lunedì 16 settembre 2013


La Food and Drug Administration (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali, abbreviato in FDA) è l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici. Esso dipende dal Dipartimento della Salute e dei Servizi Umani degli Stati Uniti.
L'FDA ha come scopo la protezione della salute dei cittadini attraverso regolamenti che controllino la messa sul mercato dei prodotti che sono sotto la sua giurisdizione, tra cui i farmaci, gli alimenti, gli integratori alimentari e gli additivi alimentari, i mangimi e farmaci veterinari, le attrezzature mediche, il sangue e gli emoderivati per trasfusioni e icosmetici. Tra gli strumenti di controllo sono previsti sia valutazioni prima della messa sul mercato che il monitoraggio post-commercializzazione. È presieduta da un Commissario che viene nominato dal Presidente degli Stati Uniti d'America e confermato dal Senato. L'attuale Commissario è Margaret A. Hamburg.

IN QUESTO ARTICOLO CHE ABBIAMO TRADOTTO CONTIENE NELLA SOSTANZA LA DENUNCIA DI QUELL'AGENZIA AMERICANA CHE NEGLI ANNALI SEMBRAVA FOSSE LA PIETRA D'ANGOLO DI PARAGONE PER LA CERTIFICAZIONE SULLA PRESUNTA BONTA' DI UN PRODOTTO ALIMENTARE O FARMACEUTICO, COME è DESCRITTO SOPRA, MA IN REALTA'  DA QUEL CHE LEGGIAMO NELL'ARTICOLO SOTTOSTANTE COMPRENDIAMO CHE LA FDA (Agenzia per gli Alimenti e i Medicinali, abbreviato in FDANON E' IN EFFETI QUELL'ENTE trasparente, obbiettivo e corretto quale DOVREBBE ESSERE,  RAPPRESENTATO per la sua purezza  di giudizio DALL'ACQUA PULITA E PURA DI FONTE, COME CI HANNO FATTO CREDERE NEL TEMPO . 
IN EFFETTI si dimostra sia UN ENTE  CORROTTO AL SERVIZIO DELLE MULTINAZIONALI DEL CONSUMO, ANZICHè DELLA SALUTE PUBBLICA.

SA DEFENZA  



Kosher, non OGM, senza glutine, naturali e biologici: Top dodici cose che probabilmente non conoscevano l'etichetta alimentare 

di Mike Adams 
naturalnews.com


Siete confusi circa l'etichetta di cibo e che cosa significa veramente? 
Questa è  parte della strategia dei giganti alimentari globali, ovviamente: si confonde così tanto da generare un tale rumore  dà cercare di dare un senso a tutto

 Ecco perché ho ​​scritto questo articolo: per demistificare l'etichetta alimentare e darà il senso  su che cosa realmente significano. La maggior parte di questi punti probabilmente sorprenderà ... 

# 1) "kosher" non significa non-OGM 
ingredienti geneticamente ingegnerizzati, infatti, sono apertamente accettati nei cibi Kosher certificati. 
La certificazione Kosher non comporta test per gli OGM, e le certificazioni Kosher sono regolarmente disponibili sul alimenti contenenti OGM. 

# 2) "biologico" non significa basso contenuto di metalli pesanti 
Il processo di certificazione USDA biologica certificata non è testato per i metalli pesanti. Gli alimenti che hanno contenuti molto alti in alluminio piombo, arsenico, cadmio, mercurio  sono  apertamente etichettati  da USDA come biologica certificata. 

# 3) "non-OGM" non significa organico 
Solo perché un alimento è certificato non OGM non significa che è organico. Anche le colture convenzionali come mais, soia e colza possono essere certificate non-OGM se sono coltivati ​​senza semi geneticamente modificati. Esistono diversi tipi di spuntini sul mercato in questo momento, che utilizzano ingredienti non OGM coltivati ​​con pesticidi chimici. 

# 4 ) "tutto naturale" non significa nulla 
La frase "All Natural" non è regolamentata in alcun modo da parte della FDA. Tutti gli alimenti, compresi quelli realizzati con colori artificiali, dolcificanti chimici, conservanti chimici e OGM, possono essere etichettati come "tutto naturale". "tutto naturale" è il trucco usato da grandi aziende alimentari per cercare di indurre in errore i consumatori a pensare i loro prodotti cibo spazzatura sono in qualche modo organico. 

# 5) "Trans-Fat Free" (libero da grassi) non significa privo di grassi trans 
La FDA attualmente permette alimenti contenenti fino a 0,5 g di grassi trans per porzione di rivendicare ZERO grammi di grassi trans per porzione. L'FDA, vedete, è stato completamente dirottato da aziende alimentari e farmaceutiche, che hanno convinto la FDA a consentire nelle etichette degli alimenti di mentire spudoratamente ai consumatori su ciò che il cibo contiene realmente. Ovunque nel mondo, 0,5 non è uguale a zero. Anche in alta classe di matematica della scuola, è arrotondato al primo. Ma alla FDA, 0,5 in qualche modo significa zero. 

# 6) "non-OGM" non significa certificata non-OGM 
Ci sono molti alimenti , super-cibi e prodotti anche alimentari attualmente affermando di essere "non-OGM", ma non riuscendo a fornire alcuna certificazione di tale status. Una società che si auto-proclama i suoi prodotti ad essere "non-OGM", sta probabilmente cercando di tirare uno veloce su di te a meno che non può eseguire il backup che il reclamo con la certificazione. Solo certified non OGM significa qualcosa. La prossima volta che vedete un marchio che afferma "non-OGM", chiedetevi: "Certificato da chi?" "Dove sono le prove?" 

# 7) "senza glutine" alimenti sono spesso OGM 
Attenzione di OGM in alimenti senza glutine. Poiché gli alimenti senza glutine sono spesso basati su mais, di solito sono fatti con mais geneticamente modificato contenente la tossina Bt , un insetticida mortale. Evitate i prodotti senza glutine a meno che non sia anche certificato non OGM. 

# 8) "Organic" alimenti possono ancora contenere un piccola quantità di OGM 
Gli OGM sono così diffuse che ora hanno contaminato praticamente l'intero approvvigionamento di cibo. Gli alimenti che sono certificati biologici possono ancora contenere tracce di OGM. Quanto ne sono autorizzati a contenerne? 
"Non ci sono i livelli di tolleranza specifici nella normativa organica USDA per gli OGM", dice l'USDA . 
"National Organic Program, la politica afferma che tracce di OGM non significano automaticamente che la fattoria è in violazione delle norme USDA Organic. In questi casi, l'organismo di certificazione studierà come è avvenuta la presenza accidentale e raccomanda come si può fare meglio la prevenzione in il futuro., ad esempio, essi possono richiedere una zona cuscinetto più grande o una pulizia più approfondita di un mulino per i cereali in comune. " Anche se biologici certificati gli alimenti possono ancora contenere tracce di OGM, sono più   sani per voi gli alimenti coltivati convenzionalmente, il che è tutto dire. 

# 9) Gli alimenti "biologici" sono ora coltivate abitualmente in paesi fortemente inquinati come la Cina 
Una percentuale crescente di alimenti "biologici", super-cibi e delle materie prime utilizzate negli integratori alimentari sono importati dalla Cina. 
Natural News ha trovato che queste materie prime hanno sempre più elevate percentuali di metalli pesanti rispetto ai prodotti concorrenti coltivati ​​nel Nord America. , ma perché sono significativamente più bassi nel caso, sono sempre più utilizzati in prodotti nutrizionali o venduti presso i negozi di alimentari di salute dopo essere stato etichettato come " biologico ". Certificazioni biologiche,   consentono alle aziende biologiche in Cina di crescere e produrre in campi che sono fortemente inquinati da cadmio, piombo e mercurio. Non vi è alcun limite per i livelli dei metalli pesanti nei terreni utilizzati per la produzione di alimenti biologici certificati USDA. 

# 10) La FDA attualmente non da alcun limite sulla quantità di metalli pesanti consentiti negli alimenti, la FDA , di volta in volta,  non conduce esami di laboratorio per  prove di contaminanti in alimenti importati. Tuttavia, la FDA non pubblica o impostare  limiti ufficiali sui metalli pesanti negli alimenti importati. Solitamente, quando la FDA fa trovare metalli negli alimenti (come ad esempio l'arsenico nel riso), dichiara il contaminante "troppo basso per causare rischi  alla salute a breve", e palesemente ignorano i rischi per la salute a lungo termine . Anche il cibo infetto e veicolo di E.coli o salmonella, per la FDA non vi è  nessun cibo troppo inquinato  . 

# 11) L'uso di "prodotti biologici" non non rende automaticamente l'intero prodotto biologico 
Alcuni prodotti venduti oggi vengono descritti come "biologico", quando solo una frazione dei loro ingredienti sono biologici. Questo non si qualifica un prodotto per essere chiamato biologico. differenza della frase, "tutto naturale", il termine "biologico" è  regolamentato dal governo federale e ha un significato specifico. La sola presenza di ingredienti biologici in un prodotto non è sufficiente perché si possa definire l'intero prodotto è biologico. 
interessante notare che, anche se tutti gli ingredienti impiegati nei prodotti sono certificati biologici, il prodotto in se ha ancora bisogno di essere certificato separatamente per essere veramente chiamato "biologico". 
a proposito, qualche volta il prodotto migliore di in un tipo particolare, non è quello che  certifica l'essere biologico, come abbiamo scoperto dal contenuto dei prodotti di metalli pesanti nei test dei super-cibi . 

# 12) "A basso contenuto calorico" 
significa quasi sempre che è addolcito con un dolcificante chimico basta uno sguardo alle etichette degli ingredienti di "basso contenuto calorico" alimentare o delle bevande, e  quasi sempre trovate sucralosio, acesulfame potassio, saccarina, aspartame o altri dolcificanti chimici. 
La presenza di tali dolcificanti chimici è quasi onnipresente sugli alimenti sportivi l'etichetta è "a basso contenuto calorico". 
Eppure "a basso contenuto calorico" non significa che sia più sano per voi in alcun modo. In effetti, gli alimenti a basso contenuto calorico come le bibite gassate dietetiche possono  contenere ingredienti estremamente dannosi come l'acido fosforico, una potente sostanza chimica che può erodere i denti e le ossa .

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!