mercoledì 29 agosto 2018

Il Parlamento del Regno Unito pubblica la relazione ONU sullo scandalo del 2002 sulla richiesta di aiuto in cambio di rapporti sessali 


Elizabeth Vos
disobedientmedia
Sa Defenza 







Un rapporto rivoluzionario delle Nazioni Unite compilato nel 2002 non ha mai visto la luce del giorno, almeno, fino ad ora. Il Parlamento britannico ha recentemente pubblicato l'intero documento, che descrive in dettaglio lo sfruttamento sessuale dei bambini rifugiati da parte di coloro che portano gli "aiuti umanitari", nonché forze di pace e del personale in posizioni preminenti nelle aree colpite da crisi.

La pubblicazione di una versione riassuntiva del rapporto ha provocato una rabbia globale nel 2002 , portando infine ad alcuni cambiamenti politici. Tuttavia, questi sforzi si sono rivelati terribilmente insufficienti alla luce degli scandali in corso, inclusi ma non limitati alla recente debacle di Oxfam , allo scandalo Zoe's Ark , alle accuse di orribili abusi sessuali nella Repubblica Centrafricana da parte delle forze ONU e all'incidente di Laura Silsby . Tutti questi casi (e molti altri) si sono verificati dopo la pubblicazione parziale del rapporto dell'UNHCR, evidenziando una conclusione sgradevole:



Il lavoro di aiuto non è un veicolo di carità, ma è, in un senso molto reale, una copertura per le atrocità. È un'arma, uno strumento tagliente del potere che viene utilizzato per sfruttare le popolazioni più vulnerabili in luoghi di crisi in tutto il mondo. Ora possiamo affermare che il sentimento è un fatto, non un'opinione.

La versione completa innovativa del report UNHCR / Save the Children 2002 sullo sfruttamento sessuale da parte degli operatori umanitari in Africa occidentale afferma in parte:

  • "I lavoratori delle agenzie delle ONG locali e internazionali e le agenzie delle Nazioni Unite sono tra i principali sfruttatori sessuali dei bambini rifugiati che spesso usano l'assistenza umanitaria e i servizi destinati a beneficiare i rifugiati come strumento di sfruttamento. Lo staff nazionale di sesso maschile è stato segnalato  commerciare prodotti e servizi umanitari, tra cui medicinali, petrolio, grano bulgur, teli di plastica, corsi di formazione, formazione professionale, materiale scolastico ecc., In cambio di rapporti sessuali con ragazze sotto i 18 anni. In sedi con programmi di aiuto significativi e consolidati. "
  • "C'erano prove convincenti di un modello cronico e radicato di questo tipo di abuso nei campi profughi in Guinea e Liberia in particolare ... Il numero di accuse documentate, tuttavia, è un indicatore critico della portata di questo problema poiché complessivamente 42 agenzie e 67 le persone erano implicate in questo comportamento ... "
  • "La sicurezza e le forze militari incluse le forze di pace internazionali e regionali, le forze nazionali e le unità di polizia sono un'altra categoria significativa di sfruttatori. Si ritiene che le forze di pace delle Nazioni Unite in Sierra Leone siano coinvolte in modo estensivo nello sfruttamento sessuale dei bambini con il gruppo di valutazione che registra accuse contro i membri delle forze di pace dell'UNAMSIL provenienti da nove paesi. Anche i dettagli di queste accuse, che richiedono anche la verifica, sono stati presentati all'UNHCR. "
  • "Gli sfruttatori sessuali nella comunità sono uomini con denaro, potere e influenza: lavoratori delle agenzie, forze di pace, forze armate regionali e nazionali, insegnanti, polizia, uomini d'affari, minatori di diamanti, leader dei rifugiati e personale delle compagnie forestali".
  • "Lo staff nazionale junior acquisisce così tanta potenza che alla fine diventa" l'organizzazione ". La popolazione rifugiata teme di sfidare una tale persona, o addirittura di denunciarla, poiché tale azione potrebbe minacciare il loro accesso ai servizi forniti da tale organizzazione . "Se l'ONG lavora via, non ci sarà cibo per noi" (Adolescenza Liberia). Adulti e bambini hanno suscitato tali sentimenti durante lo studio, "I lavoratori delle ONG hanno così tanto potere che le persone li trattano come persone veramente importanti e la comunità non può sfidarli." (Rifugiato leader Guinea) Questo squilibrio di potere trasforma la popolazione di rifugiati dall'essere una forza sociale per la protezione dei bambini in una pressione sociale contro i pochi membri della propria comunità che cercano di sfidare coloro che sono percepiti come al potere ".
  • "La comunità dei rifugiati si rende conto che uno dei modi per accedere a tali oggetti è lo scambio di sesso. "In questa comunità nessuno può accedere a CSB (sostanza nutritiva di soia), senza fare sesso prima. Dicono "un chilo per il sesso". "(Refugee women Guinea) Un'altra ragazza adolescente in Liberia ha detto:" Questi lavoratori delle ONG sono intelligenti, usano la razione come esca per farti fare sesso con loro ". Questo ha creato un ambiente in cui i genitori incolpano le loro figlie per non aver portato cibo o denaro in casa e in cui le persone alla disperata ricerca di beni non sono in grado di acquisirle attraverso i giusti canali. "Se non hai una moglie, una sorella o una figlia da offrire ai lavoratori delle ONG, è difficile avere accesso agli aiuti" (Returnee, maschio Sierra Leone). "
  • "I membri dello staff femminile hanno confermato che i conduttori di sesso maschile hanno rapporti sessuali con ragazze diverse per brevi periodi di tempo. "Cambiano così tanto le ragazze e nessuno di loro sposa le ragazze e se rimane incinta viene abbandonata, senza supporto per se stessa e il bambino. La maggior parte di noi era solita guardarli e chiedere. I nostri fratelli hanno un problema. "(Agency Worker Liberia) In effetti, il team di valutazione stesso ha visto un autista dell'ONU lasciare un hotel una mattina presto con due ragazze al braccio. L'età e lo status di rifugiato delle ragazze era indeterminabile, ma l'uso di veicoli per tali scopi fa ben poco per la credibilità delle organizzazioni umanitarie ".

Disobedient Media ha parlato con Asmita Naik, una co-autrice del rapporto dell'UNHCR / Save the Children 2002 sullo sfruttamento sessuale degli operatori umanitari in Africa occidentale.

Ha detto della pubblicazione del report completo del Regno Unito:
"Accolgo con favore la pubblicazione del rapporto completo del Parlamento del Regno Unito. Le vittime sono finalmente ascoltate. È molto simbolico che le loro testimonianze siano accettate e dandogli credito. I dirigenti di alto livello delle Nazioni Unite nel 2002 hanno cercato di negare le loro affermazioni e hanno rifiutato di pubblicare il rapporto lasciandolo nel limbo per 16 anni ".

Il report dell'UNHCR racconta la moltitudine di metodi con cui i bambini vengono sfruttati, compresa la manipolazione di servizi umanitari, cibo, occupazione, risorse personali e altri mezzi. Lo studio ci dice chiaramente che quelli in posizioni di maggior potere - per esempio, quelli che lavorano con bambini disabili - erano spesso quelli che più orribilmente abusavano.

"I lavoratori delle agenzie con responsabilità speciali, come la cura dei bambini con disabilità, programmi di apprendimento accelerato o prestiti per i più vulnerabili, sono stati trovati utilizzare per se stessi le risorse destinate a migliorare la vita dei bambini usate come strumento di sfruttamento. Rapporti frequenti sono stati ricevuti dal gruppo di studio sul modo in cui i lavoratori delle agenzie forniscono questi servizi alle ragazze in cambio di sesso invece che ai beneficiari previsti da questi programmi. In un campo, è stato scoperto che un'agenzia che svolgeva un programma di educazione all'apprendimento accelerato ha messo incinta una ragazza disabile . In un'altra situazione, un dipendente di un'agenzia stava utilizzando risorse destinate ai bambini che frequentano i club della salute per chiedere favori sessuali ".

A
ll'inizio di quest'anno, The Times of London ha scritto delle questioni sollevate nel report:"Pauline Latham, deputato conservatore e membro del comitato, ha detto che il documento ... è stato" Molto importante per la nostra inchiesta perché mostra che il settore degli aiuti ha avuto problemi per molti anni ma non è riuscito a risolverlo e ora è il momento per il rinnovamento e la riforma ".

Criticamente, il report dell'UNHCR conferma anche la natura a lungo termine degli abusi, affermando:
"Durante le sessioni di debriefing in tutti e tre i paesi, lo staff dell'UNHCR, i rappresentanti del governo e il personale dell'agenzia, compresi i dirigenti, hanno riconosciuto di sapere che tali pratiche erano avvenute. Purtroppo, anche in situazioni in cui tali informazioni erano state portate alla loro attenzione in passato, non era stata intrapresa alcuna azione per monitorare o correggere la situazione. I bambini stessi non hanno dubbi su cosa si dovrebbe fare: le ONG e le Nazioni Unite dovrebbero impedire ai loro lavoratori di sfruttare i bambini. L'ONU è il capo di tutte le ONG e dovrebbe impedire loro di sfruttare i bambini "(Ragazzo adolescente, campo profughi, Liberia)."

Disobedient Media ha riferito ampiamente su una moltitudine di casi in cui gli "aiuti umanitari" sono stati usati come copertura per attività criminali delle peggiori varietà, tra cui traffico di bambini , traffico sessuale, produzione e vendita di pornografia infantile e accuse di traffico di organi.

Da The Daily Mirror, 20 giugno 1987

L'anno scorso, William Craddick di Disobedient Media ha scritto :

  • "Nel giugno 1987, il New York Times riferì che il quartier generale belga dell'UNICEF è stato scoperto essere stato usato per produrre e conservare  pornografia infantile. Lo studio fotografico segreto era situato nel seminterrato dell'edificio di Bruxelles dove erano alloggiati gli uffici del comitato. La polizia belga ha riferito che lo studio era utilizzato per scattare fotografie pornografiche di bambini, molti dei quali erano di origine nordafricana. La polizia belga ha dichiarato che oltre 1.000 di queste fotografie sono state sequestrate, insieme a una mailing list con circa 400 nomi in 15 paesi europei preparati sul computer dell'UNICEF. Un dipendente dell'UNICEF di 45 anni è stato arrestato dopo che la polizia ha annunciato che avrebbe ospitato corsi serali di computer per bambini negli uffici dell'organizzazione e li avrebbe fatti posare per fotografie pornografiche.
  • "Il comitato belga dell'UNICEF era legato a un'organizzazione criminale che produceva fotografie pornografiche di bambini e li distribuiva in tutta Europa ... si pensava che la cellula avesse legami con organizzazioni simili negli Stati Uniti e in Giappone. Le immagini trovate in precedenza durante operazioni di contrasto in diversi altri paesi europei sembravano essere state scattate nell'ufficio dell'UNICEF a Bruxelles, secondo gli investigatori. La polizia belga ha anche fatto irruzione nel Centro di ricerca e informazione sull'infanzia e la sessualità, che era stato fondato quattro anni prima e aveva filiali supplementari in Svizzera e Francia. "

Questa storia di abusi è particolarmente atroce, poiché gli individui associati alle Nazioni Unite sono protetti dalla persecuzione dall'immunità diplomatica. Da tempo sono state sollevate alcune domande sulla legittimità di questo tipo di immunità, con un articolo pubblicato dall'Oxford Journal of Conflict and Security Law in cui si afferma in parte:

"Le forze armate di pace delle Nazioni Unite sono sempre più accusate di violazioni dei diritti umani mentre schierate nelle missioni ONU. Raramente questi dipendenti sono ritenuti responsabili della loro condotta, dato che gli sono stati concessi l'immunità dall'azione penale dello Stato ospitante da una pletora di strumenti giuridici, in particolare con un Accordo sullo status delle forze (SOFA). "

La necessità di affrontare questo problema è stata dimostrata ancora una volta nel 2012, quando la Reuters ha riferito che due agenti di pace delle Nazioni Unite del Pakistan sono stati condannati a un anno di prigione per aver stuprato un ragazzo haitiano di 14 anni, e che diversi appartenenti alle forze di pace sono stati accusati di stupro, in aggiunta ai pakistani, in casi che hanno alimentato le proteste pubbliche chiede che i membri delle forze ONU siano privati ​​della loro immunità e affrontino le accuse nei tribunali haitiani.

Immagine: STEPHANIE AGLIETTI / AFP / Getty Images

Il Guardian  ha riferito sulla portata degli abusi flagranti commessi dalle forze di pace delle Nazioni Unite in tutto il mondo, scrivendo:

 "Imbarazzo causato dalla cattiva condotta delle forze ONU [in] Haiti, Sierra Leone, Bosnia, Cambogia, Timor Est e Repubblica Democratica del Congo ( RDC) ... [le truppe] ... facevano regolarmente sesso con ragazze di 12 anni, a volte negli edifici amministrativi della missione. "

Nel 2015, le forze francesi delle Nazioni Unite, hanno riferito che hanno stuprato e sodomizzato i bambini rifugiati nella Repubblica Centrafricana (CAR). Si diceva che gli incidenti coinvolgessero bambini di soli nove anni. Report della stampa indicavano l'esistenza di una dinamica stranamente simile a quella descritta dal rapporto dell'UNHCR anni prima, in cui le forze francesi attiravano i bambini con il cibo, distribuendo bottiglie d'acqua dopo averli sodomizzati . I presunti violentatori in questo caso includevano forze originarie della Francia, del Ciad e della Guinea equatoriale.

Queste atrocità hanno avuto luogo tredici anni dopo che l'UNHCR, ha parzialmente pubblicato, e riferito di simili abusi da parte degli operatori umanitari ci dice più di quanto abbiamo bisogno di sapere sulla natura del "lavoro di aiuto".

Tali atti non sono tuttavia limitati ai lavoratori delle Nazioni Unite. In precedenza, Disobbedient Media ha notato che lo scandalo Zoe's Ark del 2007 è stato uno dei primi di una serie di casi di cattiva condotta da parte delle ONG, che hanno portato all'accusa del presidente del Ciad che l'ONG aveva intenzione di vendere bambini alle reti di trafficanti di organi e del traffico di organi .

Questo abuso malato di aiuti è stato dimostrato più recentemente con l'arresto di un sedicente missionario senza pietà per i bambini haitiani. Report della stampa indicano che l'abusante, James Daniel Arbaugh, vissuto ad Haiti per circa 15 anni viaggiava regolarmente negli Stati Uniti durante quel periodo.

La realtà bizzarra dell'abuso nel lavoro di soccorso è stata recentemente esemplificata dall'arresto di Joel Davis,  ha abbandonato due volte il college è fondatore di una defunta ONG, e tuttavia è stato promosso a una posizione di estremo prestigio come direttore di una coalizione di 5.000  organizzazioni e  figure umanitarie più rispettate del nostro tempo. Davis ha lavorato per "porre fine alla violenza sessuale in conflitto", prima del suo arresto per aver tentato di organizzare lo stupro di un bambino di due anni e di nove anni, nonché delle accuse relative alla pornografia infantile.



La denuncia contro Davis racconta le sue orribili dichiarazioni comunicate agli agenti che credeva fossero compagni pedofili disposti a prestare i loro figli per abusarne. Ancora una volta, una figura di spicco tra i gruppi di aiuto umanitario è la peggiore varietà di lupi travestiti da pecore, a difesa della stessa varietà di abusi che egli stesso perpetra.

Ora possiamo affermare con sicurezza che i sistemi messi in atto per aiutare le popolazioni in crisi hanno fornito un quadro e una copertura della predazione estrema diffusa. Questo fatto è stato evidenziato ripetutamente nel corso degli anni, in diversi paesi, implicando una vasta gamma di organizzazioni umanitarie. La situazione esistente sul terreno è molto diversa dal concetto di "carità" o "lavoro umanitario", così come viene venduto a noi nel mondo sviluppato.

Che cosa si può dire di fronte alle atrocità commesse contro i bambini nelle regioni colpite dalla crisi in tutto il mondo, nel giro non di anni ma di decenni? Gli abusi che impiegano le donazioni e i fondi fiscali di persone ben intenzionate che credono che il loro contributo venga usato per aiutare i bisognosi? Come si trovano le parole per inglobare l'estensione di tale disumanità? Come possiamo concludere un rapporto su un tipo di abuso che non termina di certo con questo articolo, e che non è mai al passato, ma è in questo preciso momento che si verifica e che accadrà in futuro grazie alle implicazioni di responsabilità reale? Per i bambini e le comunità in tutto il mondo, non c'è fine.
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!