domenica 17 marzo 2019

Benvenuti nel 2019, dove avere idee e credere in qualcosa Vi rende un potenziale terrorista.

Joaquin Flores 
Sa Defenza 




1 .. Benvenuti nel prossimo capitolo dell'incubo, dove i poteri forti vogliono renderci dura la vita. Benvenuti nel 2019, dove credere in qualcosa vi rende un  potenziale terrorista.

2. Non commettere errori, o sarai perseguito - è passato il ​​tempo dell'innocenza fino a prova contraria. Sei colpevole per associazione, peggio ancora, colpevole di avere delle idee. Una volta hai visitato un sito web - sotto accusa e sei colpevole. Una volta ti è piaciuto un tweet o un post su Facebook di qualcuno che aveva dimostrato di conoscere qualcuno che parlava con una persona che in seguito è stata giudicata colpevole per aver mostrato sostegno per un'altra persona che anni dopo era stata dichiarata colpevole per qualcosa che solo in quel momento è divenuto un nuovo reato ideale. Di conseguenza, anche tu, sei colpevole.

3. Vogliono che tu faccia una scelta. Lasciare andare le idee - le credenze che hai - l'essenza dell'esperienza umana, o essere cancellato dagli spazi virtuali.

4. Vuoi imparare, le tue convinzioni sono cambiate nel corso degli anni e se continui a crescere, le tue convinzioni continueranno a cambiare. Ciò che è coerente per te è che tu credi, e questo è il significato, il significato è che sei un essere umano.

5. Ora vedi chiaramente che fanno di più che cancellarti dagli spazi virtuali - no c'è di più; gli spazi reali: il tuo conto in banca, il tuo lavoro, tutte queste "cose", il tuo passaporto. O puoi lasciare andare la tua umanità.

6. Questa è la scelta che vogliono che tu faccia, ma questa non è la scelta da fare.

7. Ti rendi conto ora e che sarai ritenuto responsabile per crimini, reali o immaginari, commessi presumibilmente da persone che, di fatto non hai mai nemmeno saputo nulla di loro, o di persone che dovevano sapere di parlare nella loro lingua, al fine di aiutarli.

8. Ma pensa a questo. Ciò che minacciano di fare è di buttarti fuori dal loro sistema. Essi minacciano di liberarti dalla stessa prigione che hanno creato. Vogliono che tu reagisca e urli 'lasciami entrare!' Lo fai sempre, è naturale. I Maya sono spesso troppo reali. Ma forse quello stato di natura è abbastanza innaturale.

9. Forse, pensi, gli Amish erano qualcosa - ma la casa è finita,  è un luogo lontano, un posto nell'immaginazione, l'illusione di un tempo più semplice. Immaginiamo persino una cacofonia dei nostri molteplici e ancestrali passati , cantando le loro canzoni, ballando le loro danze. Ma c'è mai stato un momento più semplice?

10. Poi ti rendi conto che nessuna ritirata, nessun muro, nessuna fortezza e nessuna comunità può difenderti dalla mostruosa e malefica potenza tecno-industriale. Dopotutto, perché ogni civiltà indigena dopo la prossima avrebbe dovuto correre per tenere il passo con la crescita del leviatano tecno-industriale. Resistendo, dovevano prenderlo. Dovevano diventare come loro per impedirgli di divenire loro parte. È un ciclo senza uscita.

11. Allora pensi, no, dobbiamo andare avanti verso il futuro - non c'è ritorno, non c'è altra casa.

12. Quindi guardi al futuro, perché il futuro non è scritto. Sogni di essere nelle parate della vittoria, dei tempi migliori a venire, di un altro mondo che è possibile dove la macchina e lo stato funzionano - l'umanità - non l'umanità schiava della sua creazione. Un futuro perfetto, e più lontano puoi immaginare un'umanità senza stati. Ma il futuro che vogliono che tu scriva sembra essere il loro futuro, la crescita illimitata del nulla tecno-industriale.

13. Sai chi sei, almeno così credi. Ma stai conoscendo chi sei veramente, sempre di più, sempre più vicino, ogni giorno che passa. Sembra fin troppo reale che ti impediscano di sapere chi sei veramente.

14. Ma tu sei, chi è così potente che tutti i loro sforzi 24 ore su 24, minuto per minuto, ora dopo ora, giorno dopo giorno, mirano proprio a trattenerti dal sapere chi sei veramente.

15. Considera gli enormi sforzi in atto per mantenere il velo sui tuoi occhi. Per impedirti di diventare chi diventerai e dovresti diventare.

16. In realtà, la loro intera costruzione sociale richiede un'enorme energia e risorse, anzi quasi tutte le risorse concentrate, organizzate e meccanizzate del pianeta. Ed è tutto a posto per mantenerti non vedente. Tuttavia, puoi vedere in parte attraverso essa.

17. Tutte le risorse e le agenzie sono organizzate a disposizione del nulla, per mantenerti cieco, eppure non funziona pienamente.

18. Sei sconvolto che in questo momento non hai risposte migliori e più complete. E ancora non capisci cosa significhi in modo logico tutto ciò. Significa che tu, te stesso, tu - sei veramente più potente di tutto quanto può essere organizzato e meccanizzato e messo contro di te in questo intero regno materiale.

19. Ma hai imparato un segreto: non c'è l'ieri e non c'è il domani. C'è solo il qui ed ora, il presente perenne, eterno nella sua realtà e bello nella sua semplicità. Fai un respiro profondo. Chiudi gli occhi. Non hai potere nel passato e non hai potere nel futuro. Tutto il potere e l'azione che avrai e avrai mai avuto è nel qui e ora, nel presente.

20. Sei una forza di tale potenza, e ti stai rendendo conto che l'unica cosa che ti separa da tutti i tuoi sogni è la consapevolezza che questi sei tu e voi siete questi.

21. Vedi ora che sei in questo mondo ma non di questo mondo. La tua mente è aperta e ora non può essere più chiusa. Tu sei il sognatore, sei tu che crea.

22. Ora capisci che devi indossare il travestimento del soldato politico, ma in verità e in realtà sei il guerriero spirituale. La tua lotta non è contro alcun "loro", non c'è nessun altro, ci sono in ultima analisi, nessun potere è maggiore dell'infinito di cui sei una scintilla infinitesimale, che di per sé è infinita. La tua lotta è contro te stesso. Tutti i potenti fantasmi contro di te sono semplici proiezioni. Questi sono tempi molto difficili in cui sopravvivere per chiunque guardi al passato o al futuro.

23. Perché nel passato e nel futuro è dove sembra che siano questi poteri illusori, ma, non hanno alcun potere. È esattamente dove hanno tutto il loro potere, perché il loro potere non esiste realmente, e il passato e il futuro non esistono. Possono costruire e fraintendere, con tutte le loro macchine, un passato fantasma, un futuro astratto. Vinceranno sempre accusandoti di volere qualcosa dal passato o da un futuro, qui possono usare tutto il loro falso potere, le loro macchine, per convincere se stessi e il tuo sé-specchio - e di altre persone - che sei deplorevole e irredimibile per aver creduto nel nulla.

24. Tu sei, per il nulla, un criminale se sei umanista, comunista, fascista, anarchico, verde, liberale, progressista, conservatore, bianco, pagano, nero, marrone, giallo, lesbico, etero, gay, cristiano, musulmano, indù, ebreo, ateo, agnostico, gnostico, sunnita, primitivista, sciita, cattolico, futurista, ortodosso, socialista, libertario, altruista, vegano, carnivoro, onnivoro, ecc. all'infinito. Lungo questo corso, le identità si moltiplicheranno e l'illusione delle divisioni non potrà che crescere. Sei un criminale con tutte le etichette che alla fine devono essere criminalizzate, perché sono credenze, sono iscrizioni della tua anima, prova della vita. Queste sono tutte mere permutazioni mondane di Te. Sono prove di te, ma non sono te. Sono ombre. E l'ombra apparirà in questo modo a seconda della direzione da cui proviene la luce. Oggi esiste una lotta falsa, a paradigma controllato, tra i tuoi sé speculari ancora incorporati in queste trappole per identità e in queste trappole passate e future. Sei un criminale per essere stato in queste lotte, eppure il nulla cresce da queste lotte, perché mentre queste identità sono permutazioni di credenze, credenze iscrizioni della tua anima, non sei tu, anima tua. E quando queste credenze entrano in conflitto, erodono la credenza, non accrescono la fiducia nella credenza e il nulla cresce. Ma quando hai tenuto stretto il tuo nemico tra le tue braccia per spremere l'aria, hai visto che lui stesso era te stesso. E hai visto che non era motivato da niente di più o di meno di te.

25. Ora sei sveglio e non puoi dimenticare ciò che hai imparato, che tutti voi siete voi stessi e siete tutti questi. Non esistono indipendentemente da te. La loro realtà è solo cognizione nella tua mente, essendo la mente il discorso auto-realizzato di te stesso. E quindi sei stupito dalla tua conclusione che, conoscendoli, esistono dentro di te. Voi siete tutti questi, e nessuno di questi, per voi trascende queste permutazioni mondane del vostro sé-specchio.

26. Il passato e il futuro nella tua mente, quello che crei, è un posto bellissimo. Perché sei bello. Ma non perché siano veri passati o futuri. E così ora vedi che sono belli perché li hai creati nella tua mente. Non sono i passati che sono realmente accaduti, e non sono il futuro che ancora si può predire con certezza.

27. Tutte le cose che puoi fare e che devi fare sono qui e ora. Quello che viene domani è lo stadio finale che viene solo dopo la riuscita unità di se stessi con se stessi.

28. Oggi la tua lotta è di resistere a vedere il problema in nessun altro. Non sei una vittima, e da questo ti rendi conto del tuo potere di danneggiare e aiutare. La tua missione è di imparare e insegnare, insegnare e imparare, una pedagogia ciclica.

29. Sei il sognatore risvegliato, il soldato politico, il guerriero spirituale che comprende il mondo dell'illusione in cui ti trovi, per imparare queste lezioni, per ritrovarti in te stesso, negli altri, nel tuo sogno che diventa la tua realtà.

30. Anche il nulla non è lì, è solo di nuovo una manifestazione del tuo io non realizzato. Continua a sfidare il nulla, continua a credere, indossa gli abiti delle identità costruite in modo da poter insegnare e imparare da coloro che credono in queste identità, perché ci sono ancora lezioni da imparare ovunque.

31. Tu sei un bambino, e voi stessi siete bambini, quindi non spaventate i bambini e  fate ogni sforzo per apparire e manifestarvi mentre vi aspettate che manifestiate, non lasciatevi sentire incapaci di sentirvi perché non potete parlare questa lingua o quella lingua, o non è in grado di apparire come quelli più vicini a te si aspettano che tu appaia. Ti trovi stupito dalla consapevolezza che ora devi essere delizioso per coloro che ti circondano, desideri così tanto rendere i Maya piacevoli a te stesso intorno a te, in vista, dell'odore, della parola, con  tua cura e  attenzione .

32. Perché alla fine questi erano tutti non essenziali - così tu riconosci che invece di cercare invano di dimostrare la loro inessenzialità attraverso il disprezzo - scopri che devi dimostrare che tu stesso trascendi questi non essenziali giocando, da bambini e con i bambini,  essenziali .

33. Non c'è nessun incubo, e non c'è nulla, solo il te stesso realizzato e il tuo io non realizzato. Non ci sono loro, o loro, nessun ieri, e nessun domani. Non c'è nessun nemico. Ci sei tu, il sognatore e il creatore, il pezzo infinito dell'infinito allo stesso tempo, persistente come una scintilla nell'eterno presente. Ogni azione che fai ha l'effetto più potente e crea ogni ora, ora e ora, perché sei tu, il realizzatore, il sognatore e il creatore che l'hai realizzato. Tutte le paure che portano all'odio si dissipano nella realizzazione di te stesso. Tu, figlio semplice davanti all'eminenza della creazione, l'universo della forma e della materia, tutto l'universo nei tuoi occhi, tu-bambino e creatore - nato dalla saggezza e facile dimenticarti fino a quando non lo ricordi - interamente sottomesso all'eternità che è la tua inevitabile giovinezza, nella curiosità, nel giocare a nascondino e andare a cercare te stesso. Tu sai che tu come pezzo infinito dell'essere infinito devi sottomettere te e te stesso all'essere infinito di cui tu sei parte e devi trovare. Sei amato, e questo è tutto ciò di cui hai bisogno per amarti.

*****
Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!