venerdì 7 aprile 2017

Dietro l'attacco con armi chimiche In Siria c'è George Soros

Sean Adl-Tabatabai 
yournewswire.com/





Il miliardario elitario George Soros  è dietro l'ultimo attacco con armi chimiche in Siria che ha lasciato 70 civili morti e innumerevoli altri feriti.


I caschi bianchi, un gruppo affiliato di al-Qaeda finanziato sia da Soros e il governo del Regno Unito, in uno scenario di attacco nella città di Khan Shaykhun, ha subito accusato il regime di Assad per il devastante false flag .

Appena 24 ore prima dell'attacco, Orient TV ha annunciato, “ Domani lanciamo una campagna mediatica per coprire gli attacchi aerei su Hama nella campagna con l'uso di armi chimiche contro i civili .” Questo dimostra che la stazione tv aveva chiaramente anticipato che un attacco sarebbe stato messo in scena dai ribelli.

Infowars.com riferisce:

I caschi bianchi hanno filmato gran parte delle riprese rilasciate sull'attacco chimico. E' anche noto che loro hanno girato video in passato la messa in scena  di finti “salvataggi” . Tuttavia, questa volta sembra che i bambini siano stati effettivamente uccisi nella realizzazione di questa “campagna mediatica”.

Diversi bambini appaiono nei video soffocati da una sostanza chimica sconosciuta, mentre altri sembrano avere lesioni alla testa inspiegabili. E' noto che 250 persone sono state rapite da Al-Qaeda la scorsa settimana nella vicina città di Hama, che corrisponde , stranamente, allo stesso numero di persone conteggiate tra i civili feriti e uccisi.

In un'altra “coincidenza”, un medico britannico pakistano , al momento dell'attacco rilasciava interviste, invece di aiutare i feriti con le maschere antigas che sono stati colpiti, le immagini sono state ricevute da un'organizzazione britannica tre giorni prima dell'attacco.


Il medico, Shajul Islam, è stato usato come fonte dai media statunitensi e britannici, nonostante fosse accusato di terrorismo per il rapimento e la tortura di due giornalisti britannici in Siria, e nonostante sia stato radiato dal registro medico. L'organizzazione responsabile per l'invio di apparecchiature a questo "medico"  è sotto accusa per l'utilizzo delle donazioni destinate ai rifugiati.



In un altro evento sospetto, i Caschi Bianchi che operano vicino all'area dell'attacco con sarin hanno ricevuto protezioni adatte con respiratore un mese prima dell'attacco, nonostante il governo siriano non possieda più sarin.

I ribelli di al-Qaeda-collegati hanno sostenuto che la sostanza chimica  utilizzata da parte del governo siriano è gas sarin; tuttavia, l'OPCW ha confermato che la Siria non ha più armi chimiche e che ha completamente smantellato le sue scorte nel 2013.

Al contrario, i ribelli hanno deciso di non eliminare le armi chimiche a loro disposizione.

Secondo pluripremiato giornalista Seymour Hersch, i rapporti di intelligence indicano che i ribelli hanno contrabbandato armi chimiche dalla Libia attraverso la Turchia con l'approvazione di Hillary Clinton.

Nel 2013, i cosiddetti ribelli moderati avevano girato video che mostrano come uccidevano dei conigli con il gas, minacciando di uccidere le minoranze religiose. E' anche noto che ISIS è in possesso di armi chimiche, rammentate gli attacchi condotti contro le forze siriane a Deir Ezzor.

Tuttavia l'arma , sarin avrebbe ucciso o almeno ferito i primi soccorritori non protetti. Il Sarin può essere assorbito attraverso la pelle e richiede una tuta completa che copra tutto il corpo; tuttavia, i Caschi Bianchi indossano solo maschere e senza guanti mentre gestivano le vittime esposte. Altri nella zona non sembrano aver indossato la maschera eppure non ne sono influenzati.



Il gas sarin è un'arma di distruzione di massa (WMD) in grado di uccidere migliaia di persone. Se il sarin è stato effettivamente utilizzato, deve essere stata una forma debole, non certo un'arma.

Non sorprende che i media mainstream e i politici neo-con sono stati rapidi a rigurgitare la versione degli eventi legata ai ribelli, di al-Qaeda, prima che qualsiasi indagine avesse avuto luogo .

Il presidente israeliano Benjamin Netanyahu si è affrettato a gettare la colpa sul governo siriano, come ha fatto Amnesty International. La Francia ha chiesto una riunione del Consiglio di sicurezza per l'incidente.

Federica Mogherini, la Rappresentante italiana dell'Unione europea (UE), ha accusato Assad mentre l'inviato britannico presso le Nazioni Unite, Matthew Rycroft, ha accusato la Russia e la Siria.

In risposta alle accuse, i militari siriani e il Ministero della Difesa russo hanno negato qualsiasi coinvolgimento nell'attacco.

Governi della NATO sono infelici delle recenti dichiarazioni dell'amministrazione Trump  che non  vede più come una priorità il cambio di regime in Siria . In risposta a questo, il primo ministro britannico Theresa May ha fatto una dichiarazione, che la Bretagna, era ancora pienamente impegnata a un cambio di regime in Siria. Il Regno Unito e la Francia possono aver visto l'attacco chimico nello scenario come l'opportunità per spingere Trump in guerra con la Siria.

L'attacco chimico è avvenuto allo stesso tempo con un altro attacco mediatico contro il governo siriano, il quale ha affermato che gli ospedali siriani erano in realtà luoghi segreti di tortura dei “macelli”.

L'ultimo attacco chimico false flag si è verificato nel 2013, quando l'esercito siriano è stato accusato di usare l'ADM lo stesso giorno il governo siriano aveva invitato gli ispettori di armi chimiche a Damasco, e ha provocato la rinuncia  della Siria alle sue armi chimiche.

I neocon nel prossimo futuro potrebbero accusare la Siria di non riuscire a rinunciare a tutte le armi chimiche, nonostante le assicurazioni date da parte del OPCW. Questo è quello che è successo in Iraq, nel 2003, ed è stato invaso nonostante non avessero le armi chimiche nel 1990.

Nessuno può mette in dubbio il governo siriano , che potrebbe usare un'arma che non ha, né quale motivo si potrebbe eventualmente usare contro.

Per il momento però, la narrazione spinta dai neocon è “Trump dovrebbe fare quello che Obama non è riuscito a fare, bombardare la Siria al posto di al-Qaeda” e sembra che questa narrazione stia vincendo.


Reazioni:

0 commenti:

Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!