lunedì 22 giugno 2020

Il Coronavirus Amplierà La Spaccatura Tra Stati Uniti Ed Europa?

Sa Defenza 



Durante il vertice internazionale online "100 giorni con COVID-19: lezioni da apprendere" tenutosi dal 15 al 19 giugno, importanti esperti e politici di oltre 20 paesi hanno discusso dei cambiamenti imprevisti che si sono verificati negli ultimi mesi in tutto il mondo politica ed economia.

Proprio come la pandemia di coronavirus ha dominato i titoli internazionali, ha anche esacerbato le gravi differenze già esistenti tra gli Stati Uniti e l'Europa.

Durante il vertice online, Michael Schumann, presidente dell'Associazione federale per lo sviluppo economico e il commercio internazionale della Germania) ha dichiarato che “la Germania dovrebbe abbandonare il dominio degli Stati Uniti e concentrarsi sui propri interessi. Dovremmo rivolgerci a Cina e Africa, India e, naturalmente, Russia. Dobbiamo finalmente assumerci la piena responsabilità del nostro destino. "

Un altro esperto tedesco, Stefan K. Ossenkopp (giornalista, blogger e scienziato) ha sottolineato che "l'Europa deve sbarazzarsi non solo di COVID-19, ma anche di un virus geopolitico e ideologico che induce gli europei a pensare di aver bisogno di un solo partner strategico - gli Stati Uniti." Ha osservato che l'élite liberale e i rappresentanti del complesso militare-industriale USA stanno intenzionalmente denigrando Cina e Russia, spingendo così l'Occidente verso uno scontro con loro.

Un altro partecipante tedesco, Mirjam Zwingli, ritiene che la pace e la stabilità a lungo termine siano possibili solo attraverso la cooperazione con la Russia. Tuttavia, l'Occidente sta deliberatamente demonizzando la Federazione Russa mentre cerca di creare l'immagine di un nemico comune e giustificare le spese di difesa.

Gli esperti hanno anche affermato che, nonostante la continua lotta contro COVID-19, le sanzioni statunitensi senza precedenti progettate per contrastare la costruzione del gasdotto Nord Stream 2 e che incidono direttamente sugli interessi delle grandi società europee che lavorano in questo campo e di milioni di persone ordinarie cittadini dell'Unione europea, in qualche modo non sono riusciti a ottenere sufficiente attenzione pubblica.

Tuttavia, circa il 18 percento del consumo di gas naturale in Europa proviene dalla Federazione Russa e le nuove misure restrittive di Washington mettono in discussione i miliardi di dollari investiti nel progetto da società private di molti paesi, principalmente Austria, Gran Bretagna, Germania, Paesi Bassi e Francia . Inoltre, dal punto di vista del diritto internazionale, l'azione degli Stati Uniti viola le leggi del libero mercato e i regolamenti dell'OMC.

La Russia, dalla quale gli americani presumibilmente proteggono l'Europa, ha un record impeccabile e di lunga data di lavoro nel mercato del gas e non ha mai abusato della sua posizione di principale fornitore di risorse energetiche.

Tuttavia, se gli Stati Uniti riusciranno a forzare il proprio gas naturale sull'Europa, potrebbero effettivamente trasformarlo in un forte strumento di pressione sugli europei.

Un'altra cosa importante su cui si sono concentrati i partecipanti alla discussione online è stata la instabile fiducia tra gli Stati Uniti e l'Europa, gravemente minata dalle rivelazioni dell'ex appaltatore della CIA Edward Snowden sulle intercettazioni su larga scala dei principali funzionari governativi dei principali paesi occidentali autorizzati dalla Casa Bianca.

Tutti stanno spiando tutti, tutti lo sanno e tutti lo capiscono. I tedeschi speravano che gli Stati Uniti li avrebbero protetti e così hanno smesso di sviluppare le proprie forze di sicurezza, si sono indeboliti e caduti in rovina. La Germania e la sua gente sono diventati dipendenti, ecco perché Berlino deve costruire la sua nuova architettura di sicurezza ", ha affermato Michael Schumann.

In aggiunta ai guai degli americani è stata una serie di grandi flop da parte delle loro agenzie spettrali, come l'esposizione di un "doppio agente" americano al Federal Intelligence Service (BND) tedesco che aveva venduto "decine di documenti e informazioni interne" a la CIA e il rapimento a Milano del predicatore egiziano Hassan Mustafa Osam Nasr da parte di agenti della CIA, un'operazione per la quale tutti e 25 i soggetti coinvolti nel rapimento furono processati in contumacia e condannati da un tribunale di Roma.

L'attività illegale degli Stati Uniti sul territorio dei paesi europei è diventata pubblica e ha suscitato serie preoccupazioni tra i loro leader politici che sono stati costretti a riconsiderare le procedure per la collaborazione dei loro servizi di sicurezza nazionale con gli alleati.

Sempre più persone all'interno della comunità di esperti europei tendono ora a credere che l'emergere della pandemia di coronavirus globale arriverà con cambiamenti significativi nel sistema globale delle relazioni politiche ed economiche internazionali. Ciò è dovuto principalmente alla continua violazione da parte di Washington delle norme stabilite sulla concorrenza nel mercato mondiale. Di conseguenza, il Vecchio Mondo sta perdendo la fiducia negli Stati Uniti. Nel frattempo, la posizione della Federazione Russa sulle questioni chiave rimane invariata mentre Mosca dimostra la sua disponibilità a impegnarsi in una cooperazione reciprocamente vantaggiosa ed equa.

*****
https://sadefenza.blogspot.com/2020/06/il-coronavirus-ampliera-la-spaccatura.html

Sa Defenza non effettua alcun controllo preventivo in relazione al contenuto, alla natura, alla veridicità e alla correttezza di materiali, dati e informazioni pubblicati, né delle opinioni che in essi vengono espresse. Nulla su questo sito è pensato e pubblicato per essere creduto acriticamente o essere accettato senza farsi domande e fare valutazioni personali
Grazie al nostro Sa Defenza Channel su Telegram potete rimanere aggiornati sulla pubblicazione di nuovi articoli ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!