martedì 25 giugno 2019

Rostec Rivela Le Caratteristiche Del Nuovissimo Drone Da Ricognizione Russo Korsar

Paul Antonopoulos


MOSCA - L'ultimo drone da ricognizione Korsar può volare ad un'altitudine di oltre 5.000 metri per 8 ore, ha detto oggi il consorzio statale Rostec.

Un modello di volo Korsar è dimostrato per la prima volta in un modo accessibile al pubblico presso l'International Military Technical Forum ARMY 2019, vicino a Mosca.

Secondo il consorzio, il Korsar può volare ad un'altitudine di oltre 5.000 metri, rendendo inaccessibile alle armi leggere e molti tipi di sistemi missilistici antiaerei portatili.

Il motore economico consente al Korsar di rimanere in aria fino a 8 ore. Le informazioni raccolte dal drone vengono elaborate e trasmesse ai sistemi terrestri in tempo reale. Il drone, progettato per la ricognizione aerea in tutte le condizioni meteorologiche, pesa 200 libbre, ha un'apertura alare di 6,5 metri, la lunghezza della fusoliera è di 4,2 metri.

Applicazioni civili

Oltre alle applicazioni militari, Korsar può essere utilizzato per svolgere compiti civili: monitoraggio ambientale, monitoraggio stradale, monitoraggio dell'infrastruttura, prevenzione degli incendi boschivi e ricerca e soccorso di emergenza.

Rossiya Segodnya è l'agenzia di stampa ufficiale del forum militare, mentre la radio internazionale e agenzia di stampa Sputnik partecipa come partner multimediale internazionale del forum ARMY 2019.

Nel frattempo, negli Stati Uniti, l'annuncio del primo volo del nuovissimo drone russo S-70 Okhotnik-B (Hunter-B) non è stato ignorato e l'edizione Popular Mechanics ha già valutato questa arma avanzata.

L'autore dell'articolo di Kyle Mizokami indica che Okhotnik-B è in grado di trasportare bombe di alta precisione su lunghe distanze e di superare i sistemi di difesa aerea del nemico.

La mancanza di cabine e sistemi di supporto vitale necessari al pilota ha permesso ai progettisti di avere più spazio per carburante e munizioni. La pubblicazione riporta che l'Okhotnik-B pesa circa 20 tonnellate, che è leggermente superiore al peso del caccia bimotore Su-35.

Non avendo la cabina e i sistemi di supporto vitale necessari per il pilota, probabilmente ha un ampio scomparto interno per armi e serbatoi di carburante. Tutto questo dà un vantaggio.

"Il drone subdolo eseguirà compiti pericolosi contro obiettivi ben protetti", scrive Mizokami. Secondo lui, il compito principale del drone sarà la distruzione dei sistemi di difesa antiaerea del nemico.

L'Okhotnik-B è stato progettato secondo lo schema delle "ali volanti". Per la prima volta il drone russo è stato avvistato presso la fabbrica dell'aviazione di Chkalov a Novosibirsk nel gennaio 2019. Si prevede che il drone decollerà per la prima volta a luglio o agosto di quest'anno. Secondo gli esperti russi, il primo volo durerà al massimo alcune decine di minuti.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2019/06/rostec-rivela-le-caratteristiche-del.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali.


Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!