Libia, Egitto e Cipro. Saraj è turco, non libico. Suo nonno viene dalla Turchia, quindi non ha fatto obiezioni a questo accordo. "

In precedenza, è diventato noto sul contenuto della lettera inviata alle Nazioni Unite dal presidente del parlamento nazionale libico - che si oppone al "governo di unità nazionale" - Angela Saleh.

"Le armi turche entrano e si propagano attraverso i porti di Misra e Tripoli. Si tratta di un evidente sostegno militare, che è stato pubblicamente riconosciuto dal governo di accordo nazionale ", e aggiunge " Ciò che sta accadendo sotto lo sguardo del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e dell'International Sanctions Committee, per non parlare della flagrante violazione da parte della Repubblica di Turchia delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza che hanno imposto un embargo sulle esportazioni e la fornitura di armi alle fazioni in guerra in Libia ".

Saleh rileva inoltre che lo scopo del memorandum è violare l'integrità territoriale, lo spazio aereo, i porti e le acque territoriali con truppe turche. "Questo è un accordo sotto forma di memorandum d'intesa, che influenzerà il popolo libico, compresa l'occupazione militare turca nel suo territorio e la violazione della sua sovranità nazionale", ha osservato.

Suggerisce inoltre che le due parti hanno optato per la forma del memorandum (che ha dichiarato nullo) piuttosto che per l'accordo perché non richiede l'approvazione da parte del Parlamento, ma è pronto a informare SG.



ONU: "Il protocollo d'intesa sulla conclusione dei poteri esecutivi degli Stati e che non richiede la ratifica da parte dei legislatori dovrebbe rientrare nei limiti di una semplice cooperazione, che non comporterà obblighi né minaccerà le economie di tali paesi. la loro sicurezza o metteranno in discussione la loro sovranità nazionale. "

Saleh è ancora scettico sulla scelta della stessa demarcazione della ZEE, poiché afferma che la Libia non ne ha avuto bisogno. Contrariamente alla firma dell'accordo, secondo Saleh è possibile esplorare le risorse naturali in Turchia.


.
"La firma di questo accordo senza ratifica da parte della Camera dei rappresentanti della Libia mira a conferire la sovranità dello Stato della Libia e dei suoi diritti legali alla Repubblica di Turchia per consentirle di investire in questo settore, un fatto inaccettabile e non valido in contrasto con tutti hanno accettato le norme e gli standard ", ha affermato la lettera inviata al Segretario Generale delle Nazioni Unite il 2 dicembre e ha rivelato per prima Pentapostagma .




*****
Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!