giovedì 30 aprile 2020

COVID-19, Stiamo Vivendo Lo "Scenario Di Blocco", intervista a Peter Koenig...

Conferenza Internazionale nel 75° Anniversario della Liberazione d'Italia ; Un'intervista a Peter Koenig trasmessa in streaming da BYOBLU e Pandora TV

Peter Koenig


Il 25 aprile è una data importante nella storia d'Italia. Commemora il 75° anniversario della Liberazione, che è anche l'anniversario della resistenza.

Il 25 aprile 2020, commemorando la liberazione dell'Italia. Esprimiamo la nostra solidarietà al popolo italiano. Allo stesso tempo, esprimiamo la nostra preoccupazione per le basi militari statunitensi stabilite in Italia, istituite immediatamente dopo la seconda guerra mondiale.

L'Italia come molti altri paesi sta vivendo la crisi COVID-19. Quest'anno, la commemorazione della liberazione dell'Italia, del 25 aprile, non siamo riusciti a incontrarci a Firenze per dibattere e discutere della "crisi del coronavirus" che sta colpendo milioni di persone in tutto il mondo.

Di seguito la trascrizione dell'intervista a Peter Koenig

***

Domanda : dopo il blocco del virus Corona che ha fermato l'economia in gran parte del mondo, cosa pensi che accadrà con i paesi economicamente più deboli e come possono essere difesi?

Peter Koenig: Innanzitutto, devo dirtelo, è praticamente impossibile prevedere cosa potrebbe accadere e in quale momento. Probabilmente stiamo vivendo un enorme cambiamento di paradigma. Ciò significa che nulla rimarrà - o quasi nulla - rimarrà come prima. Questo è un piano ben elaborato, che parte dal famigerato Rapporto Rockefeller 2010 . In questo momento stiamo vivendo l'inizio della prima fase, chiamata scenario "Lock Step".

Quello che possiamo vedere già dopo appena 3 mesi di questo blocco "pandemico" - che la disoccupazione è enorme. Negli Stati Uniti sono oltre 23 milioni di persone che chiedono sussidi di disoccupazione. I numeri non tengono conto della massa di persone che hanno rinunciato ...

FED e GS (Goldman Sachs) prevedono che la disoccupazione, nel prossimo trimestre, raggiungerà e attesterà tra il 32% e il 40%.

Ci saranno enormi fallimenti - nei prossimi mesi, che sfuggiranno al controllo - innescando una maggiore disoccupazione. I più colpiti saranno le piccole e medie imprese

La situazione in Europa sarà simile, se non peggio.

Finora, abbiamo appena visto la piccola punta dell'iceberg.

I paesi maggiormente colpiti dipendono dal debito, ovvero paesi fortemente indebitati. E sto parlando di rendere schiavo il debito estero.

Questo piano malefico Rapporto Rockefeller COVID-19/2010 - contiene molti elementi e molto ostili per la gente. Sarebbe troppo lungo per spiegarli qui ora. Ma elenchiamo quelli più importanti e come possono avere un impatto su noi e l'economia:

  • Un massiccio programma di vaccinazione
  • riduzione della popolazione attraverso la vaccinazione - e altri mezzi, come la carestia indotta, i cambiamenti climatici indotti dall'uomo, gli OGM, 5G (forti campi elettromagnetici - EMF) - e così via ...
  • ID digitalizzato
  • denaro digitalizzato - niente più contanti
  • implementare il 5G - per controllare tutti i movimenti che facciamo - oltre ai nostri conti bancari digitalizzati - ciò che viene comunemente chiamato in modo fuorviante  "Internet delle cose"
  • Il 5G è un'arma quando viene utilizzato al massimo della forza, per ora nn è stato ancora attivato. Il 5G è un'arma e può uccidere.
Il piano prevede una massiccia repressione attraverso - ciò che è già stato chiamato prima della fine del secolo scorso - il NUOVO ORDINE MONDIALE, spesso definito anche UN ORDINE MONDIALE. Una piccola élite di persone super potenti e super ricche controllerebbe tutti.

Il principale accordo è il "Lock Step". Tutto ciò che ci resta è marciare in Lock Step con ordini imposti dall'alto.

Ma non dobbiamo permettere che ciò accada. Se siamo a conoscenza del Piano, possiamo prendere il controllo - suggerisco a tutti voi di leggere il Rapporto Rockefeller 2010 - probabilmente è ancora reperibile su Internet. Quindi, ti rendi conto che non sto parlando di "teoria della cospirazione", ma che questa Cospirazione è REALE.

https://www.rockefellerfoundation.org/wp-content/uploads/Annual-Report-2010-1.pdf


Ad esempio, dite al vostro governo che è urgente smettere di distribuire il 5G - l'impatto sulla salute non è stato studiato, tranne che per singoli scienziati - 180 dei quali hanno scritto alla Commissione europea a Bruxelles, chiedendo una moratoria e uno studio indipendente.

L'OMS è rimasto sospettosamente in silenzio sul 5G.

Putin, ad esempio, finora si è astenuto dal lanciare il 5G in Russia.

Questo potrebbe non rispondere alla domanda originale. Ma è importante conoscere il piano per trovare le risposte su come salvare le nostre economie locali - non globalizzate:

Quindi - Deglobalizzate - :
  • Non appartenere a un'unione monetaria o politica che non abbia una costituzione comune, nessun interesse comune e nessun obiettivo comune, e soprattutto nessuna solidarietà.
  • L'Italia è a conoscenza dell'abbondante mancanza di solidarietà all'interno dell'UE: i recenti eventi con COVID-19 sono una testimonianza vivente della falsità dell'Unione europea.
  • La Grecia sa anche cosa significa essere in un'unione senza solidarietà
  • Quindi, uscite dall'UE e dall'Euro-carcere. Sì, la prigione euro, perché l'euro, il modo in cui è stato iniettato in Europa, non consente la sovranità economica e monetaria dei vostri paesi.
  • Ciò che è accaduto ad esempio alla Grecia non sarebbe mai potuto accadere se la Grecia avesse avuto la sua sovranità economica e monetaria, cioè la sua valuta
  • I paesi hanno bisogno di riguadagnare la propria sovranità economica e monetaria - e
  • essere in grado di riavviare la loro economia locale per il consumo locale con denaro locale, con banche pubbliche locali e con una banca centrale di proprietà pubblica, che lavora per l'economia locale.
All'inizio, fino a quando un paese non raggiunge un alto grado di autosufficienza, il commercio internazionale è di minore importanza.

Quindi, commerciare con nazioni amiche, con paesi e persone che condividono valori uguali o simili. Create i vostri accordi commerciali - non avete bisogno dell'OMC (WTO).

E una volta recuperata l'autonomia economica e monetaria del vostro paese, non avete bisogno di prestiti internazionali da , che io chiamo organizzazioni di indebitamento, la Banca mondiale, il FMI e le Banche di sviluppo regionale.

È possibile creare il proprio debito interno e risolverlo in base al proprio ritmo economico e alla propria forza. Non è necessario pagare gli interessi a un istituto straniero per una valuta estera.

Per quanto riguarda la ripresa, i paesi più poveri - o meno industrializzati - potrebbero essere più adatti a riprendersi rapidamente, poiché hanno un settore informale molto più vasto. L'informalità è creativa e può adattarsi e adattarsi di solito molto più velocemente delle economie rigorosamente e spesso rigidamente strutturate.

Un esempio di spicco è la Cina - la Cina è cresciuta dalle ceneri nel 1948 - internamente indipendente, senza debito estero di cui parlare, con l'obiettivo principale di diventare autosufficiente in cibo, istruzione e salute. Quando questi obiettivi furono quasi raggiunti, la Cina iniziò ad aprirsi al commercio e alle relazioni internazionali - negli anni '80.

Certo, la Cina non è l'Italia - La Cina è un paese enorme con 1,4 miliardi di persone. Ma il principio si applica a ogni nazione che vuole tornare a essere il suo sé sovrano .


Domanda : dopo questa lunga stagnazione economica Covid-19, l'Europa può riprendersi? e con quale mezzo?

Peter Koenig: Sì, l'Europa può riprendersi. Dipende da come.

Ricordatevi, che ci sarà un grande cambiamento di paradigma in termini socioeconomici, come ho già detto prima - di valori, di costumi, del nostro comportamento reciproco - e probabilmente nelle relazioni tra i paesi. È difficile - o piuttosto impossibile prevedere - in che modo gireranno le ruote.

Ma quello che possiamo dire ora è che il nostro mondo non sarà più lo stesso, almeno per molto tempo.

Ciò che è accaduto durante questo blocco quasi totale - non solo delle persone, ma dell'economia mondiale, le vite sono state distrutte, non da COVID-19, ma dalla brusca frenata impreparata dell'economia in tutto il mondo e dalle molteplici conseguenze che nessuno con una mente sana avrebbe potuto prevedere.

Le persone che hanno causato questo erano e sono la mente folle. Sembra una distruzione sfrenata delle risorse, dei risparmi, dei redditi del mondo: l'intero sostentamento della società è stato annientato. A volontà. Niente di tutto ciò sarebbe stato necessario per affrontare la pandemia di COVID-19.

Ma questo è un altro argomento.


Cosa fare adesso?

Questo è il momento per gli Stati Uniti, il popolo deve prendere il controllo e creare un nuovo sistema economicodi pace, uguaglianza e solidarietà.

La prima cosa da fare - al fine di favorire la pace e usare le risorse disponibili a beneficio della gente - noi europei dobbiamo uscire dalla NATO.

Immaginate i miliardi di dollari o euro risparmiati abbandonando questo apparato di guerra che ha solo effetti negativi e ostili sul nostro vicino più vicino, la Russia - e un po più lontano - la Cina?

Questi sono i nostri normali partner, lo sono stati per secoli, se non millenni prima dell'inizio dell'Impero anglo-americano - dato che si trovano sulla stessa enorme massa terrestre, chiamata EURASIA - non c'è bisogno di vedere e sentire di essere sanzionati a destra e manca dai Maestri aldilà dell'Atlantico. Non serve affatto. L'Europa e i suoi partner orientali non hanno bisogno della NATO.

Non c'è mai stata alcuna aggressività dalla Russia o dalla Cina. Queste persone sono amichevoli e vogliono entrare in relazioni sociali ed economiche.

Nessuno di questi paesi ha una storia di invasioni e interferenze in altri paesi, non come l'Occidente - con in prima linea gli Stati Uniti d'America.

Veniamo indottrinati quotidianamente che questi sono i nostri nemici. Questa è una BUGIA enorme. - Una bugia, a ovest o negli Stati Uniti, per mantenere la sua base di potere, il suo complesso industriale militare che produce circa la metà del PIL degli Stati Uniti.

Quindi, il lato positivo di questa crisi è che ci offre l'opportunità di ripensare le priorità dell'Europa, che sono le nostre vere alleanze - alleanze pacifiche. - E non abbiamo bisogno della NATO .

Di nuovo, immaginate cosa potremmo fare noi, l'Europa, con i trilioni salvati dal non appartenere alla macchina da guerra più distruttiva di questo pianeta.

*

Questa intervista è stata trasmessa in streaming da BYOBLU e Pandora TV.

Peter Koenig è un economista e analista geopolitico. È anche uno specialista delle risorse idriche e dell'ambiente. Ha lavorato per oltre 30 anni con la Banca mondiale e l'Organizzazione mondiale della sanità in tutto il mondo nei settori dell'ambiente e dell'acqua. Tiene lezioni in università negli Stati Uniti, in Europa e in Sud America. Scrive regolarmente per Global Research; ICH; RT; Sputnik; PressTV; Il 21 ° secolo; Greanville Post; Defend Democracy Press, TeleSUR; The Saker Blog, il New Eastern Outlook (NEO); e altri siti internet. È autore di Implosion - An Economic Thriller about War, Environmental Destruction and Corporate Greed - fiction basata su fatti e su 30 anni di esperienza della Banca Mondiale in tutto il mondo. È anche coautore di L'ordine mondiale e la rivoluzione! - Saggi dalla resistenza . È un ricercatore associato del Center for Research on Globalization.

La fonte originale di questo articolo è Global Research
Copyright © Peter Koenig ,  Global Research, 2020

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!