lunedì 16 dicembre 2019

Smantellano gli antichi manufatti alieni in Messico

Kathy J. Forti



A fine  novembre 2018 sono riuscita a farmi strada e unirmi a una piccola squadra di ricercatori di artefatti alieni,  diretti nell'alto deserto dello stato messicano di Jalisco, vicino alla città di Ojuelos.

Stavano accumulando un'ammasso di manufatti che includeva medaglioni, tubi e piccoli oggetti che mostravano strane iscrizioni e disegni di esseri ET e veicoli spaziali alieni.

Ciò che lo rese ancora più affascinante era che in un sito si erano imbattuti in misteriose tavolette di pietra raffiguranti quelle che sembravano storie di creazione di un'antica razza extraterrestre.

Erano ansiosi di tornare indietro e individuare altre tavolette di pietra, se esistessero, che potrebbero rivelare segreti sugli inizi di questa razza e sulla loro storia sulla Terra. Ero decisamente incuriosita dopo aver maneggiato alcuni dei manufatti. Erano falsi, riproduzioni o cose reali? Mi sentivo stranamente costretta a scoprirlo da sola.


Arrampicata  alla cieca

L'avventura si è rivelata non solo fisicamente impegnativa, ma a volte persino minacciosa. 
                                         
Ero l'unica donna in un gruppo di sette maschi, che includeva alcuni locali e solo una persona che conoscevo.

La scalata verso l'area di scavo è stata estenuante, soprattutto a un'altitudine compresa tra 7000 e 8000 piedi (ndt ca. 2400 mt) . Abbiamo programmato  un campeggio durante la notte, quindi il mio zaino conteneva cibo, acqua, tenda, sacco a pelo, strumenti per scavare e vestiti extra poiché le temperature possono scendere a 30° F (vicino a 0° c) durante la notte.

Trasportando tutta questa attrezzatura, abbiamo dovuto tracciare una pista attraverso un boschetto di cactus appuntiti e affilati come un rasoio e il mesquite che ci fiancheggiava su entrambi i lati. Aculei che penetravano sia i jeans che i guanti di pelle, mentre il sole picchiava con i suoi raggi senza pietà.


AREA DI SCAVO

Abbiamo portato con noi un giovane locale che conosceva bene la zona. Si affidava a strumenti di rabdomanzia per localizzare i punti caldi dell'attività elettromagnetica, che si sarebbe rivelato un promettente indicatore di artefatti sepolti.

Mentre i membri della squadra si fermavano per scavare in diversi punti, mi sono fermata con il rabdomante. Entro la prima mezz'ora si fermò vicino un vecchio albero nodoso dove il suo pendolo ruotava selvaggiamente in un senso antiorario. Abbiamo iniziato a scavare.

Il mio scetticismo si chiedeva se la gente del posto venisse qui e seppellisse segretamente manufatti per favorire un redditizio affare turistico. Quando ho visto in cosa consisteva il processo di dissotterramento, ho scartato rapidamente quel sospetto.

Abbiamo violato le radici degli alberi profondi che potrebbero essere stati lì per centinaia di anni. Sotto le radici abbiamo trovato la roccia. Il mio rabdomante ha usato di nuovo il suo pendolo. Era ancora convinto che ci fosse qualcosa di sepolto più in profondità.

Abbiamo scavato una lastra di terra fresca e siamo scesi un altro piede nella terra dura. È  emerso 
l'angolo di una pietra grigia una piastra.
Una vociata è stata inviata agli altri membri del team che sono venuti in aiuto. 

Abbiamo attentamente estratto un manufatto in pietra di 5 x 7 pollici (13x 18 cm) che raffigurava un essere dall'aspetto strano ai comandi di un'astronave. Lo abbiamo pulito e  nel suo rovescio abbiamo trovato disegni di altri esseri .

C'era una strana energia nella tavoletta. Il mio cellulare  ha perso la connessione. Il mio magnetometro ha registrato un campo di energia elevato.  
La domanda è: chi l'aveva sepolta e perché?

Altre tre tavolette di pietra sono state rinvenute su quello scavo. Erano tutti di forma diversa: uno rettangolare, un altro trapezoidale, uno aveva persino una tacca scanalata. Sembrava che si incastrassero tutti insieme come un puzzle cinese. Mi chiedevo quante altre di queste tavolette esistessero là fuori che potrebbero far parte di un tipo più ampio di assemblaggio interbloccato. E a che scopo servivano queste pietre?

RISPONDIAMO

La città di Ojuelos ha un'energia piuttosto strana e non del tipo che ti fa stare bene dappertutto. Essendo un intuitiva, ho visto forze oscure all'opera nell'area e anche un possesso spirituale di individui. A volte, era così forte che ho quasi interrotto l'avventura, ma ho deciso di continuare. C'era una storia da raccontare qui e i manufatti e le tavolette erano una componente importante.


La popolazione della città di Ojuelos afferma di trovare questi strani artefatti alieni da oltre 80 anni. Tuttavia, il governo messicano non rivendica la loro autenticità e tende a guardare dall'altra parte. È semplicemente troppo controverso. Ma ciò non ha impedito ai ricercatori indipendenti di tentare la verifica scientifica.

Ho parlato con la figura principale di analisi del test al carbonio risalente agli artefatti di Ojuelos, il ricercatore russo Oleg Elistratov. Elistratov si è preso la responsabilità, a sue spese, di portare alcuni dei manufatti nella più importante struttura di test radio carbonio  nel paese, i laboratori di prova dell'Università dell'Arizona.

La pietra è difficile da datare al carbonio, ma quattro dei manufatti in pietra trovati da Elistratov avevano oggetti attaccati con una sostanza simile alla colla. Questo tipo di materiale organico può essere datato al carbonio usando cinque diversi test. I risultati del laboratorio dell'Università dell'Arizona hanno mostrato che la sostanza simile alla colla aveva almeno 8500 - 9500 anni.

Hanno anche eseguito test su manufatti in argilla ceramica e hanno stimato che avevano almeno 3500 anni. Alcuni hanno dimostrato di essere stati sepolti oltre 900 anni fa, il che potrebbe indicare che si tratta di riproduzioni di reliquie più vecchie. Ma alcune delle tavolette di pietra grigia, trovate per la prima volta circa sei anni fa a Ojuelos, hanno chiaramente migliaia di anni. (Il ricercatore Klaus Dona ha anche usato l'Università dell'Arizona per convalidare la datazione nelle reliquie che ha trovato a Ojuelos. La datazione era simile a circa 8000 anni.)


Elistratov ha verificato  che le tavolette di pietra abbiano una rotazione negativa in senso antiorario. Afferma che essere vicino a loro ha rallentato il suo processo di invecchiamento. Quando gli viene chiesto da chi o da dove crede che questi manufatti possano provenire, non ha una risposta chiara a parte forse da esseri della costellazione di Sirio.

I LETTORI

Ho chiamato un team di esperti spettatori remoti e intuitivi con una buona esperienza per vedere se potevano far luce sul mistero. Le letture individuali hanno mostrato un consenso non solo sconcertante, ma affascinante ...

Gli esseri collegati a questi manufatti e tavolette di pietra provengono dalla stella binaria Cygnus. Deneb, la stella più luminosa di Cygnus, era la stella polare risalente al 15.000 a.C. Tuttavia questa stella non fu scoperta dagli astronomi fino al 1798.

Gli esseri di Cygnus hanno invaso la Terra, in particolare gli avamposti di Atlantide nell'America centrale e meridionale, nel caos delle conseguenze a seguito del terzo e ultimo sconvolgimento di Atlantide, che ha provocato una massiccia inondazione planetaria. A quel tempo questi esseri, insieme a un afflusso di altre varie specie interdimensionali, videro l'opportunità di prendere questo pianeta.



L'area di Ojuelos de Jalisco è uno dei numerosi grandi vortici. A causa delle avanzate tecnologie elettromagnetiche di questa razza aliena, entrarono in questi portali interdimensionali  potevano facilmente andare e venire.

I portali del Messico sono intensi a causa della natura elettromagnetica dell'Anello di Fuoco. Questo è vero per la maggior parte della costa del Messico che porta in Sud America. Questo potrebbe spiegare perché così tanta attività UFO sia stata segnalata in quei luoghi da piloti militari e commerciali.

I simboli e la scrittura trovati sulle pietre sono una combinazione del linguaggio degli esseri di Cygnus e di alcuni simboli di Atlantide. Questi esseri sono di natura draconiana e rettiliana. Non sono una razza di giganti, ma esseri più piccoli di colore grigio. I loro capi sono lunghi e di solito sono raffigurati con una maschera da scherma e talvolta con le ali. Questa razza ha abitato sulla Terra per circa 1000 a 2000 anni, risalenti a circa 12.000 a 14.000 anni fa.

Si definiscono ciò che ci suona come "ticacanca", ma la loro lingua è principalmente composta da clic e sibili ed è associata alla lingua "serpente". Questo potrebbe essere il motivo per cui l'antica piramide di Teotihuacan, vicino a Città del Messico, si chiama così com'è. Gli antichi affermavano di non nominarlo, ma di quelli che vennero molto prima di loro. Sostengono che Teotihuacan significa "luogo in cui gli uomini diventano dei".

Spesso vedrai raffigurazioni su questi artefatti alieni di un pianeta con tre lune, che è una caratteristica descrittiva del loro sistema planetario.

Sono venuti sulla Terra per procreare. Hanno provato ad accoppiarsi con gli umani ma non hanno avuto successo. La maggior parte dei loro bambini sono morti come neonati o sono nati morti. I loro manufatti descrivono la loro storia del mito della creazione.



Un certo numero di artefatti può essere visto espellere una piccola creatura aliena dalla loro bocca. Mentre hanno provato a perfezionare la sperimentazione ibrida per oltre 1000 anni usando tutti i diversi tipi di metodi, non hanno avuto successo.

I lettori hanno visto che la loro razza proveniva da un'anima "alveare" (entità multiple) mentre gli umani hanno anime "individuali". Questi esseri non potevano animare l'anima dell'alveare in un'anima umana angelica individuale in un modo che avrebbe avuto successo nel processo di accoppiamento umano. I lettori si riferivano ad esso come energia "loosh", che è spesso un'energia negativa rappresentata da una sostanza simile a un verme proveniente dall'area del plesso solare.

Molte pietre parlano nella loro mitologia della creazione. Alcuni manufatti sono in realtà repliche molto antiche, non originali. Le scene sono tratte da eventi reali conosciuti o discussi da molti millenni in molte culture sudamericane.

Ciò che sembrano medaglioni sono in realtà marcatori gravi  sepolti insieme ai loro morti per identificarli. Raccontava la loro storia, nella loro lingua straniera, da dove provenivano, chi erano e cosa era successo loro. Molti furono sistemati sui letti o sui sarcofagi dei loro bambini morti.

I lettori concordano sul fatto che questi esseri furono infine banditi dalla Federazione Planetaria Intergalattica perché la loro razza, così come alcune altre specie aliene, interferivano con l'agenda della razza umana attraverso la sperimentazione dell'accoppiamento.


I lettori hanno sottolineato che la Terra è un pianeta di libera scelta. Se hai accettato di accoppiarti con tali esseri, era accettabile, ma con questi esseri, il consenso non era sempre il caso.

Gli esseri Cygnus tentarono di tornare sulla Terra di nuovo nel 1500-1600 durante il Medioevo, ma furono nuovamente banditi. Gran parte dei loro miti sono stati fusi con le culture azteca e Maya.

I parenti del primo gruppo Cygnus tornarono alla fine del 19° secolo (1800) quando in qualche modo il portale fu riattivato. Sono ancora qui oggi.

Sembra che diversi governi in tutto il mondo stiano lavorando segretamente con loro. Questi alieni sono i responsabili dei rapimenti. Una volta che i governi hanno concordato di lavorare con loro per lo scambio di tecnologie, sono stati in grado di aggirare la clausola del "libero arbitrio". Di conseguenza, la Federazione intergalattica non può interferire.

I lettori hanno concordato sul fatto che questi esseri Cygnus non sono amichevoli né evoluti spiritualmente. Potrebbero interessarsi meno dell'esperienza umana sulla Terra. Stanno cercando di provocare la morte degli umani e distruggere il nostro ambiente per renderlo più abitabile per la loro razza.

Osservando una linea temporale futura, mostra che nel 26° secolo la loro interazione con la Terra diventerà un problema così grande che dovrà essere affrontato.

Sembra che questi esseri siano qui per risolvere e correggere qualcosa nella propria linea temporale futura che si traduce nella distruzione del loro pianeta. Finora, non hanno avuto successo nel raggiungere questo obiettivo, ma ci stanno ancora provando.

Le tavolette di pietra che il nostro gruppo ha trovato sono quelle posizionate con i membri dell'equipaggio originale di Cygnus, che sono sepolti molto più in profondità, secondo i lettori. Ce ne sono ancora altri da trovare.

Queste pietre "autisti" sono state tutte sepolte in luoghi separati per un'ottima ragione. Possono comunicare tra loro. Non dovrebbero mai essere riassemblati. La visione a distanza mostra che possono influenzare la formazione di un ologramma elettromagnetico increspato e può aprire un portale esistente, amplificarlo e consentire il passaggio di più esseri e navi.

Non sorprende che le forze oscure vengano manipolate per riunire di nuovo queste tavolette di pietra originali. Li ho visti al lavoro laggiù e mi sono sentita minacciata. Si consiglia vivamente di seppellire, congelare o distruggere le tavolette in modo che non vengano mai riattivate. Gli spettatori riuniti in questo progetto hanno voluto ricordare a coloro che ascolteranno che esiste un'ottima ragione per cui la massa di terra un tempo verde e fertile dell'Antartide ha potuto congelare. La tecnologia aliena sepolta può essere trovata anche in quei luoghi. Sfortunatamente, alcuni di essi sono già stati riattivati ​​accidentalmente attraverso l'esplorazione multigovernativa.

Mentre credo che ci siano buoni esseri interdimensionali là fuori, di cui posso personalmente garantire, non tutti gli ET hanno buone intenzioni, come alcuni appassionati hanno sposato gli ET. Gran parte della storia antica della Terra è andata perduta. Stiamo solo ora iniziando a ottenere un barlume della verità nascosta. Ed è piuttosto una storia che sta lentamente emergendo. Sono certo che non abbiamo sentito l'ultima di questa affascinante storia.

Copyright UE e USA 2019 - Ristampa dell'articolo autorizzata solo con l'attribuzione della fonte completa.


La dott.ssa Kathy Forti è una psicologa, inventore delle tecnologie Trinfinity8 e Ascension11 e autrice del libro Fractals of God: A Psychologist's Near-Death Experience and Journey into the the Mystical


*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/12/smantellano-gli-antichi-manufatti.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!