martedì 15 giugno 2021

“Bomba a Orologeria Globale” Primo caso di studio post mortem su paziente vaccinato contro SARS-CoV-2; "RNA virale trovato in ogni organo del corpo"


halturnerradioshow


La prima autopsia in assoluto di una persona vaccinata contro il COVID-19, che è risultata negativa 18 giorni dopo il ricovero in ospedale ma 24 giorni dopo il VAX, ha rivelato che l'RNA virale è stato trovato in quasi tutti gli organi del corpo. Il vaccino, pur innescando una risposta immunitaria, NON HA IMPEDITO al virus di entrare in ogni organo del corpo.

L'RNA virale è stato trovato praticamente in ogni organo del corpo, il che significa anche le proteine ​​spike.

Ci sono anticorpi (come il "vaccino" dovrebbe creare) ma sono irrilevanti perché, sulla base di uno studio dal Giappone, ora sappiamo che la proteina spike S1 è ciò che fa il danno.

Questa mattina abbiamo parlato con uno specialista in malattie infettive di un ospedale del New Jersey. Gli abbiamo inviato i risultati dell'autopsia e abbiamo chiesto i suoi pensieri.

Quando ha richiamato poco dopo, era chiaramente scosso. Ci ha detto "Non puoi citarmi per nome, verrò licenziato dall'ospedale se lo fai". Abbiamo deciso di nascondere la sua identità.

Poi ci ha detto:

"La gente pensa che solo una MINORANZA di persone ottenga effetti negativi dal vaccino.

Sulla base di questa nuova ricerca, significa che tutti - EVENTUALMENTE - avranno effetti negativi, perché quelle proteine ​​​​spike si legheranno ai recettori ACE2 e ovunque nel corpo.

Quel mRNA avrebbe dovuto restare nel sito di iniezione e non lo è. Ciò significa che anche le proteine ​​spike create dall'mRNA saranno in ogni organo, e ora sappiamo che sono le proteine ​​spike che fanno il danno.


Peggio ancora, l'RNA virale che si trova in ogni organo nonostante un vaccino, indica:
1) Il vaccino non funziona affatto, OPPURE;
2) Il virus gode dell'Antibody Dependent Enhancement (ADE), il che significa che in realtà si diffonde VELOCEMENTE nelle persone vaccinate.
Questa è una BOMBA A OROLOGERIA GLOBALE."
Secondo il rapporto post mortem pubblicato, l'uomo vaccinato aveva 86 anni ed era risultato NEGATIVO per il COVID-19 quando era stato ricoverato per la prima volta in ospedale con gravi problemi gastrointestinali e difficoltà respiratorie. Ecco cosa descrivono i rapporti:

Segnaliamo su un maschio di 86 anni residente in una casa di riposo che ha ricevuto il vaccino contro SARS-CoV-2. La storia medica passata includeva ipertensione arteriosa sistemica, insufficienza venosa cronica, demenza e carcinoma della prostata. Il 9 gennaio 2021, l'uomo ha ricevuto il vaccino  RNA modificato con nanoparticelle lipidiche BNT162b2 in una dose di 30 μg. Quel giorno e nelle successive 2 settimane, non si presentò senza sintomi clinici ( Tabella 1 ) . Il giorno 18, è stato ricoverato in ospedale per un peggioramento della diarrea. Poiché non presentava alcun segno clinico di COVID-19, non si è verificato l'isolamento in un ambiente specifico. I test di laboratorio hanno rivelato anemia ipocromica e aumento dei livelli sierici di creatinina.Il test dell'antigene e la reazione a catena della polimerasi (PCR) per SARS-CoV-2 sono risultati negativi.

Il referto dell'autopsia chiarisce che i test hanno mostrato "nessun cambiamento morfologico associato al COVID" nei suoi organi.

"Morfologico" significa strutturale. È ormai noto che l'infezione da COVID causa cambiamenti strutturali molto specifici nei luoghi che infetta. QUESTI CAMBIAMENTI NON ERANO APPARITI nell'uomo vaccinato prima di morire.

L'uomo vaccinato ora morto era in una stanza dove un altro paziente alla fine è risultato POSTIVO per COVID, e il rapporto afferma che pensano che l'uomo vaccinato morto abbia preso COVID dopo essere stato ricoverato , dall'altro paziente nella stessa stanza.

Quindi il danno agli organi dell'ormai morto vaccinato, è avvenuto PRIMA che fosse contagiato dal COVID dall'altro paziente della stanza d'ospedale.

Peggio ancora, una volta che l'uomo vaccinato ha effettivamente contratto il COVID, si è diffuso così velocemente all'interno del suo corpo, apparentemente non ha mai avuto alcuna possibilità. Ecco le immagini dei tessuti:



Il rapporto completo post mortem è pubblicato su ScienceDirect.com
QUI )


COMMENTO DI HAL TURNER

Non sono un dottore o uno scienziato, quindi non posso offrire un'analisi medica competente, ma da laico, da dove mi siedo, non sembra così buono.

Il rapporto post mortem dice chiaramente "Questi risultati indicano che il paziente aveva già sviluppato un'immunogenicità rilevante attraverso la vaccinazione" eppure è stato infettato da un altro paziente al giorno 24 (dopo il vax) dopo essere stato ricoverato in ospedale ed è morto 4 giorni dopo.

Se si legge l'intero articolo, l'intera storia è: al paziente è stato somministrato il vaccino, è stato ricoverato in ospedale con colite ulcerosa a causa di coaguli di sangue, durante il ricovero è stato infettato da un compagno di stanza asintomatico ed è morto 4 giorni dopo.

La mia conclusione: il vaccino ha portato quest'uomo anziano alla fine.

Potrei sbagliarmi, ma questo è quello che vedo dal referto autoptico.

**non** ho preso il vaccino e non ho intenzione di assumerlo.

Durante tutta questa debacle COVID, l'unica costante è che la malattia ha un tasso di SOPRAVVIVENZA del 99,8%. Per me non è una pandemia. Per me non vale nemmeno la pena di farsi vaccinare; Penso che il mio sistema immunitario se la caverà bene.

Date tutte le reazioni avverse al vax, ora concludo fermamente che fare il vaccino è una cosa molto più pericolosa che contrarre la malattia vera e propria.

Dio mi ha dato un sistema immunitario. Penso che mi fiderò di Dio su questo. Dopotutto, credo davvero che non vivrò un microsecondo in più di quanto Dio voglia e, al contrario, non morirò un microsecondo prima di quanto Dio voglia.

La fede non è "credenza senza prove", è "fiducia senza riserve". mi fido di Dio.

MORTE IMPROVVISA a 32 ANNI

Il figliastro di questa coppia, di 32 anni, è morto per un attacco di cuore 12 ore dopo aver ricevuto il vaccino Johnson & Johnson. Il medico legale si rifiuta di rilasciare rapporti; definisce la causa della morte "inconcludente". Molte di queste morti vengono semplicemente insabbiate. Ecco cosa dice la famiglia:




0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!