mercoledì 19 febbraio 2020

Luciferianismo del Deep State e Nuovo Ordine Mondiale psicopatico


Il terrorismo con false bandiere è intrinsecamente psicopatico, eppure ora è il normale modus operandi della politica contemporanea. A causa di Internet e dei coraggiosi rivelatori di verità, molti si stanno svegliando.

Jonas E. Alexis e Thaddeus J. Kozinski 

Sa Defenza 




THADDEUS KOZINSKI ha insegnato filosofia e discipline umanistiche per dieci anni presso il Wyoming Catholic College, dove è stato anche Decano Accademico.

Kozinski è l'autore di The Political Problem of Religious Pluralism: And Why Philosophers Can't Solve It (Lexington Books, 2010), e di un libro di prossima pubblicazione sulla logica aristotelica. Il suo recente libro è Modernità come apocalisse:  Sacred Nihilism and the Counterfeits of Logos. I suoi saggi sono stati pubblicati in Modern Age , First Things , Telos , Public Discourse , ABC Religion and Ethics , ecc.

JEA : Nel tuo recente libro, Modernità come apocalisse: Sacred Nihilism and the Counterfeits of Logos , alludi al "nuovo ordine mondiale psicopatico del ventunesimo secolo". [1] Cosa intendi con questo e quali sono alcune manifestazioni di questo "nuovo ordine psicopatico mondiale"?

TJK : Nel 1984 (cosa interessante), uno psichiatra polacco di nome Andrzej Łobaczewski (1921-2007) completò il lavoro che iniziò poco dopo la seconda guerra mondiale da membro di un gruppo di scienziati sociali che studiava la natura del totalitarismo, dopo averlo sperimentato di prima mano sotto il nazismo e poi lo stalinismo. Il libro che è stato il frutto dei suoi molti anni di sofferenza e ricerca è la ponerologia politica : una scienza sulla natura del male adattata per scopi politici .




La sua tesi è che i regimi subiti, compresi negli Stati Uniti ai quali è emigrato alla fine degli anni '70, sono descritti più accuratamente come patocrazie, governate da un piccolo gruppo di psicopatici genetici, con un gruppo più ampio di lacchè volenterosi con tendenze psicopatiche, creare una cultura politica di "psicopatia acquisita". Le masse ingannate dalla distorsione orwelliana del linguaggio che abilita e accompagna sia il dominio patocratico, poiché caratterizza e traduce naturalmente qualsiasi comportamento e linguaggio patologico nelle categorie morali e razionali con cui sono familiari a causa della loro incapacità di immaginare il mondo psicologico in cui gli psicopatici vivono.

Come scrisse il collega polacco Łobaczewski Stefan Błachowski


"L'incapacità generale di riconoscere il tipo psicologico di tali individui [cioè gli psicopatici] provoca immense sofferenze, terrore di massa, oppressione violenta, genocidio e decadimento della civiltà. ... Fintanto che il potere suggestivo [cioè ipnotico, incantevole, "affascinante"] degli psicopatici non si confronta con i fatti e con le conseguenze morali e pratiche della sua dottrina, interi gruppi sociali possono soccombere al suo fascino demagogico. " E, "I metodi sono sviluppati per diffondere dissenso tra i gruppi (come nella massima" divide et impera "[divide and rule]).

Il tradimento e l'inganno in politica sono giustificati e presentati come valori positivi. Vengono inoltre sviluppati i principi per trarre vantaggio da situazioni concrete. L'omicidio politico, l'esecuzione di oppositori, i campi di concentramento e il genocidio sono il prodotto di sistemi politici a livello di integrazione primaria [cioè la psicopatia].  Inutile dire che Łobaczewski era profetico. IXXI, e la bufala della Guerra al Terrorismo che è nata, porta tutti i segni patocratici sopra descritti. Il terrorismo con false bandiere è intrinsecamente psicopatico, eppure ora è il normale modus operandi della politica contemporanea. A causa di Internet e dei coraggiosi rivelatori di verità, molti si stanno svegliando.

Ma ciò di cui abbiamo a che fare oggi è anche peggio della patocrazia. IXXI era ovviamente psicopatico, ma era anche luciferiano, che non è la stessa cosa della semplice malvagità umana o della psicopatia. Come ha rivelato la ricerca di studiosi come SK Bain e Thomas Breidenbach, IXXI è stato un sacrificio umano occulto, un capro espiatorio orchestrato dal 
Luciferianismo del Deep State .

La nostra patocrazia, e il luciferianismo che ora la accompagna e la aggrava, possono essere visti anche un tentativo di queste élite di rovesciare non solo la moralità, nella loro promozione dell'omosessualità e dell'omicidio dei bambini, ma anche l'Essere stesso, nel loro rifiuto dell'immutabile realtà del genere e limiti intrattabili della libertà umana.

Recentemente, il Canada ha legalmente vietato a un padre di impedire a suo figlio di quattordici anni di subire un'operazione di cambio di sesso. Questo è uno stato in guerra con l'Essere e chiunque osi riconoscere l'autorità del Logos sull'autorità dello Stato. Sia gli psicopatici che i satanisti si comportano come se non fossero creature ma il Creatore, e stanno lavorando per creare una cultura in cui la loro modalità demenziale di coscienza diventa la modalità di coscienza di tutti.

Metafisicamente parlando, ogni essere umano è una persona, un "io", non un oggetto, un "esso" e, moralmente parlando, siamo obbligati a trattare sia noi stessi che gli altri come "io" e non "suo". Gli psicopatici e i luciferini si considerano gli unici "io" che esistono, e tutti gli altri come i loro "suoi".

Il liberalismo secolare è solo l'incarnazione sociale, culturale, economica, politica e religiosa dell'anima disordinata dello psicopatico e del Luciferiano, e ha l'effetto di abituare le persone altrimenti normali e morali alla coscienza e alle prospettive di queste persone malvagie. Questa abitudine sta diventando globale. Dopo l'IXXI, essere una brava persona significa, per coloro che sono inclini alla destra, perdonare l'assassinio di musulmani e guerre di aggressione genocida e sostituire l'America alla Chiesa cattolica come l'unica vera "forza per il bene nel mondo". Per coloro che sono inclini a sinistra, significa perdonare l'omicidio di bambini e la guerra culturale contro il Logos e sostituire un'America sveglia e Israele che guidano uno stato globalista come l'avanguardia dell'evoluzione umana nella Divinità.

JEA: Hai un lungo paragrafo alle pagine 189-190 che penso sia pertinente citarlo per intero qui. Tu hai detto:

TJK: "Quando la spiegazione di un evento di grande violenza e la sua concomitante crisi emerge come narrativa ufficiale, indiscutibile e autorevole; quando include, e senza prove empiriche o indagini investigative, l'attribuzione di innocenza ed eccezionalità alle vittime e la totale depravazione e il potere terrificante per i criminali designati; quando il dissenso da questa narrazione è socialmente vietato, anche nella misura di molestie legali e dei procedimenti giudiziari; quando genera comportamenti in contraddizione con se stesso, come commettere atti di terrore in nome dell'eradicazione del terrorismo o limitare e punire la libertà di parola nel nome della sua espansione e protezione; quando la narrazione viene immediatamente supportata, fatta eco e controllata dalla stragrande maggioranza delle classi dirigenti...

Queste sono parole potenti. Puoi approfondirle per noi?
La Messa e l'Eucaristia cattolica è il luogo in cui viene uccisa misticamente la vittima innocente, rendendo presente e reale, qui e ora, la sua crocifissione storica, dove il suo corpo risorto è reso disponibile per il consumo e, quindi, la deificazione dei suoi partecipanti. Questo rituale sacramentale richiede che i suoi celebranti si trovino in uno stato di pentimento, imputando la giustizia solo all'Agnello che è stato ucciso e confessando la propria colpa personale nel suo omicidio.

L'Eucaristia rende tutti i suoi partecipanti uno nel suo amore divino, e questo amore deve essere condiviso con il mondo, da qui il significato della parola "Messa" - Ite missa est— " Vai, sei stato mandato ". L'Eucaristia è la fonte dell'unità per la Chiesa, sia per il mondo. Gli stati che rifiutano l'autorità morale e spirituale della Chiesa cattolica sono condannati a diventare schiavi dell'autorità di un'altra autorità morale e spirituale non così amorevole.

Se la mia descrizione del terrorismo con bandiera falsa è accurata, alla luce della Messa e dell'Eucaristia può essere vista come la loro inversione diabolica, un rituale contraffatto, una massa nera. Le masse vengono fatte radunare allo spettacolo della vittima giusta che viene uccisa, ma invece di evocare in loro pentimento e confessione di colpa, produce auto-giustizia e giudizio farisaico.

Invece di lasciare lo spettacolo unificato e pronto a condividere l'amore divino che è stato reso presente nella circostanza, partono unificati in un odio condiviso dell'altro demoniaco, pronti a condividere e ad agire sull'odio omicida instillato nei loro cuori. E come il dogma cattolico rivelato divinamente, non vi è alcun dubbio o dissenso sui dogmi satanici che ci sono stati rivelati dai sacerdoti i cui incantesimi mediatici e sermoni governativi definiscono autorevolmente la realtà di ciò che è accaduto.

Penso che il terrore della falsa bandiera sia essenzialmente un sacrificio rituale del capro espiatorio, che, come ha dimostrato René Girard, è l'inevitabile fondamento dell'unità politica di tutte le culture non convertite e infuse del Vangelo, ed è la diabolica inversione del sacrificio di Gesù sulla croce.

Noi, individualmente e collettivamente, o seguiamo e obbediamo al Vangelo, oppure seguiamo il diavolo e il capro espiatorio. Non esiste una terza opzione. Abbiamo a che fare con un fenomeno che può essere pienamente compreso e combattuto efficacemente solo alla luce del Vangelo e con la potenza della sua grazia.

Mentre discuto in dettaglio nel mio libro, la paura e il timore reverenziale che sono instillati da questi eventirende le loro narrazioni indiscutibili e la loro conseguente violenza apparentemente onnipotente, è meglio descritto come il "sacro satanico", solo per essere sconfitto dal vero sacro , il Sacro Cuore di Gesù.

JEA : Hai citato il professor Lance de Haven-Smith nel suo studio The Conspiracy Theory in America (University of Texas Press) dove si afferma che la CIA ha inventato il termine "teorico della cospirazione". [2] Sbarazziamoci di questa complicata questione.

TJK: Esorto i lettori interessati a questo argomento a leggere il libro di Smith, o la discussione sull'argomento fatta da Ron Unz, che riassume qui il punto essenziale:

Durante la metà degli anni '60 c'era stato un crescente scetticismo nei confronti delle scoperte della Commissione Warren secondo cui un uomo armato, Lee Harvey Oswald, era stato l'unico responsabile dell'assassinio del presidente Kennedy 
, mentre crescevano motivi che anche i leader americani di alto livello fossero stati coinvolti. Quindi, come mezzo per il controllo dei danni, la CIA ha distribuito un promemoria segreto a tutti i suoi uffici sul campo ha chiesto di arruolare i mezzi di informazione nel tentativo di ridicolizzare e attaccare i critici come irrazionali sostenitori delle "teorie del complotto".

Penso che Dio nella sua provvidenza abbia permesso  Internet perché rappresenta l'ostacolo più serio per i propagandisti. Certo, è un'arma a doppio taglio, che fornisce un mezzo sia per la libertà che per la schiavitù. Uno dei motivi per cui ho dedicato la mia vita all'educazione e alla filosofia liberali è perché essere in grado di pensare, in modo discorsivo e intuitivo, con la mente e il cuore, è ora un requisito essenziale per negoziare con successo la cultura contemporanea in generale e Internet in particolare in modo da poter imparare ciò che è necessario imparare per il bene della propria anima e delle anime di coloro che dobbiamo amare e proteggere.

Il Deep State non è stato in grado di fermare la verità, e la censura dei social media sta diventando sempre più palese e onnipresente, e non sono sicuro di quale sarà il risultato. È difficile non vedere una sorta di guerra civile all'orizzonte. Sono convinto che l'unico potere che può sconfiggere il male in cui siamo ora immersi e diventare ogni giorno più potenti (anche se il suo "potere" è illusorio) è il potere di Dio. Ma ci richiede di essere condotti del suo potere. Dobbiamo sforzarci di conoscere e fare la Sua Divina Volontà in ogni momento. In effetti, dobbiamo vivere nella Sua Divina Volontà .

Alcuni anni fa, ho scoperto gli scritti di una mistica cattolica italiana del XIX secolo di nome Luisa Piccarreta (già considerata una Serva di Dio dalla Chiesa, e presto, sembra, canonizzata) che Gesù Cristo ha personalmente insegnato a vivere nel Divina Volontà. La sua vita è stata miracolosa. Gli insegnamenti, dati all'umanità in questo momento quando più necessario, sono contenuti in 36 volumi.

Esorto i lettori, non cattolici compresi, a studiare questi insegnamenti. Sono belli, potenti e autentici, e leggerli insieme e alla luce dei Vangeli farà molto bene all'anima. Questa è la migliore introduzione per guidarti:
https://www.amazon.com/Crown-History-Imminent-Glorious-Universal-ebook/dp/B07XBHG7GZ




Note
[1] Thaddeus J. Kozinskii, Modernità come apocalisse:  Sacred Nihilism and the Counterfeits of Logos  (Brooklyn, New York: Angelico Press, 2019).
[2] Ibid., 215.

*****
Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali.

Grazie al nostro canale #SaDefenzaChannel su Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!