venerdì 1 giugno 2018

Assad: la Siria si sbarazzerà delle truppe americane, con la forza se necessario

Jason Ditz
ANTIWAR.COM

SA DEFENZA 

In un'intervista a RT, il presidente siriano Bashar Assad ha affermato che è vitale per la Siria espellere le truppe americane dal suo territorio. Ha detto che la prima opzione sarebbe quella di far accettare agli Stati Uniti di andarsene, ma, se necessario, dice che la Siria  " possiamo ricorre alla liberazione di quelle zone con la forza".


"Non abbiamo altre opzioni", ha insistito Assad. Ha osservato che le truppe statunitensi si trovano nel paese senza alcuna base legale e ha sottolineato le conseguenze degli Stati Uniti che hanno fatto allo stesso modo in Iraq senza alcuna base legale.

"Devono imparare la lezione. L'Iraq non fa eccezione e la Siria non fa eccezione. La gente non accetterà più gli stranieri in questa regione ", ha aggiunto Assad . La Siria non ha mai autorizzato una presenza militare statunitense nel loro paese, ma il Pentagono ha dichiarato che intende mantenere le truppe sul posto nel lungo periodo.

Allo stato attuale, tutte le truppe statunitensi in Siria sono all'interno del territorio detenuto dal YPG curdo. I kurdi definiscono questa regione semi-autonoma, sebbene non abbiano mai finito di negoziare i dettagli di tale autonomia con il governo centrale. Il governo siriano e le YPG hanno avuto un rapporto teso, anche se solo raramente hanno combattuto direttamente.


È improbabile che l'esercito siriano, esaurito da anni di guerra, sia in grado di espellere anche il piccolo numero di truppe statunitensi nel paese per una questione pratica. Tuttavia, Assad ha reso questa una priorità a lungo termine per il suo governo, e questo complica enormemente i piani del Pentagono di rimanere.

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM



Reazioni:
Categories: , , , ,

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!