mercoledì 7 agosto 2019

Intervista esplosiva - Maria Bartiromo lancia grandi novità sul Russiagate con Trey Gowdy…
theconservativetreehouse

Abbiamo un report, molto interessante, che spiega l'intricato spionaggio sulla campagna elettorale di Trump, che la giornalista d'inchiesta Maria Bartiromo ha esposto con grande sagacia , per farla comprendere a tutti i lettori che finora non avevano compreso granchè grazie al fumo sparso in giro  abilmente per rendere incomprensibile quanto fatto dai vari servizi di intelligence oggi indagati insieme al dipartimento di giustizia USA al servizio del Democratici. Sa Defenza


Dopo il primo segmento delle riprese di El Paso e Dayton, la signora Bartiromo ha iniziato una discussione su George Papadopoulos e le trascrizioni segrete degli informatori; dalle registrazioni , che facevano parte della sting operation dell'FBI usa con il servizio di intelligence americano , su Stefan Halpere sono ora detenuti , in evidenza,  dal procuratore americano John Durham e il generale Michael HorowitzBackground ] Ricordatevi che Gowdy ha visto queste trascrizioni.
Secondo Bartiromo quelle trascrizioni includono le riprese dell'FBI di Halper che tenta di convincere Papadopulos ad accettare assistenza dalla Russia (consegnando e-mail di Clinton), e George Papadopoulos rifiuta assolutamente di accettare qualsiasi impegno.   Confermando lo schema, Gowdy nota che ci sono più registrazioni (e trascrizioni) di natura simile, in cui l'FBI ha tentato di corrompere  altri funzionari della campagna di Trump.
Inoltre, Bartiromo conferma che il presidente del Comitato di intelligence del Senato Richard Burr e il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell si sono rifiutati di incontrare il candidato alla DNI John Ratcliffe dopo la sua nomina; ed esattamente come sospettavamo fu la mancanza di supporto da parte della SSCI che portò McConnell al suo ritiro dalla nomina. Intervista sbalorditiva.
Inoltre, il punto sollevato da Trey Gowdy in contrasto con l'esperienza di John Ratcliffe e del senatore Kamala Harris è eccezionalmente acuto. Sia Ratcliffe che Harris erano procuratori di stato; Ratcliffe per il Texas e Harris per la California. Sia Ratcliffe che Harris siedono nelle stesse commissioni - uno alla Camera e uno al Senato ... Eppure Ratcliffe è stato accusato di non essere qualificato per il lavoro di ODNI, mentre Harris viene  dichiarato - da quelle stesse voci -  qualificato per fare il Presidente.
Un eccellente punto di confutazione di Gowdy.
Una sbalorditiva ammissione all'inizio l'ha descritto il New York Times  quando l'FBI ha ingaggiato un'agente femminile per lavorare all'operazione nel Regno Unito tra agosto e settembre 2016, proponendosi come aiutante informatore per l'intelligence statunitense dell'FBI di Stefan Halper.
Halper era un agente dell'FBI e professore di Cambridge che organizzò incontri con George Papadopoulos, consulente della campagna di Trump. L'agente femminile usò un nome falso, Azra Turk, e si presentò come assistente di Stefan Halpertuttavia, era in realtà un agente segreto di intelligence dell'FBI.
NYT […] La donna aveva organizzato l'incontro per discutere di questioni di politica estera. Ma in realtà era una investigatrice del governo in posa come assistente di ricerca, secondo le persone che hanno familiarità con l'operazione. L'FBI la mandò a Londra come parte dell'indagine di controspionaggio aperta quell'estate per comprendere meglio i legami della campagna di Trump con la Russia.
L'affiliazione del governo americano con la donna, che ha affermato di chiamarsi Azra Turk, è un dettaglio precedentemente non segnalato di un'operazione che è diventata un punto di infiammabilità politica di fronte alle accuse del presidente Trump e dei suoi alleati che i funzionari delle forze dell'ordine e dei servizi segreti americani spiarono nella sua campagna per minare le sue possibilità elettorali. L'anno scorso, lo ha chiamato "Spygate".
La signora Turk è andata a Londra per aiutare a supervisionare l'operazione politicamente sensibile, lavorando a fianco di un informatore di lunga data , il professore di Cambridge Stefan A. Halper . La mossa era un segno che l'ufficio voleva un investigatore addestrato per un livello di controllo, così come qualcuno che potesse raccogliere informazioni o fungere da testimone credibile in qualsiasi potenziale procedimento giudiziario emerso dal caso.
Un portavoce dell'FBI ha rifiutato di commentare, così come un avvocato, per il signor Halper, Robert D. Luskin. L'anno scorso, Bill Priestap, allora il principale agente di controspionaggio dell'ufficio che era profondamente coinvolto nell'indagine russa, durante un'audizione a porte chiuse disse al Congresso che non vi era alcuna cospirazione dell'FBI contro il signor Trump o la sua campagna.
Ovviamente il gruppo (CIA, DOJ e FBI) ​​che ha costruito la sorveglianza politica e le operazioni di spionaggio stanno cercando di presentare il loro lato della storia, prima dell'indagine del PG Bill Barr e del rapporto IG presto in uscita.
L'operazione di Londra non ha prodotto informazioni fruttuose, ma i funzionari dell'FBI hanno definito le attività dell'ufficio di presidenza nei mesi precedenti le elezioni sia legali che attentamente esaminate in circostanze straordinarie.
Sono ora sotto esame nell'ambito di un'indagine di Michael E. Horowitz, ispettore generale del Dipartimento di Giustizia. Potrebbe rendere pubblici i risultati a maggio o giugno, ha affermato il procuratore generale William P. Barr. È probabile che alcuni dei risultati siano classificati.
Non è chiaro se il sig. Horowitz troverà in errore la decisione dell'FBI di far incontrare la sig.ra Turk, il cui vero nome non è pubblicamente noto, con il sig. Papadopoulos.
Il Sig. Horowitz si è concentrato, tra l'altro, sulle attività del Sig. Halper , che ha accompagnato la Sig.ra Turk in uno dei suoi incontri con il Sig. Papadopoulos e ha incontrato anche lui e altri aiutanti della campagna separatamente. L'ufficio avrebbe anche potuto considerare il ruolo della signora Turk essenziale per proteggere l'identità del sig. Halper come informatore se i pubblici ministeri avessero mai avuto bisogno di testimonianze giudiziarie sulle loro attività.
Notate come il divulgatore di queste informazioni sul New York Times sembra avere una conoscenza diretta di ciò che l'IG Horowitz ha indagato. Questa storia trapelata proviene dagli elementi corrotti dell'FBI ancora impiegati.
[…] Questo resoconto è stato descritto nelle interviste a persone che hanno familiarità con le attività dell'FBI del signor Halper , della signora Turk e dell'indagine dell'ispettore generale. Hanno parlato a condizione di anonimato perché non erano autorizzati a discutere gli argomenti di una continua indagine.
Come parte dell'indagine del sig. Horowitz, il suo ufficio ha esaminato il lavoro passato del sig. Halper come informatore dell'FBI e ha chiesto ai testimoni se gli agenti avevano un controllo adeguato delle attività del sig. Halper, hanno detto persone che hanno familiarità con l'indagine .
Mentre era a Londra nel 2016, la signora Turk ha scambiato e-mail con il signor Papadopoulos, dicendo che incontrarlo era stato il "momento clou del mio viaggio", secondo i messaggi forniti dal signor Papadopoulos. "Sono entusiasta di ciò che il futuro ci riserva :)", ha scritto.
Nota come il New York Times sta intenzionalmente fondendo i tempi e il sequenziamento degli eventi in questo articolo.
[…] Uno degli agenti coinvolti nell'indagine sulla Russia, un esperto investigatore di controspionaggio di New York , si rivolse al signor Halper, che considerava un informatore affidabile e di fiducia. Avevano una relazione di lunga data; l'agente aveva persino parlato in un seminario di intelligence che Halper aveva insegnato all'Università di Cambridge, discutendo del suo lavoro indagando su un anello di spionaggio russo noto come illegali .
[Questa sezione indica le possibilità di chi potrebbe essere l'agente dell'FBI. TWE ] George J. Ennis, Jr. (ASAC NY Counterintelligence), Alan E. Kohler Jr. (SSA, NY Counterintelligence) e Stephen M. Somma (SA, NY Counterintelligence) hanno partecipato al seminario di intelligence di Stefan Halper nel 2011 ( LINK ). Alan Kohler, rappresentante dell'FBI presso l'ambasciata degli Stati Uniti a Londra, è tornato al seminario nel maggio 2014 ( LINK ) George Ennis è stato nominato agente speciale responsabile della divisione amministrativa presso il Field Office di New York il 1 aprile 2015, avendo avuto uno sfondo in antiterrorismo e controspionaggio. LINK )]
Halper aveva il curriculum giusto per il compito. Era un esperto di politica estera che aveva lavorato per il Pentagono. Stava raccogliendo informazioni per l'FBI da circa due decenni e aveva buoni contatti nei circoli governativi cinesi e russi che avrebbe potuto usare per organizzare incontri con alti funzionari, secondo una persona informata sul rapporto del signor Halper con l'FBI
L'FBI ha incaricato il Sig. Halper di organizzare un incontro a Londra con il Sig. Papadopoulos, ma gli ha fornito alcuni dettagli sulla più ampia indagine, ha detto una persona che conosce l'episodio.
Il suo compito era quello di capire l'entità di eventuali contatti tra i consulenti della campagna Trump e la Russia. Il signor Halper ha usato la sua posizione di rispettato accademico per presentarsi sia al signor Papadopoulos che al signor Page, che ha anche incontrato diverse volte. Ha organizzato un incontro con Papadopoulos a Londra per discutere di un progetto di gas naturale nel Mediterraneo, offrendo $ 3.000 per il suo tempo e un documento politico.
[…] L'FBI decise anche di mandare la signora Turk a prendere parte all'operazione, dicevano le persone che ne erano a conoscenza, e di rappresentare l'assistente del signor Halper. Per l'FBI era essenziale affidare un'impresa così delicata a un investigatore governativo di fiducia.
Anche i funzionari dell'intelligence britannica sono stati informati dell'operazione , hanno detto le persone che hanno familiarità con l'operazione, ma non è chiaro se abbiano fornito assistenza. Una portavoce del governo britannico ha rifiutato di commentare.
Trump ha ripetutamente affermato che l'intelligence britannica ha spiato la sua campagna, un'accusa che il governo britannico ha energicamente negato. Il mese scorso, il presidente ha citato su Twitter un'accusa che gli inglesi avevano spiato la sua campagna e ha aggiunto: “WOW! Ora è solo una questione di tempo prima che la verità venga a galla, e quando lo farà, sarà una bellezza! ”
Quando il sig. Papadopoulos è arrivato a Londra il 15 settembre , ha ricevuto un messaggio di testo dalla signora Turk. Lei lo ha invitato per un drink .
Nel suo libro, "Deep State Target", Papadopoulos l'ha descritta come attraente e ha detto che quasi immediatamente ha iniziato a interrogarlo sul fatto che la campagna di Trump stesse lavorando con la Russia, ha scritto.
Il signor Papadopoulos era sconcertato. "Non c'è modo che questo sia un assistente di ricerca di un professore di Cambridge", ha ricordato pensando, secondo il suo libro.
Il giorno dopo l'incontro con la signora Turk, il signor Papadopoulos si è incontrato brevemente con il signor Halper in un club privato di Londra, e la signora Turk si è unita a loro . I due uomini accettarono di incontrarsi di nuovo, organizzando un drink all'hotel Sofitel nel raffinato West End di Londra.
Si noti come la signora Turk sia il focus principale dell'interazione.
Turk ha inviato una email a Papadopoulos; Turk ha scritto Papadopoulos; Turk lo ha incontrato per un drink, ecc. Tuttavia, Halper ha "incontrato brevemente" solo con Papadopoulos con Turk presente. L'agente dell'FBI Turk è l'agente di lavoro qui, l'agente Halper è semplicemente la copertura insignificante.
Durante quella conversazione, Halper ha immediatamente chiesto delle e-mail violate e se la Russia stesse aiutando la campagna, secondo il libro di Papadopoulos. Arrabbiato per le domande accusatorie, il sig. Papadopoulos ha concluso l'incontro.
L'FBI non è riuscito a raccogliere alcuna informazione di valore dagli incontri e la signora Turk è tornata negli Stati Uniti.
Il signor Halper ha continuato a lavorare con l'FBI e successivamente ha incontrato ripetutamente il signor Page nell'area di Washington. I due si erano incontrati per caso a luglio e anche a Cambridge, secondo le persone che hanno familiarità con l'episodio.
Su richiesta di Mr. Page, ha incontrato un altro collaboratore della campagna, Sam Clovis, copresidente della campagna di Mr. Trump, per discutere di politica estera. leggi di più )
È ovvio che le persone che hanno condotto queste operazioni di spionaggio nella campagna di Trump adesso sono nervose. Dopo anni di negazione dello spionaggio; e dopo settimane di apoplettica presa di perle sull'uso da parte di AG Barr della parola "spia"; il New York Times ora delinea lo spionaggio diretto?
Assicurati di tornare indietro e rileggere la trascrizione delle testimonianze della Camera su come Papadopoulos descrive questa interazione con Turk e Halper (incorporata di seguito). Inizia intorno a pagina 101

I agree with everything in this superb article except “Azra Turk” clearly was not FBI. She was CIA and affiliated with Turkish intel. She could hardly speak English and was tasked to meet me about my work in the energy sector offshore Israel/Cyprus which Turkey was competing with https://twitter.com/MarkMazzettiNYT/status/1123997367756296192 



I think the meeting between the President and the U.K. PM will be even more interesting now. The day there was a CIA op against me in London, Halper/Turk, the #2 at the U.K. ministry of foreign affairs invited me to the offices to continue to spy on me and probe me more.


(La testimonianza di Papadopoulos al comitato della Camera inizia intorno a pagina 10 1 )

.
Va notato innanzitutto che Devin Nunes ha delineato la "Comunicazione elettronica" di due pagine o "EC" dal direttore della CIA John Brennan al direttore dell'FBI James Comey non proveniva da canali di intelligence ufficiali. Significa che l'intelligence usata per originare l'Hurricane Crossfire  non è venuta attraverso la comunicazione dell'intelligence Five-Eyes ufficiale.
Quando abbiamo esaminato i documenti recentemente pubblicati dal governo australiano, c'era una disparità tra le date in cui George Papadopoulos incontrava l'Alto Commissario australiano Alexander DownerIl rapporto Weissmann sembrava mettere la riunione il 6 maggio 2016, ma Papadopoulos e Downer (documenti australiani) hanno fissato la riunione di Londra il 10 maggio.
Ecco l'estratto del rapporto del consulente speciale Weissmann / Mueller che descrive gli eventi. Nota Weissmann assegna una data di riunione del 6 maggio 2016:
I paragrafi e la nota a piè di pagina indicano al lettore di presumere un incontro tra Papadopoulos e Downer il 6 maggio, e successivamente la comunicazione di Downer il 26 luglio, come impulso per Crossfire HurricaneTuttavia, c'è una certa confluenza strategica nella presentazione perché Downer e Papadopoulos non si sono incontrati fino al 10 maggio.
Andrew Weissmann e Robert Mueller esprimono attentamente i paragrafi perché non vogliono lo sfondo del 6 maggio 2016, evento legato all'intelligence occidentale.
Subdolo.
Quando Weissmann / Mueller hanno scritto: “Il 6 maggio 2016, 10 giorni dopo quell'incontro con Mifsud, Papadopoulos ha suggerito ad un rappresentante di un governo straniero “... essi sono non scrivendo su Alexander Downer.
Stanno scrivendo di un aiutante di Downer, Erika Thompson .
Come notato nel libro di Papadopoulos:
Dopo l'incontro con l'assistente di Downer, Erika Thompson il 6 maggio, organizza un incontro tra George Papadopoulos e il suo capo per il 10 maggio. L'incontro è inserito nel programma ufficiale dell'ambasciatore australiano nel Regno Unito:
[Nota nel programma della riunione le date / gli orari sono elencati in entrambi i fusi orari australiani e britannici.] Il 10 maggio 2016, la sig.ra Erika Thompson e il sig. Alexander Downer si incontrano con George Papadopoulos.
Dopo l'incontro, l'ambasciatore Downer riporta al governo australiano la sua conversazione con Papadopoulos. [Come notato nella recente versione del documento ]:
I dettagli della conversazione e il modo in cui Alexander Downer ha visto le informazioni di Papadopoulos sono stati fortemente ridimensionati. In sostanza, scrive ciò che la politica estera di Trump sembra essere dal punto di vista di George Papadopoulos. Ciò sarebbe tipico per qualsiasi governo per riunire le opinioni e le prospettive di un potenziale candidato presidenziale.
Inoltre, Downer era un grande sostenitore di Bill e Hillary Clintonma in termini generali, qualsiasi pregiudizio personale è irrilevante ai fini della definizione delle informazioni, sulla campagna Trump, che potrebbero essere utili in seguito per comprendere come potrebbe evolversi il rapporto tra Australia e Stati Uniti.
Come notato nel rapporto Weissmann / Mueller, è da questa riunione del 10 maggio 2016 in cui la successiva comunicazione dell'ambasciatore Downer, il 26 luglio 2016, viene indicata come origine dell'Hurricane Crossfire. Tuttavia, ecco dove diventa interessante. Nota come Mueller presenta la conversazione del 6 maggio come conferma delle informazioni di Joseph Mifsud e non del 10 maggio.
Weissmann e Mueller , dicono le informazioni: " che la campagna di Trump aveva ricevuto informazioni dal governo russo che avrebbe potuto aiutare la campagna attraverso la pubblicazione anonima di informazioni che sarebbero state dannose per Hillary Clinton" , è arrivata da Erika Thompson il 6 maggio 2016 .
Weissmann / Mueller NON stanno dicendo che le informazioni provengano da Alexander Downer, nonostante il collegamento con la nota a piè di pagina che ora sembra intenzionalmente confondere l'origine della loro richiesta. Stanno " tecnicamente " dicendo che le informazioni provengono da Erika Thompson.
Questo ha senso, perché Downer ha negato che Papadopoulos abbia mai sollevato qualcosa sulla "porcheria" di Clinton, o  via e-mail di Clinton con lui nella riunione del 10 maggio.
Ora l'origine di questo assetto assume una nuova comprensione.
Ricorda, gran parte degli agenti stranieri della CIA lavorano all'estero come membri di varie ambasciate statunitensi. Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti è la copertura di molte attività della CIA; il riferimento è al "Consolato di Bengasi" ecc.
Invece di continuare a scrivere "funzionari dell'intelligence USA" e / o "risorse dell'intelligence statunitense", usiamo semplicemente la parola "spie" per rendere le cose più oneste e più facili da capire.
Considera anche i "canali non ufficiali" utili per una configurazione; e "canali ufficiali" come parte di una necessaria legittimità per questa operazione.
George Papadopoulos è stato contattato da due membri della Defense Intelligence Agency (DIA), Terrence Dudley e Greg Baker, che lavoravano all'ambasciata americana a Londra. Due spie americane che lavorano a Londra hanno messo in contatto Papadopoulos con il loro alleato / controparte nell'ambasciata australiana, Erika Thompson[Es. "canali non ufficiali"]
Erika Thompson lo prende da lì ... e organizza l'incontro con Alexander Downer che verrà successivamente utilizzato per prendere un "canale non ufficiale" e trasformarlo in un "canale ufficiale".
Ora, quale ha usato la CIA / FBI: il canale "non ufficiale" o  quello "ufficiale"? Per la risposta, guarda cosa dicono Weissmann e Mueller nel loro rapporto.
Il 6 maggio 2016, il canale non ufficiale di Erika Thompson è citata nella citazione su ciò che si diceva che Papadopoulos avesse detto…. mentre Papadopoulos fa riferimento a informazioni del professor maltese Joseph Mifsud, un altro canale non ufficiale.
Vedete come è stato giocato quel set-up?
E poi c'è questo:
Il direttore del controspionaggio dell'FBI, Bill Priestap, si trovava a Londra esattamente nelle stesse date in cui l'operazione "non ufficiale" stava accadendo ... Ora le cose si concentrano davvero.
Ricorda, tutto ciò sta accadendo a maggio, molto prima del lancio ufficiale dell'operazione "ufficiale" di controspionaggio dell'FBI nota come Crossfire Hurricane, 31 luglio 2016.
Cosa succede due giorni dopo il lancio di Crossfire Hurricane? ... ritorno a Londra: il 2 agosto 2016, l'agente speciale Peter Strzok e un altro agente del Federal Bureau of Investigation hanno incontrato Alexander Downer a Londra per discutere ulteriormente della loro conversazione con Papadopoulos. Strzok ha quindi ricevuto materiale da leggere , che ha mandato comn SMS Lisa Page.
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!