domenica 25 luglio 2021

Largo Carlo Felice (il crudele)





Oggi pomeriggio , sabato 24 luglio 2021, una folla immensa consapevole e di cuore è scesa per le strade di Cagliari contro la dittatura sanitaria, a gridare contro questo governo di criminali che continua ad imporre vaccini assassini fatti apposta per ammazzare e depopolare il mondo.

Come tutti sappiamo dietro a questi vaccini , che sono in realtà dei sieri di terapia genica, ci sono criminali come Bill Gates , George Soros, l'ONU , il FMI e la Banca Mondiale, tutti i suoi think thank , dal Club Bildeberg , il Club di Roma,  al gruppo di Davos WEF del nazista Klaus Schwab che vuole bloccare la logistica della distribuzione merci e alimentari con una attacco hacker globale il suo piano Cyber Poligon; a loro si aggiungono tutta schiera di criminali dell'élite globali dai banchieri dei Rothschild ai Rockefeller, a Warren Buffet,  e tutte quelle multinazionali gestite da Black Rock e Vanguard dietro cui si nasconde la proprietà di tutte le speculazioni globali del depopolamento con laboratori batteriologici/eugenetici  dove si sperimentano nuovi virus mortali per distruggere le popolazioni del mondo; la loro mano assassina contro le imprese e le nazioni. è gestita da uomini e politici del malaffare  in ogni governo della maggioranza dei governi!
sugli scalini sotto la Basilica di Bonaria





ECCO L'IMPRESA DI CUI NESSUNO PARLA, O FINGE DI NON SAPERE,  LE MANIFESTAZIONI POPOLARI CHE SI STANNO SVOLGENDO IN TUTTO IL MONDO CONTRO IL GREEN PASSS STA COMBATTENDO QUESTA OSCURA CABALA, ASSIEME A TUTTI GLI ESERCITI E GUERRIERI DELLA LUCE!


Daniel Aresu

Cagliari, 24/07/2021:
Si e' svolta oggi, a partire dalle 18, la manifestazione pacifica organizzata dall'associazione "Is pipius no si tocant" (i bambini non si toccano) per dire:

- NO AL GREEN PASS
- NO AI VACCINI OBBLIGATORI
- NO ALLE RESTRIZIONI

e per chiedere:
- LIBERTA' DI SCELTA
- INFORMAZIONI COMPLETE E VERITIERE SUGLI EFFETTI DEI VACCINI
- GIUSTIZIA PER I MORTI DA VACCINO
- GIUSTIZIA PER I MORTI DI COVID PER CURE ERRATE
- CORRETTA INFORMAZIONE DA PARTE DEI MEDIA.

in via Manno , i bimbi sono i primi del corteo


Il corteo e' partito da p.za Garibaldi e si e' diretto fino a Bonaria sfilando in via Garibaldi, via Manno, largo Carlo Felice, via Roma, e infine viale Bonaria, con tappe in piazza Costituzione, p.za Yenne, alla fine del largo, davanti alla sede rai di Bonaria e infine sulle scalinate di Bonaria, con una partecipazione che nemmeno gli organizzatori si aspettavano cosi' ampia, al grido di LIBERTA', NO GREEN PASS, VACCINI ASSASSINI, e i sentissimi VAFFA indirizzati a Draghi e Speranza. Tantissimi i cartelli preparati e sbandierati dai partecipanti.
Scopo fondamentale della manifestazione e' stato quello di dire NO al green pass, con il grande monito di dire NO ai tentativi di divisione sociale, per la quale proprio il green pass e' l'arma piu' subdola e bastarda, e invocare a gran voce il rispetto delle nostre lecite e sacrosante LIBERTA' riconosciute dalla Costituzione e dai trattati internazionali.

in via Roma



Toccante l'attimo di raccoglimento iniziale in memoria dei morti da covid per le cure errate, dei morti da vaccino (ad oggi, secondo l'istituto europeo di vigilanza del farmaco, 18.928 morti, e 1.823.219 lesioni gravi), e dei morti suicidi (c'e' stato nell'ultimo anno un aumento dei sucidi del 30%) per non aver visto vie d'uscita dalla crisi economica generata dalle chiusure imposte dal governo. Decisa e vigorosa la sosta di protesta davanti alla sede rai (contro la non informazione e la propaganda che da 18 mesi fa il servizio pubblico). Bella l'iniziativa finale a Bonaria, su richiesta di una bambina, di recitare un Ave Maria, sia per le vittime che per ricordare quella che, sempre nell'assoluta liberta' di ciascuno, e' la religione della nostra cultura.


Tra i tanti cartelli riporto quello che personalmente mi e' piaciuto di piu': "VACCINATI + NON VACCINATI = CITTADINI PER LA LIBERTA' DI SCELTA", che unitamente a una ragazza che indossava (per sua libera e legittima scelta) una mascherina e in mano aveva il cartello "NO GREEN PASS", hanno lanciato il messaggio piu' forte: non siamo vaccinati contro non vaccinati, ne' no mask radicali contro chi ritiene utile usare la mascherina: siamo E DOBBIAMO PIU' CHE MAI ESSERE un popolo in cui ciascuno rispetta le legittime scelte dell'altro (a prescindere che le si condivida o meno) e TUTTI INSIEME LOTTIAMO E LOTTEREMO PERCHE' A CIASCUNO SIA RICONOSCIUTA LA LIBERTA' DI SCELTA. Perche' quello che ogni dittatura teme piu' di ogni altra cosa e' proprio questo: UN POPOLO UNITO.

SI CONTESTA la RAI BUGIARDA E DISINFORMATRICE COMPLICE DEL SISTEMA CRIMINALE 

Oggi nelle piazze di tutta Italia manifestazioni pacifiche contro l' utilizzo del Green Pass

Di Graziella Marchi

Anche Cagliari sarà protagonista della protesta pacifica contro l' utilizzazione del Green Pass, che porta all' esclusione dell' utilizzo di certi servizi per una grossa fetta della popolazione italiana non vaccinata e che non vuole vaccinarsi. Si ribadisce che la manifestazione è pacifica e che è consentito l' utilizzo della sola bandiera tricolore italiana.

A Cagliari è organizzata dal gruppo spontaneo "IS PIPIUS NO SI TOCANT". Ecco il percorso: si parte da piazza Garibaldi. Si sale verso piazza Costituzione, via Manno, piazza Jenne, via Manno, Bastione, si scende nuovamente per via Garibaldi e piazza Garibaldi.

"La manifestazione vera e propria" afferma uno degli organizzatori del gruppo spontaneo - "è nelle piazze, dove sosterrà diversi minuti per piazza. il resto è solo uno spostamento. La protesta" - prosegue - "è contro la falsa pandemia, perché i milioni di morti in un anno nel mondo non crediamo affatto che siano morti tutti di Covid, ma sono morti di tantissime altre malattie, e, forse solo il 5% possono essere morti di solo covid. Ma anche se fosse, la morte di un milione di persone su 8 miliardi, non sono numeri tali da giustificare la dichiarazione di pandemia né tantomeno il lockdown che ha bloccato il lavoro e la libertà personale. In Italia la Costituzione prevede che non si possa dichiarare lo stato di emergenza per motivi sanitari ma solo in caso di guerra.
La cosa che aborriamo più di tutte sono i vaccini o meglio "terapie geniche sperimentali" la cui sperimentazione finisce a dicembre 2023 e le stesse case farmaceutiche scrivono che "non sanno gli effetti a lungo e medio termine", che sono delle cure sperimentali per le quali stanno morendo migliaia e migliaia di persone, già 18 mila in Europa, certificate dall' Ema, quando invece di covid si guarisce completamente se si utilizzano le cure domiciliari che tanto sono state osteggiate da quei medici farlocchi che sono sempre stati invitati in televisione e che sono pagati dalle grosse case farmaceutiche.
Decine e decine di medici in Italia, come il dottor Mariano Amici, hanno curato il covid a domicilio con i farmaci che sono sempre stati usati per malattie virali, come l'invermectina, idrossiclorochina, eparina vitamina C 3/4g al giorno vitamina D3, K2 eccetera.
La farsa di questa falsa pandemia è venuta alla luce nei primi giorni, cioè quando una malattia respiratoria causata dal 'virus corona' che da sempre esistono, e da sempre presenti nel nostro corpo, il Governo italiano ha pensato bene di chiudere tutto e lasciare aperti i tabacchini quando avrebbe dovuto vietare le sigarette per sempre.
Il fumo causa 8 milioni di morti all'anno nel mondo che sono molti di più di quelli che sono morti per coronavirus.
Inoltre il nostro carissimo Governo ha messo in pratica tutte azioni per distruggere le difese immunitarie dei cittadini come stare chiusi in casa, stare lontano da sole, non fornire vitamina C, D3, K2, vietare l'attività fisica, tutte cose che invece aiutano a mantenere alta la protezione e difesa del nostro sistema immunitario.
Come si può dare un pass per chi è vaccinato se il vaccino non è obbligatorio?
Ricordiamo che il nostro bel Governo ha potuto mettere in commercio i vaccini solo perché hanno dichiarato che non c'era nessun altra cura! Ma i vaccini sperimentali possono essere messi in commercio solo se non ci sono altre cure invece le cure ci sono eccome.".
La manifestazione è autorizzata e, ricordiamo, è pacifica e non è politica.




Interrompete subito le vaccinazioni” . E’ il grido di allarme lanciato tre giorni fa da i “Doctors for Covid Ethics” che sono di fatto i maggiori rompicoglioni in Europa per le incoerenti tesi pandemiche e per le politiche vaccinali e/o di segregazione e controllo sociale: si tratta di centinaia di medici, specialisti, docenti e scienziati di nome che redigono documenti contro le politiche covid. 

Naturalmente sono ignorati totalmente dai media mainstream, anche se spesso i loro interventi sul piano scientifico non possono essere messi completamente da parte anche per il peso di alcuni nomi che fanno parte del gruppo (l’ elenco completo è qui ) e si possono trovare anche in siti ufficiali come ad esempio quello di Eudravigilance

Il 20 luglio fa questi medici per l’etica Covid hanno redatto una lettera aperta rivolta a tutti i cittadini dell’Ue, dello Spazio economico europeo, della Svizzera della gran Bretagna e degli Usa, nonché all’ Agenzia europea per i medicinali (Ema), all’ Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari inglese (Mhra), alla Food And Drug Administration (Fda) degli Stati Uniti e ai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) per denunciare la strage da vaccini che viene perpetrata con la complicità dei ceti politici. Eccola perché fa davvero paura .  

“Fonti ufficiali, vale a dire EudraVigilance (UE, SEE, Svizzera), Mhra (Regno Unito) e Vaers (USA), hanno ora registrato più lesioni e decessi dal lancio del vaccino “Covid” rispetto a tutti i vaccini precedenti messi insieme fin dall’inizio storico delle registrazioni:
UE/SEE/Svizzera al 17 luglio 2021 – 18.928 decessi correlati all’iniezione di vaccini Covid-19 e oltre 1,8 milioni di reazioni avverse secondo il database EudraVigilance.

Regno Unito al 7 luglio 2021 –1.470 decessi correlati all’iniezione di Covid-19 e oltre 1 milione di reazioni avverse, secondo lo schema della carta gialla Mhra.

USA al 9 luglio 2021 – 10.991 decessi correlati all’iniezione di Covid-19 e oltre 2 milioni di reazioni avverse, secondo il database Vaers.
 
TOTALE per UE/Regno Unito/USA – 31.389 decessi correlati all’iniezione di Covid-19 e quasi 5 milioni di reazioni avverse segnalati finora nel luglio 2021.


0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!