lunedì 25 giugno 2018

#SaveTheInternet ! 
LA UE VUOLE IMBAVAGLIARE  IL WEB CON UNA LEGGE LIBERTICIDA SUL COPYRIGHT, FIRMIAMO LA PETIZIONE PER IMPEDIRGLIELO!


Sa Defenza 


L'odiata cassandra dei popoli UE non soddisfatta delle regole capestro imposte ai popoli europei sulla finanza e l'economia, il job act, l'immigrazione forzata, e la svalutazione dei salari,  a tutto vantaggio dei più forti , leggasi Germania, insiste con il percorso autoritario in ogni campo , così la nuova legge sul copyright diviene il grimaldello per esautorare il Web delle tante opinioni non inquadrate nel pensiero unico delle oligarchie UE e delle multinazionali.

Con l’Articolo 13 della legge UE sul Copyright del solito duo di autoritari UE Oettinger/Voss sarà  possibile censurare e mettere il bavaglio a qualsiasi remix o cover, per non parlare dei meme nei social più diffusi. Il tutto rende estremamente complessa la gestione di molte pagine, divenute in alcuni casi anche degli opinion leader controcorrente.

Sa Defenza invita tutti gli amici e amiche a sostenere la lotta contro l'oligarca UE e la legge bavaglio firmando la petizione, abbiamo poco tempo fino da oggi  al 4 luglio , non perdere tempo e firma la petizione proposta  dal sito ByoBlu del giornalista Claudio Messora al link sotto :   https://it.surveymonkey.com/r/SalvaInternet

Riportiamo altre opinioni  nella denuncia di questa legge bavaglio che ci incammina verso un ulteriore passo alla dittatura oligarca naziUE 


Julia Reda  parlamentare europea:
I filtri per la tassazione dei link e il caricamento hanno superato un ostacolo critico oggi. Ma possiamo ancora trasformarlo! in sole 2 settimane, a tutti i 751 deputati sarà chiesto di prendere posizione a favore o contro una connessione internet libera e aperta. I cittadini europei sono riusciti a fermare ACTA, possiamo ancora fermare questa legge sul Web #SaveYourInternet! 

Claudio Messora ByoBlu:



Il 4 luglio il Parlamento Europeo è chiamato a ratificare la legge sul Copyright, la cosiddetta Oettinger/Voss, quella della “tassazione sui link” e della “censura preventiva” di cui abbiamo parlato nella ControRassegna Blu 18. Una norma che restringerà la libertà di espressione e cambierà la rete per come l'abbiamo conosciuta (a proposito: stiamo raccogliendo le firme. C'è tempo solo fino all'inizio di luglio. Manca ancora la tua e quella dei tuoi amici: il link è in fondo a questo messaggio). 
Il diritto d'autore è tuttavia investito da una complessa trasformazione che obbliga a nuove forme di sinergia tra gli autori e i grossi player digitali. Qual è l'approccio dei colossi della protezione delle opere di ingegno nei confronti di queste nuove frontiere? Come interpretano la sfida del cambiamento? Per il ciclo "In viaggio nella Digital Era con Glauco Benigni" siamo andati a intervistare la dott.ssa Stefania Ercolani, direttore dell’Ufficio Multimedialità della SIAE. Esiste ancora il copyright ai tempi dei social? Perché la sua tutela è sempre più minata dai grandi colossi del web come YouTube e Facebook? Ci sono accordi con Facebook e Youtube?



Marcello Foa:
Ci stanno provando in tutti i modi da tempo, negli Stati Uniti e, soprattutto, in Europa. Chi segue questo blog sa come la penso: da quando l’establishment ha perso il controllo della Rete e soprattutto dei social media, veicolando idee non mainstream e favorendo l’affermazione di movimenti alternativi, quelli che vengono sprezzamentemente definiti “populisti”, ogni pretesto è buono per favorire misure per limitare la libertà di pensiero. Ci hanno provato usando l’ariete delle “Fake news” e il tentativo è ancora in corso, in queste ore stanno usando un altro grimaldello, il copyright.
Per non essere vittime sacrificali della incrudescenza di questa Europa di oligarchi sempre più incline a sostenere i  bisogni dei poteri forti e  delle multinazionali, continua a mostrarsi contraria all'esigenza primaria di libertà dei popoli europei , per sbarrare la strada al loro infausto progetto firma la petizione contro la legge bavaglio
 https://it.surveymonkey.com/r/SalvaInternet 
per non finire in quella auspicata dittatura degli oligarchi naziUe, informati e sostieni le fonti di informazioni libere 
Sa Defenza 

#SaveTheInternet
















 Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!