mercoledì 5 dicembre 2018

Aereo ionico ispirato a Star Trek può scivolare SILENZIOSAMENTE nel cielo
Sa Defenza 


Un modello 3D dell'aereo © MIT

Non usa alcuna parte in movimento e scivola silenziosamente nell'aria, un nuovo prototipo di aereo potrebbe significare un futuro rivoluzionario, pulito e silenzioso per l'aviazione.

Da quando i fratelli Wright hanno preso il volo oltre un secolo fa, ogni aereo si è basato su eliche o turbine alimentate da rumorosi motori a combustione. Ora, gli scienziati del Massachusetts Institute of Technology hanno testato il primo aereo senza parti mobili in assoluto.



Quello che potrebbe sembrare un sosia di Star Wars, usa il "vento ionico" per muoversi attraverso l'aria. Mettendo il più semplicemente possibile, fili sotto la parte anteriore delle ali del velivolo producono una nube di molecole d'aria ionizzata caricate positivamente, che sono attratte da fili caricati negativamente sul retro dell'aeroplano. Mentre l'aria passa a questi fili, gli ioni si scontrano con altre molecole d'aria, creando abbastanza spinta per far avanzare l'aereo.


Se tutto sembra un po fantascientifico, è perché in realtà lo è. Il ricercatore Steven Barrett ha detto che l'idea gli è venuta dal guardare "Star Trek" da bambino.


"Questo mi ha fatto pensare che, nel futuro a lungo termine, gli aerei non dovrebbero avere eliche e turbine", ha detto Barrett a MIT News. "Dovrebbero essere più simili alle navette di" Star Trek ", che hanno solo un bagliore blu e scivolano silenziosamente."

Sebbene l'aereo di Barrett possa sembrare che abbia portato la tecnologia di una galassia molto, molto lontano nel Massachusetts, ha i suoi limiti. L'aereo del team del MIT pesa solo due chili, e dipende ancora da una pila di batterie ai polimeri di litio per fornire i 40.000 volt necessari a volare. Andando avanti, la prossima sfida del team è migliorare l'efficienza del loro design, producendo più vento ionico con una tensione inferiore. Le tecnologie ioniche sono state a lungo un punto fermo dei film di fantascienza. Nell'universo di Star Wars, il caccia TIE imperiale - che presenta alcune somiglianze con l'aereo del MIT - è così chiamato per il suo sistema di propulsione a Ioni Gemelli.


"Ci è voluto molto tempo per arrivare a questo punto", ha detto. "Passare dal principio di base a qualcosa che in realtà vola è stato un lungo viaggio per caratterizzare la fisica, quindi inventare il progetto e farlo funzionare. Ora le possibilità per questo tipo di sistema di propulsione sono fattibili ".

Barret immagina che la sua tecnologia venga utilizzata per potenziare i droni più silenziosi nel prossimo futuro, e che sia abbinata ai sistemi di propulsione convenzionali per creare aerei passeggeri ibridi più efficienti in termini di consumo di carburante oltre a questo.

Barrett e il suo team potrebbero aver fatto volato il primo aereo a ioni, ma il lavoro sulla tecnologia è in corso da anni. La NASA ha lavorato sui motori a ioni sin dagli anni '50 e ne utilizza i motori per alimentare satelliti e sonde, poiché la bassa potenza erogata dai motori può facilmente spingere questi veicoli attraverso l'ambiente a gravità zero dello spazio profondo.
*****
https://sadefenza.blogspot.com/2018/12/aereo-ionico-ispirato-star-trek-puo.html

Grazie al nostro canale Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli  ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM
Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!