lunedì 11 aprile 2016

Scienziati USA confermano i timori russi di un nuovo Pianeta, e avvertono che presto interesserà la Terra 

Sorcha Faal



Una nuova appendice aggiunta alla massiccia relazione della Aerospace Defence Forces ( ADF ) relativa al misterioso nuovo pianeta confermato di essere il più esterno del nostro sistema solare, dice che uno scienziato americano ha confermato molte delle sue conclusioni e ha inoltre dichiarato che la nostra Terra è ora sotto minaccia diretta da questo corpo celeste e che potrebbe iniziare a danneggiare la nostra Terra da questo mese .

Come avevamo precedentemente riportato ( Misterioso pianeta espulso da buco nero al centro della galassia potrebbe prossimamente collidere con la Terra ), l'ADF è  sempre più " allarmato " per la minaccia che questo misterioso nuovo pianeta pone alla Terra dal momento in cui è stato scoperto dalla National Aeronautics and Space Administration ( NASA ) nel 2005 e dalla conferma finale della sua esistenza a gennaio dagli scienziati del California Institute of Technology ( Caltech ).


Ai timori della Russia su questo misterioso pianeta si aggiungono le informazioni segrete della NASA su  esso fornite alle autorità della Federazione dall'esperto di computer  Lloyd Albright della NASA (nel 1999) e dall'astronauta degli Stati Uniti e della Marina Capitano Lisa Nowak (nel 2007) Albright  aveva così paura che si nascose in una grotta e la Nowak ha detto ai suoi intervistatori russi " non dirò a nessuno la verità " e " non ho mai creduto nella Bibbia, ma ora lo devo "

La nuova appendice aggiunta oggi, a questo rapporto, viene da Daniel Whitmire , PhD, professore emerito di Fisica presso l'Università della Louisiana, in un articolo scientifico scritto per dell'Università di Oxford Monthly Notices della Royal Astronomical Society sostiene che questo misterioso pianeta, chiamato anticamente dai sumeri Nibiru , è " arrivato vicino ​​al nostro collo di boschi" ( [è la cintura di kuiper?]), e  la distruzione causata dal suo " inganno gravitazionale " si terrà questo mese , come ha fatto numerose volte prima, ogni volta che passava vicino alla terra.

Medico-scienziato Whitmire e il suo collega, John Matese, ha prima pubblicato la ricerca sulla connessione tra questo pianeta misterioso e le estinzioni di massa sulla Terra sulla rivista Nature nel 1985 , continua il rapporto, e che, nel gennaio scorso, i ricercatori del Caltech hanno stimato la sua dimensione come è di circa 10 volte la massa della Terra .





Tuttavia, questo rapporto fa notare, anche che entrambi, il medico-scienziato Whitmire (1)e i ricercatori del Caltech ricercatori, dicano sia un fatto che questo misterioso nuovo pianeta ora esista nel nostro sistema solare, ma, non sono d'accordo sulla sua attuale orbita .

Scienziati ADF nella loro relazione però fanno notare che la " meccanica orbitale " di questo misterioso pianeta è da considerare poi con il " caos causato elettromagneticamente " che rappresenterà nel nostro sistema solare, e sulla Terra, dicono, potrebbe essere manifestato da violenti terremoti in aumento, massicce esplosioni vulcaniche, e disastri naturali causati da cambiamenti  al nostro Sole (aumento / diminuzione delle macchie solari), per non parlare delle centinaia, se non migliaia, di asteroidi che potrebbero  impattare sulla Terra.

Importante notare, conclude il rapporto in appendice, è che a differenza degli scienziati occidentali che aderiscono alla teoria gravitazionale non dimostrata del nostro universo, gli scienziati russi l'attribuiscono alla teoria elettrica (3)creando tra questi due corpi di esperti un " divario incompatibile " di conoscenza che non può essere colmato.




Aprile 10, 2016 © UE e USA Tutti i diritti riservati. Il permesso di utilizzare questo rapporto nella sua interezza è concesso a condizione sia citata la fonte originale  WhatDoesItMean.Com. Contenuti freebase sotto licenza CC-BY e GFDL .



Note di SD


1) Whitmire è convinto che un pianeta lontano causi estinzioni di massa sulla Terra e potrebbe farlo di nuovo


2) PROVE DI UN GIGANTESCO PIANETA  lontano nel sistema solare
http://iopscience.iop.org/article/10.3847/0004-6256/151/2/22/meta

Konstantin Batygin 1 e Michael E. Brown 1

Pubblicato 20 Gennaio 2016 • © 2016. L'American Astronomical Society. Tutti i diritti riservati. Astronomical Journal ,Volume 151 , Number 2

Esporta citazione e abstract BibTeX RIS

abstract

Analisi recenti hanno dimostrato che le orbite lontane all'interno del disco diffuso mostra la Cintura di Kuiper un raggruppamento inaspettato nei loro rispettivi argomenti del perielio. Mentre diverse ipotesi sono state avanzate per spiegare questo allineamento, ad oggi, un modello teorico in grado di rappresentare con successo per le osservazioni resta sfuggente. In questo lavoro abbiamo dimostrato che le orbite di oggetti distanti Kuiper Belt (KBOs) non si raggruppano solo argomento del perielio, ma anche nello spazio fisico. Abbiamo dimostrato che le posizioni perielio e piani orbitali degli oggetti sono strettamente limitati e che tale raggruppamento ha solo una probabilità di 0,007% che sia dovuto al caso, richiedendo così un'origine dinamica. Troviamo che l'allineamento orbitale osservata può essere mantenuto da un pianeta eccentrico distante con massa 10 m ⊕ cui orbita giace circa sullo stesso piano di quelle dei KBOs lontane, ma il cui perielio è di 180 ° dai perieli dei corpi minori. Oltre alla contabilità per l'allineamento orbitale osservato, l'esistenza di tale pianeta spiega naturalmente la presenza di oggetti ad alto perihelion Sedna simili, così come la raccolta noto di alte oggetti semiasse con inclinazioni tra 60 ° e 150 ° la cui origine prima era poco chiaro. l'analisi continua di entrambi gli esterni oggetti del sistema solare lontani e fortemente inclinati offre l'opportunità per testare la nostra ipotesi, nonché limitare ulteriormente gli elementi orbitali e la massa del lontano pianeta 


3) Teoria dell'Universo Elettrico
www.electricuniverse.info/Electric_Universe_theory

La teoria dell'Universo Elettrico sostiene che l'elettricità ha un ruolo più importante dell'universo, che è generalmente accettato (vedi anche " energia elettrica in tutto l'Universo ").

Come teoria, offre spiegazioni dei vari fenomeni naturali e astrofisici, alcuni dei quali crediti sono meglio compresi, senza la necessità di varie 
spiegazioni  ad hoc. Come con qualsiasi teoria, l'universo elettrico fa previsioni che sono stati testati, ed è pubblicato in entrambi i documenti  peer-reviewed e libri popolari.

La teoria dell'Universo Elettrico è interdisciplinare, integrando e sostenendo soggetti diversi come la scienza (astronomia, geologia, fisica), con le scienze morbide come la storia antica e la mitologia comparata.

Forse non a caso, l'Universo Elettrico è diventato anche il bersaglio di pseudo-scettici, le cui critiche consistevano di argumentum ad hominem , incomprensioni, false dichiarazioni, e l'etichettatura come pseudoscienza .




Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!