sabato 6 giugno 2020

L'OMS Ammette Che Ha Usato Il Falso Studio Di Lancet Per Bloccare la Diffusione dell'Idrossiclorochina -  Morte di Decine Di Migliaia 

Joaquin Flores


Lo studio di Lancet su Clorochina e Covid-19 è una fake news...


In una sorprendente rivelazione, l'OMS è stata costretta ad ammettere che lo studio su cui si basavano, che ha rimosso l'idrossiclorochina da un elenco di terapie COVID-19 per ulteriori studi, era completamente immaginario.

L'OMS ora dice che ripristinerà il farmaco nella lista dei farmaci  efficaci contro COVID-19. La sua efficacia è consolidata e il falso studio ha funzionato contro decine di migliaia di casi non sperimentali del farmaco che lavora per curare il COVID-19.

A seguito della rimozione del farmaco dall'elenco di quelli autorizzati, ha aggravato la posizione di ospedali e farmacie che si sono rifiutati di utilizzare o  prescrivere il farmaco salvavita.

La conseguenza della disposizione della OMS è di aver ucciso inutilmente decine di migliaia di pazienti COVID-19, specialmente negli Stati Uniti, dove gli ospedali di New York e Los Angeles hanno rifiutato di usare il farmaco salvavita.

Questo è un chiaro esempio di uccisione intenzionale delle persone.
Magicamente, un gruppo di ricerca di cui nessuno aveva mai sentito parlare prima e che si rivela essere semplicemente un fronte di uno scrittore di fanfiction / fantascienza messo a nudo, è riuscito a convincere l'organizzazione di salute pubblica leader mondiale incaricata dalle Nazioni Unite per la pandemia a mettere in dubbio l'utilità di questo farmaco.

Quindi, il loro falso studio ha ostacolato sopra tutti gli altri, soprattutto in casi reali l'uso di questo farmaco, adoperato per creare una politica criminale che ha portato all'uccisione di decine di migliaia di persone innocenti .



Lo studio di Lancet su Clorochina e Covid-19 è una fake news...


WASHINGTON, DC - La società americana al centro di una controversia sullo studio dell'effetto dell'idrossiclorochina sui pazienti con Covid-19 ha solo una manciata di dipendenti che hanno una formazione scientifica scarsa o nulla, secondo un'indagine del quotidiano britannico The Guardian .

Il giornale afferma che le sue indagini sulla "piccola" società americana Surgisphere hanno rivelato che nella manciata di dipendenti dell'azienda include uno scrittore di fantascienza e un modello di contenuti per adulti (cioè porno).

La società con sede a Chicago possiede il discutibile database che è stato utilizzato negli studi pubblicati su The Lancet e anche sul New England Journal of Medicine, le due riviste mediche più citate al mondo.

Lo studio ha collegato l'uso dell'idrossiclorochina per i pazienti Covid-19 ad un aumento dei rischi cardiaci, spingendo l'Organizzazione Mondiale della Sanità a interrompere il suo utilizzo in uno studio globale chiamato Solidarity.

L'amministratore delegato di Surgisphere, Sapan Desai, ha smentito le accuse sui difetti nei dati che la sua azienda aveva elaborato da 90.000 pazienti in 671 ospedali in tutto il mondo.

"Continua a esserci un fondamentale fraintendimento su cosa sia il nostro sistema e su come funziona", ha dichiarato Desai al quotidiano, sottolineando che The Guardian aveva stabilito "connessioni non correlate" e incorporato inesattezze con una chiara propensione al tentativo di screditare l'azienda e il suo lavoro.
L'OMS ha ripreso l'uso di HCQ (l'idrossiclorochina) dopo che The Lancet, che ha pubblicato uno studio basato sui dati forniti da Surgisphere, e ha dichiarato che stava rivedendo i dati e i metodi dello studio che erano stati criticati da moltissimi esperti.
Esprimiamo preoccupazione nell'avvisare i lettori che gravi questioni scientifiche sono state portate alla nostra attenzione. Aggiorneremo questo avviso non appena avremo ulteriori informazioni ", ha dichiarato una dichiarazione rilasciata da The Lancet mercoledì.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2020/06/loms-ammette-che-ha-usato-il-falso.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali
Grazie al nostro Sa Defenza Channel su Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!