venerdì 24 agosto 2018

STATI UNITI, FRANCIA, REGNO UNITO LANCIANO NUOVE MINACCE AL GOVERNO DI ASSAD

SOUTH FRONT 
SA DEFENZA 



Gruppi militanti violano costantemente il regime del cessate il fuoco nella zona di de-escalation di Idlib ,  lo ha esposto il 21 agosto il Centro russo per la riconciliazione. Secondo la dichiarazione, il cessate il fuoco è stato violato in almeno 17 villaggi e insediamenti nella parte occidentale di Aleppo, nel nord Latakia e Hama settentrionale.

Il Centro ha anche detto che Hayat Tahrir al-Sham (ex Jabhat al-Nusra, il ramo siriano di al-Qaeda) sta sabotando qualsiasi dialogo pacifico tra l'opposizione e il governo e ha iniziato la preparazione per la propria offensiva sulle posizioni dell'esercito governativo a sud di Idlib.

Abu Mohammad al-Jolani, un leader di Hayat Tahrir al-Sham, ha visitato una linea di contatto dei militanti (terroristi)  e l'esercito arabo siriano (SAA) nel settentrione di Latakia. L'apparizione di al-Jolani nell'area dimostra ancora una volta che il gruppo terroristico rimane la forza più forte nella parte occupata dai militanti terroristi nelle province di Idlib, Aleppo e Latakia. In precedenza alcune delle potenze armate coinvolte nel conflitto hanno sostenuto che non vi era presenza di Hayat Tahrir al-Sham in queste aree.

Mentre l'SAA sta schierando rinforzi aggiuntivi nel nord di Hama e Latakia per prepararsi alla battaglia contro Hayat Tahrir al-Sham e altri gruppi terroristici nella Siria nordoccidentale, gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia hanno ripreso la loro campagna di propaganda per accusare il governo siriano di effettuare attacchi chimici contro i civili.

Il 21 agosto, tre paesi hanno rilasciato una dichiarazione congiunta che condanna il presunto uso di armi chimiche da parte del governo di Damasco. "Come membri permanenti del Consiglio di sicurezza, riaffermiamo la nostra comune volontà di prevenire l'uso di armi chimiche da parte del regime siriano e di ritenerle responsabili di tali usi", si legge nella dichiarazione aggiungendo che Stati Uniti, Regno Unito e Francia " risponderà in modo appropriato a qualsiasi ulteriore utilizzo di armi chimiche da parte del regime siriano "minacciando di fatto la Siria con nuovi attacchi.

Gli esperti si aspettano che appena l'operazione militare su Idlib delle SAA viene avviata, viene riesumata la solita falsa questione delle armi chimiche per essere utilizzata ancora una volta dai militanti terroristi e dai loro sostenitori per giustificare azioni militari contro le forze governative da parte di potenze straniere.

http://sadefenza.blogspot.com/2018/08/stati-uniti-francia-regno-unito.html

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!