giovedì 9 agosto 2018

Lezione Non Accettata dalla Russia: Gli USA Chiedono Di Ritirare I Peacekeeper Russi Dall'Abkhazia E Dall'Ossezia Del Sud

Sa Defenza 



Gli Stati Uniti hanno chiesto alla Russia di ritirare le proprie truppe dall'Abkhazia e dall'Ossezia del Sud , repubbliche indipendenti protette dalla Russia che sono ancora riconosciute a livello internazionale come parte della Georgia e riportarle in posizioni prima del conflitto del 2008, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Heather Nauert .

"Gli Stati Uniti chiedono alla Russia di ritirare le sue forze nelle posizioni in cui si trovavano prima dell'invasione
", ha detto la portavoce durante un briefing. La portavoce degli Stati Uniti si riferiva al conflitto tra Georgia e Ossezia del Sud del 2008, quando la Georgia, incoraggiata dalle promesse della NATO e poi dal presidente degli Stati Uniti George W. Bush, invase l'Ossezia del Sud e attaccò i soldati della pace russi.

Gli analisti continuano a ipotizzare che il successivo intervento militare della Russia fosse previsto, e che quindi la Georgia probabilmente sperava di trascinare la NATO nel conflitto. Quest'ultimo non si è verificato, e il riconoscimento da parte della NATO della futilità di sostenere pienamente l'aggressione georgiana è stato definito il primo significante che l'era del multipolarismo era incombente, con gli Stati Uniti che non esercitavano più il primato unipolare e la Russia non tace più sulla provocazione e ostilità degli USA-NATO.

In precedenza, l'ex presidente russo Dmitry Medvedev, che attualmente detiene la carica di primo ministro, ha sottolineato che i carri armati russi si fermavano a poche decine di chilometri da Tbilisi, capitale della Georgia, poiché la Russia intendeva solo difendere Tskhinvali, la capitale dell'Ossezia meridionale , non violare la Georgia.

Inoltre, il ministero russo ha dichiarato che la più grande lezione del conflitto del 2008 tra Georgia e Ossezia del Sud è che non ha senso ricorrere a metodi di forza per risolvere le controversie internazionali. Il ministero degli Esteri russo ha sottolineato che l'operazione militare della Russia in Ossezia del Sud mirava a fermare l'aggressione della Georgia contro la popolazione dell'Ossezia del Sud.

L'Abkhazia e l'Ossezia del Sud hanno dichiarato l'indipendenza negli anni '90. Nel 2008, la Russia ha riconosciuto il nuovo status dei territori. Le unità militari russe sono di stanza in entrambi i territori per impedire un'ulteriore aggressione georgiana.

Oltre alla Russia, l'indipendenza di questi territori è stata riconosciuta da Nicaragua, Venezuela, Nauru, Vanuatu e Tuvalu (che in seguito ritirò il suo riconoscimento). A sua volta, Tbilisi considera temporaneamente occupate queste regioni.


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!