domenica 11 novembre 2018

Il Parlamentare Ucraino Predice Giustamente Un Futuro Spiacevole Per Il Paese : "Il Collasso Continuerà"

Paul Antonopoulos


Anche i parlamentari ucraini si stanno facendo avanti e accennano a un minimo di verità sul potere [a Kiev], anche se forse dipende solo dall'avvicinamento della scadenza elettorale dello stato oggi impoverito.
Presto, in Ucraina non ci sarà più né economia né protezione sociale, e lo stato collasserà a motivo della mancanza di volontà politica per ristabilire la pace nel paese, ha detto una deputata ucraina.

L'opinione è stata espressa dalla parlamentare della Rada Suprema (parlamento ucraino) Natalia Korolevskaya (foto a dx) al canale televisivo NewsOne.

"Credo che il futuro presidente dell'Ucraina debba assolvere a un unico compito: riportare la pace nel paese e dopo, se vuole, può andarsene. Questo collasso continuerà nel futuro ", si è 
 lamentata.

Ha poi aggiunto che i politici ucraini sostengono la pace nel paese solo a parole, ma non prendono alcuna iniziativa per raggiungerla.

"Tutti i politici attuali gridano, dopo aver letto quanto dicono i sociologi, di sostenere la pace, ma nessuno presenta un vero piano su come raggiungerla. E nessuno vuole assumersi la responsabilità per il ritorno della pace ", ci ha detto.

Nell'aprile 2014, le autorità ucraine hanno lanciato un'operazione militare contro l'autoproclamata Repubblica popolare di Donetsk e la Repubblica popolare di Lugansk, che ha dichiarato l'indipendenza dopo il colpo di stato nel febbraio 2014. Secondo gli ultimi dati delle Nazioni Unite, oltre 10.000 persone sono state le vittime del conflitto.

La questione della risoluzione della situazione nel Donbass è in discussione, anche nelle riunioni del gruppo di contatto a Minsk che, dal settembre 2014, ha già adottato tre documenti che regolano le misure per mitigare il conflitto. Tuttavia, anche dopo gli accordi di tregua, le sparatorie continuano.

Anche questo è arrivato di recente, il deputato della Rada Suprema (parlamento ucraino) Igor Mosiychuk ha minacciato la Russia dell'occupazione e la divisione territoriale del paese.

La dichiarazione è stata pubblicata dallo stesso parlamentare su Facebook.

Il politico ucraino ha presentato la sua versione della storia, affermando che nel 1612 Mosca non fu liberata dagli invasori polacchi ma dagli ucraini. E dice che, due terzi delle truppe espulse dalla capitale russa erano composte da cosacchi ucraini.

A questo proposito, il deputato ha detto che Kiev può adottare le stesse misure e, nel prossimo futuro, occupare più città russe.

"La storia si ripete. La moderna Mosca [vecchio nome della Russia] deve aspettarsi una nuova occupazione dall'Ucraina ", ha detto, aggiungendo che solo questo scenario può soddisfare la" nazione dei guerrieri ".

Non è la prima volta che i politici ucraini fanno dichiarazioni ostili sulla Russia. Recentemente, lo stesso deputato ucraino Igor Mosiychuk ha minacciato di distruggere il ponte in Crimea. Così, a maggio, ha definito la costruzione "infrastrutture nemiche" e ha sottolineato che avrebbe partecipato personalmente alla sua distruzione se fosse stato ministro della Difesa.

La Crimea si è riunita con la Russia nel 2014 dopo un referendum in cui oltre il 96% dei residenti ha votato per la riunificazione. Tuttavia, Kiev considera ancora la penisola come territorio ucraino. Le autorità russe hanno ripetutamente sottolineato che la riunificazione è avvenuta in modo legale, in conformità con il diritto internazionale.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2018/11/il-parlamentare-ucraino-predice.html

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!