mercoledì 28 novembre 2018

PUTIN ACCUSA  DIRETTAMENTE  POROSHENKO DI AVER ORGANIZZATO LA PROVOCAZIONE NEL CANALE DELLO STRETTO DI KERCH 

Joaquin Flores





MOSCA, Federazione Russa - Con un'audace mossa diplomatica, che senza dubbio porterà conseguenze, il presidente russo Vladimir Putin accusa il leader ucraino Petro Poroshenko di aver organizzato una provocazione nello Stretto di Kerch.
"Ci sono chiari segni di una provocazione preparata in anticipo, progettata per usare questo come pretesto per imporre la legge marziale nel paese. Non ha nulla a che fare con i tentativi di regolare le relazioni tra Russia e Ucraina. Questo è un gioco dell'esasperazione ", ha detto il presidente, parlando al forum VTB Capital" La Russia chiama! ”.

Ha ricordato che le navi ucraine sono entrate nelle acque territoriali russe, che erano tali anche prima dell'annessione della Crimea.

"Senza rispondere alle richieste delle nostre guardie di frontiera, sono andati  direttamente verso il ponte. Non hanno reagito alle richieste di aspettare nell'area di attesa, gli è stato ordinato di tornare nell'area di attesa - anche dopo aver violato il nostro confine di stato, ma, sono rimasti in silenzio, e non hanno risposto ", ha aggiunto il presidente.

Le guardie di frontiera russe, come ha osservato dal capo dello stato, stavano facendo il loro dovere. "E come dovrebbero agire le guardie di frontiera? Quando navi militari invadono le acque territoriali della Federazione Russa e non rispondono, non è chiaro che cosa vogliono fare. Come dovrebbero agire? Se avessero agito in modo diverso, [le guardie di frontiera] sarebbero stati consegnati tutti alla giustizia ", ha detto Putin.

Gli esperti concordano ampiamente sul fatto che la provocazione di Poroshenko avesse lo scopo di provocare proprio la reazione russa che gli avrebbe dato il capitale politico per chiedere lo stato di legge marziale. È stato in grado di ottenere questo risultato dopo un combattimento con la Rada, arrivando a una condizione di compromesso la legge marziale per 30 giorni, e limitata a determinate regioni.

l'immagine riguarda la provocazione messa in atto dalla Marina Militare ucraina nello stretto di Kerch vicino al nuovo ponte che collega la Russia alla penisola della Crimea


Medvedev: "È Ovvio" - Poroshenko Non Ha alcuna Possibilità Di vincere le Elezioni

fort-russ 

MOSCA, Russia - Il primo ministro russo Dmitry Medvedev ha detto oggi che il presidente ucraino Petro Poroshenko non ha alcuna possibilità di vincere le elezioni in Ucraina il prossimo anno. E accade che quando il presidente ucraino ha imposto alla Rada la condizione di legge marziale "limitata" di 30 giorni, che sia gli analisti che i critici sono d'accordo nel dire che serva per migliorare le probabilità di restare al potere, tramite qualsiasi  meccanismo utile da giocare.

"È ovvio che l'attuale presidente Poroshenko non ha possibilità di vincere le elezioni da come stanno le cose al momento, e potrebbe non avere la possibilità di passare al secondo turno", ha detto Medvedev ai giornalisti.

Medvedev ritiene che le provocazioni dell'incidente nello stretto di Kerch siano state motivate per avere quei vantaggi politici che servono a Poroshenko per vincere.

Il primo ministro russo ha anche detto che l'incidente potrebbe portare a problemi economici per l'Ucraina.

"Ovviamente, questo incidente è un'ulteriore complicazione dei procedimenti in corso in Ucraina", ha affermato. "Ciò creerà seri problemi per l'economia ucraina", aggiunge, ed è ovvio che sia dannoso per le relazioni tra Russia e Ucraina.

Domenica, tre navi ucraine - Berdyansk, Nikopol e Yany Kapu - sono entrate illegalmente nel confine marittimo della Russia e sono state arrestate dalla marina russa.

In seguito, il servizio di sicurezza federale russo (FSB) ha dichiarato che le navi, che hanno tentato di utilizzare lo stretto di Kerch come ingresso al Mar d'Azov, dove le navi sono state messe in stato di detenzione dalla Russia, perché non hanno risposto ai requisiti legali di Stop.

Per il ministero degli Esteri russo, le azioni delle navi ucraine erano una provocazione e una violazione del diritto internazionale.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato durante un'intervista che potrebbe annullare il suo incontro con il presidente russo Vladimir Putin, programmato per la riunione del G20 in Argentina a causa dell'incidente navale che ha coinvolto Russia e Ucraina nello stretto di Kerch.

Trump ha anche detto di aver richiesto un rapporto completo dalla sua squadra di sicurezza nazionale che dettagli le azioni di domenica della Russia nel Mar Nero.

Il martedì precedente, la portavoce della Casa Bianca, Sarah Sanders, ha detto in una conferenza stampa che Trump prevede di tenere diversi incontri bilaterali durante il vertice del G20. Nel suo discorso ha citato, tra gli altri, l'incontro con il presidente Putin.

*****







Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!