martedì 30 gennaio 2018

Trump ignora l'avvertimento DOJ, notifica alle sessioni che vuole rilasciare il memo FISA

Tyler Durden 
Sa Defenza 

La scorsa settimana il presidente Trump ha rotto con il Dipartimento di Giustizia (DOJ) chiedendo il rilascio di un "memo FISA " di quattro pagine che riassumeva gli abusi diffusi dalla sorveglianza dell'FBI, dell'amministrazione Obama e del DOJ , riferisce il Washington Post .

Il desiderio del presidente è stato trasmesso al procuratore generale Jeff Sessions dal capo dello staff della Casa Bianca John Kelly lo scorso mercoledì - mettendo la Casa Bianca di Trump in disaccordo con il DOJ - che ha detto che rilasciando il memorandum classificato dai repubblicani del Congresso "straordinariamente pericoloso" senza permettere al Dipartimento di Giustizia di rivedere prima la nota con i dettagli del proprio comportamento criminale durante e dopo le elezioni presidenziali del 2016.

La decisione di rilasciare il promemoria dipende in ultima analisi dal congresso.




In qualche modo WaPo sapeva che Kelly e Sessions hanno parlato due volte lo scorso mercoledì - una volta di persona durante una "riunione pomeridiana di piccoli gruppi" e di nuovo quella notte al telefono.
Trump "è incline a farlo pubblicare solo perché farà luce", ha detto un alto funzionario dell'amministrazione che stava parlando sulla condizione di anonimato nel raccontare conversazioni private. " Apparentemente tutte le voci  faranno luce, aiuteranno gli investigatori a tirare le conclusioni ".
Il memo, scritto da membri dello staff del presidente della commissione di intelligence della Camera, Devin Nunes (R-CA), è stato reso disponibile a tutti i membri del Congresso da metà gennaio con la visione in una camera di sicurezza. I legislatori che hanno visto il documento hanno chiesto la sua liberazione per conoscenza  pubblica, poiché si dice che contenga rivelazioni "strabilianti" su estesi abusi di potere e collusione altamente illegale tra l'amministrazione Obama, l'FBI, il DOJ e la campagna della Clinton contro Donald Trump e la sua squadra durante e dopo le elezioni presidenziali del 2016.
"Ho letto il memo," tweet Rep. Steve King (R-IA), aggiungendo " "La realtà nauseante si è instaurata. Ho perso la speranza che ci sia una spiegazione innocente per le informazioni da far vedere al pubblico. Ho detto per tanto tempo che è peggio di Watergate : #neverTrump e #alwaysHillary. #releasethememo. "
" È così allarmante che il popolo americano deve vederlo " , ha detto a Fox News Jim Jordan . " È preoccupante,  scioccante ", ha detto il portavoce della North Carolina, Mark Meadows. " Una parte di me desidera non averlo mai letto perché non voglio credere che questo genere di cose possano accadere in questo paese che io chiamo casa e amo così tanto " .

Immediately & ALL relevant material sourced in it. Every American needs to know the truth! We wouldn't be revealing any sources & methods that we shouldn't; only feds' reliance on bad sources & methods.

Nel frattempo, The Washington Post insinua che  Trump desideri  rilasciare il memo come un altro esempio di " annoso tentativo del Presidente di plasmare e influenzare un'indagine che è fondamentalmente fuori dal suo controllo", indicando che avrebbe voluto licenziare un consulente speciale Robert Mueller III la scorsa estate (ma che Trump nega). WaPo sottolinea anche le denunce di Trump del vice procuratore generale Rod Rosenstein per non aver supervisionato adeguatamente l'indagine su Mueller, e i presunti commenti del Presidente all'ex direttore dell'FBI James Comey che esigeva lealtà chiedendogli di interrompere le indagini sull'ex consigliere della sicurezza nazionale Michael Flynn,  licenziato per ingannare il vicepresidente Mice Pence sui suoi contatti con i russi.

In altre parole, Trump ha resistito a un'indagine ancora in corso che deve ancora dimostrare una collusione, che ha sperimentato una significativa espansione della missione sulle finanze personali del team di Trump - e The Washington Post  sta facendo girare la voce che Trump stia interferendo ancora una volta con un'indagine .

Così ora il Presidente sta chiedendo il rilascio del memo FISA di quattro pagine, che a quanto si dice metterà fine alle indagini sulla Russia, mentre potrebbe preparare il terreno per il perseguimento penale di coloro che sono coinvolti nel tentativo di incastrare Trump.

Detto questo, l'articolo del Washington Post non sembra essere nient'altro che un esercizio una perla che si aggrappa alle richieste di lealtà di Trump - come osserva il giornale nulla appare, che il Presidente, abbia fatto da poterlo condurre ad essere accusato di un atto criminale.
Per provare l'ostruzione della giustizia, Mueller avrebbe dovuto dimostrare che Trump non solo agiva per far naufragare le indagini, ma che lo faceva con una motivazione  corrotta,  ovvero ,  per nascondere i suoi misfatti . Gli esperti legali sono divisi sulla questione se la Costituzione consente al Presidente di essere incriminato mentre è in carica. Di conseguenza, Mueller potrebbe cercare di delineare le sue scoperte sulle azioni di Trump in uno scritto piuttosto che portarle in tribunale con accuse penali . Probabilmente ricadrà su Rosenstein decidere se presentare il rapporto al Congresso, che ha il potere di aprire un procedimento di impeachment. 
Mentre Trump affronta un aumento delle richieste su tutto, dalla sua direttiva di giugno al licenziamento di Mueller mentre di recente si cruciava di Rosenstein, la Casa Bianca in gran parte taceva. In risposta a diverse domande specifiche, il portavoce della Casa Bianca  Hogan Gidley ha esposto una dichiarazione scritta e altre le ha indirizzate. - WaPo
"Il presidente è stato chiaro, sia pubblicamente che in privato, e vuole una trasparenza assoluta in tutto questo processo", ha detto Gidley nella dichiarazione. "Sulla base di numerose notizie, i funzionari di spicco dell'FBI si sono impegnati in una condotta che mostra pregiudizi nei confronti del presidente Trump e pregiudizi per Hillary Clinton.  Il presidente ha ripetutamente affermato per mesi che non c'è alcun motivo per la cessazione del consiglio speciale".

Quindi i futuri leader del mondo libero prendano atto; non gli è permesso esprimere insoddisfazione quando un'agenzia federale presumibilmente collusa con la precedente amministrazione e un candidato dell'istituzione per derubare un'elezione usando prove non verificate su funzionari russi; è anche disapprovato fare la caccia alle streghe lanciata da tribunali illegali per spingere una falsa notizia.

Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!