giovedì 14 marzo 2019

L'Italia vieta la scuola ai bambini non vaccinati 
Sa Defenza  


Immagine Copyright Getty Images: la nuova legge italiana richiede 10 vaccinazioni obbligatorie e si è rivelata controversa

Ai bambini italiani è stato detto di non presentarsi a scuola a meno che non possano dimostrare di essere stati adeguatamente vaccinati.

La scadenza segue mesi di dibattito nazionale sulla vaccinazione obbligatoria.

I genitori rischiano di essere multati fino a € 500 (£ 425, $ 560) se mandano i loro bambini non vaccinati a scuola. I bambini sotto i sei anni possono essere allontanati.

La nuova legge è arrivata in mezzo a un'ondata di casi di morbillo - ma i funzionari italiani dicono che i tassi di vaccinazione sono migliorati da quando è stato introdotto.

Sotto la cosiddetta legge Lorenzin, che prende il nome dall'ex ministro della salute che l'ha introdotta, i bambini devono ricevere una serie di vaccinazioni obbligatorie prima di frequentare la scuola. Includono vaccinazioni per varicella, poliomelite, morbillo, parotite e rosolia.

I bambini fino all'età di sei anni saranno esclusi dall'asilo nido e dalla scuola materna senza prove di vaccinazione secondo le nuove regole.

Alle persone di età compresa tra i 6 e i 16 anni non può essere impedito di frequentare la scuola, ma i loro genitori devono pagare multe se non completano il corso obbligatorio di vaccinazioni.

Il termine per la certificazione doveva essere il 10 marzo successivo a un precedente ritardo, ma dato che è caduto il termine a fine settimana, è stato prorogato fino a lunedì.

"Ora tutti hanno avuto il tempo di recuperare", ha detto al quotidiano La Repubblica il ministro della Salute, Giulia Grillo.

Casi di morbillo il triplo in Europa
I negatori dei vaccini stanno guadagnando terreno
YouTube toglie pubblicità ai video "anti-vax"

Si dice che abbia resistito alle pressioni politiche del vice primo ministro Matteo Salvini per estendere ulteriormente la scadenza.

La signora Grillo ha detto che le regole erano semplici: "Nessun vaccino, nessuna scuola".

I media italiani riferiscono che le autorità regionali stanno gestendo la situazione in diversi modi.

A Bologna, l'autorità locale ha inviato lettere di sospensione ai genitori di circa 300 bambini e un totale di 5.000 bambini non ha aggiornato la documentazione sul vaccino.

In altre aree non sono stati segnalati casi, mentre altri hanno ricevuto un periodo di grazia di alcuni giorni oltre la scadenza.

La legge ha un effetto?

La nuova legge è stata approvata per aumentare i tassi di vaccinazione in calo dell'Italia da sotto l'80% all'obiettivo del 95% dell'Organizzazione mondiale della sanità.

Lunedì - è l'ultimo giorno in cui i genitori potevano fornire la documentazione che dimostrava che i loro bambini erano stati adeguatamente vaccinati - l'autorità sanitaria italiana ha rilasciato cifre che attestavano un tasso di immunizzazione nazionale pari al 95% o molto vicino ai bambini nati nel 2015, a seconda del vaccino in discussione .

La soglia del 95% è il punto in cui entra in gioco "l'immunità di gregge" - quando una popolazione viene vaccinata nel diffondere una malattia fino a diventare improbabile, proteggendo così coloro che non possono essere vaccinati.

Ciò include i bambini troppo giovani per essere essi stessi vaccinati o quelli che hanno condizioni mediche con un sistema immunitario compromesso.

Il mese scorso, un bambino di otto anni che si stava riprendendo da un cancro non era in grado di frequentare la scuola a Roma a causa del suo debole sistema immunitario.

Il bambino aveva trascorso mesi a ricevere cure per la leucemia, ma era a rischio di infezione perché una percentuale di alunni nella scuola non era stata vaccinata - compresi diversi nella stessa classe.

 Le dimostrazioni contro la vaccinazione obbligatorie  tenute a Roma, 2017

La legge di Lorenzin, redatta dal precedente governo, ha avuto una nascita tumultuosa. Quando l'attuale coalizione è andata al governo, dichiarò che avrebbe lasciato cadere le vaccinazioni obbligatorie, mentre invece in seguito ha cambiato completamente la sua posizione.

I due partiti populisti al potere avevano affrontato accuse secondo cui stavano perseguendo politiche anti-vaccinazione.

Scrivendo su un post di Facebook, lunedì, la signora Grillo ha ammesso che "è una legge che, al momento dell'approvazione, abbiamo criticato per diversi motivi" - e ha affermato che la legge sarebbe stata modificata per includere solo quelle vaccinazioni che erano necessarie sulla base di dati.

Perché i genitori non immunizzano i loro figli?

Il movimento anti-vaccinazione è cresciuto a livello globale negli ultimi anni, suscitando l'allarme dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Un lungo documento screditato da Andrew Wakefield era alla base di gran parte dello spavento, ma le voci sull'immunizzazione hanno continuato a diffondersi, portando rischi per la salute pubblica in quanto non erano abbastanza le persone  immuni da tali malattie.

Il signor Wakefield è stato cancellato dal registro medico del Regno Unito dopo aver affermato fraudolentemente che esisteva un legame tra il morbillo, la parotite e il vaccino contro la rosolia (MMR) e l'autismo e le malattie intestinali nei bambini.

Ha fatto il reclamo sulla base delle esperienze di soli 12 bambini, e nessun altro studio da quando è stato in grado di replicare i suoi risultati.

*****


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!