martedì 28 maggio 2019

Come mai i Caschi Bianchi falsi "Sanitari" di ISIS Hanno Forniture Mediche Tedesche?
Sa Defenza 





HAMA - L'esercito siriano ha trovato forniture di attrezzature mediche, alcune di fabbricazione tedesca, in un ospedale da campo presumibilmente posseduto dal gruppo Caschi Bianchi, secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa statale SANA.

L'agenzia ha citato fonti locali non identificate dicendo che la scoperta è stata fatta nella città di Qal'at al-Madiq nella provincia di Hama.

Oltre alle forniture mediche che includevano defibrillatori automatici esterni e strumenti chirurgici, i soldati siriani hanno anche scoperto maschere antigas con filtri, oltre a indumenti di protezione chimica e altre attrezzature.

La scoperta arriva pochi giorni dopo che il rappresentante russo Vladimir Safronkov ha detto a una riunione del Consiglio di sicurezza dell'ONU che l'organizzazione non governativa dei Caschi Bianchi (ONG) sta preparando nuove provocazioni nella provincia di Idlib.


"La squadra pseudo-umanitaria dei Caschi Bianchi continua a preparare nuove provocazioni per accusare le autorità [siriane] di usare agenti tossici", ha detto Safronkov.

I governi siriano e russo hanno ripetutamente accusato i Caschi Bianchi di aver messo in scena una serie di falsi attacchi in Siria che prevedevano l'uso di armi chimiche per far ricadere la responsabilità sul governo siriano e per fornire ai paesi occidentali il plausibile pretesto dell'intervento nella Repubblica araba siriana.

La ONG è stata avvistata più di una volta a causa di falsi attacchi, incluso nell'aprile 2018, quando Caschi Bianchi hanno pubblicato le foto dei medici degli ospedali di Douma che curavano pazienti che avevano subito un presunto attacco chimico dall'esercito siriano.

Damasco respinse con veemenza le accuse, denunciando l'attacco come provocazione scenica. Dopo le provocazioni chimiche dei terroristi, oltre 100 missili sono stati lanciati da Stati Uniti, Regno Unito e Francia su vari siti governativi in ​​Siria in risposta al presunto uso di armi chimiche contro la popolazione civile.

Il maggiore generale Viktor Kupchishin, capo del Centro russo per la riconciliazione siriana, ha affermato che operatori di media stranieri nella provincia siriana di Hama hanno ripreso  false immagini TV sulla "morte" di una famiglia dovuta  presumibilmente all'uso di armi chimiche da parte delle truppe siriane.






















*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/05/come-mai-i-caschi-bianchi-falsi.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse.



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!