sabato 5 gennaio 2019

Bolsonaro Esprime Ipocritamente Preoccupazione Per I Legami Militari Russo-Venezuelani

Paul Antonopoulos 
Sa Defenza  



BRASILIA, Brasile - Il neo-presidente brasiliano liberale Jair Bolsonaro ha espresso oggi la sua preoccupazione per le recenti manovre militari della Russia in Venezuela , secondo quanto dichiarato durante un'intervista televisiva.
"La Russia ha manovrato in Venezuela. Sappiamo che l'intenzione della dittatura di Maduro, il Brasile [Nicolás] deve preoccuparsi di questo ", ha detto Bolsonaro a SBT in un'intervista.
"Negli ultimi 24, 25 anni, le nostre forze armate sono state abbandonate a causa di un problema politico", ha aggiunto l'ex capitano dell'esercito brasiliano.


Bolsonaro ha anche detto che in Brasile le forze armate sono "l'ultimo ostacolo" all'avanzamento del socialismo.

Sul Venezuela, il presidente del Brasile è andato oltre, affermando che l'ex presidente Hugo Chavez è stato in grado di imporre un regime con la forza, "corrompendo, corrompendo e demoralizzando le forze armate", e che l'ex presidente brasiliana Dilma Rousseff (2011-2016) ha fatto lo stesso in Brasile.

Il 10 dicembre due bombardieri strategici Tupolev Tu-160,  un aereo da trasporto pesante Antonov An-124 e un aereo passeggeri Ilyushin IL-62 dell'Aerospace russa sono atterrati all'aeroporto internazionale Maiquetía Simón Bolívar di Caracas, con un centinaio di funzionari russi che hanno partecipato a Esercitazioni militari con le loro controparti venezuelane.

Riforma della sicurezza sociale

Bolsonaro ha  parlato anche di altre questioni, come la riforma delle pensioni. Secondo lui, parte del testo inviato lo scorso anno da Michel Temer dovrebbe essere utilizzato, ma c' da "rivedere qualcosa".  L'idea sarebbe quella di stabilire l'età minima di pensionamento in Brasile di 62 anni per gli uomini e 57 anni per le donne, con un periodo di transizione.

"Quello che intendiamo fare è ridurre il piano di riforma delle pensioni entro la fine del 2022. Aumenta fino a 62 (anni) per gli uomini e 57 (anni) per le donne", ha detto a SBT. "In futuro il presidente rivaluterà questa situazione per spingerebbe il prossimo governo dal 2023 al 2028, a passare a 63, 64. È così perché quando metti tutto in una volta sola in un pacchetto, puoi sbagliare e non vogliamo".

"L'opposizione userà i 65 anni per dire che abbiamo colpito duramente la gente. Non vogliamo questo ", ha detto, ma ha sottolineato che altri dettagli saranno ancora più definiti (il ministro dell'Economia, Paulo Guedes, dovrebbe presentare il progetto ad un pranzo questo venerdì).

Bolsonaro ha anche parlato della possibilità di porre fine al tribunale del lavoro, dal momento che esiste, secondo lui, una "eccessiva  protezione" per i lavoratori in Brasile.

"È in fase di studio, nel caso ci sia un clima giusto, potremmo discutere e persino fare una proposta ... Il dipendente guadagna poco, ma il lavoro è troppo costoso. " ha continuato il presidente.

Caso di Queiroz: "Doveva colpirmi"

Bolsonaro ha anche parlato del caso che coinvolge l'ex ufficiale della polizia militare Fabrício Queiroz, che era un consigliere di suo figlio, il senatore Flávio Bolsonaro (PSL-RJ), e ha gestito R $ 1,2 milioni in quello che è stato considerato un valore sospetto dal Consiglio di controllo di Attività finanziarie (Coaf).

Il presidente Bolsonaro ha detto di sapere che  vendeva autovetture e che gli "aveva girato" - in precedenza,  un prestito di $ 40.000 per giustificare un deposito di $ 24.000 nel conto della first lady, Michelle Bolsonaro, fatto da Queiroz - ma ha sottolineato che è stata vittima di una perdita. E che l'ex-primo ministro deve delle spiegazioni.
"Tutti devono pagare se la partita è irregolare, ma hanno interrotto la segretezza senza autorizzazione giudiziaria e l'eventualità del caso è stata fatta per colpirmi", ha aggiunto.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/01/bolsonaro-esprime-ipocritamente.html



Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!