domenica 24 febbraio 2019

Fino a che distanza possono viaggiare le onde millimetriche da 5G: 10 chilometri o 6,2 miglia

Catherine J. Frompovich 
Sa Defenza 




Già nell'estate del 2016, diversi studenti della New York University si sono presi la responsabilità di indagare fino a che punto le onde millimetriche da 5G  potevano viaggiare nel sud-ovest della Virginia rurale. Un evento di prova di due giorni ha avuto luogo nella città di Riner e dintorni, dopo che gli studenti hanno eretto un trasmettitore sul portico anteriore della casa di montagna del loro professore. Quindi, hanno scelto 36 diverse località da cui misurare le onde millimetriche da 5G ricevute dall'apparecchio 5G sul portico del professor Ted Rappaport.



Per gioia loro, il gruppo ha scoperto che le onde potevano percorrere più di 10 chilometri in questo ambiente rurale, anche quando una collina o un bosco di alberi ne bloccava il percorso più diretto verso il ricevitore. Il team ha rilevato onde millimetriche a distanze fino a 10,8 chilometri in 14 punti che si trovavano nella linea di vista del trasmettitore e li ha registrati fino a 10,6 chilometri di distanza in altri 17 punti in cui il loro ricevitore era schermato dietro una collina o un boschetto verdeggiante. Hanno ottenuto tutto questo mentre trasmettevano a 73 Gigahertz (GHz) con una potenza minima inferiore a 1 watt .

[....] 
La banda di frequenza di 73 GHz è molto più alta delle frequenze sub-6 GHz che sono state tradizionalmente utilizzate per i segnali cellulari. A giugno, la Federal Communications Commission ha aperto lo spetto da 11 GHz nella gamma di onde millimetriche (che va da 30 a 300 GHz) ai vettori che sviluppano tecnologie 5G che forniranno la banda larga a  più clienti. 
[....] 
In passato, il gruppo di Rappaport ha dimostrato che un ricevitore posizionato a livello stradale può rilevare in modo affidabile onde millimetriche trasmesse a 28 GHz e 73 GHz da una distanza fino a 200 metri a New York utilizzando meno di 1 watt di potenza del trasmettitore, anche se il percorso verso il trasmettitore è bloccato da una torreggiante fila di edifici. 
Prima di questi risultati, molti avevano pensato che non fosse possibile utilizzare onde millimetriche per reti cellulari nelle città o nelle regioni rurali perché le onde erano troppo facilmente assorbite dalle molecole nell'aria e non potevano penetrare finestre o edifici. Ma il lavoro di Rappaport ha mostrato che la tendenza di questi segnali a riflettere le superfici urbane, incluse le strade e le facciate degli edifici, era abbastanza affidabile da fornire una copertura di rete coerente a livello stradale , almeno al di fuori. [1]

Tuttavia, il professor Rappaport e i suoi studenti hanno preso in considerazione l'eventuale presenza di radiazioni non termiche sugli esseri umani, sugli animali o sull'ambiente che si trovavano entro le distanze trasmesse da onde millimetriche di 5G ?


I ricercatori che operano nel settore delle microonde sembrano preoccupati solo di verificare gli intervalli di trasmissione e le larghezze di banda, e non di mettere in discussione - né di cercare - se vi siano ipersensibilità elettromagnetiche causate da trasmissioni ad onde millimetriche, poiché questo tipo di test non è stato eseguito su nessuna delle precedenti generazioni (Gs) utilizzate nell'industria delle microonde. Quell'industria riconosce solo la sensibilità al calore (termico) a specifici parametri di sollecitazione e di settore apparentemente stabiliti dall'ICNIRP.

Ecco il documento pubblicato sul precedente esperimento di ricerca 5G. In nessun punto del documento possiamo trovare menzione di preoccupazioni per la salute e la sicurezza pubblica, né che siano stati presi in considerazione studi di impatto ambientale dalla ricerca sulle onde millimetriche di 5G .

Gli studi sull'impatto ambientale e le controindicazioni sulla salute dei consumatori, ad esempio l'ipersensibilità elettromagnetica (EHS), nota come IEI (intolleranza ambientale idiopatica), non dovrebbero essere obbligatoriamente affidati a enti normativi federali e statali, in particolare alla Federal Communications Commission , poiché sono stati migliaia - se non milioni - gli strani problemi debilitanti per la salute negli Stati Uniti e per i consumatori globali da quando le utility elettriche hanno riadattato gli AMI Smart Meters, che emettono microonde?

Quali conseguenze negative sulla salute possono aspettarsi i consumatori quando le celle 5G saranno posizionate fuori dalle finestre della camera da letto, dalle porte esterne o dei cortili posteriori? Chi nel settore delle microonde è disposto a rispondere a questa domanda? Per i risultati scientifici non consensuali , dobbiamo guardare a ricercatori accademici indipendenti che non sono d'accordo con le associazioni professionali che delle microonde affermano ci siano solo effetti "termici"!

Apparentemente, i risultati dei test degli studenti stanno fornendo alcune ricerche iniziali sulle capacità installate nelle reti cellulari rurali! Tuttavia, ci sono fattori naturali come il tempo e la pioggia, che possono diminuire o ridurre la potenza del segnale, influenzando in tal modo fino a che punto può viaggiare un segnale 5G. Le microonde, penso, non dovrebbero essere considerate come un'infrastruttura di comunicazione affidabile! 

Molte cose possono interferire con esse.

Raccogliendo misure rurali per onde millimetriche, l'esperimento della New York University è stato progettato per valutare un modello di propagazione che il gruppo di standard chiamato 3° Generation Partnership Project (3GPP) ha prodotto per simulare onde millimetriche nelle aree rurali. 
[....] 
Il gruppo NYU suggerisce che, poiché questo modello è stato "adottato frettolosamente" da un precedente usato per le frequenze più basse, non è adatto per prevedere con precisione come si comportano le frequenze più alte. Pertanto, secondo il team di Rappaport, è probabile che il modello preveda maggiori perdite a distanze maggiori rispetto a quanto effettivamente si verifichi. Rappaport preferisce quello che viene chiamato un modello di distanza di riferimento dello spazio libero (CI), che meglio si adatta alle sue misure. Un rappresentante di 3GPP non era disponibile per un commento. [1]

La debacle 5G è appena iniziata?

Video che spiega i campi elettromagnetici e cosa viene coinvolto:

https://sadefenza.blogspot.com/2019/02/fino-che-distanza-possono-viaggiare-le.html

Riferimenti:

[1] https://spectrum.ieee.org/tech-talk/telecom/wireless/millimeter-waves-travel-more-than-10-kilometers-in-rural-virginia?fbclid=IwAR3kZpNoLPjGnEdoaq-PHIVmKXSkjg9hgi3k0wLc6JAVrgZtROOmmNe1Ksg

Risorsa:

Bande di frequenza a microonde
https://www.everythingrf.com/tech-resources/frequency-bands

Catherine J Frompovich ( sito web ) è una nutrizionista naturale in pensione che ha conseguito lauree specialistiche in Nutrizione e Scienze della salute olistica, Certificazione in Teoria e pratica ortomolecolare e Studi Paralegal. Il suo lavoro è stato pubblicato su riviste nazionali e di compagnie aeree dai primi anni '80.Catherine ha scritto numerosi libri su problemi di salute insieme a documenti e monografie di co-autore con medici, infermieri e professionisti sanitari olistici. È stata ricercatrice nel settore sanitario per i consumatori da 35 anni.

L'ultimo libro di Catherine, pubblicato il 4 ottobre 2013, è Vaccination Voodoo, What You Do not Know About Vaccines , disponibile su Amazon.com.

Il suo libro del 2012 A Cancer Answer, Holistic BreaAST Cancer Management, Guida ai trattamenti efficaci e non tossici , è disponibile su Amazon.com e come eBook Kindle.

Due dei libri più recenti di Catherine su Amazon.com sono Our Chemical Lives e The Hijacking Of Our DNA, una sonda in quello che ci sta probabilmente facendo ammalare (2009) e Lord, How Can I Make It Through Graeving My Loss, An Inspirational Guide Grieving Process (2008)

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/02/fino-che-distanza-possono-viaggiare-le.html

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!