venerdì 12 maggio 2017

Attacco aereo USA uccide 11 civili nel nord della Siria 

Jason Ditz
theantimedia.org
Sa Defenza











Mentre gli Stati Uniti si presentano nella zona nord della capitale di ISIS Raqqa, dichiarando praticamente sia stata “liberata” completamente dalle forze curde, questo non significa che gli aerei da guerra degli Stati Uniti non hanno ancora lanciato attacchi aerei contro i villaggi della regione, e quando li ha fatti spesso si sono avuti risultati orribili sulla popolazione.


Durante la notte di mercoledì, aerei da guerra degli Stati Uniti hanno attaccato il villaggio di al-Salihiya, poco a nord di Raqqa, uccidendo almeno 11 civili e ferendone molti altri
Secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani, almeno quattro dei bambini sono rimasti uccisi.

Il Pentagono, come al solito, non conferma e nega l'incidente, anche tra gli alleati solo gli Stati Uniti hanno aerei da guerra attivi nel settore nord di Raqqa, attacchi che sono per lo più destinati a sostenere i curdi di YPG nell'avanzata su Raqqa.

Il rifiuto del Pentagono di commentare quando tali incidenti gli accadono è parte di uno sforzo concertato per mantenere il numero ufficiale dei civili uccisi di gran lunga inferiore al dato reale. 

Secondo i rapporti dei media e le valutazioni delle ONG, aerei da guerra statunitensi hanno ucciso migliaia di civili in tutto l'Iraq e la Siria, anche se il bilancio ufficiale delle vittime è solo una piccola frazione di questo numero.

http://sadefenza.blogspot.com/2017/05/attacco-aereo-usa-uccide-11-civili-nel.html

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!