domenica 27 gennaio 2019

Francia e Germania compiono un passo importante verso l'esercito UE per 'proteggere' "l'Europa minacciata dal nazionalismo"

Tyler Durden
zerohedge
Sa Defenza 


La spinta del presidente francese Emmanuel Macron per quello che in precedenza aveva definito "un vero esercito europeo" ha avuto un grande impulso, martedì scorso, tra la Francia e la Germania che ha firmato un trattato storico aggiornando e ribadendo i loro stretti legami con l'impegno di sostenersi a vicenda, questo detto, nella cerimonia nella città di Aquisgrana, una città di confine collegata a Carlo Magno e al Sacro Romano Impero. Ma la tempistica per il rinnovo dell'accordo di riconciliazione postbellico tra i due paesi del 1963 è la cosa più interessante, sia per l'aumento del nazionalismo euroscettico, per l'incertezza della Brexit, sia per le massicce proteste dei "Gilet Gialli" in tutta la Francia per la decima settimana consecutiva.

Macron ha affrontato questa tendenza popolare alla cerimonia della firma con queste parole : "In un'epoca in cui l' Europa è minacciata dal nazionalismo, che  cresce all'interno ... Germania e Francia devono assumersi le proprie responsabilità e mostrare la via da seguire".

Il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron partecipano alla firma di un nuovo accordo di cooperazione e integrazione bilaterale, noto come Trattato di AquisgranaImmagine via Reuters


La cancelliera tedesca Angela Merkel è d'accordo, aggiunge le sue osservazioni : "Lo stiamo facendo perché viviamo in tempi speciali e perché in questi tempi abbiamo bisogno di risposte risolute, distinte, chiare e lungimiranti." L'accordo, che viene descritto come scarso su specifiche o dettagli, si concentra sui legami di politica estera e di difesa reciproca  tra Berlino e Parigi. 
"Il populismo e il nazionalismo si stanno rafforzando in tutti i nostri paesi", i funzionari di Merkel dell'UE alla cerimonia. "Settantaquattro anni dopo la fine della seconda guerra mondiale, ciò che sembra evidente da sé stesso viene rimesso in discussione ancora."
Macron ha detto che "chi dimentica il valore della riconciliazione franco-tedesca si rende complice dei crimini del passato . Coloro che ... diffondono menzogne ​​stanno facendo del male alle stesse persone che fingono di difendere, cercando di ripetere la storia ".
E in un commento che ha formulato un'altra affermazione secondo cui i due leader stanno cercando di formare un "esercito dell'UE", Merkel ha detto poco prima di firmare il trattato:  "Il quarto articolo del trattato dice che noi, Germania e Francia, siamo obbligati a sostenerci e aiutarci a vicenda , anche attraverso la forza militare , in caso di attacco alla nostra sovranità ". 
Il testo del trattato aggiornato include l'obiettivo di uno "spazio economico franco-tedesco con regole comuni" e una "cultura militare comune" che la Merkel ha affermato potrebbe "contribuire alla creazione di un esercito europeo" .
Più avanti, prima di un incontro con la stampa, la Merkel ha sostenuto ulteriormente l'idea di un esercito europeo comune:
Abbiamo fatto passi avanti importanti nel campo della cooperazione militare, questo è positivo e ampiamente supportato in questa casa. Ma devo anche dire, vedendo gli sviluppi degli ultimi anni, che dobbiamo lavorare su una visione per stabilire un vero esercito europeo, un giorno .
Ha chiarito che la nuova organizzazione militare non esisterebbe come contropartita o in concorrenza con la NATO, in modo analogo ai precedenti commenti che ha fatto davanti al Parlamento europeo.
In precedenza a novembre aveva assicurato: "Questo non è un esercito contro la NATO, può essere di buon complemento alla NATO". Questo è stato detto  a sostegno delle dichiarazioni di Macron di inizio novembre in cui ha parlato del proposto esercito UE , "Dobbiamo proteggerci  dalla Cina, dalla Russia e anche dagli Stati Uniti"  - parole che sono state rilasciate dopo l'annuncio iniziale del presidente Trump che il Gli Stati Uniti si ritirerebbero dal Trattato sulle forze nucleari a intervallo intermedio (INF).
Nonostante tali assicurazioni, gli analisti sostengono che il sottoprodotto naturale e a lungo termine di un "vero esercito europeo"  come suggeriscono Macron e Merkel   sarebbe la lenta erosione e distruzione del potere degli Stati Uniti nella regione, che indebolirebbe senza dubbio l'alleanza della NATO
La cosa più vicina a un "esercito UE" che esiste (se può essere chiamato anche questo) - la politica di sicurezza e di difesa comune (PSDC) - è generalmente percepita come un meccanismo dell'Unione Europea di risposta civile e di emergenza  per essere inefficace sotto la minaccia di una vera invasione militare o di un evento importante. 
Nel frattempo forse un prototipo dell'esercito UE è già in azione per le strade di Parigi, rivelando ciò che i critici temono possa effettivamente essere utilizzato in futuro ...





So now we have combat ready armored vehicles with the EU flag which are being used against unarmed European protesters who are demonstrating against a pro EU authoritarian regime.

Still think the is a “project for peace”?




L'atteso respingimento è arrivato rapidamente e ferocemente quando Marine Le Pen, la leader del partito Raggruppamento Nazionale di Francia, ha attaccato l'aggiornamento del trattato di Aquisgrana definendolo "un atto che rasenta il tradimento" , mentre altri temevano che si trattasse di un tentativo di creare una "super UE" all'interno del blocco.
Alexander Gauland della tedesca Alternative für Deutschland (AfD),  ad esempio, ha avvertito :
Come populisti, insistiamo sul fatto che prima ci si prende cura del proprio paese ... Non vogliamo che Macron rinnovi il suo paese con denaro tedesco ... L'UE è profondamente divisa. Una speciale relazione franco-tedesca ci allontanerà ancora di più .
Il ministro degli Interni di  destra, Matteo Salvini, ha avvertito all'inizio di questo mese che il suo paese potrebbe cercare  un "asse italo-polacco" per sfidare l'intera premessa di un "motore franco-tedesco" che guida la centralizzazione europea.
Notevole aspetto della firma di martedì è che il documento di Aquisgrana dà la priorità alla Germania, che alla fine verrà accettata, come membro permanente del Consiglio di sicurezza dell'ONU, che impone come priorità alla diplomazia franco-tedesca. Un tale scenario futuro nel Consiglio di sicurezza sposterebbe il potere in modo significativo a favore di un blocco degli alleati occidentali , Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia, e la Germania   che voterebbe al loro fianco.
*****



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!