venerdì 17 maggio 2019

Le macchine volanti si stanno preparando per il decollo

Sa Defenza 

In una nuovo BluePaper, la ricerca di Morgan Stanley dice che gli aerei urbani autonomi potrebbero non essere più roba dei fumetti. Accelerando i progressi tecnologici e gli investimenti potrebbe creare un mercato di 1,5 trilioni di dollari entro il 2040.

Nel 1940, l'autoproduttore Henry Ford disse: "Tieni a mente le mie parole: una combinazione di aeroplani e autovetture sta arrivando." Ford fu preso in giro per la dichiarazione, ma ora, decenni dopo, le stesse tecnologie che alimentano droni e veicoli autonomi potrebbero lanciare "macchine volanti" Dalle pagine dei fumetti fantascientifici ai cieli delle nostre città.
"La mobilità aerea urbana rappresenta opportunità nell'ambito dell'infrastruttura, della gestione della flotta, del software, dell'hardware e dei contenuti, proprio come i veicoli autonomi. "
Adam Jonas Direttore Global Auto e ricerca sulla mobilità condivisa
In un nuovo BluePaper di Morgan Stanley Research , una sezione trasversale degli analisti azionari della società spiega in dettaglio come gli investimenti in aerei volanti autonomi stanno accelerando, con implicazioni per il futuro dei viaggi passeggeri, applicazioni militari e di difesa e trasporto di merci e pacchi. Il rapporto proietta un mercato indirizzabile totale di $ 1.5 trilioni di aeromobili autonomi entro il 2040, creando opportunità per gli investitori e beneficiando di una miriade di settori lungo la strada.
"L'intersezione di molte tecnologie, come batterie ultra efficienti, sistemi autonomi e processi di produzione avanzati sta generando una frenesia di attività in questo spazio", afferma Adam Jonas, responsabile del team di ricerca Global Auto e Mobilità condivisa di Morgan Stanley. 

Ciao McFly


Sebbene l'idea di macchine volanti possa sembrare fantastica, gran parte dell'ecosistema è già in fase di sviluppo in tecnologie complementari. I droni militari sono in circolazione da anni, e i veicoli elettrificati di decollo e atterraggio verticale autonomi (VTOL) stanno guadagnando terreno. Nella logistica, la consegna del pacchetto con drone è in fase di test attivo. Anche i miglioramenti delle batterie, l'intelligenza artificiale e le comunicazioni via satellite stanno ampliando le possibilità.

Queste considerazioni, insieme all'infusione di grandi quantità di capitale, dovrebbero accelerare l'adozione di una mobilità aerea urbana autonoma ed elettrificata.

"Consideriamo lo sviluppo dell'ecosistema della mobilità aerea urbana come estremamente lungo, con allocazione di capitale, test e sviluppo in anticipo a breve termine", afferma Jonas. Le major aerospaziali e della difesa stanno facendo investimenti, le startup attirano capitali e le piattaforme megatech sono attivamente coinvolte.

È entrata in gioco persino la NASA , nel novembre 2018, finanziando un concorso industriale volto ad accelerare lo sviluppo della mobilità aerea urbana e infondere la fiducia del pubblico nella tecnologia. La prima sfida per i partecipanti è stata di: "dimostrare il funzionamento sicuro di un aeromobile pilotato o pilotato a distanza in grado di trasportare almeno un passeggero adulto all'interno di un ambiente urbano simulato e stimolato".


Il cielo è il limite

Il potenziale per i veicoli volanti deriva dalla loro capacità di risolvere problemi fastidiosi per aziende e consumatori. Le merci di spedizione sarebbero probabilmente il primo caso d'uso a causa del minor grado nell'abbattere  barriere tecnologiche (peso, dimensioni, ecc.) E di un minor numero di ostacoli normativi. I vantaggi includevano un miglioramento del servizio di consegna dei pacchi nelle zone rurali, una riduzione dei costi di spedizione e una riduzione della congestione nelle aree urbane.

"Le aziende stanno cercando di capire la consegna dell'ultimo miglio, a volte anche incentivando il cliente a prelevare dal negozio. Droni e VTOL potrebbero essere parte della soluzione in continua evoluzione delle sfide di consegna del pacco nell'ultimo miglio ", afferma Ravi Shanker, analista azionario che copre l'industria dei trasporti nordamericana.
Ma l'obiettivo ultimo dei leader del settore è spostare le persone. "Stiamo vedendo opportunità per una flotta in crescita di velivoli VTOL elettrici, condivisi e autonomi o altri grandi droni terrestri", afferma Rajeev Lalwani, analista capo della US Airlines, Aerospaziale e della Difesa, e dei Lessic Aircraft. "Il mercato potrebbe probabilmente iniziare come un'aggiunta ultra-di nicchia alle infrastrutture di trasporto esistenti, simile a come gli elicotteri operano oggi. Potrebbero in seguito trasformarsi in un metodo economicamente efficiente ed efficiente anche  in termini di tempo nel viaggiare a breve e medio raggio,  prendendo quote da compagnie automobilistiche e compagnie aeree ".

A tal fine, l'amministratore delegato di un importante costruttore di aeroplani ha annunciato a settembre 2018 che l'azienda sta investendo nella mobilità urbana e nei "taxi volanti". Inoltre, una compagnia aerea ha iniziato a investire in un servizio di assistenza in elicottero. 


Dal punto A al punto B

È ancora agli inizi per la mobilità aerea urbana, ma Morgan Stanley Research ritiene che gli aerei autonomi potrebbero essere comuni entro il 2040. Tecnologia della batteria, elaborazione e potenza di calcolo e sistemi compositi avanzati si sovrappongono alla produzione di velivoli eVTOL.

Restano dei limiti, principalmente relativi alle batterie e alla tecnologia di propulsione. A partire da ora, ci sono pochi droni alimentati a batteria che possono trasportare più di 10 libbre (4,5 Kg). Anche la riduzione dei costi, la riduzione del rumore e la creazione di velivoli che essenzialmente levitano - non il decollo tramite una fuga - sono anche considerazioni chiave.

Tuttavia, il team di Morgan Stanley non crede che la tecnologia sarà un fattore limitante ultimo. Invece le preoccupazioni normative e sociali che circondano la tecnologia dovranno raggiungere la tecnologia stessa, dice Jonas. Come previsto, affrontare la sicurezza sarà in cima alle liste dei regolatori.


Quanto sono alti i VTOL?

Le auto volanti potrebbero inizialmente guadagnare quote di mercato dalle auto su strada, dagli aerei e dai mezzi pubblici. Tuttavia, potrebbe anche aprire un nuovo mondo nel business in più settori. Nel suo caso base, queste opportunità indicano un mercato indirizzabile totale di 1,5 trilioni di dollari entro il 2040. Una previsione più rialzista posiziona il mercato a $ 2,9 trilioni di dollari.


Mercato globale indirizzabile della mobilità aerea urbana (caso base)
2018202120242027203020332036203902004006008001,0001,2001,4001,600
ROWEuropeChinaU.S.
Fonte: Morgan Stanley Research

"La mobilità aerea urbana rappresenta opportunità di business all'interno di infrastrutture, gestione della flotta, software, hardware e contenuti, proprio come l'opportunità di veicoli autonomi", afferma Jonas.

Ad esempio, con la possibilità di fare quattro volte più viaggi di un'auto normale, le macchine volanti potrebbero rivoluzionare l'industria del ride-sharing. L'ecosistema degli aerei autonomi includerebbe anche i produttori di sensori, batterie, parti di aeromobili e sistemi software per azionare i veicoli, monitorare il traffico degli aeromobili, fornire sicurezza di rete e altro ancora.

L'impatto delle macchine volanti sarebbe limitato solo dall'immaginazione. Il rapporto rileva che le macchine volanti potrebbero persino offrire ai giocatori e ai locali notturni un accesso più semplice a Las Vegas, che soffre di ostacoli alle infrastrutture, come la mancanza di un servizio ferroviario diretto e il traffico intenso da Los Angeles nei fine settimana. In altre parole, il cielo è il limite.

*****

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!