giovedì 17 agosto 2017

L'epidemia di influenza del 1918 è stata causata dai vaccini

Baxter Dmitry 






Pochissime persone sanno che la peggiore epidemia che ha mai colpito l'America, l'influenza spagnola del 1918, è il risultato di una massiccia campagna di vaccinazione a livello nazionale (e mondiale).

I medici hanno detto alla gente che l'influenza è stata causata da germi. I virus non erano noti in quel momento altrimenti sarebbero stati accusati. Germi, batteri e virus, insieme ai bacilli e ad alcuni altri organismi invisibili sono i capri espiatori, che i medici amano biasimare per le cose che non capiscono.

Se il medico fa una diagnosi e un trattamento sbagliato e uccide il paziente, può sempre accusare i germi e dire che il paziente non ha avuto una diagnosi precoce e che si è rivolto a lui troppo tardi.

Se ritorniamo indietro a quel periodo  storico, all'influenza del 1918, vedremo che ha colpito improvvisamente subito dopo la fine della prima guerra mondiale quando i nostri soldati tornavano a casa d'oltremare.


Questa è stata la prima volta con la guerra in cui tutti i vaccini conosciuti sono stati obbligati a tutti i servi. Questa marmellata di droga velenosa e proteina putrida di cui i vaccini sono composti, ha causato una tale diffusa malattia che la morte tra i soldati è stato l'argomento di conversazione più diffuso del tempo, i nostri uomini sono stati uccisi più dai colpi medicali che non dai nemici in guerra.

Migliaia gli invalidi a casa e negli ospedali militari, come relitti senza speranza, prima che avessero mai visto un giorno di battaglia. Il tasso di mortalità e malattia tra i soldati vaccinati era quattro volte superiore a quello dei civili non vaccinati. Ma questo non ha arrestato i promotori del vaccino. Il vaccino è sempre stato un grande affare, e così è continuato nel tempo con pazienza.

Era una guerra troppo  breve, mentre i vaccinatori avevano programmato non solo per  un anno, per cui i promotori del vaccino si sono ritrovati molti vaccini inutilizzati e viziati che hanno voluto vendere a forza per trarne  un buon profitto.


Così hanno fatto quello che fanno di solito , hanno fatto un incontro a porte chiuse (tra governo e pharmaceutical industry) e hanno spiegato tutto il loro sordido programma, un'unità di vaccinazione nazionale (mondiale) usando tutti i loro vaccini e raccontando alla gente che i soldati sono tornati a casa con molte terribili malattie contratte in paesi stranieri e che era dovere patriottico di ogni uomo, donna e figlio di essere "protetti" avviando la corsa ai centri di vaccinazione.

La maggior parte delle persone crede ai loro medici e ai funzionari governativi ed eseguono i loro dictat. Il risultato è che quasi tutta la popolazione è stata sottoposta senza dubbio ai colpi vaccinali è stata solo questioni di ore finché le persone non hanno iniziato a cadere preda dell'agonia per poi della morte,  mentre molti altri sono caduti in uno stato di malattia di tale virulenza che nessuno aveva mai visto prima niente di simile.

Avevano tutte le caratteristiche delle malattie contro i quali erano stati vaccinati, la febbre alta, i brividi, i dolori, i crampi, la diarrea, ecc. del tifo, e della polmonite con la congestione polmonare e della gola, la difterite e il vomito, il mal di testa, la debolezza da epatite e colpi di febbre gialla,  la diffusione di piaghe sulla pelle dovute al vaiolo, insieme alla paralisi dovuta a tutti i colpi subiti, ecc.

I medici erano sconcertati e sostenevano di non sapere che cosa avesse causato quella malattia strana e mortale, e certamente non avevano nemmeno le cure adatte. Avrebbero dovuto sapere che la causa principale era la vaccinazione, perché la stessa cosa è accaduta ai soldati dopo avergli dato colpi di vaccino in campo. I colpi di vaccino di febbre tifoide hanno causato una forma peggiore della malattia, che hanno chiamato para-tifo.

Poi hanno cercato di sopprimere i sintomi di quello di prima con un vaccino più forte, che ha causato una malattia ancora più grave, che ha ucciso e disabilitato un gran numero di uomini. La combinazione di tutti i vaccini avvelenanti che fermentavano tutti insieme nel corpo causavano reazioni violente che non riuscivano a far fronte alla situazione.

Il disastro  dilagava nei campi militari. Alcuni degli ospedali militari erano pieni di soldati paralizzati, e furono chiamati vittime di guerra, anche prima di lasciare il suolo americano. Ho parlato, con alcuni dei sopravvissuti di quel vaccino e contro i vaccini, quando sono tornati a casa dopo la guerra e hanno raccontato gli orrori, non della guerra stessa e delle battaglie, ma della malattia nel campo.

I medici non volevano che questa malattia vaccinale massiccia si riflettesse su di loro, quindi si sono accordati tra di loro e l'hanno chiamata influenza spagnola. La Spagna era un posto lontano e alcuni dei soldati erano stati lì, quindi l'idea di chiamarla l'influenza spagnola sembrava essere un buon modo per gettare la colpa su qualcun altro. Gli spagnoli ne hanno risentito per aver chiamato il flagello che imperversava nel mondo in quel modo. Sapevano che l'influenza non proveniva dal loro paese.

20.000.000 morirono di quella epidemia di influenza, in tutto il mondo, e sembrava quasi universale o lontano come le vaccinazioni raggiunte. La Grecia e alcuni altri paesi, che non hanno accettato i vaccini, sono stati gli unici paesi a non essere stati colpiti dall'influenza. Non prova nulla questo?

A casa (negli Stati Uniti) la situazione era la stessa; Gli unici che hanno scampato l'influenza sono quelli che hanno rifiutato le vaccinazioni. La mia famiglia erano tra i pochi che persistevano rifiutare la propaganda di vendita e l'alta pressione, e nessuno di noi aveva l'influenza nemmeno un sussurro, nonostante il fatto che ci fosse tutto intorno a noi il freddo dell'inverno.

Tutti sembravano averlo. Tutta la città era malata e morente. Gli ospedali sono stati chiusi perché i medici e gli infermieri diminuivano con l'influenza. Tutto era chiuso, le scuole, le imprese, tutti anche l'ufficio postale. Nessuno era in giro per le strade. Era come se fosse una città fantasma. Non c'erano medici a curare  i malati, per cui i miei genitori andavano di casa a casa facendo tutto quello che potevano per aiutare in qualche modo i colpiti dalla malattia.

Hanno trascorso tutto il giorno e parte della notte per settimane, nelle stanze di malati e sono tornati a casa solo per mangiare e dormire. Se germi o virus, batteri o altri piccoli organismi erano la causa di questa malattia, avevano avuto l'opportunità di bloccare i miei genitori e "metterli a terra" con la malattia che aveva prostrato il mondo.

Ma i germi non erano la causa di questa o di altre malattie, quindi non l'hanno "presa". Da quel momento ho parlato con altre persone, che dicevano di essere sfuggite all'influenza del 1918, quindi ho chiesto se avevano avuto trattamenti o colpi di vaccini e in ogni caso avevano detto che non avevano mai creduto nei colpi e che non ne avevano mai fatti. Il senso comune ci dice che tutti quei vaccini tossici che si mescolano tutti insieme, non potevano aiutare ma causare,  con perdite estreme del corpo e dell'avvelenamento, qualche tipo o altra causa di malattia.

Ogni volta che una persona tosse o starnutisce, la maggior parte delle persone si accarezza, pensando che i germi si stanno diffondendo in aria e attaccheranno le persone. Non c'è bisogno di temere più quei germi, perché non è il modo in cui si sviluppano i raffreddori. I germi non possono vivere lontani dalle cellule (ospiti) e non possono fare comunque del male, anche se volevano. Non hanno denti per uccidere nessuno, nessun sacca di veleno come i serpenti, o le zanzare e api, e non si moltiplicano, tranne nelle sostanze in decomposizione, per cui sono indifesi per fare danno.

Come detto prima, il loro scopo è utile, non distruttivo.


L'influenza del 1918 era la malattia più devastante che avevamo mai avuto e portò tutti i trucchi della medicina per metterla in circolazione, ma questi farmaci aggiuntivi erano tutti veleni, intensificavano solo la condizione di avvelenamento del popolo. I trattamenti effettivamente uccidevano più dell'influenza.

http://sadefenza.blogspot.com/2017/08/lepidemia-di-influenza-del-1918-e-stata.html

Fonte: Dr. Rebecca Carley






Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!