venerdì 29 giugno 2018

ANNAPOLIS: Uomo armato uccide 5 persone in attacco contro il quotidiano del Maryland





ANNAPOLIS, Md. (AP) - Un uomo armato di granate fumogene e un fucile ha attaccato un giornale nella capitale del Maryland giovedì, uccidendo quattro giornalisti e un membro dello staff prima che la polizia assaltasse l'edificio e lo arrestasse, hanno riferito la polizia e i testimoni.

Le riprese sono avvenute dopo mesi di attacchi verbali e online contro i "falsi notiziari" di politici e altri del presidente Donald Trump. Ha spinto la polizia di New York a stringere immediatamente la sicurezza attorno alle sedi deii giornali della capitale mediatica della nazione.

La polizia di Annapolis ha detto che un uomo bianco di circa 30 anni era sotto custodia dopo la furia a The Capital Gazette. Un funzionario delle forze dell'ordine ha detto che il sospetto è stato identificato con Jarrod W. Ramos. Il funzionario non è stato autorizzato a parlare delle indagini in corso e quanto detto a condizione di mantenere l'anonimato.

Il capo della polizia sostitutiva William Krampf della contea di Anne Arundel l'ha definito un attacco mirato in cui il bandito "cercava di fare vittime".

"Questa persona è stata preparata per fare l'attentato, questa persona era pronta a sparare alle persone", ha detto Krampf.

Tra i morti c'erano Rob Hiaasen, 59 anni, assistente all'editor e fratello del romanziere Carl Hiaasen. Carl Hiaasen ha detto di essere " devastato nel cuore" nel perdere suo fratello, "una delle persone più gentili e divertenti che abbia mai conosciuto". Sono stati uccisi anche Gerald Fischman, editor di pagine editoriali; la giornalista  caratteristica Wendi Winters; il giornalista John McNamara e l'assistente alle vendite Rebecca Smith. La polizia ha detto che altri due hanno riportato ferite lievi, e in seguito il giornale ha riportato che entrambi i dipendenti sono stati successivamente rilasciati da un ospedale con lesioni non mortali.

Krampf ha detto che il sicario era un residente del Maryland, ma non lo ha nominato.

Phil Davis, un reporter che si interessa di giustizia di crimini per il giornale, ha twittato che l'uomo ha sparato alla porta di vetro verso l'ufficio e ha sparato nella redazione, la gente che si nascondeva sotto i banchi.

"Non c'è nulla di più terrificante di sentire sparare a più persone mentre sei sotto la tua scrivania e poi sentire il riarmo", ha scritto.

Alla portavoce della Casa Bianca, la portavoce Lindsay Walters ha dichiarato: "Non c'è spazio per la violenza, e  a ciò ci atteniamo: la violenza non è mai tollerata in nessuna forma, non importa chi si ha davanti".

Nel frattempo, gli investigatori hanno detto che avrebbero cercato di imparare di più sui motivi del pistolero.

"Il tiratore  è  improvvisato, quindi non abbiamo ancora nessuna informazione sul movente", ha detto l'executive della Contea di Anne Arundel, Steve Schuh.

Nel 2012, Ramos ha presentato una denuncia per diffamazione contro un documento pubblicato, sostenendo che gli è stato calunniato da un articolo sulla sua condanna in un caso di molestie di un anno prima. La causa fu respinta da un giudice che scrisse che Ramos non aveva fatto "nulla di ciò che è stato pubblicato su di lui è in realtà era falso". Una corte d'appello in seguito ha confermato il licenziamento.

In un'intervista che appare sul sito online di The Capital Gazette, Davis ha detto che "era come una zona di guerra" all'interno degli uffici del giornale.

"Sono un reporter di casi polizieschi, scrivo di queste cose - non necessariamente in questa misura, sparatorie e casi di morte - tutto il tempo", ha detto. "Ma per quanto intendo tentare di provare a immaginare quanto traumatizzante sia nascondersi sotto la scrivania, non lo puoi capire finché non ci sei in quella situazione e ti senti impotente."

La reporter Selene San Felice ha detto alla CNN di essere scapata di corsa dopo aver sentito degli spari, ma ha trovato una porta sul retro chiusa a chiave, poi ha visto sparare a un collega.
"Ho sentito dei passi avanzare un paio di volte ... respiravo davvero affannosamente e mi sforzavo di trattenermi dal respirare, ma non potevo perché non ero  tranquilla", ha aggiunto.

La giornalista ha ricordato un assalto di massa del giugno 2016 nella discoteca gay di Orlando Pulse e di come le persone terrorizzate che si accovacciavano dentro avessero mandato messaggi  ai loro cari, mentre decine di persone venivano uccise. Ha aggiunto: "E io ero seduta sotto una scrivania, mandando messaggi ai miei genitori e dicendo loro che li amavo" come ultime parole.

Il portavoce della polizia, il tenente Ryan Frashure, ha detto che gli agenti sono arrivati ​​circa in 60 secondi e hanno preso in custodia l'uomo armato senza uno scambio di arma da fuoco. Sono state evacuate circa 170 persone, molte delle quali con le mani alzate mentre arrivavano la polizia e altri veicoli di emergenza.

Il sindaco di Annapolis, Gavin Buckley, ha detto che la comunità è in lutto per l'attacco al loro giornale.

"Questi sono i ragazzi che vengono alle riunioni del consiglio comunale, ascoltano i noiosi politici e seduti in aula", ha detto Buckley. "Non fanno molti soldi, è semplicemente immorale che le loro vite siano in pericolo".

Il giornale fa parte di Capital Gazette Communications, che pubblica anche la Maryland Gazette e CapitalGazette.com. È di proprietà di The Baltimore Sun.


Gli editori dei media della Associated Press hanno promesso di aiutare i giornalisti di Capital Gazette a recuperare. Una dichiarazione APME ha invitato i giornali a livello nazionale ad aiutare i suoi giornalisti affinché possano continuare a infomare la loro comunità e lottare per la libertà di stampa.

L'aggressore si è mutilato le dita in un apparente tentativo di rendere più difficile la sua identificazione, secondo un funzionario delle forze dell'ordine che non era autorizzato a parlare delle indagini e ha parlato a condizione di anonimato. Un altro funzionario che parlava in condizioni di anonimato ha affermato di essere stato identificato con l'aiuto della tecnologia di riconoscimento facciale. Dei due account, Krampf ha dichiarato: "Non abbiamo alcuna verifica di nessuno dei due".

___

I giornalisti della Associated Press Eric Tucker a Washington e Michael Balsamo a Los Angeles hanno contribuito a questa report.


La polizia dice che il sospettato di aver sparato in un edificio che ospita un giornale del Maryland è stato arrestato e interrogato. La polizia ha annunciato che cinque persone sono state uccise e altre tre sono state ferite. (28 giugno) ___

http://sadefenza.blogspot.com/2018/06/annapolis-uomo-armato-uccide-5-persone.html

 Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!