giovedì 2 aprile 2020

Il team medico cinese riferisce del successo  del trattamento, dei pazienti con coronavirus, con alte dosi di vitamina C.


Paul Anthony Taylor
Trd: Marianne
Sa Defenza 



Un'équipe medica del Second Affiliated Hospital dell'Università di Xi'an Jiaotong in Cina ha segnalato il successo del trattamento dei pazienti con coronavirus con vitamina C. In un comunicato stampa pubblicato sul sito web dell'ospedale, il team descrive come i pazienti affetti da polmonite coronavirus grave, da una potente e fatale complicazione del nuovo virus corona COVID-19, si siano ripresi dopo il trattamento con alte dosi di vitamina C. Il team medico raccomanda di iniziare il trattamento con vitamina C per pazienti gravemente malati e pazienti con polmonite neonatale grave al più presto possibile dopo il ricovero in ospedale.

È significativo che il comunicato stampa riconosca che l'applicazione precoce della vitamina C può avere un forte effetto antiossidante, ridurre le risposte infiammatorie e migliorare la funzione endoteliale. Descrive anche quanti studi hanno dimostrato che la dose di vitamina C ha molto a che da fare con l'effetto del trattamento. Il team medico afferma che la loro esperienza passata mostra che un'alta dose di vitamina C può non solo migliorare i livelli antivirali, ma anche e soprattutto prevenire e curare lesioni polmonari acute e disturbi respiratori acuti.

La Shanghai Medical Association raccomanda vitamina C ad alte dosi per il trattamento del virus corona. In un ulteriore sviluppo, la Shanghai Medical Association (SMA) in Cina ha pubblicato un consenso sull'ampio trattamento della malattia da coronavirus. Sulla base dello studio di oltre 300 pazienti clinici e sviluppato da 30 esperti nel trattamento della nuova polmonite da coronavirus, raccomanda una dose elevata di vitamina C per infezioni anche lievi con il virus.

La dose raccomandata nel consenso è da 50 a 100 mg per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Per i pazienti gravemente malati, si consigliano fino a 200 mg per chilogrammo di peso corporeo al giorno, iniettati per via endovenosa. Descritto come il "Piano di Shanghai", la SMA afferma che il suo consenso ha attirato l'attenzione diffusa, anche sulla televisione di Shanghai.

Le terapie con alte dosi di vitamina C stanno per diventare mainstream (conosciuto nel mondo) Riferendo su questi sviluppi, alcuni siti web naturopatici hanno deciso di ignorare il fatto che il comunicato stampa dell'Ospedale dell'Università di Xi'an Jiaotong discute gli effetti collaterali dichiarati del trattamento con vitamina C, come il suggerimento screditato che è noto  può causare calcoli renali.

Questi siti Web inoltre non affermano che il consenso degli esperti SMA raccomanda anche medicinali per il trattamento del nuovo virus corona. Sebbene si possa capire il loro ragionamento, nel senso che sentono che questi aspetti sono dannosi per il tema della salute naturale positiva della storia, non sono riusciti a capire che alte dosi di terapie con vitamina C stanno per diventare  mainstream. In altre parole, la medicina ortodossa continuerà a usare medicinali per un po di tempo, ma ora l'invasione delle vitamine è iniziata bene.

In un'ulteriore illustrazione di questo, il National Cancer Institute del governo degli Stati Uniti ha recentemente pubblicato un lungo articolo sulla vitamina C endovenosa ad alto dosaggio nella terapia del cancro. Nella storia della ricerca e l'uso della vitamina C nel trattamento del cancro, gli autori hanno concluso che "dati gli attuali alti costi finanziari dei nuovi farmaci antitumorali, sembra razionale migliorare l'efficacia delle attuali terapie attraverso le loro interazioni cliniche da studiare con la vitamina C ". Hanno aggiunto che, secondo loro, "l'implementazione di questo paradigma terapeutico potrebbe favorire molti malati di cancro".

Non molto tempo fa sarebbe stato impossibile che l'American National Cancer Institute avrebbe scritto sulla vitamina C in questo modo. È quindi e chiaro che,  come descritto nel rivoluzionario libro "Victory Over Cancer", pubblicato dal Dr. Rath and Dr. Aleksandra Niedzwiecki nel 2011, l'Età dell'Intossicazione nel trattamento del cancro sta per essere sostituita dall'Era del Regolamento Cellulare.

Una simile rivoluzione medica è in corso nel trattamento della sepsi, una patologia pericolosa per la vita che è causato dalla reazione del corpo a un'infezione. La principale causa di morte tra i pazienti ricoverati in ospedale, oltre 100 studi farmacologici negli ultimi 3 decenni, non sono riusciti a migliorare i risultati clinici per i pazienti con sepsi. Oggi, tuttavia, il trattamento basato sull'uso della vitamina C mostra risultati notevoli. Guidato dal Dr. Paul E. Marik, un medico dell'unità di terapia intensiva della Eastern Virginia Medical School negli Stati Uniti, descrive uno studio pubblicato nel 2017 sulla rivista Chest su come una combinazione endovenosa di vitamina C, vitamina B1 e ormone idrocortisone ha visto solo 4 morti tra 47 pazienti con sepsi che lo hanno ricevuto.

Come dimostrano questi sviluppi, lo "spirito vitaminico" è " uscito dalla lampada". E con la consapevolezza globale del potere delle vitamine in rapida crescita, non c'è modo di fermarlo. Nei prossimi anni, l'uso di vitamina C e altri micronutrienti si verificherà sempre più nella medicina ortodossa. Anche se non abbiamo ancora raggiunto il punto in cui le malattie cardiache sono generalmente accettate dai medici come una delle prime forme di carenza di vitamina C dello scorbuto, come la ricerca del dott. Rath ha dimostrato in modo conclusivo, che alla fine seguirà. Nel frattempo, inviamo le nostre congratulazioni all'équipe medica del Second Affiliated Hospital dell'Università di Xi'an Jiaotong in Cina. Dove sono stati sicuramente incaricati, e seguiranno altri team medici.
____________________________________________________________________________

Ospedali dello Stato di New York che trattano pazienti affetti da coronavirus con alte dosi di vitamina C

Paul Anthony Taylor
dr-rath
sa defenza

In uno sviluppo senza precedenti, i media mainstream riportano che i medici nello stato di New York stanno curando i pazienti i coronavirus con alte dosi di vitamina C. I report, condotti da siti web dei media negli Stati Uniti , nel Regno Unito e in altri paesi, descrivono i pazienti che ricevono la vitamina C stanno "significativamente meglio" rispetto a chi  non l'ha ricevuta. Il trattamento, con vitamina C, è basato sul successo avuto sui pazienti di coronavirus in Cina , lo sviluppo arriva solo pochi giorni dopo la pubblicazione della lettera aperta del Dr. Rath "Fermiamo il virus! Finiamo l'isteria!" rivolgendosi alle persone e ai governi del mondo. Riassumendo gli effetti della vitamina C e altri micronutrienti possono aiutare nelle infezioni virali, la lettera del Dr. Rath è già stata letta da decine di migliaia di persone in tutto il mondo.

In una conversazione con il giornale del New York Post , il dott. Andrew G. Weber, pneumologo e specialista di terapia intensiva a Long Island, ha dichiarato che ai suoi pazienti  in terapia intensiva per coronavirus somministra immediatamente 1.500 milligrammi di vitamina C. per via endovenosa. Questo trattamento viene quindi ripetuto tre o quattro volte al giorno. Un portavoce di Northwell Health, che gestisce 23 ospedali ed è il più grande fornitore di assistenza sanitaria nello stato di New York, ha detto al New York Post che la vitamina C  è " ampiamente utilizzata ", nelle sue strutture, come trattamento per coronavirus.

Significativamente, il dott. Weber descrive i livelli di vitamina C , nei pazienti con coronavirus, diminuiscono drammaticamente quando soffrono di sepsi, una risposta infiammatoria pericolosa per la vita che si verifica quando reagiscono in modo eccessivo all'infezione. L'osservazione di Weber rispecchia quella del Dr. Paul E. Marik , un medico di terapia intensiva presso la Eastern Virginia Medical School negli Stati Uniti di cui abbiamo scritto in precedenza, il cui uso di una combinazione endovenosa di vitamina C, vitamina B1 e ormone l'idrocortisone ha mostrato risultati notevoli nel trattamento della sepsi.


Abbattere il blocco informativo mondiale sulle terapie naturali
Mentre il blocco delle informazioni in tutto il mondo dei media mainstream sulle terapie naturali rimane ampiamente attivo, la pubblicazione di questa realtà da parte di alcuni media tradizionali è segno che il nostro messaggio sul ruolo dei micronutrienti nella lotta alle infezioni sta iniziando a passare. Date le prove scientifiche e cliniche a supporto degli approcci a base di vitamine, il continuo fallimento da parte dei governi di fare una menzione significativa della nutrizione nelle loro istruzioni per il coronavirus al pubblico è una totale negazione del loro dovere e diligenza.

Come descrive la lettera aperta del Dr. Rath , le misure  basate sulla scienza di salute naturale possono aiutare le persone ovunque nell'attuale pandemia. L'unico motivo per cui tali approcci non sono ancora ampiamente utilizzati è che i nostri sistemi sanitari sono ancora ampiamente dominati dall'influenza dell'industria degli investimenti farmaceutici da trilioni di dollari l'anno, il cui modello di business è basato sulla produzione di medicine sintetiche brevettate. La crescente popolarità di approcci sicuri ed efficaci con la salute naturale non brevettabili rappresenta una minaccia finanziaria diretta a questo modello di business.

Alla fine, di ottenere la buona " Salute per tutti ", è fondamentale abbattere il blocco informativo mondiale sulle terapie naturali. Senza l'esistenza di un tale blocco, le restrizioni ai nostri diritti civili con il blocco di interi paesi, creando danni senza precedenti all'economia globale, non sarebbero mai potute accadere. Condividere i fatti scientifici sulle terapie naturali il più ampiamente possibile,  salva milioni di vite. Dalla scoperta delle prime vitamine più di un secolo fa, non c'è mai stato un momento in cui la necessità di farlo fosse più alta o più urgente di oggi.

___________________________________________________________________
New York hospitals treating coronavirus patients with vitamin C

Lo studio randomizzato in triplo cieco coinvolgerà circa 140 partecipanti e dovrebbe essere completato entro il 30 settembre, secondo le informazioni pubblicate sul sito web della National Library of Medicine degli Stati Uniti.

NOTE

Paul Anthony Taylor Direttore esecutivo della Dr. Rath Health Foundation e uno dei coautori del nostro libro esplosivo, " The Nazi Roots of the Brussels EU" ", Paul è anche il nostro esperto nella Commissione del Codex Alimentarius e ha avuto un'esperienza da testimone oculare, come delegato osservatore ufficiale, alle sue riunioni.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2020/04/il-team-medico-cinese-riferisce-del.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicate né delle opinioni che in essi vengono espresse, ma  hanno uno scopo puramente informativo. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e valutazioni personale

Grazie al nostro canale #SaDefenzaChannel su Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!